81.627.153
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

MAGGIORI ECONOMISTI AMERICANI CONCORDANO: DALL'USCITA DELLA GRECIA DALL'EURO TURBOLENZE PEGGIORI DEL FALLIMENTO LEHMAN

lunedì 5 gennaio 2015

La paura che, con l’arrivo di un nuovo Governo, l’ex potenza ellenica abbandoni l’area euro, è divenuta tangibile e concreta. A detta di alcuni dei maggiori economisti, questa potrebbe portare a turbolenze sui mercati finanziari europei così consistenti da essere maggiori anche al fallimento della Lehman Brothers.

Barry Eichengreen, storico dell'economia presso l'Università della California (Berkeley), ha spiegato che la decisione di Atene potrebbe essere la scintilla di un enorme falò: quello che manderebbe in fumo l’Eurozona.

Lasciata da parte, come potrebbe la Grecia sopravvivere da sola al di fuori della zona euro - si chiede lo studioso.E prosegue: "E' interessante notare come, in primo luogo, a risentirne sarebbe il comparto bancario europeo, che tanto ha faticato per riacquisire una stabilità strutturale d’insieme. Stabilità, questa stessa, valutata secondo i parametri statunitensi, i quali, a livello di concretezza delle poste, dovrebbero forse farsi un esame di coscienza". Ma sarebbe una catastrofe comunque.

Grecia fuori dall’euro, quindi? Sì, e con gli interessi... Se così fosse, c’è poco da prevedere: il fallimento dell’unione monetaria risulterebbe chiaro come un errore a china nera sul foglio bianco: incancellabile.

"Nel breve periodo” ha affermato Eichengreen, “sarebbe una Lehman Brothers al quadrato”, con i politici europei che, mantenendo l’aplomb che li ha contraddistinti dallo scoppio della crisi, ”dovrebbero ingoiare in silenzio ancora una volta" e stipulare i compromessi necessari per mantenere la Grecia nella unione monetaria. "Tenere la zona euro assieme sarà costoso, difficile e doloroso per i politici, ma se questa si dovesse rompere, sarà ancora più costoso e più difficile”.

Trovare una strada alternativa sarebbe dunque plausibile e comprensibile, specie per paesi (la Germania) che nell’euro ci hanno creduto fermamente, sia per questioni di principio, sia per la convinzione di poter prevaricare su tutti. Parole come pietre.

Oltre a Eichengreen, altri 3 dei maggiori economisti americani si sono dimostrati pessimisti circa le prospettive per il progetto “moneta unica”.

Jeffrey Frankel, Professore di economia presso la Harvard University, ha detto che gli investitori mondiali “si sono accumulati sui mercati europei” nel corso degli ultimi anni, mentre ora, ci sarà probabilmente una ripetizione dei periodi di turbolenze e gli spread tra titoli sovrani europei potrebbero nuovamente allargarsi.

Ciò tornerebbe a segnare la disomogeneità tra i paesi membri e, dunque, un’ancora elevata lacuna di fondo che potrebbe aprire nuovi spiragli d’uscita agli stati in difficoltà.

Mentre Kenneth Rogoff, ex chief economist presso il Fondo Monetario Internazionale, nonché Professore di Harvard, ha sostenuto che l'euro "è un disastro storico”. Ciò, tuttavia, ”non significa che sia facile da rompere," ma che, piuttosto, costringerà i paesi che ne fanno parte a trovare una soluzione univoca volta al minor dispendio possibile di energie. Se questo sia fattibile, è questione da discutere.

Martin Feldstein, critico di lunga data sul progetto euro, ha detto che tutti i tentativi intrapresi dall’Europa e volti a tornare in una società di crescita sana hanno fallito. “Penso che non ci sia un modo per porre fine alla crisi dell'euro", ha detto Feldstein. Le opzioni in discussione per arginare la crisi, tra cui la possibilità di lanciare un Quantitative Easing su larga scala da parte della Banca centrale europea, “non sono a mio giudizio suscettibili di successo", ha sottolineato.

Il modo migliore per garantire la sopravvivenza dell’euro, a detta di Feldstein, sarebbe che ogni singolo Stato membro della zona euro adottasse le proprie politiche fiscali per stimolare la domanda, compreso il taglio dell'imposta sul valore aggiunto per i prossimi cinque anni, che potrebbe determinare un aumento della spesa dei consumatori e, dunque, un ripristino della domanda.

Come dargli torto? La vera domanda da porsi, tuttavia, è un’altra: se l’unico modo di salvare l’Eurozona è appellarsi alla libera iniziativa degli stati, l’Unione, precisamente, in cosa consiste? E soprattutto: a che accidenti serve, oltre a drenare monumentali risorse per mantere una casta faraonica di "funzionari" e oligarchi a Bruxelles?

 

Fonte notizia: News Trend Online - che ringraziamo.

Redazione Milano.


MAGGIORI ECONOMISTI AMERICANI CONCORDANO: DALL'USCITA DELLA GRECIA DALL'EURO TURBOLENZE PEGGIORI DEL FALLIMENTO LEHMAN




 
Gli ultimi articoli sull'argomento
LA STAMPA BRITANNICA RIPORTA LA NOTIZIA CHE IL 65% DEGLI ITALIANI DISPREZZA LA UE. LA STAMPA ITALIANA LA CENSURA

LA STAMPA BRITANNICA RIPORTA LA NOTIZIA CHE IL 65% DEGLI ITALIANI DISPREZZA LA UE. LA STAMPA

lunedì 25 maggio 2020
  LONDRA - Alcuni giorni fa, in molti sono rimasti sorpresi dal fatto che George Soros si sia mostrato preoccupato per il fatto che l'Italia potrebbe presto uscire dall'Unione Europea e come
Continua
 
CI SIAMO: MULTINAZIONALE BRITANNICA ASTRAZENECA PREPARA 400.000.000 DI DOSI DEL VACCINO ANTI COVID. CONSEGNE A SETTEMBRE

CI SIAMO: MULTINAZIONALE BRITANNICA ASTRAZENECA PREPARA 400.000.000 DI DOSI DEL VACCINO ANTI COVID.

giovedì 21 maggio 2020
LONDRA - Ci siamo, il vaccino è pronto e la produzione su scala planetaria è al via. La multinazionale Astrazeneca ha concluso i primi accordi per la produzione di almeno 400 milioni di
Continua
GIAPPONE HA DECISO DI TRASFERIRE IN PATRIA TUTTE LE PRODUZIONI INDUSTRIALI DELOCALIZZATE IN CINA: GLOBALIZZAZIONE ADDIO

GIAPPONE HA DECISO DI TRASFERIRE IN PATRIA TUTTE LE PRODUZIONI INDUSTRIALI DELOCALIZZATE IN CINA:

martedì 12 maggio 2020
La battaglia intrapresa dal Giappone contro il coronavirus ha acceso a Tokyo un campanello d'allarme in merito alla dipendenza del sistema paese dalle catene di fornitura della Cina. Gia' da alcuni
Continua
 
COL GOVERNO CONTE L'ITALIA VA IN ROVINA: HA SOLO PROPOSTO AGLI ITALIANI DI FARE DEBITI IN BANCA E ADESSO VUOLE IL MES

COL GOVERNO CONTE L'ITALIA VA IN ROVINA: HA SOLO PROPOSTO AGLI ITALIANI DI FARE DEBITI IN BANCA E

lunedì 11 maggio 2020
Mentre l’Italia prova a ripartire con la Fase2, riprendiamo i nostri interventi e lo facciamo analizzando cosa ha fatto o meglio, cosa non ha fatto il governo pentapiddino per tenere a galla
Continua
IL 70% DELLE IMPRESE ITALIANE DA' UN GIUDIZIO MOLTO NEGATIVO SUL GOVERNO E 95% ATTENDE RISPOSTA DALLE BANCHE PER CREDITO

IL 70% DELLE IMPRESE ITALIANE DA' UN GIUDIZIO MOLTO NEGATIVO SUL GOVERNO E 95% ATTENDE RISPOSTA

martedì 5 maggio 2020
Ricavi quasi dimezzati nel 2020 con il turismo che prevede una contrazione del 66,3%, giudizi in grande prevalenza negativi sui provvedimenti finora adottati dal governo per contrastare la crisi
Continua
 
RIVOLTA DEI TITOLARI DI BAR RISTORANTI GELATERIE ABBIGLIAMENTO PARRUCCHIERI ESTETISTI! 3.000 DANNO CHIAVI NEGOZI A SALA!

RIVOLTA DEI TITOLARI DI BAR RISTORANTI GELATERIE ABBIGLIAMENTO PARRUCCHIERI ESTETISTI! 3.000 DANNO

mercoledì 29 aprile 2020
MILANO - Regole chiare su come riaprire. Questo chiedono, oltre alla riduzione delle tasse locali, i commercianti milanesi. Tremila di loro, per lo piu' titolari di bar, ristoranti e gelaterie, ma
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
L'ANALISI DI LUCA CAMPOLONGO / LA LEGGE DI (IN) STABILITA' DEL GOVERNO AUMENTA LE TASSE A TUTTI: 2015 ITALIANO DA INCUBO

L'ANALISI DI LUCA CAMPOLONGO / LA LEGGE DI (IN) STABILITA' DEL GOVERNO AUMENTA LE TASSE A TUTTI:
Continua

 
DEFINITIVO SCHIAFFONE ALLA FRANCIA (DI HOLLANDE): NON E' PIU' LA QUINTA ECONOMIA DEL MONDO, L'INGHILTERRA L'HA SUPERATA!

DEFINITIVO SCHIAFFONE ALLA FRANCIA (DI HOLLANDE): NON E' PIU' LA QUINTA ECONOMIA DEL MONDO,
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!

ZAIA: ''L'APP IMMUNI HA GRANDI LIMITI, IMPOSSIBILE GESTIRLA''

3 giugno - VENEZIA - ''L'app immuni ha due grandi limiti, uno legato alla privacy e
Continua

NELLO SCORSO MESE DI APRILE, PERSI IN ITALIA 274.000 POSTI DI LAVORO

3 giugno - ROMA - Una perdita di 274 mila posti di lavoro in un solo mese, quello
Continua

LA BANCA D'INGHILTERRA INVITA LE BANCHE INGLESI A PREPARARSI ALLA

3 giugno - LONDRA - Il governatore della Bank of England (BoE), Andrew Bailey ha
Continua

SENATRICE ELENA TESTOR ADERISCE ALLA LEGA ED ENTRA NEL GRUPPO AL

3 giugno - La senatrice Elena Testor ha lasciato Forza Italia e ha aderito
Continua

IN SPAGNA LA CATASTROFE DEL CORONAVIRUS HA CANCELLATO 133.000

3 giugno - La crisi scatenata dal coronavirus ha provocato in Spagna la scomparsa
Continua

LA POLIZIA DELLA DITTATURA COMUNISTA CINESE SPARA SULLA FOLLA A

27 maggio - La polizia agli ordini della dittatura comunista cinese che a Hong Kong
Continua

MINACCE DI MORTE AL GOVERNATORE FONTANA: ADESSO E' SOTTO SCORTA

27 maggio - Da due giorni il presidente della Regione Lombardia, Attilio FONTANA, e'
Continua

L'IMPATTO DEL COVID SULL'ECONOMIA DELL'EUROZONA SARA' IL DOPPIO DEL

27 maggio - FRANCOFORTE - La Bce ha preparato diverse stime sull'impatto della crisi
Continua

SUPER FLOP DEI TEST COVID: ALLA PROVA DEI FATTI, SOLO IL 25% HA

26 maggio - Tutta questa ''corsa'' (e polemiche di ogni genere) a fare test
Continua

FRANCIA SE NE FREGA DELLA UE: MASSICCI AIUTI DI STATO ALLE AZIENDE

26 maggio - PARIGI - Addio libero mercato, addio regole e regoline della Ue che
Continua

LEGA: LA UE DEVE IMPORRE SANZIONI AL REGIME COMUNISTA CINESE!

26 maggio - ''L'Europa non può essere silente davanti a quanto sta succedendo ad
Continua

INSEGNANTI PRECARI ILLUSI E TRADITI DAL GOVERNO CONTE, TUTTO

25 maggio - ''Polpetta avvelenata di Conte a Pd e LeU durante la trattativa sul
Continua

FONTANA:ZERO DECESSI IN LOMBARDIA E' DATO POSITIVO MA NON

25 maggio - MILANO - ''La cosa che mi rasserena e' il numero dei nuovi contagiati
Continua

L'ACQUISTO DI BTP ''ITALIA'' DEDICATI AI RISPARMIATORI PRIVATI HA

19 maggio - Gli ordini del retail per il nuovo BTp Italia hanno superato i 4
Continua

SALVINI: 120 NAZIONI DEL MONDO CHIEDONO SPIEGAZIONI ALLA CINA, E

19 maggio - ''Ci sono 120 paesi al mondo, in tutto il mondo, in tutti i continenti,
Continua

FONTANA: D'ACCORDO CON ZAIA, ABBIAMO DOVUTO FARE DA SOLI CONTRO IL

19 maggio - MILANO - Il governatore lombardo Attilio Fontana, in collegamento su Rai
Continua

IERI VENDUTI 4 MILIARDI DI BTP ''ITALIA'' AI RISPARMIATORI OGGI 1

19 maggio - MILANO - Parte forte anche la seconda giornata di collocamento, sempre
Continua

SALVINI: AVEVO RAGIONE, ALTRO CHE MES, BOOM ACQUISTI DEGLI ITALIANI

18 maggio - Il leader della Lega, Matteo Salvini, commenta la partenza ''a razzo''
Continua

TOTI: LIGURIA NON HA MAI CHIUSO, ADESSO RIAPRIRE I CONFINI

18 maggio - GENOVA - ''La Liguria non ha mai chiuso: i suoi porti hanno sempre
Continua

PERQUISIZIONI IN CORSO DEL ROS DEI CARABINIERI NELLA SEDE ONLUS

15 maggio - FANO - Perquisizioni in corso, da questa mattina, da parte dei
Continua
Precedenti »