57.576.015
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

L'IMU CHE STRONCHERA' DEFINITIVAMENTE L'ITALIA E' IN SCADENZA IL 17 GIUGNO. E NON E' PREVISTA LA SOSPENSIONE.

giovedì 9 maggio 2013

Milano - L'Imu vale in totale quasi 24 miliardi di gettito e che il 17 di giugno non è solo il giorno della "sospensione" totale della rata estiva per i contribuenti prima-casa. No, il 17 giugno 2013 è già in calendario come un'alba nera per moltissimi altri italiani. La lettura delle pagine 2 e 3 del Sole 24 Ore e degli articoli di Saverio Fossati e Gianni Trovati non lascia dubbi su questo punto.

Per i capannoni delle imprese (ma il discorso vale anche se in misura minore per negozi e uffici) che punteggiano in tutta Italia il nostro "sviluppo" che di questi tempi grami si chiama corsa per impedire il fallimento, e in generale per gli immobili strumentali alle attività delle aziende non c'è alcuna sospensione dell'Imu.

Bensì, sulla base di regole già in vigore, si profila una doppia stangata rispetto ai valori già molto alti pagati nel 2012.

Siamo al cospetto di un meccanismo infernale. E un solo caso basta a darne l'idea.

Un capannone di 2mila metri quadri nel milanese per il quale a giugno 2012 sono stati versati quasi 12.100 euro           (+ 82,4% rispetto alla vecchia Ici) pagherà il 17 giugno 2013 18.250 euro, con un aumento del 51,1% rispetto al 2012 e una super lievitazione del 175,6% nei confronti della vecchia Ici.

È una realtà volutamente "sconosciuta" all'opinione pubblica  di cui non si discute e che i confronti ideologici tra il centrodestra che vuole abolire l'Imu e il Pd che vuole lasciare questa tassa per chi ha più di un immobile, non affrontano, come se non fosse importante. Pazzesco.  

La politica, il Governo e il Parlamento per primi dovrebbero prenderne atto. Il prossimo 17 giugno per colpa di questa Imu sui fabbricati adibiti al lavoro, molti lavoratori perderanno il posto.

max parisi


L'IMU CHE STRONCHERA' DEFINITIVAMENTE L'ITALIA E' IN SCADENZA IL 17 GIUGNO. E NON E' PREVISTA LA SOSPENSIONE.




 
Articolo precedente  Articolo Successivo
I MARO' VENDUTI DA PASSERA (MINISTRO DI MONTI) AI CARNEFICI INDIANI PER ''SALVARE'' CONTRATTI COMMERCIALI. CHE SCHIFO.

I MARO' VENDUTI DA PASSERA (MINISTRO DI MONTI) AI CARNEFICI INDIANI PER ''SALVARE'' CONTRATTI
Continua

 
STATO ITALIANO ALLA CANNA DEL GAS: SORTEGGIATI GLI STIPENDI DEGLI INSEGNANTI! E CHI NON VINCE RESTA SENZA UN EURO.

STATO ITALIANO ALLA CANNA DEL GAS: SORTEGGIATI GLI STIPENDI DEGLI INSEGNANTI! E CHI NON VINCE RESTA
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!

CRESCE DEL 3,3% LA DISOCCUPAZIONE IN ITALIA NEL 2017 RISPETTO IL

22 febbraio - Crescita in Italia e ripresa dell'economia e del lavoro, magari grazie
Continua

INDICE IFO DELL'ECONOMIA TEDESCA PERDE DUE PUNTI E SEGNALA UNA

22 febbraio - BERLINO - Gelata invernale vera propria, in Germania, ma non per colpa
Continua

DUECENTO AFRICANI SI BARRICANO E PROTESTANO PERCHE' PRETENDONO IL

22 febbraio - ROMA - Momenti di tensione stamattina in un centro di accoglienza in
Continua

FED FA CAPIRE CHE A MARZO ALZERA' I TASSI E LE BORSE UE PARTONO

22 febbraio - Le Borse europee aprono in ribasso, dopo le minute della riunione della
Continua

GIORGIA MELONI: NAPOLITANO HA UN'IDEA TUTTA SUA DELLA DEMOCRAZIA...

22 febbraio - ''Giorgio Napolitano, ricordiamoci, e' responsabile della destituzione
Continua

MATTEO SALVINI: EURO ESPERIMENTO FALLITO PER TUTTI TRANNE CHE PER I

21 febbraio - ''Bagnai insieme a diversi premi Nobel per l'economia e' contrario a una
Continua

GRANDE BOOM ECONOMICO NEL REGNO UNITO: LAVORO, SALARI,

21 febbraio - Dati molto positivi su produttivita' e incremento dei salari nel Regno
Continua

GENTILONI: ''ALTISSIMAMENTE IMPROBABILE BLOCCARE I FLUSSI

21 febbraio - MILANO - ''Ognuno e' libero di dirvi quello che vuole, sopratutto in
Continua

SALVINI PROPONE UMBERTO RAPETTO ''SUPERMANAGER PER LA SICUREZZA

21 febbraio - Il leader della Lega, Matteo Salvini, lancia il generale in congedo
Continua

IL DIRETTORE GENERALE DI SAVE THE CHILDREN SI DIMETTE PER MOLESTIE

21 febbraio - Il direttore generale di Save the Children si è dimesso dopo aver
Continua
Precedenti »