49.991.391
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

CROLLANO I CONSUMI DI BENZINA E GASOLIO, ANCHE A FRONTE DI NUOVE IMMATRICOLAZIONI. L'ITALIA E' FERMA.

martedì 16 dicembre 2014

I consumi petroliferi italiani a novembre sono ammontati a circa 4,5 milioni di tonnellate, con una diminuzione del 6,8% (-329.000 tonnellate) rispetto allo stesso mese del 2013. Lo riferisce l'Unione petrolifera. In particolare, la domanda totale di carburanti (benzina+gasolio) nel mese di novembre e risultata pari a circa 2,4 milioni di tonnellate, di cui 0,6 milioni di tonnellate di benzina e 1,8 di gasolio autotrazione, con un regresso dell'1,6% (-39.000 tonnellate) rispetto allo stesso mese del 2013.

Nei primi undici mesi del 2014, i consumi sono stati invece pari a circa 52,6 milioni di tonnellate, con un calo del 4,6% (-2.540.000 tonnellate) rispetto allo stesso periodo del 2013. La benzina, nel periodo considerato, ha mostrato una flessione dell'1,9% (-141.000 tonnellate), il gasolio un rialzo dell'1,4 % (+283.000 tonnellate). 

Tornando al solo novembre, i prodotti autotrazione, a parita di giorni di consegna, hanno rilevato le seguenti dinamiche: la benzina nel complesso ha mostrato un calo del 4,7% (-29.000 tonnellate) rispetto a novembre 2013, mentre il gasolio autotrazione dello 0,6% (-10.000 tonnellate).

Nel mese considerato, le immatricolazioni di autovetture nuove sono aumentate del 5,46%, con quelle diesel che hanno rappresentato il 55,4% del totale (era il 56,1% nel novembre 2013). Nei primi undici mesi dell'anno le nuove immatricolazioni di autovetture sono risultate in crescita del 4,6%, con quelle diesel a coprire il 55,4% del totale (era il 54 nei primi undici mesi del 2013). 

Da questi dati che solo all'apparenza sembrano contraddittori, emerge la seguente realtà: il trasporto a fini commerciali è inchiodato, quello privato - anche a fronte dell'acquisto di una nuova automobile -arretra. E' il quadro di un Paese in declino, nel quale anche chi ha il denaro per permettersi l'auto nuova, poi evidentemente non ne ha altro per usarla, quanto meno per andare a fare viaggi, vacanze, spostamenti extralavorativi. 

Redazione Milano. 


CROLLANO I CONSUMI DI BENZINA E GASOLIO, ANCHE A FRONTE DI NUOVE IMMATRICOLAZIONI. L'ITALIA E' FERMA.


Cerca tra gli articoli che parlano di:

automobili   consumo   carburanti   benzina   gasolio   camion   trasporti   Italia   declino   ferma    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
ANNUNCIO-BOMBA DI MACRON: ''ENTRO L'ESTATE LA FRANCIA CREERA' IN LIBIA HOTSPOT PER SELEZIONARE PROFUGHI DA MIGRANTI''

ANNUNCIO-BOMBA DI MACRON: ''ENTRO L'ESTATE LA FRANCIA CREERA' IN LIBIA HOTSPOT PER SELEZIONARE

giovedì 27 luglio 2017
PARIGI -  Certamente possiede una insospettata capacità diplomatica e lo ha dimostrato con il vertice di Parigi con il premier libico Fayez Serraj e il generale Khalifa Haftar, e
Continua
 
DER SPIEGEL: ''IL GOVERNO ITALIANO HA RINUNCIATO A PORRE IL VETO AL PROLUNGAMENTO DELLA MISSIONE SOPHIA AL 31.12.2018''

DER SPIEGEL: ''IL GOVERNO ITALIANO HA RINUNCIATO A PORRE IL VETO AL PROLUNGAMENTO DELLA MISSIONE

mercoledì 26 luglio 2017
BERLINO - La missione navale europea Sophia al largo della Libia continuera' fino alla fine del 2018. Lo hanno riferito al settimanale tedesco Der Spiegel fonti diplomatiche, secondo quali l'Italia
Continua
DAL 1° GENNAIO AL 30 GIUGNO 2017 SONO FALLITE IN ITALIA 6.188 IMPRESE: 35 AL GIORNO. UNA CATASTROFE SENZA FINE.

DAL 1° GENNAIO AL 30 GIUGNO 2017 SONO FALLITE IN ITALIA 6.188 IMPRESE: 35 AL GIORNO. UNA

martedì 25 luglio 2017
Nel secondo trimestre del 2017 sono state 3.190 le aziende che hanno portato i libri in tribunale (facendo così salire a 6.188 il numero nei primi sei mesi dell'anno). Una cifra che, dopo il
Continua
 
''CRISI IN LIBIA: MACRON SPIAZZA IL GOVERNO PD ITALIANO CHE VIVE ORA UNA PROFONDA FRUSTRAZIONE'' (NEW YORK TIMES)

''CRISI IN LIBIA: MACRON SPIAZZA IL GOVERNO PD ITALIANO CHE VIVE ORA UNA PROFONDA FRUSTRAZIONE''

martedì 25 luglio 2017
NEW YORK - La decisione del governo francese di organizzare oggi a Parigi un incontro tra il premier libico sostenuto dall'Onu, Fayez al Serraj, e il generale Khalifa Haftar, "uomo forte" della Libia
Continua
NIENTE ACCOGLIENZA: I CLANDESTINI VENGONO ARRESTATI ED ESPULSI, NEGLI STATI ISLAMICI. ECCO COSA ACCADE IN MALESIA

NIENTE ACCOGLIENZA: I CLANDESTINI VENGONO ARRESTATI ED ESPULSI, NEGLI STATI ISLAMICI. ECCO COSA

lunedì 24 luglio 2017
I mass media non fanno che ripetere fino alla nausea che l'Italia deve accogliere tutti gli immigrati che arrivano e convenientemente ignorano il fatto che altri paesi usano la mano dura per cacciare
Continua
 
A OTTOBRE IL PD DI RENZI DOVRA' VARARE UNA ''MANOVRA'' DA 48 MILIARDI IMPOSTA DALLA UE (IMU RADDOPPIATA, IVA 25%)

A OTTOBRE IL PD DI RENZI DOVRA' VARARE UNA ''MANOVRA'' DA 48 MILIARDI IMPOSTA DALLA UE (IMU

venerdì 21 luglio 2017
In queste settimane, l’ex sindaco di firenze e mai rimpianto premier, si muove sottotraccia per far star sereno Gentiloni, alla stessa maniera in cui fece star sereno Letta, ovvero trovare
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
LA GRECIA A MARZO 2015 FINIRA' I SOLDI PER PAGARE STIPENDI, PENSIONI E SERVIZI. SE CI SARANNO ELEZIONI, SARA' DEFAULT.

LA GRECIA A MARZO 2015 FINIRA' I SOLDI PER PAGARE STIPENDI, PENSIONI E SERVIZI. SE CI SARANNO
Continua

 
COL JOBS ACT LE IMPRESE POSSONO GUADAGNARE 15.000 EURO A DIPENDENTE, SE LO ASSUMONO E DOPO 3 ANNI LO LICENZIANO (SCHIFO)

COL JOBS ACT LE IMPRESE POSSONO GUADAGNARE 15.000 EURO A DIPENDENTE, SE LO ASSUMONO E DOPO 3 ANNI
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!