50.014.715
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

LA RUSSIA ACCUSA LA DANONE DI METTERE SUL MERCATO PRODOTTI SCADENTI SE NON ADULTERATI. IL 20% E' LATTE, IL RESTO...

mercoledì 3 dicembre 2014

MOSCA - Accuse pesantissime del ministro dell'agricoltura russo Nikolai Fedorov a multinazionali del calibro di Danone e PepsiCo, quest'ultima presente nel Paese dai tempi dei Soviet. Le loro controllate russe metterebbero sul mercato prodotti lattiero-caseari quanto meno di pessima qualità, se non adulterati.

"In questi prodotti c'è un massimo del 20% che proviene da latte vero, il resto è un miscuglio di latte, olio di cocco, olio di palma e altri additivi" ha detto secondo l'Itar-Tass. Parole tanto pesanti da convincere la potente associazione del business europeo Aeb a prendere posizione affermando di essere "fiduciosa che queste affermazioni non riflettano la posizione delle più alte autorità russe" però senza smentire - nel merito - le accuse.

La "potente associazione" invece di ribattere sperando di dividere il fronte avversario, avrebbe dovuto - se possedeva le prove - sbugiardare le accuse affermando che sono false.

Ma non l'ha fatto.

Peraltro la rapida escalation delle tensioni politiche tra Mosca e i governi occidentali, per la crisi ucraina, ha avuto un impatto monumentale per le aziende alimentari che esportano prodotti in Russia. In risposta alle sanzioni occidentali, le autorità russe hanno imposto ad agosto un embargo su carne, pesce, latticini prodotti dagli Stati Uniti, Unione europea, Australia, Canada e Norvegia.

Aziende lattiero-casearie del calibro di Valio, FrieslandCampina e Arla o della carne come Atria, Danish Crown e HKScan hanno visto colpite seriamente le proprie esportazioni.

E un casus ben noto è stato rappresentato dal Parmigiano italiano, amatissimo a Mosca. Ma in sostanza hanno tutti sofferto molto. E Bruxelles è stata costretta a presentare fondi di emergenza per i produttori, a sostegno dei settori.

Sinora, le imprese internazionali che operano con impianti locali di produzione sono state in gran parte salvate dall'impatto dei divieti di importazione in Russia con fondi Ue, ma fino a quando sarà possibile?

Almeno, fino alla fine della scorsa settimana, quando appunto durante una visita a Omsk, Fedorov ha sferrato il suo attacco. E per chi conosce la storia della Russia sovietica, l'accaduto fa una certa impressione, tenendo conto che PepsiCo lavorava già con Mosca ai tempi di Khrusciov. E che le accuse alla Danone avranno eco anche in altri mercati, perchè si può essere o non essere d'accordo con la Russia sulle vicende ucraine, ma prodotti alimentari scadenti e truffaldini rimangono tali a Mosca, in Crimea e a Milano. 

Redazione Milano


LA RUSSIA ACCUSA LA DANONE DI METTERE SUL MERCATO PRODOTTI SCADENTI SE NON ADULTERATI. IL 20% E' LATTE, IL RESTO...




 
Gli ultimi articoli sull'argomento
ANNUNCIO-BOMBA DI MACRON: ''ENTRO L'ESTATE LA FRANCIA CREERA' IN LIBIA HOTSPOT PER SELEZIONARE PROFUGHI DA MIGRANTI''

ANNUNCIO-BOMBA DI MACRON: ''ENTRO L'ESTATE LA FRANCIA CREERA' IN LIBIA HOTSPOT PER SELEZIONARE

giovedì 27 luglio 2017
PARIGI -  Certamente possiede una insospettata capacità diplomatica e lo ha dimostrato con il vertice di Parigi con il premier libico Fayez Serraj e il generale Khalifa Haftar, e
Continua
 
DER SPIEGEL: ''IL GOVERNO ITALIANO HA RINUNCIATO A PORRE IL VETO AL PROLUNGAMENTO DELLA MISSIONE SOPHIA AL 31.12.2018''

DER SPIEGEL: ''IL GOVERNO ITALIANO HA RINUNCIATO A PORRE IL VETO AL PROLUNGAMENTO DELLA MISSIONE

mercoledì 26 luglio 2017
BERLINO - La missione navale europea Sophia al largo della Libia continuera' fino alla fine del 2018. Lo hanno riferito al settimanale tedesco Der Spiegel fonti diplomatiche, secondo quali l'Italia
Continua
DAL 1° GENNAIO AL 30 GIUGNO 2017 SONO FALLITE IN ITALIA 6.188 IMPRESE: 35 AL GIORNO. UNA CATASTROFE SENZA FINE.

DAL 1° GENNAIO AL 30 GIUGNO 2017 SONO FALLITE IN ITALIA 6.188 IMPRESE: 35 AL GIORNO. UNA

martedì 25 luglio 2017
Nel secondo trimestre del 2017 sono state 3.190 le aziende che hanno portato i libri in tribunale (facendo così salire a 6.188 il numero nei primi sei mesi dell'anno). Una cifra che, dopo il
Continua
 
''CRISI IN LIBIA: MACRON SPIAZZA IL GOVERNO PD ITALIANO CHE VIVE ORA UNA PROFONDA FRUSTRAZIONE'' (NEW YORK TIMES)

''CRISI IN LIBIA: MACRON SPIAZZA IL GOVERNO PD ITALIANO CHE VIVE ORA UNA PROFONDA FRUSTRAZIONE''

martedì 25 luglio 2017
NEW YORK - La decisione del governo francese di organizzare oggi a Parigi un incontro tra il premier libico sostenuto dall'Onu, Fayez al Serraj, e il generale Khalifa Haftar, "uomo forte" della Libia
Continua
NIENTE ACCOGLIENZA: I CLANDESTINI VENGONO ARRESTATI ED ESPULSI, NEGLI STATI ISLAMICI. ECCO COSA ACCADE IN MALESIA

NIENTE ACCOGLIENZA: I CLANDESTINI VENGONO ARRESTATI ED ESPULSI, NEGLI STATI ISLAMICI. ECCO COSA

lunedì 24 luglio 2017
I mass media non fanno che ripetere fino alla nausea che l'Italia deve accogliere tutti gli immigrati che arrivano e convenientemente ignorano il fatto che altri paesi usano la mano dura per cacciare
Continua
 
A OTTOBRE IL PD DI RENZI DOVRA' VARARE UNA ''MANOVRA'' DA 48 MILIARDI IMPOSTA DALLA UE (IMU RADDOPPIATA, IVA 25%)

A OTTOBRE IL PD DI RENZI DOVRA' VARARE UNA ''MANOVRA'' DA 48 MILIARDI IMPOSTA DALLA UE (IMU

venerdì 21 luglio 2017
In queste settimane, l’ex sindaco di firenze e mai rimpianto premier, si muove sottotraccia per far star sereno Gentiloni, alla stessa maniera in cui fece star sereno Letta, ovvero trovare
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
DER SPIEGEL: ''SE L'ITALIA USCISSE DALL'EURO, IN UN COLPO SOLO DIVENTEREBBE NUOVAMENTE COMPETITIVA. E' GIUSTIFICATO''

DER SPIEGEL: ''SE L'ITALIA USCISSE DALL'EURO, IN UN COLPO SOLO DIVENTEREBBE NUOVAMENTE COMPETITIVA.
Continua

 
LA CINA SI COMPRA LA GRECIA (L'ITALIA STA A GUARDARE): IL PIREO DIVENTERA' L'HUB PORTACONTAINER DEL MEDITERRANEO

LA CINA SI COMPRA LA GRECIA (L'ITALIA STA A GUARDARE): IL PIREO DIVENTERA' L'HUB PORTACONTAINER DEL
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!