52.007.437
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

LA GRECIA AL VOTO IL 25 GENNAIO 2015 E PER LA PRIMA VOLTA C'E' LA CONCRETA POSSIBILITA' CHE L'EURO E LA UE SCHIANTINO!

lunedì 29 dicembre 2014

ATENE - La Grecia va a elezioni anticipate e la borsa di Atene e' sprofondata, trascinandosi dietro Milano e Madrid. Dopo la terza e ultima fumata nera in Parlamento per l'elezione del nuovo presidente della Repubblica, e' scattata la norma che prevede il ricorso automatico al voto anticipato e i mercati tremano davanti alla prospettiva di una vittoria della sinistra di Syriza, ostile al piano di austerita' imposto dalla troika.

Il premier Antonis Samaras ha anticipato che chiedera' al presidente uscente, Karolos Papoulias, che le elezioni si svolgano il 25 gennaio. L'esponente del partito di centrodestra Nuova Democrazia si e' detto fiducioso di poter vincere e ha avvertito che non lascera' precipitare la situazione e impedira' che sia messa in discussione l'adesione della Grecia all'Unione europea.

"Tutti coloro che hanno votato contro (l'elezione del presidente della Repubblica, ndr) sono responsabili di un evento che la popolazione non voleva", ha affermato Samaras, "e' tempo per il popolo greco di fare cio' che il Parlamento non ha fatto, di mettere fine all'incertezza e di riportare la stabilita'".

"L'opposizione ha costretto a elezioni anticipate nel periodo peggiore per l'economia del Paese", ha attaccato la dirigente di Nuova Democrazia, Dora Bakoyannis. Il Commissario europeo agli Affari economici, Pierre Moscovici, ha rivolto un appello agli elettori greci affinche' sostengano le riforme. "Un forte impegno per l'Europa e un ampio sostegno tra gli elettori e i leader politici greci per un processo di riforme necessarie per la crescita saranno essenziali per la Grecia per prosperare di nuovo nell'area euro", ha dichiarato Moscovici in un comunicato. Accolto con sarcasmo, ad Atene.

I sondaggi indicano una probabile affermazione di Syriza con un vasta maggioranza che metterebbe in pericolo i prestiti internazionali garantiti dalla troika in cambio delle riforme, da molti giudicate simili a una spietata dittatura di stampo nazista.

E il leader Alexis Tsipras intanto festeggia: "Con la volonta' del nostro popolo, in pochi giorni gli accordi di austerita' andranno in soffitta, il futuro e' gia' cominciato", ha annunciato, "oggi e' una giornata storica per la democrazia greca, i parlamentari hanno dimostrato che la democrazia non puo' essere ricattata". La fumata nera del Parlamento greco sta facendo tremare le borse europee. L'indice Ftse Mib cede il 2,29% a 18,908 punti, dopo aver toccato anche il -3%, mentre l'All Share e' sul -2,10%. Oltre all'Italia, influenzata dall'incertezza del futuro della Grecia e' la Spagna: l'Ibex di Madrid va giu' dell'1,58%. Atene maglia nera: perde l'11%. 

Qursto, il quadro delle notizie diramate dalla meggiori agenzie di stampa internazionali. La situazione interna alla Grecia, invece, è dettata dalla grande euforia della gente comune, dei cittadini, delle popolazioni anche rurali, che stanno festeggiando - in alcuni paesi anche in strada - la fine di un governo tirannico che ha eseguito alla lettera i diktat della famigerata Troika di Bruxelles, la versione aggiornaata al nuovo millennio della gestapo nazista.

Le elezioni spazzeranno via - letteralmente - la dittatura della troika dalla Grecia e la Grecia non solo riavrà la sua libertà, ma le due scelte successive - prima delle quali la cancellazione degli interessi usurai pretesi dalle banche Ue per finanziare in euro lo Stato ellenico - seconda delle quali la rinegoziazione di tutti i trattati della Ue firmati dalla Grecia, apriranno la strada della libertà anche ad altre nazioni. L'Italia, per esempio, ma prima ancora la Spagna, dove il movimento "Podemos" ha molte possibilità di vincere le elezioni politiche nel 2015.

Come avevamo predetto sei mesi fa, la Ue è arrivata alle ultime curve, prima di schiantare. Quello che si merita. 

Max Parisi


LA GRECIA AL VOTO IL 25 GENNAIO 2015 E PER LA PRIMA VOLTA C'E' LA CONCRETA POSSIBILITA' CHE L'EURO E LA UE SCHIANTINO!




 
Gli ultimi articoli sull'argomento
IL PRESIDENTE TRUMP ALL'ONU: ''GLI STATI-NAZIONE RESTANO IL VEICOLO MIGLIORE PER L'ELEVAZIONE DELLA CONDIZIONE UMANA''

IL PRESIDENTE TRUMP ALL'ONU: ''GLI STATI-NAZIONE RESTANO IL VEICOLO MIGLIORE PER L'ELEVAZIONE DELLA

mercoledì 20 settembre 2017
NEW YORK - Il presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, ha minacciato di radere al suolo la Corea del Nord, se quest'ultima dovesse intraprendere azioni offensive contro gli Usa o i loro alleati
Continua
 
E' IN CORSO IL GOLPE SPAGNOLO IN CATALOGNA: GUARDIA CIVIL ARRESTA 12 MEMBRI DEL GOVERNO CATALANO, PIAZZE IN RIVOLTA

E' IN CORSO IL GOLPE SPAGNOLO IN CATALOGNA: GUARDIA CIVIL ARRESTA 12 MEMBRI DEL GOVERNO CATALANO,

mercoledì 20 settembre 2017
BARCELLONA - Il braccio di ferro tra la Catalogna e il governo centrale spagnolo di Mariano Rajoy, pupillo della Ue e fedele servitore della Commissione europea.  e' entrato nella sua fase piu'
Continua
SOLIDARNOSC SCENDE IN PIAZZA A VARSAVIA CONTRO LA UE: GIU' LE MANI DALLA POLONIA! ABBIAMO GIA' BATTUTO L'URSS, ATTENTI!

SOLIDARNOSC SCENDE IN PIAZZA A VARSAVIA CONTRO LA UE: GIU' LE MANI DALLA POLONIA! ABBIAMO GIA'

lunedì 18 settembre 2017
LONDRA - Probabilmente nessuno e' a conoscenza del fatto che sabato scorso migliaia di polacchi hanno protestato davanti l'ufficio di rappresentanza della Commissione europea a Varsavia e la cosa non
Continua
 
UN SIRIANO (ARRIVATO DALL'ITALIA) E UN IRAKENO, I TERRORISTI ISLAMICI CHE HANNO TENTATO LA STRAGE A LONDRA NELLA TUBE

UN SIRIANO (ARRIVATO DALL'ITALIA) E UN IRAKENO, I TERRORISTI ISLAMICI CHE HANNO TENTATO LA STRAGE A

lunedì 18 settembre 2017
LONDRA - Ha un nome e un volto, almeno sulla stampa britannica, un dei due arrestati per la bomba sulla metropolitana di Londra di venerdì: si tratta di Yahya Faroukh, 21 anni, rifugiato
Continua
LA FRANCIA DICHIARA GUERRA AI MOTORI DIESEL DI AUTO E CAMION, SUPER INQUINANTI: NUOVA TASSA FINO A 10.500 EURO-ANNO

LA FRANCIA DICHIARA GUERRA AI MOTORI DIESEL DI AUTO E CAMION, SUPER INQUINANTI: NUOVA TASSA FINO A

lunedì 18 settembre 2017
PARIGI - La Francia dichiara guerra ai motori diesel. Il governo francese prevede un inasprimento della tassa "bonus-malus" sulle emissioni inquinanti degli scarichi delle automobili, soprattutto di
Continua
 
DAL PALCO - PER LA PRIMA VOLTA BLU, COLORE DEL NAZIONALISMO - MATTEO SALVINI LANCIA IL ''NEW DEAL'' DELLA NUOVA LEGA

DAL PALCO - PER LA PRIMA VOLTA BLU, COLORE DEL NAZIONALISMO - MATTEO SALVINI LANCIA IL ''NEW DEAL''

domenica 17 settembre 2017
PONTIDA - Da Pontida, Matteo Salvini ha lanciato messaggi chiari: law and order per il Paese, e un new deal - un nuovo corso - per giustizia, economia, sociale, Europa. "Mano libera alla Polizia", ha
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
GLI OLIGARCHI DI BRUXELLES ODIANO L'ITALIA E L'ITALIANITA': ECCO LE LEGGI E LE NORME CONTRO DI NOI (MERITANO SCHIAFFI)

GLI OLIGARCHI DI BRUXELLES ODIANO L'ITALIA E L'ITALIANITA': ECCO LE LEGGI E LE NORME CONTRO DI NOI
Continua

 
PROPOSTA TEDESCA: ''CANCELLIAMO LA GRAN PARTE DEL DEBITO GRECO E IN CAMBIO LA GRECIA ESCE DALL'EURO'' (PERFETTA! FATELO!)

PROPOSTA TEDESCA: ''CANCELLIAMO LA GRAN PARTE DEL DEBITO GRECO E IN CAMBIO LA GRECIA ESCE
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!

INPS, DATI ORRIBILI: 76% DEGLI ASSUNTI NEL 2017 HA UN POSTO DI

21 settembre - In Italia ''si registra un'ulteriore compressione dell'incidenza dei
Continua

LA BCE SCHIANTA IL GOVERNO PD SUL LAVORO: CALO DISOCCUPAZIONE NON

21 settembre - FRANCOFORTE - Il giudizio è tranciante e di sicuro non farà piacere al
Continua

STRANIERO CERCA DI VIOLENTARE UNA RAGAZZA IERI IERI SERA A MILANO

21 settembre - MILANO - Un romeno di 31 anni con numerosi precedenti, tra cui una
Continua

PORTUALI DI BARCELLONA RIFIUTANO SERVIZI A NAVI DELLA POLIZIA:

21 settembre - BARCELLONA - I lavoratori portuali di Barcellona hanno deciso di non
Continua

MATTEO SALVINI: ''TOTALE SOLIDARIETA' AI 14 ARRESTATI IN CATALOGNA.

20 settembre - ''Totale solidarieta' ai 14 cittadini arrestati in Catalogna dal governo
Continua

RESISTENZA PER LE VIE DI BARCELLONA: MIGLIAIA DI PERSONE OCCUPANO

20 settembre - BARCELLONA - Migliaia di persone sono scese in piazza a Barcellona per
Continua

APPELLO ALLA RESISTENZA DEL PRESIDENTE DELLA CATALOGNA CONTRO IL

20 settembre - BARCELLONA - Appello alla resistenza del presidente della Catalogna
Continua

GUARDIA CIVIL OCCUPA SEDI DEL GOVERNO CATALANO, FOLLA IN PIAZZA

20 settembre - BARCELLONA - Sono almeno dieci le persone arrestate - 12 dicono fonti
Continua

SPAGNA PRECIPITA NELLA DITTATURA: ARRESTATI 12 MEMBRI DEL GOVERNO

20 settembre - BARCELLONA - Arriva la notizia che la Guardia Civil spagnola ha
Continua

IL PRESIDENTE DELLA CATALOGNA CONVOCA D'URGENZA TUTTI I MINISTRI

20 settembre - BARCELLONA - Il presidente catalano Carles Puigdemont ha convocato una
Continua
Precedenti »