45.191.115
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

LA GRAN BRETAGNA ATTIRA GLI INVESTIMENTI, ALTRO CHE IL JOBS ACT DI RENZI: MAGNATE LANCIA IL MERCATO DI CAMDEN IN BORSA!

martedì 9 dicembre 2014

LONDRA - E' senza dubbio il mercato piu' popolare di Londra e ora sono in arrivo nuove risorse per renderlo ancora piu' famoso. Camden Market, nel nord della capitale, sta per essere quotato in borsa, nel cosiddetto listino Aim, che riunisce le compagnie britanniche di medie dimensioni. Si punta cosi' a raccogliere fino a 100 milioni di sterline (piu' di 120 milioni di euro) da usare in una serie di progetti, fra cui lo sviluppo dell'area consacrata allo shopping che attrae 28 milioni di turisti l'anno.

Dietro la quotazione c'e' la Market Tech Holdings, societa' che controlla il mercato ed e' di proprieta' del magnate israeliano dell'hi-tech, Teddy Sagi. E' l'imprenditore che si e' arricchito con una societa' di gioco d'azzardo, la Playtech.

Di recente pero' il suo grande 'amore' e' diventato proprio il quartiere di Camden, in cui ha condotto un massiccio shopping immobiliare, acquistando Camden Lock Market per 100 milioni di sterline e Camden Stables Market per altri 400 milioni. Per la prima volta i due siti sono stati 'unificati', sotto un solo proprietario.

Ora ha programmi molto ambiziosi per la zona, come spiega il Financial Times, che non fa mistero di apprezzare l'investimento. Fra questi la creazione di un ampio mercato alimentare all'aperto, dove si potranno incontrare i tanti 'foodies', appassionati di buona cucina che affollano la capitale. Ci sono anche piani per nuovi appartamenti e per una ristrutturazione di tutta l'area che ne cambiera' il volto nel giro di qualche anno.

''Camden Market e' un brand internazionale e dobbiamo svilupparlo ancora di piu''', ha detto Charles Butler, uno dei top manager di Sagi. L'idea e' quella di trasformare la zona in un centro di ''creativita'''. E quindi piu' botteghe di artigiani, ristoranti e meno bancarelle di dubbia qualita'. Accanto agli studi di lavorazione di oggetti e abiti, ci saranno anche nuovi locali che riconsegneranno la zona ai residenti oltre a continuare ad attirare i tanti turisti.

Si e' parlato anche di un drastico rinnovamento per l'area in cui ci sono i luoghi simbolo della musica, come ad esempio il Dingwalls, sala da concerti che in passato ha ospitato le sessioni 'live' di artisti del calibro di Eric Clapton, Blondie e i Ramones. 

Un fatto però è certo: la Gran Bretagna attira forti investimenti, mentre dall'Italia di REnzi scappano tutti, dai giovani laureati agli imprenditori. 

Redazione Milano. 


LA GRAN BRETAGNA ATTIRA GLI INVESTIMENTI, ALTRO CHE IL JOBS ACT DI RENZI: MAGNATE LANCIA IL MERCATO DI CAMDEN IN BORSA!


Cerca tra gli articoli che parlano di:

LONDRA   INVESTIMENTI   CAMDEN MARKET   QUOTAZIONE   IN BORSA   ITALIA   TASSE    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
L'ECONOMIST: ''L'ITALIA E' IL PAESE CHE POTREBBE ABBATTERE LA UE NEL 2018, QUANDO LA BCE FINIRA' L'ACQUISTO DI BTP E BOT''

L'ECONOMIST: ''L'ITALIA E' IL PAESE CHE POTREBBE ABBATTERE LA UE NEL 2018, QUANDO LA BCE FINIRA'

venerdì 24 marzo 2017
LONDRA - "L'Unione Europea - osserva il settimanale britannico "The Economist" nella rubrica Charlemagne, dedicata agli affari europei - puo' anche essere una costruzione franco-tedesca, ma quando il
Continua
 
SPETTACOLARE BOOM ECONOMICO DELL'UNGHERIA DI ORBAN: PIL +4% DISOCCUPAZIONE AL 4,3%, STIPENDI +10% INVESTIMENTI +16%

SPETTACOLARE BOOM ECONOMICO DELL'UNGHERIA DI ORBAN: PIL +4% DISOCCUPAZIONE AL 4,3%, STIPENDI +10%

giovedì 23 marzo 2017
BUDAPEST - L'economia ungherese e' destinata a crescere a un tasso superiore al 4 per cento nel 2017 grazie a una crescita degli investimenti e dei consumi superiore di molto alla media
Continua
ECCO VENTI OTTIME RAGIONI - PRESENTATE DAL POLO SOVRANISTA - PER LASCIARE LA UE CHE STA DEVASTANDO L'ITALIA. (LEGGERE)

ECCO VENTI OTTIME RAGIONI - PRESENTATE DAL POLO SOVRANISTA - PER LASCIARE LA UE CHE STA DEVASTANDO

lunedì 20 marzo 2017
ROMA - Dire NO alla Ue non basta, va spiegato chiaramente, perchè non è un "atto di fede politica", è la precisa constatazione che la Ue è una minaccia gravissima al
Continua
 
SITUAZIONE MPS: TITOLO SOSPESO, VORAGINE DI CREDITI MARCI, UE IMPONE 5.000 LICENZIAMENTI E BANCA A UN PASSO DAL DEFAULT

SITUAZIONE MPS: TITOLO SOSPESO, VORAGINE DI CREDITI MARCI, UE IMPONE 5.000 LICENZIAMENTI E BANCA A

venerdì 17 marzo 2017
Le ultime notizie sul Monte dei Paschi di Siena, la più antica banca del mondo portata sull’orlo del baratro per opera di manager da sempre vicini al principale partito della sinistra
Continua
IL MINISTRO DELL'INTERNO TURCO: ''FACCIAMO SALTARE IN ARIA L'EUROPA, VI MANDIAMO 15.000 MIGRANTI AL MESE''

IL MINISTRO DELL'INTERNO TURCO: ''FACCIAMO SALTARE IN ARIA L'EUROPA, VI MANDIAMO 15.000 MIGRANTI AL

venerdì 17 marzo 2017
ISTANBUL - Il ministro degli Interni turco Suleyman Soylu ha minacciato di "far saltare in aria" l'Europa aprendo le porte della Turchia e inviando 15.000 migranti al mese nel Vecchio continente
Continua
 
TRUMP VARA RIFORME RADICALI DEL BILANCIO DELLO STATO: TAGLI GIGANTESCHI ALLA BUROCRAZIA E GIU' LE TASSE (COME REAGAN)

TRUMP VARA RIFORME RADICALI DEL BILANCIO DELLO STATO: TAGLI GIGANTESCHI ALLA BUROCRAZIA E GIU' LE

giovedì 16 marzo 2017
WASHINGTON - Le prime pagine dei principali quotidiani statunitensi sono occupate oggi dalla proposta di bilancio dello Stato federale per l'anno 2018, che verra' ufficialmente presentata oggi
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
LA GERMANIA PREPARA L'USCITA DALL'EURO CON LA RICHIESTA ALLA BCE DI ALZARE I TASSI E IL ''NEIN'' AL Q.E. (CAMPOLONGO)

LA GERMANIA PREPARA L'USCITA DALL'EURO CON LA RICHIESTA ALLA BCE DI ALZARE I TASSI E IL ''NEIN'' AL
Continua

 
CON IL DEBITO PUBBLICO CHE CONTINUA A CRESCERE, LA PROBABILITA' DI BANCAROTTA DELL'ITALIA  E' DEL 23,64% (ENTRO 10 ANNI)

CON IL DEBITO PUBBLICO CHE CONTINUA A CRESCERE, LA PROBABILITA' DI BANCAROTTA DELL'ITALIA E' DEL
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!