43.434.993
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

ALLE AMMINISTRATIVE DI MARZO - IN FRANCIA - SI VA VERSO IL TRIONFO DI MARINE LE PEN. I SOCIALISTI SPAZZATI VIA.

mercoledì 17 dicembre 2014

PARIGI - Nella sede del Partito socialista francese (Ps), in rue Solfèrino a Parigi, i militanti non fanno certo mostra di ottimismo elettorale: tutti prevedono una sconfitta storica nelle elezioni dipartimentali del 22 e 29 marzo 2015.

La sinistra oggi governa 61 Dipartimenti su 100: ad aprile prossimo potrebbero essersi ridotti a 15-20, se andrà "bene".

Lo sostiene anche un sondaggio condotto dall'istituto Odoxa per la stampa regionale reso pubblico martedi' 15 dicembre: secondo le rilevazioni, il 28 per cento degli elettori ha indicato il Front national (Fn) al primo posto nelle intenzioni di voto.

Il 25 per cento ha scelto il partito di destra Ump dell'ex presidente Nicolas Sarkozy.

Il 17 per cento il Ps; il 9 per cento il Front de la gauche; ed il 7 per cento Europe e'cologie-Les Verts (Eelv).

Di fronte ad una tale prospettiva, i Socialisti moltiplicano gli appelli all'unità della sinistra, ma senza alcun successo: il 1° dicembre scorso in una riunione dal clima assai teso la segretaria nazionale di Eelv (ecologisti), Emanuelle Cosse, aveva detto chiaro e tondo al primo segretario del Ps, Jean-Christophe Cambade'lis, che gli ecologisti non intendono stringere nessun accordo a livello nazionale.

Il Partito della sinistra (Pg) rifiuta del tutto di allearsi con il Ps di Hollande e Valls, come ha gia' fatto nelle elezioni comunali dello scorso marzo 2014; mentre il Partito comunista (Pcf) pensa al massimo ad accordi a livello locale, scelti caso per caso.

Dietro il voto della prossima primavera, ciascuno affina la sua strategia in vista delle elezioni presidenziali del 2017. Ma i Socialisti agitano lo spettro di uno tsunami alle legislative che accompagneranno le elezioni del presidente della Repubblica: "Noi magari resteremo con soli 60 deputati", concede un militante socialista; "ma nessuno a sinistra puo' essere eletto senza i nostri voti e senza accordo unitario gli altri partiti rischiano semplicemente di sparire dall'Assemblea Nazionale".

In ogni caso, a marzo del prossimo anno è molto probabile che la Francia - amministrativamente parlando - verrà gestita dal Front National di Marine Le Pen. E questo risultato segnerà un punto di svolta nella traballante presidenza Hollande. Potrebbe anche causare le sue dimissioni come estrema conseguenza del voto nefasto per socialisti, ma è più probabile che tutta la Francia chieda a gran voce nuove elezioni politiche, con il cambio radicale del governo, oggi nelle mani - per altro senza neppure la maggioranza parlamentare - del socialista Valls. 

Redazione Milano


ALLE AMMINISTRATIVE DI MARZO - IN FRANCIA - SI VA VERSO IL TRIONFO DI MARINE LE PEN. I SOCIALISTI SPAZZATI VIA.




 
Gli ultimi articoli sull'argomento
AVANTI CON LE ESPULSIONI: LA GERMANIA RISPEDISCE IN AFGHANISTAN FALSI ''PROFUGHI'' (MA VERI PERICOLOSI DELINQUENTI)

AVANTI CON LE ESPULSIONI: LA GERMANIA RISPEDISCE IN AFGHANISTAN FALSI ''PROFUGHI'' (MA VERI

martedì 24 gennaio 2017
BERLINO -  Detto e fatto: come aveva promesso rivolgendosi alla Csu, componente di destra del blocco centrista Cdu che sorregge il suo governo, Angela Merkel ha dato il via alle espulsioni di
Continua
 
DOPPIO SALTO CARPIATO AVVITATO DI BEPPE GRILLO: ''DONALD TRUMP DICE COSE ABBASTANZA SENSATE''

DOPPIO SALTO CARPIATO AVVITATO DI BEPPE GRILLO: ''DONALD TRUMP DICE COSE ABBASTANZA SENSATE''

lunedì 23 gennaio 2017
Donald Trump? "Sono abbastanza ottimista, sembra un moderato". Vladimir Putin? "In politica estera e' quello che dice le cose piu' sensate". Dal settimanale francese Le Journal du Dimanche Beppe
Continua
SULLA LEGGE ELETTORALE SALVINI E GRILLO SU POSIZIONI MOLTO SIMILI, MA LE ELEZIONI SI STANNO ALLONTANANDO (CASTA IMPERA)

SULLA LEGGE ELETTORALE SALVINI E GRILLO SU POSIZIONI MOLTO SIMILI, MA LE ELEZIONI SI STANNO

lunedì 23 gennaio 2017
Mentre i giudici della Consulta preparano le loro toghe in vista della seduta di domani, nasce un  asse tra Lega e Movimento cinque stelle sulla legge elettorale. Tanto Beppe Grillo quanto
Continua
 
DOPO RUSSIA E UNGHERIA, ANCHE LA MACEDONIA VUOLE VIETARE A SOROS E ALLE SUE ORGANIZZAZIONI GOLPISTE DI AGIRE NEL PAESE

DOPO RUSSIA E UNGHERIA, ANCHE LA MACEDONIA VUOLE VIETARE A SOROS E ALLE SUE ORGANIZZAZIONI GOLPISTE

lunedì 23 gennaio 2017
LONDRA - Dopo Russia e Ungheria anche la Macedonia si appresta a vietare tutti gli enti non governativi finanziati da George Soros e a tale proposito e' stata lanciata l'operazione SOS, Stop
Continua
DONALD TRUMP: ''IL 20 GENNAIO 2017 SARA' RICORDATO COME IL GIORNO IN CUI IL POPOLO DIVENNE DAVVERO PRESIDENTE DEL PAESE''

DONALD TRUMP: ''IL 20 GENNAIO 2017 SARA' RICORDATO COME IL GIORNO IN CUI IL POPOLO DIVENNE DAVVERO

venerdì 20 gennaio 2017
WASHINGTON - "Il 20 gennaio del 2017 sarà ricordato come il giorno in cui il popolo divenne di nuovo davvero il presidente del Paese. Le persone dimenticate in questi anni non lo saranno
Continua
 
IL MINISTRO DELL'ECONOMIA PADOAN AMMETTE: ''CI POSSONO ESSERE NUOVI REFERENDUM IN EUROPA PER LASCIARE LA UE''

IL MINISTRO DELL'ECONOMIA PADOAN AMMETTE: ''CI POSSONO ESSERE NUOVI REFERENDUM IN EUROPA PER

venerdì 20 gennaio 2017
Il "rischio politico" rappresentato dall'ascesa dei movimenti populisti ed euroscettici nell'Unione Europea e' al centro delle interviste concesse al "Wall Street Journal" e a "Bloomberg" dal
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
ENORME MANIFESTAZIONE A DRESDA CONTRO LA MINACCIA ISLAMICA IN GERMANIA (DECINE DI MIGLIAIA IN PIAZZA, MERKEL ALLARMATA)

ENORME MANIFESTAZIONE A DRESDA CONTRO LA MINACCIA ISLAMICA IN GERMANIA (DECINE DI MIGLIAIA IN
Continua

 
CLAMOROSO IN GERMANIA / IL LAND NORD RENO WESTFALIA E' SULL'ORLO DELLA BANCAROTTA: ''AIUTI DI STATO'' O DEFAULT NEL 2015

CLAMOROSO IN GERMANIA / IL LAND NORD RENO WESTFALIA E' SULL'ORLO DELLA BANCAROTTA: ''AIUTI DI
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!