56.145.833
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

INCREDIBILE MA VERO, LA BCE SBUGIARDA LA UE: ''RIGORE SUL DEFICIT STRUTTURALE E' UN COLPEVOLE ERRORE: AGGRAVA LA CRISI''

venerdì 21 novembre 2014

"Potrebbe averlo scritto di suo pugno Pier Carlo Padoan, dalla sua scrivania al Tesoro. Quando lo leggeranno, a Palazzo Chigi, anticiperanno i brindisi di Natale. Perche' Kaitanen e i falchi di Berlino & Bruxelles che stavano prendendo di mira il bilancio italiano - scrive il quotidiano La Repubblica, oggi - vengono respinti con perdite".

Il deficit strutturale - al netto cioe' della congiuntura - su cui rischiavano di scivolare i conti di Roma e su cui ha fatto leva la Commissione per costringere il governo Renzi a tagliare il bilancio di 3 miliardi di euro in piu' del previsto, e' una bufala: è "inaffidabile" e le stime sono "incerte e volatili" Per giunta, è colpevolmente "prociclico" che tradotto dal linguaggio degli economisti sta a significare che invece di sventarla, rende più profonda e ineluttabile una recessione già annunciata.

Questo giudizio lapidario è stato firmato e sottoscritto dal capo supremo, insomma niente popo' di meno che dalla Bce a Francoforte.

In realta', il giudizio con cui il deficit strutturale, pilastro fondamentale del Fiscal Compact a cui sono abbarbicati i profeti dell'austerita' europea, viene liquidato come una pericolosa zavorra non e' contenuto in un documento ufficiale, ma in un Occasional Paper, appena uscito sul sito Bce (che il lettore può leggere a questo indirizzo web: http://www.ecb.europa. eu/pub/pdf/scpops/ecbop15 7.en.pdf).

Dato pero' che la disputa sul deficit strutturale e' teorica e concettuale, poco importa che a uscire allo scoperto siano gli economisti, piuttosto che i responsabili politici della Bce. Lo studio, del resto, "The Identification of Fiscal and Macroeconomic Imbalances" e' dedicato, in generale, alla nuova architettura del controllo sui bilanci dei singoli Stati dell'eurozona, che ne esce promossa: se fosse stata in vigore prima della grande crisi, dicono gli autori, ce ne saremmo risparmiata un bel po'.

Ma aver puntato sul deficit strutturale per giudicare l'andamento della finanza pubblica si e' rivelato, scrivono, un boomerang.

Nella bozza iniziale della manovra finanziaria 2015, il governo italiano intendeva ridurre il disavanzo strutturale dello 0,1% del Pil.

I burocrati e le oligarchie di Bruxelles reclamavano, invece, una diminuzione dello 0,8% del Pil.

Alla fine, l'Italia ha deciso per lo 0,3% rinunciando ad iniettare nell'economia del paese 2,5 miliardi di euro che avrebbero potuto aiutare la ripresa. Ma tutto questo negoziato, rinuncia finale compresa, si basa su parametri che, secondo la Bce, non stanno in piedi.

Il dato sul disavanzo, sostengono, infatti, i ricercatori di Francoforte, e' "inaffidabile perché sono sostanzialmente incerte le stime in tempo reale su cui si basa". In particolare, "sono incerte e volatili le stime sul prodotto potenziale (una variabile che non e' verificabile) e non sono prevedibili le reazioni degli incassi tributari a brusche variazioni del Pil. Pretendere di dimensionare la manovra italiana 2015 alle stime sul disavanzo strutturale fatte oggi e', insomma, irragionevole".

Non sono critiche nuove. Recentemente, le avevano mosse, su lavoce.info, Carlo Cottarelli e altri economisti. Ma ora che le rilancia la Bce, l'ortodossia di Bruxelles traballa. Anzi, è in procinto di franare con tutto quello che comporterà.

Redazione Milano


INCREDIBILE MA VERO, LA BCE SBUGIARDA LA UE: ''RIGORE SUL DEFICIT STRUTTURALE E' UN COLPEVOLE ERRORE: AGGRAVA LA CRISI''




 
Gli ultimi articoli sull'argomento
LE SINISTRE ''EUROPEE'' SONO I PARTITI DI TASSE & BANCHIERI PER SPOLIARE IL CETO MEDIO: DAL PD ALL'SPD, TUTTA UNA RAPINA

LE SINISTRE ''EUROPEE'' SONO I PARTITI DI TASSE & BANCHIERI PER SPOLIARE IL CETO MEDIO: DAL PD

giovedì 11 gennaio 2018
BERLINO - Il possibile aumento dell'aliquota fiscale massima da parte di una nuova grande coalizione - preteso dal socialdemocratico SPD  per formare il nuovo governo - preoccupa molto i
Continua
 
CADUTA DEI PREZZI DELLE CASE IN ITALIA CONTINUA INESORABILE ANCHE NEL 2017 (-1%) MENTRE IN TUTTA EUROPA CRESCONO (+2,4%)

CADUTA DEI PREZZI DELLE CASE IN ITALIA CONTINUA INESORABILE ANCHE NEL 2017 (-1%) MENTRE IN TUTTA

mercoledì 10 gennaio 2018
La ripresa in Italia non c'è, anzi il Paese continua la discesa verso la povertà di massa. La prova sta nel continuo e inarrestabile calo del valore degi immobili, in assoluta contro
Continua
CONTRASTARE E RALLENTARE L'ALZHEIMER SI PUO' CON ''TRAIN THE BRAIN'' SVILUPPATO DAL CNR. L'ALZHEIMER NON E' IMBATTIBILE

CONTRASTARE E RALLENTARE L'ALZHEIMER SI PUO' CON ''TRAIN THE BRAIN'' SVILUPPATO DAL CNR.

martedì 9 gennaio 2018
Le patologie neurodegenerative riguardano in Italia 1 milione 200 mila persone, di cui circa 800 mila hanno l'Alzheimer. "L'opinione diffusa che non ci siano speranze se ci si ammala e' vera, ma solo
Continua
 
CENTRODESTRA VINCERA' E DOPO LE ELEZIONI I VERTICI DELLA UE DOVRANNO SCENDERE A PATTI CON L'ITALIA (O SALTANO UE E EURO)

CENTRODESTRA VINCERA' E DOPO LE ELEZIONI I VERTICI DELLA UE DOVRANNO SCENDERE A PATTI CON L'ITALIA

lunedì 8 gennaio 2018
"Il centrodestra vincerà le elezioni. Lo dicono tutti i sondaggi: uniti siamo tra il 37 e il 40%; il Movimento 5 stelle è staccato al 26-28%; quel che resta del Pd di Renzi sprofonda al
Continua
IN AUSTRIA LA DESTRA NAZIONALISTA VA AL GOVERNO! KURZ CANCELLIERE, STRACHE SUO VICE, ALL'INTERNO UN DURO DEL FPOE!

IN AUSTRIA LA DESTRA NAZIONALISTA VA AL GOVERNO! KURZ CANCELLIERE, STRACHE SUO VICE, ALL'INTERNO UN

sabato 16 dicembre 2017
VIENNA - I nazionalisti vanno al governo in Austria, finalmente. E non solo, Vienna batte Berlino sul tempo, dato che in Germania un qualsiasi nuovo governo è ancora ben al di là
Continua
 
POLONIA SLOVACCHIA UNGHERIA E REPUBBLICA CECA: NON ACCOGLIEREMO MAI MIGRANTI CHE LA UE VORREBBE IMPORCI. PUNTO E BASTA

POLONIA SLOVACCHIA UNGHERIA E REPUBBLICA CECA: NON ACCOGLIEREMO MAI MIGRANTI CHE LA UE VORREBBE

giovedì 14 dicembre 2017
BRUXELLES - Slovacchia, Polonia, Repubblica Ceca e Ungheria (noti anche come "Paesi Vysegrad") sono pronti a dare tutto il contributo economico possibile all'Italia, ma non accetteranno mai
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
JACQUES SAPIR: ''L'ITALIA POTREBBE USCIRE DALL'EURO A FINE PRIMAVERA 2015 E LA FRANCIA LA SEGUIRA' SUBITO DOPO''

JACQUES SAPIR: ''L'ITALIA POTREBBE USCIRE DALL'EURO A FINE PRIMAVERA 2015 E LA FRANCIA LA SEGUIRA'
Continua

 
PER IL 58% DEGLI ITALIANI CHE HANNO UN CONTO CORRENTE IL 2015 SARA' MOLTO PEGGIO E LE RICETTE DI RENZI HANNO FALLITO.

PER IL 58% DEGLI ITALIANI CHE HANNO UN CONTO CORRENTE IL 2015 SARA' MOLTO PEGGIO E LE RICETTE DI
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!

CALDEROLI: QUANDO SAREMO AL GOVERNO ESPELLEREMO TUTTI I CLANDESTINI

12 gennaio - ''Due immigrati clandestini, un nigeriano e un marocchino, martedi'
Continua

FACEBOOK CENSURA LE NOTIZIE, LE SINISTRE GLOBALI NON RIESCONO A

12 gennaio - Facebook ha introdotto cambiamenti radicali all'algoritmo che ci fa
Continua

TUTTO IL CENTRODESTRA SOSTIENE ATTILIO FONTANA: CONFERENZA STAMPA A

11 gennaio - MILANO - 'Al lavoro!Piu' Lombardia. Fontana presidente' e' la scritta in
Continua

BRUNETTA: ''PRONTO IL PROGRAMMA DEL CENTRODESTRA. LO PRESENTEREMO

11 gennaio - ''Nella giornata di oggi chiuderemo il lavoro, positivo e proficuo, del
Continua

MACRON STA PER PRESENTARE LEGGE SULL'IMMIGRAZIONE DI STAMPO

11 gennaio - PARIGI - Il presidente francese Emmanuel Macron si prepara alla prova
Continua

MATTEO SALVINI: ''AVREI PREFERITO CHE MARONI SI RICANDIDASSE, MA HA

11 gennaio - MILANO - ''MARONI mi ha detto di avere fatto in Lombardia tutto quello
Continua

BERLUSCONI: ATTILIO FONTANA CANDIDATO PRESIDENTE IN LOMBARDIA VA

10 gennaio - MILANO - ''Non c'è nulla che ci allontana da Salvini che ha indicato un
Continua

LE SOFFERENZE DEL SISTEMA BANCARIO ITALIANO CONTINUANO INESORABILI

10 gennaio - A novembre 2017 - ultimo dato disponibile - le sofferenze nette sui
Continua

BERLUSCONI: ''MAI UN GOVERNO DI LARGHE INTESE COL PD. MAI''

9 gennaio - ''Non c'e' mai stata e non ci sara' neanche in futuro'' la possibilita'
Continua

CLAUDIO BORGHI: ''APPENA LA LEGA AL GOVERNO, PREPARERA' LA

9 gennaio - ''Un secondo dopo che la Lega siederà al Governo, metterà in atto
Continua
Precedenti »