74.242.915
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

BCE: CIASCUNA BANCA CENTRALE COMPRI TITOLI DI STATO DELLA SUA NAZIONE! PREPARATIVI PER LA FINE DELL'EURO (ALTRO CHE QE!)

venerdì 9 gennaio 2015

Giornata difficilissima per le Borse europee, oggi, che, nei minuti finali della seduta annullano tutti i vantaggi del giorno precedente Piazza Affari chiude in calo del 3,27%. Francoforte cede l'1,92%, Londra arretra dell'1,05% e Parigi dell'1,9%. In controtendenza Atene, che oggi ha chiuso in rialzo del 2,35%. A mettere i listini di cattivo umore i listini sono state le notizia rimbalzate dalla Bce. Secondo le indiscrezioni rimbalzate a margine del consiglio direttivo della Bce pare che il falco tedesco Jens Weidmann e i suoi alleati lo costringeranno Draghi a utilizzare un bazooka in miniatura.

Un'arma di potenza ridotta che non sara' sufficiente a tirare l'euro fuori dai grossi guai in cui si trova. I tecnici della Bce, secondo le voci, hanno elaborato un piano di stimolo monetario di soli da 500 miliardi. Il consiglio direttivo ha gia' affrontato la questione e c'era piu' consenso che in passato rispetto alla necessita' di avviare il piano di acquisto di titoli.

Tuttavia l'operazione, oltre a essere limitata nella quantita', lo sara' anche nella sua ampiezza. La misura riguarderebbe i titoli di Stato con un rating non inferiore BBB-. Un livello che includerebbe quindi anche le emissioni dell'Italia, ma escluderebbe quelli della Grecia.Scelta inevitabile visto che se dovesse vincere le elezioni Syriza chiedera' di tagliare il valore dei suoi debiti in mano alle istituzioni pubbliche. La notizia e' stata accolta male dai mercati secondo i quali, a questo punto Atene e' daconsiderare fuori dall'euro. 

Ad aggiungere le preoccupazioni c'e' un altro elemento.

Gli acquisti diretti da parte della Bce sarebbero solo parziali. Il grosso dell'operazione verrebbe messa a carico delle singole banche centrali. Vuol dire che la Banca d'Italia interverrebbe solo sui titoli italiani, la Bundesbank si occuperebbe di quelli tedeschi e via elencando. La distinzione ha solo un significato tecnico. In realta' ha un contenuto fortemente politico. E' la conferma che la solidarieta' europea e' da considerarsi ad alto rischio, anzi non c'è più.

Ciascuno Stato dovrebbe occuparsi dei propri titoli.

Da qui a riconoscere la sostanziale nazionalizzazione del debito il passo sarebbe breve. Se cosi' stanno le cose, ragionano i mercati, a che cosa serve la Bce? A confermare i dubbi ha contribuito la stessa banca centrale. I collaboratori di Draghi hanno avvertito gli analisti che la banca centrale europea non puo' risolvere tutti i problemi. Il 2015 non e' dunque privo di rischi: politici, legati alla scarsa crescita e finanziari per l'eventuale fallimento delle misure di sostegno monetario. Per l'euro si annunciano giornate molto difficili: Draghi e' ormai considerato l'unico scudo della moneta unica. Se la sua missione dovesse essere un insuccesso il futuro diventerebbe molto cupo. Tanto piu' che dal fronte dell'economia reale arrivano nuove notizie negative.

In Germania e' calata a sorpresa la produzione industriale che ha segnato un -0,1% a novembre su ottobre contro il +0,3% stimato dagli analisti: su base annua la contrazione e' dello 0,5%. In discesa anche l'attivo della bilancia commerciale sceso a 17,7 miliardi. In Francia, invece, il deficit della bilancia commerciale si e' leggermente ridotto a novembre, a 3,2 miliardi di euro contro i 4,3 miliardi (cifra rivista) in ottobre. Da segnalare anche il peggioramento dei conti pubblici. In Italia che nel terzo trimestre il deficit e' salito. In Gran Bretagna, produzione industriale di novembre ha registrato il +0,1% mensile e +1,1% annuo, ma il Regno Unito non ha l'euro, per sua scelta e fortuna.

Redazione Milano.


BCE: CIASCUNA BANCA CENTRALE COMPRI TITOLI DI STATO DELLA SUA NAZIONE! PREPARATIVI PER LA FINE DELL'EURO (ALTRO CHE QE!)




 
Gli ultimi articoli sull'argomento
UN VELISTA ITALIANO ''PRIGIONIERO'' DENTRO L'EPICENTRO DELL'EPIDEMIA DI CORONAVIRUS RACCONTA L'INFERNO CHE HA ATTORNO

UN VELISTA ITALIANO ''PRIGIONIERO'' DENTRO L'EPICENTRO DELL'EPIDEMIA DI CORONAVIRUS RACCONTA

martedì 18 febbraio 2020
Il racconto di un "prigioniero" italiano che ri trova dentro l'epicentro dell'epidemia di coronavirus Uscite di sicurezza dell'hotel sbarrate con catena e lucchetto e ingresso unico, mascherina
Continua
 
LA SITUAZIONE DELLA CINA E' MOLTO PIU' GRAVE DI QUANTO VENGA RACCONTATO DAI MEDIA IL VIRUS STA UCCIDENDO L'ECONOMIA

LA SITUAZIONE DELLA CINA E' MOLTO PIU' GRAVE DI QUANTO VENGA RACCONTATO DAI MEDIA IL VIRUS STA

martedì 18 febbraio 2020
L'epidemia causata dal nuovo ceppo di coronavirus Covid-19, originata nella Cina centrale e poi diffusasi a livello internazionale, ha posto la diplomazia di Pechino in una situazione di stress senza
Continua
INCHIESTA / L'ALTRA FACCIA DELL'EPIDEMIA DI CORONAVIRUS: IL TRACOLLO DELL'ECONOMIA A LIVELLO PLANETARIO

INCHIESTA / L'ALTRA FACCIA DELL'EPIDEMIA DI CORONAVIRUS: IL TRACOLLO DELL'ECONOMIA A LIVELLO

mercoledì 29 gennaio 2020
La Cina e la comunita' internazionale osservano con crescente preoccupazione le ricadute della propagazione del nuovo ceppo di coronavirus sull'economia del paese asiatico, che potrebbe rallentare
Continua
 
''LE NUOVE FORME DELL'ANTISEMITISMO'' CONVEGNO ORGANIZZATO DALLA LEGA. SALVINI: CHI VUOLE CANCELLARE ISRAELE E' ANTISEMITA

''LE NUOVE FORME DELL'ANTISEMITISMO'' CONVEGNO ORGANIZZATO DALLA LEGA. SALVINI: CHI VUOLE

giovedì 16 gennaio 2020
A dieci giorni dalla ricorrenza del Giorno della Memoria in omaggio alle vittime dell'Olocausto, la Lega ha organizzato a Roma il convegno 'Le nuove forme dell'antisemitismo'. A Palazzo Giustiniani,
Continua
UE VORREBBE INCASSARE DIRETTAMENTE UNA PLASTIC TAX PAGATA DA TUTTI I CITTADINI PER COPRIRE IL BUCO-BREXIT DI 15 MLD/ANNO

UE VORREBBE INCASSARE DIRETTAMENTE UNA PLASTIC TAX PAGATA DA TUTTI I CITTADINI PER COPRIRE IL

lunedì 13 gennaio 2020
LONDRA - Pochi giorni fa, il parlamento britannico ha approvato a larga maggioranza la legge che stabilisce che la Gran Bretagna lascera' definitivamente l'Unione Europea il 31 Gennaio del 2020. Al
Continua
 
CROAZIA ACCUSA LA UE DI NON FARE NULLA PER AIUTARE I GIOVANI A TROVARE LAVORO NELLE PROPRIE NAZIONI E FORMARE FAMIGLIE

CROAZIA ACCUSA LA UE DI NON FARE NULLA PER AIUTARE I GIOVANI A TROVARE LAVORO NELLE PROPRIE NAZIONI

martedì 7 gennaio 2020
LONDRA - Negli ultimi anni, in diversi Paesi e' aumentato il numero di coloro che sono contrari al libero movimento delle persone all'interno della UE in quanto questa politica ha visto le nazioni
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
FINANCIAL TIMES: ECCO LA PARABOLA DISCENDENTE DELL'EURO, DAI PICCHI DI 1,60 SUL DOLLARO AL PRECIPIZIO DI OGGI: 1,17

FINANCIAL TIMES: ECCO LA PARABOLA DISCENDENTE DELL'EURO, DAI PICCHI DI 1,60 SUL DOLLARO AL
Continua

 
PER CAPIRE / ECCO COME LE BANCHE CREANO DENARO DAL NULLA - IL GRANDE INGANNO DELLA ''MONETA ELETTRONICA'' (MARCO SABA)

PER CAPIRE / ECCO COME LE BANCHE CREANO DENARO DAL NULLA - IL GRANDE INGANNO DELLA ''MONETA
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!

PIRELLI: DUE DEI TRE STABILIMENTI IN CINA SONO CHIUSI, IL TERZO

19 febbraio - MILANO - L'impatto previsto del Coronavirus sui conti di Pirelli ''al
Continua

LA RUSSIA CHIUDE LE FRONTIERE AI CITTADINI CINESI, NON UNO ESCLUSO.

19 febbraio - PECHINO - ''Non e' un bando totale agli scambi tra persone dei due
Continua

BOLLETTINO DI GUERRA CORONAVIRUS: AD OGGI, 2004 MORTI E 74.000

19 febbraio - Sale a quota 2.004 il bilancio totale dei morti per malattia da nuovo
Continua

INCHIODATA DEL PIL DELLA CINA, FABBRICHE APERTE SONO SOLO IL

19 febbraio - La crescita del Pil in Cina potrebbe frenare a +3,5% nel primo
Continua

LA RUSSIA PREPARA UN PIANO PER RIDURRE DANNI DA BLOCCO FORNITURE

18 febbraio - MOSCA - La Russia sta preparando un piano d'azione per ridurre al minimo
Continua

ANCHE CHANEL CANCELLA LE SFILATE DEL PROSSIMO 21 MAGGIO A PECHINO

18 febbraio - Il CORONAVIRUS non risparmia l'industria della moda. Oltre a Prada, che
Continua

CORONAVIRUS: PRADA RINVIA A DATA DA DESTINARSI LE SFILATE IN

18 febbraio - Anche Prada, dopo la rinuncia di Chanel Metiers d'Art a sfilare a
Continua

GRANDI DIFFICOLTA' PER LE IMPRESE STRANIERE IN CINA: IMPIANTI FERMI

18 febbraio - PECHINO - Le imprese straniere stanno avendo grandi difficolta' nel far
Continua

STUDIO USA: 5.000.000 DI AZIENDE A RISCHIO NEL MONDO PER COLPA DEL

18 febbraio - Il coronavirus potrebbe avere un impatto sull'economia globale e
Continua

SALONE INTERNAZIONALE DELL'AUTO DI PECHINO RINVIATO A DATA DA

18 febbraio - PECHINO - Anche il Beijing auto show, il piu' grande evento dell'anno
Continua

INDICE ZEW PRECIPITA: LA GERMANIA VEDE NERISSIMO, CROLLO GLOBALE

18 febbraio - Brusco calo a febbraio dell'indice Zew, che è l'indice di fiducia delle
Continua

MEGA BOOM DELL'OCCUPAZIONE IN GRAN BRETAGNA GRAZIE ALLA BREXIT

18 febbraio - LONDRA - L'economia britannica ha creato posti di lavoro a un ritmo
Continua

542 MALATI DI CORONAVIRUS SULLA NAVE DA CROCIERA DIAMOND PRINCESS

18 febbraio - Altre 88 persone a bordo della nave da crociera Diamond Princess,
Continua

BENETTON PROVANO A VENDERE AUTOSTRADE PER L'ITALIA (CAUSE

17 febbraio - ''Fonti ben informate e vicine al dossier confermano che la famiglia
Continua

SECONDO IL PD, LA MAGGIORANZA VA ''STABILIZZATA'' ALLARGANDOLA

17 febbraio - ''Il ragionamento di Bettini, alias Zingaretti, secondo cui la
Continua

CINA: GOVERNO DECIDE CHE TUTTI I PEDAGGI NELL'INTERA RETE VIARIA

17 febbraio - PECHINO - Il governo cinese deve essersi reso conto che l'epidemia di
Continua

UN ITALIANO MALATO TRA I PASSEGGERI EVACUATI DALLA DIAMOND PRINCESS

17 febbraio - Un italiano che si trovava a bordo della Diamond Princess, la nave
Continua

EPIDEMIA CORONAVIRUS DILAGA SULLA NAVE DIAMOND PRINCESS: 454 MALATI

17 febbraio - TOKYO - I test hanno accertato altri 99 contagiati sulla nave da
Continua

SALVINI: VOGLIONO CANCELLARE I DECRETI SICUREZZA. PAZZESCO.

17 febbraio - ''Pazzesco. Con tutti i problemi che ci sono in Italia qual e' la loro
Continua

BMW CHIUDE TRE FABBRICHE IN CINA PER COLPA DEL CORONAVIRUS

30 gennaio - Bmw sta chiudendo tre delle sue fabbriche nella città cinese di
Continua
Precedenti »