44.194.999
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

ALTRO CHE GRECIA, E' LA BCE CHE POTREBBE CROLLARE: SE NON AGISCE, AFFONDA L'EUROZONA. SE AGISCE, LA UE SI SGRETOLA

giovedì 8 gennaio 2015

NEW YORK - Il mese scorso il presidente della Banca centrale europea, Mario Draghi, ha diffuso "Urbi et orbi" un messaggio importantissimo: l'Eurotower, ha annunciato Draghi, e' pronta a mettere in campo armi monetarie di grosso calibro per puntellare il crollo dell'inflazione nell'eurozona, un blocco di 19 paesi tra i piu' ricchi al mondo, ma mai davvero ripresisi dalla crisi del 2008. Enfatizzando ogni singola parola, il presidente della Bce ha spiegato che il consiglio direttivo della banca ha stabilito di approntare "ulteriori misure che potrebbero, se necessario, essere prontamente implementate".

In passato, la strategia degli annunci salvifici di Draghi (memorabile in "Whatever it takes" che salvo' la moneta unica e il debito sovrano di paesi come l'Italia) e' funzionata egregiamente senza bisogno di convertire le parole in fatti. Questa volta, scrive il "New York Times", le cose sono andate diversamente. Le borse non hanno reagito alle parole del banchiere, anzi, hanno virato al ribasso mentre Draghi si rivolgeva agli investitori da Francoforte. La domanda di chi ha investito in Europa e' semplice: Draghi, forse il piu' forte tra i funzionari europei, e' forte abbastanza per trascinare l'eurozona fuori dalla palude?

In molti, sostiene Athanasios Orphanides, ex membro della board Bce e professore di economia al Massachusetts Institute of Technology, cominciano a mettere in discussione la credibilita' di una banca centrale che "promette di fare 'tutto il possibile', ma poi non agisce. E' difficile non giungere alla conclusione che la Bce non abbia operato in modo tale da adempiere al suo mandato istituzionale".

Per la Bce, insomma, le nuove sfide mortali alla tenuta della moneta unica - dalla riacutizzata crisi greca alla deflazione - costituiscono una sorta di stress-test. E per Draghi, il dilemma e' di non facile soluzione: le politiche espansive che potrebbero contribuire a salvare l'eurozona finirebbero anche per dividerla ulteriormente al suo interno. E cosi', nel tentativo di rimandare l'inevitabile, il presidente della banca centrale seguita a inviare segnali, a rassicurare che il programma di acquisto dei titoli di Stato e' in cantiere.

Paralizzato dalle divisioni interne al consiglio direttivo, conclude il "New York Times", Draghi rischia di veder sfumare la finestra utile a intervenire con decisione per evitare che la deflazione dell'area euro divenga una condizione cronica. Sempre che - ammette il quotidiano - il quantitative easing sia davvero la risposta ai mali di un'economia i cui attori produttivi tendono a finanziarsi piu' attraverso i canali bancari che tramite i mercati dei capitali, come accade invece negli Usa. 

Insomma, è la Grecia che potrebbe "crollare" o è la Bce che traballa? A questo punto arrivati, la domanda si pone.

Redazione Milano.


ALTRO CHE GRECIA, E' LA BCE CHE POTREBBE CROLLARE: SE NON AGISCE, AFFONDA L'EUROZONA. SE AGISCE, LA UE SI SGRETOLA


Cerca tra gli articoli che parlano di:

DRAGHI   BCE   VETI   INCROCIATI   BANCA   PRESTITI   DIVISIONI   NEW YORK TIMES   DILEMMA    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
PER ABBANDONARE L'EURO BASTA UN DECRETO LEGGE E IL 96% DEI TITOLI DI STATO NON VA RIMBORSATO IN EURO (QUESTO TEME LA UE)

PER ABBANDONARE L'EURO BASTA UN DECRETO LEGGE E IL 96% DEI TITOLI DI STATO NON VA RIMBORSATO IN

mercoledì 22 febbraio 2017
Mentre si avvicinano le elezioni olandesi dove è molto probabile che il partito anti euro e anti Ue di Wilders, alleato di Salvini e della Le Pen, ottenga un risultato incoraggiante e quelle
Continua
 
COMMISSIONE EUROPEA: L'ITALIA E' UNA MINACCIA PER LA STABILITA' DELLA ZONA EURO (E ANNUNCIA LA TROIKA IN ITALIA)

COMMISSIONE EUROPEA: L'ITALIA E' UNA MINACCIA PER LA STABILITA' DELLA ZONA EURO (E ANNUNCIA LA

mercoledì 22 febbraio 2017
BRUXELLES - La Commissione europea oggi ha deciso nuovamente di avviare un monitoraggio approfondito nei confronti dell'Italia per i suoi squilibri macroeconomici eccessivi che potrebbero avere - a
Continua
NUBE RADIOATTIVA CARICA DI IODIO 131 SI AGGIRA PER I CIELI D'EUROPA DA SETTIMANE, MA LA NOTIZIA E' STATA CENSURATA

NUBE RADIOATTIVA CARICA DI IODIO 131 SI AGGIRA PER I CIELI D'EUROPA DA SETTIMANE, MA LA NOTIZIA E'

mercoledì 22 febbraio 2017
Un misterioso aumento della radioattività è stato segnalato da gennaio in vaste aree dell'Europa senza motivo apparente. "Piccole quantità" di Iodio 131, materiale radioattivo di
Continua
 
CROLLATE IN SVIZZERA LE ''RICHIESTE DI ASILO'': CHIUSI DECINE DI CENTRI DI ''ACCOGLIENZA'': PRESIDIARE I CONFINI FUNZIONA

CROLLATE IN SVIZZERA LE ''RICHIESTE DI ASILO'': CHIUSI DECINE DI CENTRI DI ''ACCOGLIENZA'':

martedì 21 febbraio 2017
LONDRA - La chiusura della rotta balcanica ha scatenato accese polemiche tra i sostenitori dell'accoglienza a tutti i costi, ma tale blocco ha avuto risultati positivi in Svizzera visto che ha
Continua
MOODY'S: ''L'USCITA DELL'ITALIA DALL'EURO NON LA PORTEREBBE AL DEFUALT'' (DEUTSCHE BANK: EURO, ITALIA RISCHIO PRINCIPALE)

MOODY'S: ''L'USCITA DELL'ITALIA DALL'EURO NON LA PORTEREBBE AL DEFUALT'' (DEUTSCHE BANK: EURO,

martedì 21 febbraio 2017
BERLINO - "L'Italia e' il 'rischio principale' della stabilita' dell'euro". Lo scrive il senior economist di Deutsche Bank Marco Stringa in un report, secondo quanto riporta l'agenzia internazionale
Continua
 
MENTRE IL GOVERNO TENTA LA MARCIA INDIETRO SUL ''PASTICCIO UBER'' DOMANI CI SARA' LA MARCIA SU ROMA DEI TASSISTI

MENTRE IL GOVERNO TENTA LA MARCIA INDIETRO SUL ''PASTICCIO UBER'' DOMANI CI SARA' LA MARCIA SU ROMA

lunedì 20 febbraio 2017
Qualcuno nel Pd non ci sta a sentirsi responsabile del pasticcio combinato dal governo sulla questione Uber: "In questi giorni la città è bloccata dai tassisti, ma non hanno torto loro:
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
CAMPOLONGO: ''TRE VIE PER LA FINE DELL'EURO: DRAMMATICA, CATASTROFICA, PRATICABILE. CON LA CERTEZZA CHE UNA S'AVVERERA'''

CAMPOLONGO: ''TRE VIE PER LA FINE DELL'EURO: DRAMMATICA, CATASTROFICA, PRATICABILE. CON LA CERTEZZA
Continua

 
FINANCIAL TIMES: ECCO LA PARABOLA DISCENDENTE DELL'EURO, DAI PICCHI DI 1,60 SUL DOLLARO AL PRECIPIZIO DI OGGI: 1,17

FINANCIAL TIMES: ECCO LA PARABOLA DISCENDENTE DELL'EURO, DAI PICCHI DI 1,60 SUL DOLLARO AL
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!