45.110.497
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

ALTRO CHE GRECIA, E' LA BCE CHE POTREBBE CROLLARE: SE NON AGISCE, AFFONDA L'EUROZONA. SE AGISCE, LA UE SI SGRETOLA

giovedì 8 gennaio 2015

NEW YORK - Il mese scorso il presidente della Banca centrale europea, Mario Draghi, ha diffuso "Urbi et orbi" un messaggio importantissimo: l'Eurotower, ha annunciato Draghi, e' pronta a mettere in campo armi monetarie di grosso calibro per puntellare il crollo dell'inflazione nell'eurozona, un blocco di 19 paesi tra i piu' ricchi al mondo, ma mai davvero ripresisi dalla crisi del 2008. Enfatizzando ogni singola parola, il presidente della Bce ha spiegato che il consiglio direttivo della banca ha stabilito di approntare "ulteriori misure che potrebbero, se necessario, essere prontamente implementate".

In passato, la strategia degli annunci salvifici di Draghi (memorabile in "Whatever it takes" che salvo' la moneta unica e il debito sovrano di paesi come l'Italia) e' funzionata egregiamente senza bisogno di convertire le parole in fatti. Questa volta, scrive il "New York Times", le cose sono andate diversamente. Le borse non hanno reagito alle parole del banchiere, anzi, hanno virato al ribasso mentre Draghi si rivolgeva agli investitori da Francoforte. La domanda di chi ha investito in Europa e' semplice: Draghi, forse il piu' forte tra i funzionari europei, e' forte abbastanza per trascinare l'eurozona fuori dalla palude?

In molti, sostiene Athanasios Orphanides, ex membro della board Bce e professore di economia al Massachusetts Institute of Technology, cominciano a mettere in discussione la credibilita' di una banca centrale che "promette di fare 'tutto il possibile', ma poi non agisce. E' difficile non giungere alla conclusione che la Bce non abbia operato in modo tale da adempiere al suo mandato istituzionale".

Per la Bce, insomma, le nuove sfide mortali alla tenuta della moneta unica - dalla riacutizzata crisi greca alla deflazione - costituiscono una sorta di stress-test. E per Draghi, il dilemma e' di non facile soluzione: le politiche espansive che potrebbero contribuire a salvare l'eurozona finirebbero anche per dividerla ulteriormente al suo interno. E cosi', nel tentativo di rimandare l'inevitabile, il presidente della banca centrale seguita a inviare segnali, a rassicurare che il programma di acquisto dei titoli di Stato e' in cantiere.

Paralizzato dalle divisioni interne al consiglio direttivo, conclude il "New York Times", Draghi rischia di veder sfumare la finestra utile a intervenire con decisione per evitare che la deflazione dell'area euro divenga una condizione cronica. Sempre che - ammette il quotidiano - il quantitative easing sia davvero la risposta ai mali di un'economia i cui attori produttivi tendono a finanziarsi piu' attraverso i canali bancari che tramite i mercati dei capitali, come accade invece negli Usa. 

Insomma, è la Grecia che potrebbe "crollare" o è la Bce che traballa? A questo punto arrivati, la domanda si pone.

Redazione Milano.


ALTRO CHE GRECIA, E' LA BCE CHE POTREBBE CROLLARE: SE NON AGISCE, AFFONDA L'EUROZONA. SE AGISCE, LA UE SI SGRETOLA


Cerca tra gli articoli che parlano di:

DRAGHI   BCE   VETI   INCROCIATI   BANCA   PRESTITI   DIVISIONI   NEW YORK TIMES   DILEMMA    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
L'ECONOMIST: ''L'ITALIA E' IL PAESE CHE POTREBBE ABBATTERE LA UE NEL 2018, QUANDO LA BCE FINIRA' L'ACQUISTO DI BTP E BOT''

L'ECONOMIST: ''L'ITALIA E' IL PAESE CHE POTREBBE ABBATTERE LA UE NEL 2018, QUANDO LA BCE FINIRA'

venerdì 24 marzo 2017
LONDRA - "L'Unione Europea - osserva il settimanale britannico "The Economist" nella rubrica Charlemagne, dedicata agli affari europei - puo' anche essere una costruzione franco-tedesca, ma quando il
Continua
 
CLAMOROSO / EMERGONO LE PROVE: OBAMA HA DAVVERO DATO ORDINE DI SPIARE LO STAFF DI TRUMP IN CAMPAGNA ELETTORALE

CLAMOROSO / EMERGONO LE PROVE: OBAMA HA DAVVERO DATO ORDINE DI SPIARE LO STAFF DI TRUMP IN CAMPAGNA

giovedì 23 marzo 2017
WASHINGTON - Le agenzie di intelligence statunitensi hanno davvero intercettato figure della campagna elettorale di Donald Trump e del suo team di transizione presidenziale. Lo ha dichiarato ieri,
Continua
SPETTACOLARE BOOM ECONOMICO DELL'UNGHERIA DI ORBAN: PIL +4% DISOCCUPAZIONE AL 4,3%, STIPENDI +10% INVESTIMENTI +16%

SPETTACOLARE BOOM ECONOMICO DELL'UNGHERIA DI ORBAN: PIL +4% DISOCCUPAZIONE AL 4,3%, STIPENDI +10%

giovedì 23 marzo 2017
BUDAPEST - L'economia ungherese e' destinata a crescere a un tasso superiore al 4 per cento nel 2017 grazie a una crescita degli investimenti e dei consumi superiore di molto alla media
Continua
 
L'EUROPARLAMENTO DECIDE DI AUMENTARE A 1,9 MILIARDI LA SPESA DEL PROPRIO BILANCIO (E LO HA FATTO IN SEGRETO)

L'EUROPARLAMENTO DECIDE DI AUMENTARE A 1,9 MILIARDI LA SPESA DEL PROPRIO BILANCIO (E LO HA FATTO IN

mercoledì 22 marzo 2017
LONDRA - Il parlamento europeo da sempre e' sotto accusa per il fatto che spreca i soldi dei contribuenti dei Paesi che malauguratamente hanno aderito alla Ue, tuttavia se qualcuno pensa che adesso
Continua
ALESSANDRO PROFUMO (APPENA NOMINATO AL VERTICE DI FINMECCANICA DA GENTILONI-PADOAN) E' FINITO SOTTO PROCESSO PER USURA!

ALESSANDRO PROFUMO (APPENA NOMINATO AL VERTICE DI FINMECCANICA DA GENTILONI-PADOAN) E' FINITO SOTTO

mercoledì 22 marzo 2017
Alessandro Profumo finisce sotto processo per usura bancaria, reato molto grave. Il gup del Tribunale di Lagonegro, in provincia di Potenza, ha rinviato a giudizio l'ex presidente di Mps insieme a
Continua
 
ECCO VENTI OTTIME RAGIONI - PRESENTATE DAL POLO SOVRANISTA - PER LASCIARE LA UE CHE STA DEVASTANDO L'ITALIA. (LEGGERE)

ECCO VENTI OTTIME RAGIONI - PRESENTATE DAL POLO SOVRANISTA - PER LASCIARE LA UE CHE STA DEVASTANDO

lunedì 20 marzo 2017
ROMA - Dire NO alla Ue non basta, va spiegato chiaramente, perchè non è un "atto di fede politica", è la precisa constatazione che la Ue è una minaccia gravissima al
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
CAMPOLONGO: ''TRE VIE PER LA FINE DELL'EURO: DRAMMATICA, CATASTROFICA, PRATICABILE. CON LA CERTEZZA CHE UNA S'AVVERERA'''

CAMPOLONGO: ''TRE VIE PER LA FINE DELL'EURO: DRAMMATICA, CATASTROFICA, PRATICABILE. CON LA CERTEZZA
Continua

 
FINANCIAL TIMES: ECCO LA PARABOLA DISCENDENTE DELL'EURO, DAI PICCHI DI 1,60 SUL DOLLARO AL PRECIPIZIO DI OGGI: 1,17

FINANCIAL TIMES: ECCO LA PARABOLA DISCENDENTE DELL'EURO, DAI PICCHI DI 1,60 SUL DOLLARO AL
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!