65.509.838
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

SCIOPERO GENERALE IN GRECIA, PAESE IN RIVOLTA, TUTTO FERMO, NAVI, AEREI, TRENI, OSPEDALI (E A PARIGI CACCIATA LA TROIKA)

giovedì 27 novembre 2014

ATENE - La Grecia è di nuovo paralizzata a causa di uno sciopero generale di 24 ore, convocato dai sindacati per protestare contro le continue misure di austerità imposte dal governo del primo ministro Antonis Samaras. Uffici pubblici in tutte le città sono rimasti chiusi, così come le scuole, mentre negli ospedali statali il personale è stato ridotto al minimo indispensabile. Tutti i voli internazionali e nazionali sono stati cancellati dopo che i controllori di volo si sono uniti allo sciopero. Ad Atene i dipendenti della compagnia dei trasporti pubblici hanno incrociato le braccia per alcune ore, bloccando il traffico nella città.

Anche tutti i traghetti sono rimasti fermi nei porti. Intanto decine di migliaia di persone hanno marciato nel centro di Atene in due manifestazioni separate. Nel corso della crisi finanziaria iniziata nel 2009 il tasso di disoccupazione in Grecia ha raggiunto il 26%, mentre quello tra i giovani ha sfiorato il 60%. Per affrontare la situazione al governo di Atene è stato imposto un prestito "di salvataggio" (delle banche tedesche) del valore di 240 miliardi di euro fatto dall'Unione europea e dal Fondo monetario internazionale (Fmi), e ha dovuto sottostare a misure di austerità di stampo nazista, tra cui tagli ai salari e alle pensioni, alla sanità e alla scuola e aumenti vertiginosi di tasse.

"I progressi - espressione fuoriviante: la catastrofe - della Grecia sono monitorati strettamente dagli ispettori della troika (Bce, Ue e Fmi)", si legge nel comunicato finale della due giorni di "incontro" tra i vertici del governo greco e la Troika a Parigi. Ma le "conclusioni dell'ultima verifica" non sono ancora state rese note "a causa di divergenze" senza possibilità di composizione "su alcune questioni".

Ieri sono terminati quindi con un nulla di fatto i colloqui tra i rappresentanti della troika e del governo di Atene, che si erano tenuti, come appena detto, per due giorni a Parigi. 

La Grecia ha rigettato tutte le "indicazioni" (leggi: diktat) della Troika: non vuole tagliare ulteriormente le pensioni, non vuole licenziare ancora lavoratori pubblici (altri 15.000) e non vuole imporre un aumento dell'Iva e neppure nuove tasse sugli immobili. Inoltre, non vuole più "assistenza" dalla Troika nazista.

Max Parisi.


SCIOPERO GENERALE IN GRECIA, PAESE IN RIVOLTA, TUTTO FERMO, NAVI, AEREI, TRENI, OSPEDALI (E A PARIGI CACCIATA LA TROIKA)


Cerca tra gli articoli che parlano di:

GRECIA   ATENE   SCIOPERO GENERALE   TUTTO FERMO   TROIKA   INCONTRO   PARIGI   FALLITO   RIFIUTATO   DIKTAT   GERMANIA   BANCHE   TEDESCHE    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
NUOVA LEGGE ANTI CORRUZIONE, UN GRANDE SUCCESSO DEL GOVERNO LEGA-M5S: ADESSO I CORROTTI FINIRANNO DAVVERO IN GALERA

NUOVA LEGGE ANTI CORRUZIONE, UN GRANDE SUCCESSO DEL GOVERNO LEGA-M5S: ADESSO I CORROTTI FINIRANNO

giovedì 13 dicembre 2018
La nuova legge anti corruzione, definita "spazzacorrotti" incassa anche il secondo via libera da parte del Senato, e si appresta a compiere l'ultimo giro di boa verso l'approvazione definitiva alla
Continua
 
LA NUOVA LEGGE ANTI CORRUZIONE E' UN GRANDE SUCCESSO DEL GOVERNO LEGA-M5S: ORA I CORROTTI FINIRANNO DAVVERO IN GAL

LA NUOVA LEGGE ANTI CORRUZIONE E' UN GRANDE SUCCESSO DEL GOVERNO LEGA-M5S: ORA I CORROTTI FINIRANNO

giovedì 13 dicembre 2018
La nuova legge anti corruzione, definita "spazzacorrotti" incassa anche il secondo via libera da parte del Senato, e si appresta a compiere l'ultimo giro di boa verso l'approvazione definitiva alla
Continua
IL PREMIER CONTE NEGOZIA CON LA UE, SPREAD AFFONDA A 261 PUNTI, I MERCATI PREMIANO L'ITALIA (E SMENTISCONO MOSCOVICI)

IL PREMIER CONTE NEGOZIA CON LA UE, SPREAD AFFONDA A 261 PUNTI, I MERCATI PREMIANO L'ITALIA (E

giovedì 13 dicembre 2018
"Continuiamo a sostenere con convinzione la nostra proposta. Piena fiducia nel lavoro di Conte. Siamo persone di buon senso e soprattutto teniamo fede a ciò che avevamo promesso ai cittadini,
Continua
 
MOSCOVICI ''TIENE FAMIGLIA'' E TRA POCHI MESI SARA' DISOCCUPATO: CHI PIU' DEL (DA  LUI) SALVATO MACRON POTRA' AIUTARLO?

MOSCOVICI ''TIENE FAMIGLIA'' E TRA POCHI MESI SARA' DISOCCUPATO: CHI PIU' DEL (DA LUI) SALVATO

mercoledì 12 dicembre 2018
BRUXELLES - Per tentare di soddisfare le rivendicazioni dei gilet gialli e provare a porre fine alla loro protesta,Macron è stato costretto, pena una vera "rivoluzione" di piazza in tutta la
Continua
REGIONE LOMBARDIA STANZIA 26 MILIONI DI EURO PER LE  PICCOLE E MEDIE IMPRESE. FONTANA: ATTENZIONE A PMI E' FONDAMENTALE

REGIONE LOMBARDIA STANZIA 26 MILIONI DI EURO PER LE PICCOLE E MEDIE IMPRESE. FONTANA: ATTENZIONE A

mercoledì 12 dicembre 2018
MILANO - Oltre 26 milioni di euro per rifinanziare importanti bandi a favore delle micro, piccole e medie imprese. La Giunta della Regione Lombardia, su proposta dell'assessore allo Sviluppo
Continua
 
LA COMMISSIONE UE DA' DEL BUGIARDO A MACRON: ''LE SUE SONO SOLO PAROLE, PER NOI VALE IL DOCUMENTO DI BILANCIO PRESENTATO''

LA COMMISSIONE UE DA' DEL BUGIARDO A MACRON: ''LE SUE SONO SOLO PAROLE, PER NOI VALE IL DOCUMENTO

martedì 11 dicembre 2018
BRUXELLES - Nella sostanza, la Commissione Ue ha dato del "parolaio" e implicitamente del bugiardo al presidente francese Macron.  "La situazione e' questa: in Francia per ora abbiamo un
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
LE NOUVEL OBSERVATEUR AFFONDA IL ''PIANO DA 300 MILIARDI'' DI JUNCKER: ''E' TUTTO DENARO VIRTUALE, DI CONCRETO NIENTE''

LE NOUVEL OBSERVATEUR AFFONDA IL ''PIANO DA 300 MILIARDI'' DI JUNCKER: ''E' TUTTO DENARO VIRTUALE,
Continua

 
CAMERON: ''BLOCCO IMMIGRAZIONE DALLA UE A 100.000 PERSONE (QUEST'ANNO 260.000!) NIENTE CASE POPOLARI E BENEFICI FISCALI''

CAMERON: ''BLOCCO IMMIGRAZIONE DALLA UE A 100.000 PERSONE (QUEST'ANNO 260.000!) NIENTE CASE
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!