44.326.119
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

CHARLIE HEBDO' SARA' IN EDICOLA MERCOLEDI' PROSSIMO CON UN 1.000.000 DI COPIE (NE SPEDIREMO UNA ALLA TOMBA DI MAOMETTO)

giovedì 8 gennaio 2015

PARIGI - Charlie Hebdo non molla, anzi moltiplica per dieci. Mercoledì prossimo la rivista sarà regolarmente in edicola, e con una tiratura aumentata a un milione di copie, dalle abituali centomila.

"E' il modo dei sopravvissuti di rendere omaggio a quelli che non ci sono più. E' il nostro modo di dire che non ci hanno uccisi, che siamo ancora in piedi, vivi, che non ce l'hanno fatta", ha dichiarato ai media l'avvocato del magazine satirico, Richard Malka, confermando una notizia che circolava fin da stamattina. La decisione della redazione, ha aggiunto, è stata unanime, senza alcuna esitazione, fondata su una forte determinazione a non arrendersi a integralismo e violenza.

"E' molto duro, siamo tutti qui con la nostra pena, il nostro dolore, le nostre paure. Ma lo faremo lo stesso, perché la stupidità non deve vincere - ha spiegato in tono commosso Patrick Pelloux, medico d'urgenza e cronista di Charlie Hebdo, tra i primi ad accorrere ieri sul luogo della sparatoria - Charb diceva sempre che il giornale deve uscire a tutti i costi". Un impegno onorato senza sosta fino a ieri, nonostante le minacce, la scorta di polizia, e i conti spesso in rosso.

Il prossimo numero di Charlie Hebdo, hanno spiegato i due rappresentanti della redazione, sarà un'edizione ridotta, di sole otto pagine, ma di grande importanza per il suo valore simbolico. I contenuti saranno realizzati "unicamente dal piccolo gruppo di superstiti" dell'attacco di ieri, ma la produzione beneficerà dell'aiuto logistico di numerosi attori della stampa d'Oltralpe. "Non abbiamo più mezzi, non una matita, non un computer. Non abbiamo più una sede, non abbiamo più niente. Ma per fortuna la solidarietà si mobilita - ha detto ancora Malka -. E grazie a questa solidarietà le cose diventano possibili, e la speranza, quella, la possiamo mantenere in un angolo del nostro cuore, che non è ancora totalmente morto".

I primi ad offrire il loro aiuto, già ieri sera, sono stati i gruppi di radio e tv pubblica, Radio France e France Television, e Le Monde, che in una nota congiunta hanno annunciato che metteranno a disposizione "tutti i loro mezzi umani e materiali" per consentire a Charlie Hebdo di "continuare a vivere". Oggi, è stata la volta del quotidiano Liberation, che ha offerto di ospitare il lavoro della redazione nei suoi locali, fino a quando la sede dove è avvenuta la sparatoria resterà sigillata dalla polizia. Un rilevante aiuto finanziario è arrivato poi dall'Unione degli editori di giornali e da Google, che contribuiranno ai costi di produzione del prossimo numero della rivista satirica con 250 mila euro ciascuno, presi da fondi per lo sviluppo della stampa e l'innovazione digitale. Il gruppo di distribuzione PressTalis, infine, ha deciso di rinunciare a tutte le commissioni sulla diffusione delle copie di Charlie Hebdo.

Nota.

Invitiamo i nostri lettori a prenotare una copia del giornale francese - cosa possibile in ogni edicola - per aiutarne la sopravvivenza economica. 

max parisi


CHARLIE HEBDO' SARA' IN EDICOLA MERCOLEDI' PROSSIMO CON UN 1.000.000 DI COPIE (NE SPEDIREMO UNA ALLA TOMBA DI MAOMETTO)


Cerca tra gli articoli che parlano di:

CHARLIE HEBDO'   COPIE   IN EDICOLA   FRANCIA   ISLAMICI   ASSASSINI   MAOMETTO   TOMBA   PARIGI   STRAGE   GIORNALISTI    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
FINITO IL PROCESSO A VERDINI (PIU' ALTRI 45 IMPUTATI) CON LE RICHIESTE DI CONDANNA: PER ''L'AMICO DI RENZI'' 11 ANNI

FINITO IL PROCESSO A VERDINI (PIU' ALTRI 45 IMPUTATI) CON LE RICHIESTE DI CONDANNA: PER ''L'AMICO

venerdì 24 febbraio 2017
Quarantacinque imputati, di cui 43 persone e 2 societa', 70 udienze e oltre 3.600 pagine processuali di impianto accusatorio. Sono alcuni dei numeri del processo per il crac dell'ex Credito
Continua
 
CHE SIATE NAZIONALISTI ECONOMICI, POPULISTI, CONSERVATORI, LIBERTARI, VOGLIAMO POTER CONTARE SU DI VOI (STEPHEN BANNON)

CHE SIATE NAZIONALISTI ECONOMICI, POPULISTI, CONSERVATORI, LIBERTARI, VOGLIAMO POTER CONTARE SU DI

venerdì 24 febbraio 2017
Stephen K. Bannon, capo della strategia della Casa Bianca ed esponente della "Destra alternativa" statunitense ("Alt-Right"), ritenuto il vero ispiratore di molte posizioni espresse dal presidente
Continua
TRUMP AFFERMA IL PRIMATO DELLA POLITICA - DEL POPOLO - SULLA BUROCRAZIA E I BANCHIERI. PER QUESTO FA TANTA PAURA ALLA UE

TRUMP AFFERMA IL PRIMATO DELLA POLITICA - DEL POPOLO - SULLA BUROCRAZIA E I BANCHIERI. PER QUESTO

giovedì 23 febbraio 2017
"Il presidente Trump riafferma il primato della politica sulla finanza". A dirlo in un'intervista con Labitalia Maurizio Primanni, ceo di Excellence Consulting, società di consulenza nel
Continua
 
SONDAGGIO BOMBA: MARINE LE PEN VITTORIOSA AL 1° TURNO DELLE PRESIDENZIALI (POTREBBE ANCHE DIVENTARE SUBITO PRESIDENTE)

SONDAGGIO BOMBA: MARINE LE PEN VITTORIOSA AL 1° TURNO DELLE PRESIDENZIALI (POTREBBE ANCHE

giovedì 23 febbraio 2017
PARIGI - Crescono del 2,5 per cento rispetto a inizio febbraio per il leader del partito Front National, Marine Le Pen, le possibilita' di vincere al primo turno le elezioni presidenziali
Continua
PER ABBANDONARE L'EURO BASTA UN DECRETO LEGGE E IL 96% DEI TITOLI DI STATO NON VA RIMBORSATO IN EURO (QUESTO TEME LA UE)

PER ABBANDONARE L'EURO BASTA UN DECRETO LEGGE E IL 96% DEI TITOLI DI STATO NON VA RIMBORSATO IN

mercoledì 22 febbraio 2017
Mentre si avvicinano le elezioni olandesi dove è molto probabile che il partito anti euro e anti Ue di Wilders, alleato di Salvini e della Le Pen, ottenga un risultato incoraggiante e quelle
Continua
 
COMMISSIONE EUROPEA: L'ITALIA E' UNA MINACCIA PER LA STABILITA' DELLA ZONA EURO (E ANNUNCIA LA TROIKA IN ITALIA)

COMMISSIONE EUROPEA: L'ITALIA E' UNA MINACCIA PER LA STABILITA' DELLA ZONA EURO (E ANNUNCIA LA

mercoledì 22 febbraio 2017
BRUXELLES - La Commissione europea oggi ha deciso nuovamente di avviare un monitoraggio approfondito nei confronti dell'Italia per i suoi squilibri macroeconomici eccessivi che potrebbero avere - a
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
L'IGNOBILE JUNCKER STANZIA QUASI 2 MILIARDI DI EURO A FONDO PERDUTO PER L'UCRAINA, NEPPURE UN EURO PER I DISOCCUPATI UE!

L'IGNOBILE JUNCKER STANZIA QUASI 2 MILIARDI DI EURO A FONDO PERDUTO PER L'UCRAINA, NEPPURE UN EURO
Continua

 
I DUE KILLER ISLAMICI DELLA STRAGE DELL'HEBDO ERANO ''VECCHIE CONOSCENZE'' DEI SERVIZI SEGRETI FRANCESI (HOLLANDE VATTENE)

I DUE KILLER ISLAMICI DELLA STRAGE DELL'HEBDO ERANO ''VECCHIE CONOSCENZE'' DEI SERVIZI SEGRETI
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!