44.313.145
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

NUOVA LEGGE IN UNGHERIA: IPERMERCATI CON CONTI IN ROSSO PER DUE ANNI CONSECUTIVI, DEVONO CHIUDERE (ANTI DUMPING!)

mercoledì 10 dicembre 2014

LONDRA - Da un po' di tempo l'Ungheria sta facendo parlare di se per via di alcuni provvedimenti adottati che vanno contro il pensiero dominante globalista e liberista.

Tali provvedimenti seguono le regole elementari del buonsenso ma ovviamente questo da' molto fastidio ai poteri forti globalisti i quali non tollerano che l'esecutivo ungherese possa danneggiare i loro interessi per venire incontro alle esigenze dei cittadini e protegga le piccole imprese dallo strapotere delle multinazionali.

Per loro sfortuna pero' il partito di governo ungherese non si fa intimidire e continua ad andare controcorrente per tutelare meglio gli interessi dei suoi elettori e proprio in questi giorni ha preso un provvedimento che dovrebbe servire da esempio a tutti i politici di casa nostra.

E difatti con 116 voti a favore, 34 contrari e 25 astensioni il parlamento ungherese pochi giorni fa ha approvato una legge  che impone la chiusura ai grandi esercizi commerciali che avranno presentato fatturati in rosso per due anni consecutivi e che entrerà in vigore dal 2018.

I motivi che hanno spinto i parlamentari ungheresi ad approvare questa legge stanno nel fatto che le catene di negozi, dal capitale forte, possono permettersi di generare perdite per anni al fine di portare i prezzi al ribasso minando in tal modo le imprese locali che non sono in condizione di competere. La tecnica è nota col nome di "dumping" (

Con dumping, che è un termine di lingua inglese, si indica, nell'ambito del diritto ma il concetto deriva dalla dottrina economica, una procedura di vendita di un bene o di un servizio su di un mercato estero (nel caso specifico quello dell'Ungheria) ad un prezzo inferiore rispetto a quello di vendita (o addirittura a quello di produzione) del medesimo prodotto sul mercato di origine, ad esempio gli Stati Uniti o la Germania. Questo, al fine di danneggiare gravemente la concorrenza locale e conquistare il mercato, per poi alzare i prezzi e riprendere a guadagnare.

Grazie a questo provvedimento - invece - si introduce un meccanismo che protegge i piccoli negozi dalla competizione sleale portata avanti dalle grandi catene di distribuzione (che in Ungheria sono per lo piu' straniere) e previene la chiusura di tante attività commerciali che tanti danni ha creato in altri paesi.

Ma questo provvedimento prevede altre interessantissime novita'.

Infatti, a partire dal 2018 tale normativa vieta  l’operatività di supermercati superiori ai 400 metri quadrati nelle zone di Budapest designate Patrimonio dell'Umanità dall'UNESCO che includono le rive del Danubio e l'area attorno il castello di Buda. Questi centri commerciali dovranno chiudere e traslocare lontano. 

Ovviamente una legge simile dovrebbe essere approvata anche in Italia dove i danni causati dall'apertura senza limiti di centri commerciali e supermercati sono evidenti a tutti coloro che vivono in quartieri pieni di negozi chiusi ma questo non accadra' mai anche perche' tale provvedimento danneggerebbe parecchio che varie coop che da decenni finanziano i partiti di sinistra e quindi cio' che sta avvenendo in Ungheria nel nostro paese rimane solo un bel sogno.

GIUSEPPE DE SANTIS - Londra


NUOVA LEGGE IN UNGHERIA: IPERMERCATI CON CONTI IN ROSSO PER DUE ANNI CONSECUTIVI, DEVONO CHIUDERE (ANTI DUMPING!)




 
Gli ultimi articoli sull'argomento
FINITO IL PROCESSO A VERDINI (PIU' ALTRI 45 IMPUTATI) CON LE RICHIESTE DI CONDANNA: PER ''L'AMICO DI RENZI'' 11 ANNI

FINITO IL PROCESSO A VERDINI (PIU' ALTRI 45 IMPUTATI) CON LE RICHIESTE DI CONDANNA: PER ''L'AMICO

venerdì 24 febbraio 2017
Quarantacinque imputati, di cui 43 persone e 2 societa', 70 udienze e oltre 3.600 pagine processuali di impianto accusatorio. Sono alcuni dei numeri del processo per il crac dell'ex Credito
Continua
 
CHE SIATE NAZIONALISTI ECONOMICI, POPULISTI, CONSERVATORI, LIBERTARI, VOGLIAMO POTER CONTARE SU DI VOI (STEPHEN BANNON)

CHE SIATE NAZIONALISTI ECONOMICI, POPULISTI, CONSERVATORI, LIBERTARI, VOGLIAMO POTER CONTARE SU DI

venerdì 24 febbraio 2017
Stephen K. Bannon, capo della strategia della Casa Bianca ed esponente della "Destra alternativa" statunitense ("Alt-Right"), ritenuto il vero ispiratore di molte posizioni espresse dal presidente
Continua
TRUMP AFFERMA IL PRIMATO DELLA POLITICA - DEL POPOLO - SULLA BUROCRAZIA E I BANCHIERI. PER QUESTO FA TANTA PAURA ALLA UE

TRUMP AFFERMA IL PRIMATO DELLA POLITICA - DEL POPOLO - SULLA BUROCRAZIA E I BANCHIERI. PER QUESTO

giovedì 23 febbraio 2017
"Il presidente Trump riafferma il primato della politica sulla finanza". A dirlo in un'intervista con Labitalia Maurizio Primanni, ceo di Excellence Consulting, società di consulenza nel
Continua
 
SONDAGGIO BOMBA: MARINE LE PEN VITTORIOSA AL 1° TURNO DELLE PRESIDENZIALI (POTREBBE ANCHE DIVENTARE SUBITO PRESIDENTE)

SONDAGGIO BOMBA: MARINE LE PEN VITTORIOSA AL 1° TURNO DELLE PRESIDENZIALI (POTREBBE ANCHE

giovedì 23 febbraio 2017
PARIGI - Crescono del 2,5 per cento rispetto a inizio febbraio per il leader del partito Front National, Marine Le Pen, le possibilita' di vincere al primo turno le elezioni presidenziali
Continua
PER ABBANDONARE L'EURO BASTA UN DECRETO LEGGE E IL 96% DEI TITOLI DI STATO NON VA RIMBORSATO IN EURO (QUESTO TEME LA UE)

PER ABBANDONARE L'EURO BASTA UN DECRETO LEGGE E IL 96% DEI TITOLI DI STATO NON VA RIMBORSATO IN

mercoledì 22 febbraio 2017
Mentre si avvicinano le elezioni olandesi dove è molto probabile che il partito anti euro e anti Ue di Wilders, alleato di Salvini e della Le Pen, ottenga un risultato incoraggiante e quelle
Continua
 
COMMISSIONE EUROPEA: L'ITALIA E' UNA MINACCIA PER LA STABILITA' DELLA ZONA EURO (E ANNUNCIA LA TROIKA IN ITALIA)

COMMISSIONE EUROPEA: L'ITALIA E' UNA MINACCIA PER LA STABILITA' DELLA ZONA EURO (E ANNUNCIA LA

mercoledì 22 febbraio 2017
BRUXELLES - La Commissione europea oggi ha deciso nuovamente di avviare un monitoraggio approfondito nei confronti dell'Italia per i suoi squilibri macroeconomici eccessivi che potrebbero avere - a
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
GERMANIA: A DRESDA GRANDI MANIFESTAZIONI CONTRO ''L'ISLAMIZZAZIONE DELL'OCCIDENTE'' E LA CDU DELLA MERKEL HA PAURA.

GERMANIA: A DRESDA GRANDI MANIFESTAZIONI CONTRO ''L'ISLAMIZZAZIONE DELL'OCCIDENTE'' E LA CDU DELLA
Continua

 
IL PUNTO SULLA GRECIA / TITOLI DI STATO IN PICCHIATA, RICATTO DEI ''MERCATI'' IMPAURITI DAL VOTO (CIOE' DALLA DEMOCRAZIA)

IL PUNTO SULLA GRECIA / TITOLI DI STATO IN PICCHIATA, RICATTO DEI ''MERCATI'' IMPAURITI DAL VOTO
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!