68.156.165
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

MINORENNE PARTORISCE, GINECOLOGO VENDE IL BAMBINO A UNA COPPIA. E' SUCCESSO A CASERTA.

mercoledì 8 maggio 2013

Un ginecologo, Andrea Cozzolino, di Scafati (Salerno) e' stato arrestato dalla polizia con l' accusa di aver convinto una minorenne a vendere per 25.000 euro a una coppia il bambino del quale era incinta e che ha poi partorito. Arrestati i coniugi che hanno comperato il bambino.

E' stato incastrato dalle intercettazioni telefoniche il ginecologo Andrea Cozzolino, di 57 anni, arrestato dalla Squadra Mobile della Questura di Caserta su ordine del gip di Santa Maria Capua Vetere Giuseppe Meccariello: il medico e' accusato di aver venduto per 25 mila euro ad una coppia salernitana il neonato di una sua paziente, minorenne al momento del concepimento.

Il dato e' emerso dalla conferenza stampa svoltasi questa mattina negli uffici del Procuratore Aggiunto Raffaella Capasso. Emblematica la conversazione tra il medico e la 48enne Carmela Giordano, l'acquirente del bambino nel gennaio 2012.

La donna, che con il marito Elio Miranda aveva ricevuto in consegna il piccolo dalla giovane madre appena tre mesi prima, subito dopo il parto avvenuto nell' ottobre 2011 alla clinica ''Santa Lucia'' di San Giuseppe Vesuviano, si lamenta di esser stata costretta a riconsegnare il bambino. ''Mi hanno chiamato quelli del Centro Antiviolenza Eva e hanno minacciato di denunciarmi se non avessi consegnato il bimbo ai servizi sociali. Eppure lei, dottore, mi aveva promesso che mi avrebbe fatto apparire come la vera madre. Rivoglio indietro i soldi''.

''Non e' stata colpa mia - si difende Cozzolino - il direttore sanitario e' stato velocissimo nel registrare la nascita. Pensavo di aver qualche giorno in piu'''. Il ginecologo, e' poi emerso, non ha mai restituito i 25 mila euro.


MINORENNE PARTORISCE, GINECOLOGO VENDE IL BAMBINO A UNA COPPIA. E' SUCCESSO A CASERTA.




 
Articolo precedente  Articolo Successivo
LA SLOVENIA STA PER ESPLODERE. QUANDO? DOMANI A BRUXELLES. E INTANTO A LUBIANA NASCE IL ''PARLAMENTO POPOLARE''. AUGURI...

LA SLOVENIA STA PER ESPLODERE. QUANDO? DOMANI A BRUXELLES. E INTANTO A LUBIANA NASCE IL
Continua

 
AMATO NON SI PENTE: HO FATTO BENE A PRELEVARE (FREGARE) I SOLDI DAI CONTI CORRENTI DEGLI ITALIANI...

AMATO NON SI PENTE: HO FATTO BENE A PRELEVARE (FREGARE) I SOLDI DAI CONTI CORRENTI DEGLI ITALIANI...


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!

IN ARRIVO DALL'AUSTRALIA UN TERREMOTO NELLA CHIESA (A ROMA)

26 febbraio - A poche ore dal vertice contro la pedofilia in Vaticano, nella Chiesa
Continua

MANCAVA SOLO IL VELO ISLAMICO DA CORSA, NEL REPERTORIO DELLE

26 febbraio - PARIGI - 'No al velo islamico da footing': dure polemiche in Francia
Continua

PROCURA DI FIRENZE DA' PARERE NEGATIVO: GENITORI DI RENZI RESTINO

26 febbraio - FIRENZE - La procura di Firenze ha dato parere negativo sulla richiesta
Continua

RIXI: CENTRODESTRA E' UN MODELLO SUPERATO A LIVELLO DI GOVERNO

26 febbraio - GENOVA - ''I risultati danno ragione a Salvini: credo che oggi a livello
Continua

SALVINI: QUOTA 100, GIA' 70.000 ADESIONI, QUASI 8.000 IN LOMBARDIA,

26 febbraio - Il vicepresidente del Consiglio e ministro dell'Interno, Matteo Salvini,
Continua

GERMANIA: IL PRINCIPALE INDICATORE ECONOMICO ORA SEGNA CRISI.

22 febbraio - BERLINO - L'indice Ifo, uno dei principali barometri dell'economia
Continua

APPROVATO ALLA CAMERA IN PRIMA LETTURA IL REFERENDUM POPOLARE

21 febbraio - Con 272 voti favorevoli, 141 contrari (Pd e Fi) e 17 astenuti (Leu e
Continua

LA FRANCIA FORNISCE SEI MOTOVEDETTE ANTI BARCONI ALLA LIBIA (MOLTO

21 febbraio - PARIGI - La Francia ha ufficializzato la decisione di fornire alla
Continua

PREMIER CONTE: NESSUNA MANOVRA CORRETTIVA. MISURE PRUDENZIALI GIA'

21 febbraio - ROMA - ''Abbiamo presente il quadro macro-economico in Italia e nel
Continua

CONTINUANO SENZA SOSTA GLI SGOMBERI DI OCCUPAZIONI ABUSIVE A FIRENZE

21 febbraio - FIRENZE - Sesto sgombero in sei mesi a Firenze. Questa volta
Continua
Precedenti »