45.152.979
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

BCE: CIASCUNA BANCA CENTRALE COMPRI TITOLI DI STATO DELLA SUA NAZIONE! PREPARATIVI PER LA FINE DELL'EURO (ALTRO CHE QE!)

venerdì 9 gennaio 2015

Giornata difficilissima per le Borse europee, oggi, che, nei minuti finali della seduta annullano tutti i vantaggi del giorno precedente Piazza Affari chiude in calo del 3,27%. Francoforte cede l'1,92%, Londra arretra dell'1,05% e Parigi dell'1,9%. In controtendenza Atene, che oggi ha chiuso in rialzo del 2,35%. A mettere i listini di cattivo umore i listini sono state le notizia rimbalzate dalla Bce. Secondo le indiscrezioni rimbalzate a margine del consiglio direttivo della Bce pare che il falco tedesco Jens Weidmann e i suoi alleati lo costringeranno Draghi a utilizzare un bazooka in miniatura.

Un'arma di potenza ridotta che non sara' sufficiente a tirare l'euro fuori dai grossi guai in cui si trova. I tecnici della Bce, secondo le voci, hanno elaborato un piano di stimolo monetario di soli da 500 miliardi. Il consiglio direttivo ha gia' affrontato la questione e c'era piu' consenso che in passato rispetto alla necessita' di avviare il piano di acquisto di titoli.

Tuttavia l'operazione, oltre a essere limitata nella quantita', lo sara' anche nella sua ampiezza. La misura riguarderebbe i titoli di Stato con un rating non inferiore BBB-. Un livello che includerebbe quindi anche le emissioni dell'Italia, ma escluderebbe quelli della Grecia.Scelta inevitabile visto che se dovesse vincere le elezioni Syriza chiedera' di tagliare il valore dei suoi debiti in mano alle istituzioni pubbliche. La notizia e' stata accolta male dai mercati secondo i quali, a questo punto Atene e' daconsiderare fuori dall'euro. 

Ad aggiungere le preoccupazioni c'e' un altro elemento.

Gli acquisti diretti da parte della Bce sarebbero solo parziali. Il grosso dell'operazione verrebbe messa a carico delle singole banche centrali. Vuol dire che la Banca d'Italia interverrebbe solo sui titoli italiani, la Bundesbank si occuperebbe di quelli tedeschi e via elencando. La distinzione ha solo un significato tecnico. In realta' ha un contenuto fortemente politico. E' la conferma che la solidarieta' europea e' da considerarsi ad alto rischio, anzi non c'è più.

Ciascuno Stato dovrebbe occuparsi dei propri titoli.

Da qui a riconoscere la sostanziale nazionalizzazione del debito il passo sarebbe breve. Se cosi' stanno le cose, ragionano i mercati, a che cosa serve la Bce? A confermare i dubbi ha contribuito la stessa banca centrale. I collaboratori di Draghi hanno avvertito gli analisti che la banca centrale europea non puo' risolvere tutti i problemi. Il 2015 non e' dunque privo di rischi: politici, legati alla scarsa crescita e finanziari per l'eventuale fallimento delle misure di sostegno monetario. Per l'euro si annunciano giornate molto difficili: Draghi e' ormai considerato l'unico scudo della moneta unica. Se la sua missione dovesse essere un insuccesso il futuro diventerebbe molto cupo. Tanto piu' che dal fronte dell'economia reale arrivano nuove notizie negative.

In Germania e' calata a sorpresa la produzione industriale che ha segnato un -0,1% a novembre su ottobre contro il +0,3% stimato dagli analisti: su base annua la contrazione e' dello 0,5%. In discesa anche l'attivo della bilancia commerciale sceso a 17,7 miliardi. In Francia, invece, il deficit della bilancia commerciale si e' leggermente ridotto a novembre, a 3,2 miliardi di euro contro i 4,3 miliardi (cifra rivista) in ottobre. Da segnalare anche il peggioramento dei conti pubblici. In Italia che nel terzo trimestre il deficit e' salito. In Gran Bretagna, produzione industriale di novembre ha registrato il +0,1% mensile e +1,1% annuo, ma il Regno Unito non ha l'euro, per sua scelta e fortuna.

Redazione Milano.


BCE: CIASCUNA BANCA CENTRALE COMPRI TITOLI DI STATO DELLA SUA NAZIONE! PREPARATIVI PER LA FINE DELL'EURO (ALTRO CHE QE!)




 
Gli ultimi articoli sull'argomento
L'ECONOMIST: ''L'ITALIA E' IL PAESE CHE POTREBBE ABBATTERE LA UE NEL 2018, QUANDO LA BCE FINIRA' L'ACQUISTO DI BTP E BOT''

L'ECONOMIST: ''L'ITALIA E' IL PAESE CHE POTREBBE ABBATTERE LA UE NEL 2018, QUANDO LA BCE FINIRA'

venerdì 24 marzo 2017
LONDRA - "L'Unione Europea - osserva il settimanale britannico "The Economist" nella rubrica Charlemagne, dedicata agli affari europei - puo' anche essere una costruzione franco-tedesca, ma quando il
Continua
 
CLAMOROSO / EMERGONO LE PROVE: OBAMA HA DAVVERO DATO ORDINE DI SPIARE LO STAFF DI TRUMP IN CAMPAGNA ELETTORALE

CLAMOROSO / EMERGONO LE PROVE: OBAMA HA DAVVERO DATO ORDINE DI SPIARE LO STAFF DI TRUMP IN CAMPAGNA

giovedì 23 marzo 2017
WASHINGTON - Le agenzie di intelligence statunitensi hanno davvero intercettato figure della campagna elettorale di Donald Trump e del suo team di transizione presidenziale. Lo ha dichiarato ieri,
Continua
SPETTACOLARE BOOM ECONOMICO DELL'UNGHERIA DI ORBAN: PIL +4% DISOCCUPAZIONE AL 4,3%, STIPENDI +10% INVESTIMENTI +16%

SPETTACOLARE BOOM ECONOMICO DELL'UNGHERIA DI ORBAN: PIL +4% DISOCCUPAZIONE AL 4,3%, STIPENDI +10%

giovedì 23 marzo 2017
BUDAPEST - L'economia ungherese e' destinata a crescere a un tasso superiore al 4 per cento nel 2017 grazie a una crescita degli investimenti e dei consumi superiore di molto alla media
Continua
 
L'EUROPARLAMENTO DECIDE DI AUMENTARE A 1,9 MILIARDI LA SPESA DEL PROPRIO BILANCIO (E LO HA FATTO IN SEGRETO)

L'EUROPARLAMENTO DECIDE DI AUMENTARE A 1,9 MILIARDI LA SPESA DEL PROPRIO BILANCIO (E LO HA FATTO IN

mercoledì 22 marzo 2017
LONDRA - Il parlamento europeo da sempre e' sotto accusa per il fatto che spreca i soldi dei contribuenti dei Paesi che malauguratamente hanno aderito alla Ue, tuttavia se qualcuno pensa che adesso
Continua
ALESSANDRO PROFUMO (APPENA NOMINATO AL VERTICE DI FINMECCANICA DA GENTILONI-PADOAN) E' FINITO SOTTO PROCESSO PER USURA!

ALESSANDRO PROFUMO (APPENA NOMINATO AL VERTICE DI FINMECCANICA DA GENTILONI-PADOAN) E' FINITO SOTTO

mercoledì 22 marzo 2017
Alessandro Profumo finisce sotto processo per usura bancaria, reato molto grave. Il gup del Tribunale di Lagonegro, in provincia di Potenza, ha rinviato a giudizio l'ex presidente di Mps insieme a
Continua
 
ECCO VENTI OTTIME RAGIONI - PRESENTATE DAL POLO SOVRANISTA - PER LASCIARE LA UE CHE STA DEVASTANDO L'ITALIA. (LEGGERE)

ECCO VENTI OTTIME RAGIONI - PRESENTATE DAL POLO SOVRANISTA - PER LASCIARE LA UE CHE STA DEVASTANDO

lunedì 20 marzo 2017
ROMA - Dire NO alla Ue non basta, va spiegato chiaramente, perchè non è un "atto di fede politica", è la precisa constatazione che la Ue è una minaccia gravissima al
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
FINANCIAL TIMES: ECCO LA PARABOLA DISCENDENTE DELL'EURO, DAI PICCHI DI 1,60 SUL DOLLARO AL PRECIPIZIO DI OGGI: 1,17

FINANCIAL TIMES: ECCO LA PARABOLA DISCENDENTE DELL'EURO, DAI PICCHI DI 1,60 SUL DOLLARO AL
Continua

 
PER CAPIRE / ECCO COME LE BANCHE CREANO DENARO DAL NULLA - IL GRANDE INGANNO DELLA ''MONETA ELETTRONICA'' (MARCO SABA)

PER CAPIRE / ECCO COME LE BANCHE CREANO DENARO DAL NULLA - IL GRANDE INGANNO DELLA ''MONETA
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!