89.394.639
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

L'ANALISI DI LUCA CAMPOLONGO / ECCO COME SARA' IL 2015 PER L'ITALIA. UN ANNO CHE PASSERA' SENZA DUBBIO ALLA STORIA.

giovedì 27 novembre 2014

Manca ormai poco più di un mese a fine anno, ma per l’economia e la politica è già tempo di bilanci.

Bilanci tutt’altro che rosei, anzi, di un nero profondissimo, dovuto anche alle previsioni totalmente sballate messe in campo dal premier non eletto e dal suo degno sodale alle finanze. 

Infatti i due avevano previsto una crescita del pil dello 0,8% (assolutamente insufficiente, tra l’altro per una riduzione della disoccupazione, dato che per crescite del pil inferiori al 2% è statisticamente dimostrato che non vengono creati nuovi posti di lavoro), che potrebbe essere vero se al posto del “+” davanti alla cifra si mettesse un bel “-“. 

In realtà, a fine anno ci si assesterà ad un -0,3%, ma questo è il frutto del nuovo metodo di calcolo del Pil introdotto dalla UE, che sovrastima i dati di quasi il 2% rispetto ai vecchi parametri. Lascio ad ognuno la valutazione di quello che sarebbero stati i dati a parametri invariati. Per la cronaca, nel nuovo conteggio è inserita anche la prostituzione ed altre attività illecite.

Ovviamente il rapporto debito/pil  è salito (uno dei pochi dati con segno positivo ottenuti da questo governo, peccato che il segno corretto dovrebbe essere quello negativo, ovvero una riduzione della massa debitoria), toccando vette inimmaginabili anche durante il tanto vituperato governo Berlusconi, quello fatto cadere dalla speculazione internazionale e prontamente sostituito dall’esecutivo del salvatore della patria professor Monti. Nel 2011, infatti, il debito pubblico italiano era stato pari al 120,1% del PIL; ora, dopo le prodigiose opere di risanamento dei governi Monti, Letta e Renzi, è arrivato a toccare l’incredibile percentuale del 133,8%

Se questo terzetto fosse stato a capo di un’azienda, sarebbe stato licenziato in tronco e portato in tribunale per un’azione di responsabilità.

Ovviamente, con queste premesse, l’economia reale, quella della casalinga di Voghera, non poteva certo andare meglio, difatti il commercio al dettaglio (dati istat a fine settembre), ha messo a segno un ulteriore calo dello 0,3% rispetto al già disastroso 2013. 

Il fatto drammatico è che i consumi alimentari sono calati con una velocità ancora più impressionante: -1,3%. Gli italiani, in soldoni, stanno mangiando meno per fronteggiare la vagonata di tasse e tagli messa in atto dagli ultimi tre governi per ossequiare i ricatti della ue e della sua azionista di maggioranza, la Germania. Il tutto in barba a quello strano concetto ormai desueto che si chiama sovranità nazionale.

La produzione industriale, come era prevedibile dato il calo dei consumi, è crollata del 3% a settembre, mantenendo il trend negativo di tutto il 2014.

E questo, nonostante la conclamata deflazione, con prezzi alla produzione in calo dll’1,7% ed al consumo dello 0,2%.

Se questa è la ripresa promessa dall’ex sindaco di Firenze, c’è da preoccuparsi alquanto. Soprattutto perché nella finanziaria appena approvata, ci sono fior di aumenti nascosti, a partire da quello dell’IVA, che potrebbe farla lievitare fino al 25,5% per effetto delle cosiddette clausole di salvaguardia.

Questo, quindi, è il bilancio del 2014. Cosa ci aspetta per il 2015?

Ce lo dice chiaramente Moody’s quando dichiara che per il 2015 l’Italia dovrà rifinanziarsi per un importo pari a circa il 29% del PIL (tra titoli in scadenza e nuove emissioni).

Con l’economia reale in stato comatoso ed il rapporto debito pubblico in costante aumento, la conclusione di Moody’s (e di qualsiasi persona dotata di buon senso), è che nemmeno un intervento pesante della BCE potrà sostenere i titoli di stato italiani a tassi così bassi.

Tradotto, questo significherà nuove tasse e tagli ai servizi primari nel tentativo di far vedere che il governo è “virtuoso” e vuole obbedire ai dettati della troika (quella che per sua stessa ammissione ha sbagliato tutto in Grecia, ma che ora non sa cosa fare perché la teoria non fornisce spiegazioni), facendo affondare ancora di più l’economia, ed esplodere la disoccupazione, fino all’ineluttabile conseguenza del default.

Alternative? Sì, ci sarebbe e si chiama uscita dalla moneta unica e dalla ue. 

Tuttavia dubitiamo che il premier dal selfie facile e dalla loquace parlata abbia la volontà e soprattutto la capacità per prendere in mano realmente le redini del paese e compiere i passi necessari.

In fondo, lui le elezioni mica le ha vinte, e men che meno ha da rendere conto del suo operato agli italiani. In conclusione, se il 2014 è stato un anno nero, il 2015 potrebbero esserlo molto di più.

Luca Campolongo


L'ANALISI DI LUCA CAMPOLONGO / ECCO COME SARA' IL 2015 PER L'ITALIA. UN ANNO CHE PASSERA' SENZA DUBBIO ALLA STORIA.




 
Gli ultimi articoli sull'argomento
INCHIESTA / SEGRETATI DALLA UE CONTRATTI D'ACQUISTO DEI VACCINI E NIENTE CLAUSOLE DI RESPONSABILITA' LEGALE PER I DANNI

INCHIESTA / SEGRETATI DALLA UE CONTRATTI D'ACQUISTO DEI VACCINI E NIENTE CLAUSOLE DI

martedì 19 gennaio 2021
Il mistero sui vaccini, o meglio, sul loro prezzo, sui contratti firmati dalla Ue per acquistarli, sulla responsabilità legale in caso di effetti collaterali avversi, anzichè
Continua
 
RICORDATE IL SIGNOR RUTTE, IL PREMIER OLANDESE CHE INSULTO' L'ITALIA? SCANDALO FINANZIARIO LO TRAVOLGE. NUOVE ELEZIONI

RICORDATE IL SIGNOR RUTTE, IL PREMIER OLANDESE CHE INSULTO' L'ITALIA? SCANDALO FINANZIARIO LO

giovedì 14 gennaio 2021
AMSTERDAM - La coalizione di governo guidata dal premier Mark Rutte si riunira' domani per decidere se rassegnare le dimissioni a fronte delle crescenti polemiche riguardanti il caso di oltre 20mila
Continua
LE RAGIONI DI RENZI PER MANDARE A QUEL PAESE CONTE

LE RAGIONI DI RENZI PER MANDARE A QUEL PAESE CONTE

martedì 12 gennaio 2021
Il nostro giornale ospita in apertura quanto scrive Matteo Renzi. Alcune delle sue posizioni sono apertamente condivisibili, e non temiamo di dirlo pubblicamente: "Il 22 luglio 2020 Italia Viva
Continua
 
MATTEO SALVINI SCRIVE AL CORRIERE DELLA SERA: ECCO I PROGETTI PER L'ITALIA. SIAMO PRONTI A GOVERNARE

MATTEO SALVINI SCRIVE AL CORRIERE DELLA SERA: ECCO I PROGETTI PER L'ITALIA. SIAMO PRONTI A GOVERNARE

mercoledì 30 dicembre 2020
''Oltre alle vittime, nel nostro Paese più di 72 mila morti per Covid dall'inizio della pandemia, contiamo 390 mila imprese cancellate e più di 200 mila professionisti che hanno cessato
Continua
LA VERITA' VIENE A GALLA: 500.000 MALATI DI COVID A WUHAN, NON 50.000, IL REGIME COMUNISTA CINESE HA NASCOSTO L'EPIDEMIA

LA VERITA' VIENE A GALLA: 500.000 MALATI DI COVID A WUHAN, NON 50.000, IL REGIME COMUNISTA CINESE

martedì 29 dicembre 2020
Alla fine, le menzogne del regime comunista cinese vengono a galla.  A Wuhan, la città cinese in cui ha avuto origine l'epidemia di coronavirus lo scorso dicembre, i casi di covid
Continua
 
AL VIA LE PRIME VACCINAZIONI CONTRO IL COVID ALL'OSPEDALE DI NIGUARDA A MILANO. I VACCINATI STANNO TUTTI BENE.

AL VIA LE PRIME VACCINAZIONI CONTRO IL COVID ALL'OSPEDALE DI NIGUARDA A MILANO. I VACCINATI STANNO

domenica 27 dicembre 2020
MILANO - Sono partite dall'ospedale milanese di Niguarda, dove sono arrivate poco prima delle 8 del mattino, le prime fiale di vaccino anti-covid destinate alla Lombardia. Sono sono state suddivise e
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
TRICHET CHE GUIDO' LA BCE E ''NON VIDE'' I FALLIMENTI DI BANCHE USA OGGI DICE: ''ERAVAMO PREOCCUPATI PER L'ITALIA NEL 2011''

TRICHET CHE GUIDO' LA BCE E ''NON VIDE'' I FALLIMENTI DI BANCHE USA OGGI DICE: ''ERAVAMO
Continua

 
SONDAGGIO DATAMEDIA: GIU' RENZI, SU LA NUOVA LEGA DI SALVINI, CHE RAGGIUNGE L'11,2% NAZIONALE CON TENDENZA A CRESCERE

SONDAGGIO DATAMEDIA: GIU' RENZI, SU LA NUOVA LEGA DI SALVINI, CHE RAGGIUNGE L'11,2% NAZIONALE CON
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!

CIAMPOLILLO, LA TRAGEDIA DI UN SENATORE RIDICOLO

20 gennaio - ''Altro che Conte ter, benvenuti nel governo Ciampolillo I. Ammesso al
Continua

LA RUSSIA CHIEDE ALLA UE LA REGISTRAZIONE DEL VACCINO ANTI COVID

20 gennaio - MOSCA - Il Fondo russo per gli investimenti diretti (Rdif) ha presentato
Continua

E' UFFICIALE: L'EUROZONA E' IN DEFLAZIONE, LE NAZIONI UE SENZA EURO

20 gennaio - A dicembre 2020, il tasso di inflazione annuo dell'eurozona si e'
Continua

CONFCOMMERCIO: PIL GENNAIO 2021 -0,8% E -10,7% DA GENNAIO 2020

19 gennaio - Confcommercio stima per gennaio un calo congiunturale del Pil, al netto
Continua

UDC: NO UNANIME ALLA FIDUCIA A CONTE AL SENATO

18 gennaio - ''La segreteria nazionale Udc, che si e' riunita nel pomeriggio, alla
Continua

AL CENTRODESTRA NON FU PERMESSO DA MATTARELLA FORMARE UN GOVERNO DI

18 gennaio - “Governo di minoranza accettabile? No, nel 2018 non fu permesso a
Continua

VERTICE DEL CENTRODESTRA ALLA CAMERA

18 gennaio - E' in corso a Montecitorio, il vertice del centrodestra per fare il
Continua

MATTEO SALVINI: ''CREDONO DI RISOLVERE QUESTA CRISI AFFIDANDOSI A

18 gennaio - Matteo Salvini: ''Renzi l'ha fatto nascere questo governo e adesso dopo
Continua

NEL 2020 ITALIA IN DEFLAZIONE E' LA TERZA VOLTA DAL 1954 (ALTRE DUE

18 gennaio - ''Nel 2020, la diminuzione dei prezzi al consumo in media d'anno (-0,2%)
Continua

TOTI: SE INVECE DEL CSX FOSSE STATO IL CDX A COMPORTARSI COSI' COME

18 gennaio - ''Vorrei capire cosa sarebbe successo se il centrodestra avesse dato
Continua

ARRIVA SAVIANO E PIERLUIGI BATTISTA LASCIA IL CORRIERE DELLA SERA

18 gennaio - ''Qui cane Enzo sta cercando le parole per dirci che si, dal 31 gennaio
Continua

SALVINI: SE CONTE NON HA IN NUMERI, DUE STRADE: VOTO O GOVERNO DI

18 gennaio - ''Oggi il problema per molte famiglie e' la salute con i vaccini che
Continua

FRANCESCHINI: ''NON BISOGNA VERGOGNARSI DI CERCARE VOTI IN AULA''

14 gennaio - ''In questa legislatura sono nati due governi tra avversari alle
Continua

CENTRODESTRA UNITO: CONTE VENGA IN PARLAMENTO E PRENDA ATTO DELLA

14 gennaio - ''Non c'e' piu' tempo per tatticismi o giochi di potere: il centrodestra
Continua

BERLUSCONI IN OSPEDALE NEL PRINCIPATO DI MONACO, CONDIZIONI SERIE.

14 gennaio - MILANO - E' stato Alberto Zangrillo, medico di fiducia di Silvio
Continua

NUOVO ESSESSORE ALLO SVILUPPO ECONOMICO, GUIDO GUIDESI: RILANCIAMO

14 gennaio - MILANO - ''Dalla prossima settimana mi confronterò con tutti i
Continua

ZINGARETTI: ''IMPOSSIBILE QUALSIASI GOVERNO CON ITALIA VIVA,

14 gennaio - ''C'è un dato che non può essere cancellato dalle nostre analisi. Ed
Continua

IL PD HA DECISO CONTE DEVE VENIRE IN PARLAMENTO: VOTO DI FIDUCIA O

14 gennaio - MONTECITORIO - ''Come gruppo dei democratici vogliamo che la crisi venga
Continua

PD: ''I COSIDDETTI RESPONSABILI NON CI SONO, RISCHIO CONCRETO

14 gennaio - ''I cosiddetti responsabili non ci sono, la maggioranza dopo lo strappo
Continua

MATTEO SALVINI: ''L'UNICA STRADA SONO LE ELEZIONI''

14 gennaio - ''O trovano una nuova maggioranza, affidandosi ai Mastella, oppure la
Continua
Precedenti »