47.214.301
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

NEL SILENZIO OMERTOSO DELL'INFORMAZIONE, IL BELGIO SI RIBELLA AI DIKTAT DELLA COMMISSIONE UE: SCIOPERI GENERALI A CATENA

martedì 25 novembre 2014

BRUXELLES - Il Belgio ha inaugurato ieri una specie di calendario dell'Avvento molto particolare: ogni lunedi' fino a Natale una parte del paese entrera' a turno in sciopero contro le riforme economiche e finanziarie del nuovo governo.

ieri quattro regioni (Hainaut, Luxembourg, Limbourg e Anversa) si sono fermate, Il grande porto fiammingo di Anversa era praticamente paralizzato e lo sciopero e' stato molto seguito anche nelle citta' vallone di Mons e Charleroi; ma tutto il paese ne ha sofferto, particolarmente la rete ferroviaria nazionale.

Il picco della contestazione e' previsto per il 15 dicembre con uno sciopero generale nazionale che fara' seguito a quello che il 6 novembre ha visto 100 mila persone manifestare nella capitale Bruxelles.

"Si tratta di una mobilitazione di ampiezza inedita, come non si vedeva da una decina d'anni" ha affermato Pierre Vercauteren, politologo all'Universita' cattolica di Lovanio: un test sociale per il nuovo governo, che ha una colorazione assai liberale (tre su quattro dei partiti della coalizione si ispirano ai principi liberali).

Tanto piu' che l'esecutivo si trova tra il martello della contestazione sociale e l'incudine della Commissione europea: che venerdi' dovrebbe inserire il Belgio nella lista dei paesi, che comprende anche la Francia e l'Italia, a cui accordera' solo qualche mese di respiro per rispettare gli impegni presi in materia di conti pubblici.

Il Belgio non e' minacciato di sanzioni finanziarie, perche' e' uscito dalla procedura per deficit eccessivo avendolo portato appena al di sotto della fatidica barra del 3 per cento; ma si e' impegnato a ridurre il suo debito pubblico, che secondo la Commissione invece rischia di salire dal 104,5 per cento del Pil del 2013 al 107,8 nel 2016.

Resta il fatto - solo qualche anno fa inconcepibile - che il Belgio, il cuore del potere della Ue, si stia ribellando ai diktat della stess UE! La frana contro le follie della Commissione europea e degli oligarchi delle caste burocratiche di Bruxelles ha raggiunto il cuore dell'impero del male, per usare un'espressione cara a Reagan.

La Ue durerà molto poco. Ormai ha la ribellione in casa, tra i suoi palazzi a Bruxelles.

max parisi


NEL SILENZIO OMERTOSO DELL'INFORMAZIONE, IL BELGIO SI RIBELLA AI DIKTAT DELLA COMMISSIONE UE: SCIOPERI GENERALI A CATENA


Cerca tra gli articoli che parlano di:

BELGIO   SCIOPERI   GENERALI   A CATENA   BRUXELLES   RIBELLIONE   CONTRO   DIKTAT   UE   ESECUTIVO   OLIGARCHI   BUROCRAZIA   CRISI   AUSTERITA'    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
LA DANIMARCA SBARRA LE FORNTIERE AI ''MIGRANTI'': BLOCCO SARA' ATTIVO FINCHE' LA UE NON FERMERA' L'INVASIONE DELL'ITALIA

LA DANIMARCA SBARRA LE FORNTIERE AI ''MIGRANTI'': BLOCCO SARA' ATTIVO FINCHE' LA UE NON FERMERA'

lunedì 22 maggio 2017
LONDRA - Tutto coloro che sono nauseati dall'arrivo di finti rifugiati sulle coste italiane trasportati dalla LIbia da una sorta di "agenzia viaggi" per metà formata dalla mafie islamiche sul
Continua
 
CGIA DI MESTRE SCOPRE UN BUCO DI 46 MILIARDI NEI CONTI PUBBLICI DELL'ITALIA: FATTURE NON PAGATE DALLO STATO NEL 2016

CGIA DI MESTRE SCOPRE UN BUCO DI 46 MILIARDI NEI CONTI PUBBLICI DELL'ITALIA: FATTURE NON PAGATE

sabato 20 maggio 2017
La gravissima mancanza di liquidità, ovvero di denaro,  i ritardi burocratici, l'inefficienza di molte amministrazioni a emettere in tempi ragionevolmente brevi i certificati di pagamento
Continua
SCIENZA / RICERCATORI UNIVERSITA' DI PADOVA INVENTANO TECNICA PER SCOPRIRE LE BUGIE ATTRAVERSO L'USO DEL MOUSE

SCIENZA / RICERCATORI UNIVERSITA' DI PADOVA INVENTANO TECNICA PER SCOPRIRE LE BUGIE ATTRAVERSO

venerdì 19 maggio 2017
PADOVA - Ricercatori dell'Università di Padova hanno messo a punto una tecnica che, analizzando le traiettorie percorse dal mouse, è in grado di indicare se chi è al computer
Continua
 
SANDAGGIO IN FRANCIA: IL 46% DEI FRANCESI GIA' ORA NON SI FIDA DI MACRON CHE PARTE PEGGIO DI HOLLANDE E SARKOZY

SANDAGGIO IN FRANCIA: IL 46% DEI FRANCESI GIA' ORA NON SI FIDA DI MACRON CHE PARTE PEGGIO DI

venerdì 19 maggio 2017
PARIGI - Contrariamente alla tradizione, il neo presidente Emmanuel Macron ed il suo primo ministro Edouard Philippe non godranno di un periodo di "luna di miele" presso l'opinione pubblica francese:
Continua
SONDAGGIO IN GRAN BRETAGNA: IL 68% DEI CITTADINI ORA E' FAVOREVOLE ALLA BREXIT! SOLO IL 22% E' RIMASTO CONTRARIO

SONDAGGIO IN GRAN BRETAGNA: IL 68% DEI CITTADINI ORA E' FAVOREVOLE ALLA BREXIT! SOLO IL 22% E'

giovedì 18 maggio 2017
LONDRA - E' passato quasi un anno da quando il 52% dei cittadini britannici ha votato per far uscire la Gran Bretagna dalla UE, ma sarebbe un grave errore pensare che molti si siano pentiti di aver
Continua
 
ANCHE IL NUOVO MINISTRO DELL'ECONOMIA DI MACRON ''TIENE FAMIGLIA'' (HA ASSUNTO LA MOGLIE IN PARLAMENTO COME FECE FILLON)

ANCHE IL NUOVO MINISTRO DELL'ECONOMIA DI MACRON ''TIENE FAMIGLIA'' (HA ASSUNTO LA MOGLIE IN

mercoledì 17 maggio 2017
Il parlamento francese potrebbe essere soprannominato il club delle mogli. Lo scandalo di François Fillon, che ha ingaggiato la sua sposa Penelope come assistente parlamentare, pagandola circa
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
LE ELEZIONI REGIONALI DI DOMENICA SCORSA, VISTE DALLA SVIZZERA... (RARAMENTE, UN'ANALISI COSI' CENTRATA E VERITIERA)

LE ELEZIONI REGIONALI DI DOMENICA SCORSA, VISTE DALLA SVIZZERA... (RARAMENTE, UN'ANALISI COSI'
Continua

 
SEI MINISTRI DEL GOVERNO CAMERON PRONTI A VOTARE L'USCITA DALLA UE, MENTRE L'UKIP RISULTA IL PIU' AMATO DAI LAVORATORI!

SEI MINISTRI DEL GOVERNO CAMERON PRONTI A VOTARE L'USCITA DALLA UE, MENTRE L'UKIP RISULTA IL PIU'
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!