45.140.865
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

IL GOVERNO GRECO RESPINGE TUTTE LE ''INDICAZIONI'' DELLA TROIKA! SCONTRO FRONTALE CON L'OLIGARCHIA DI BRUXELLES (ADDIO UE)

giovedì 20 novembre 2014

ATENE - Il ministro greco delle Finanze, Gikas Hardouvelis, ha inviato ieri sera ai rappresentanti della troika (Fmi, Ue e Bce) le risposte della Grecia alle richieste dei rappresentanti dei creditori internazionali: lo riferisce il quotidiano Kathimerini, spiegando che il governo greco non intende apportare modifiche al sistema previdenziale tali che possano provocare una riduzione delle pensioni oppure l'aumento dell'eta' pensionistica.

Inoltre, il governo esclude cambiamenti alla legge attualmente in vigore che regola i licenziamenti collettivi e le modalita' con cui vengono adottate ora le decisioni che riguardano la proclamazione dello sciopero per le quali la troika chiede che siano prese con la maggioranza del 50% piu' uno.

Riguardo lo spinoso problema dell'asserito 'buco' nel bilancio del 2015, il governo - secondo Kathimerini - insiste nel sostenere che non esiste alcun 'buco', mentre la troika continua ad affermare che nel bilancio del 2015 mancano 3,6 miliardi di euro.

Inoltre il governo di Atene sottolinea che non procedera' ad alcun aumento dell'Iva sui prodotti alimentari e di largo consumo e che non intende apportare modifiche alla normativa che regola i mutui e i prestiti in rosso. Del resto, si fa notare in ambienti governativi, la legge e' gia' in vigore e i cittadini hanno cominciato ad usufruire, con successo, dei vantaggi da essa previsti.

In pratica, il governo greco ha respinto al mittente il diktat della Troika. Questo apre uno scenario compleamente nuovo. Infatti, l'esecutivo Samaras fino a prima di questa categorica presa di posizione contro la Bce, la Ue e l'Fmi - cioè la Troika - era allineato alle decisioni prese a Bruxelles, perchè lo stesso Samaras era salito al potere con l'avallo dei potentati oligarchici europei. Con questo netto rifiuto, la Ue ora non ha più sponde e alleati in Grecia.

E' finita la dittatura. Questo, non c'è il minimo dubbio, produrrà a brevissimo sconquassi nella già sgangherata Unione europea. 

max parisi


IL GOVERNO GRECO RESPINGE TUTTE LE ''INDICAZIONI'' DELLA TROIKA! SCONTRO FRONTALE CON L'OLIGARCHIA DI BRUXELLES (ADDIO UE)


Cerca tra gli articoli che parlano di:

GOVERNO   GRECIA   RESPINGE. TROIKA   DIKTAT   UE   BCE   CROLLO DELLA UE   OLIGARCHI   BRUXELLES   FMI   COMMISSIONE UE    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
L'ECONOMIST: ''L'ITALIA E' IL PAESE CHE POTREBBE ABBATTERE LA UE NEL 2018, QUANDO LA BCE FINIRA' L'ACQUISTO DI BTP E BOT''

L'ECONOMIST: ''L'ITALIA E' IL PAESE CHE POTREBBE ABBATTERE LA UE NEL 2018, QUANDO LA BCE FINIRA'

venerdì 24 marzo 2017
LONDRA - "L'Unione Europea - osserva il settimanale britannico "The Economist" nella rubrica Charlemagne, dedicata agli affari europei - puo' anche essere una costruzione franco-tedesca, ma quando il
Continua
 
CLAMOROSO / EMERGONO LE PROVE: OBAMA HA DAVVERO DATO ORDINE DI SPIARE LO STAFF DI TRUMP IN CAMPAGNA ELETTORALE

CLAMOROSO / EMERGONO LE PROVE: OBAMA HA DAVVERO DATO ORDINE DI SPIARE LO STAFF DI TRUMP IN CAMPAGNA

giovedì 23 marzo 2017
WASHINGTON - Le agenzie di intelligence statunitensi hanno davvero intercettato figure della campagna elettorale di Donald Trump e del suo team di transizione presidenziale. Lo ha dichiarato ieri,
Continua
SPETTACOLARE BOOM ECONOMICO DELL'UNGHERIA DI ORBAN: PIL +4% DISOCCUPAZIONE AL 4,3%, STIPENDI +10% INVESTIMENTI +16%

SPETTACOLARE BOOM ECONOMICO DELL'UNGHERIA DI ORBAN: PIL +4% DISOCCUPAZIONE AL 4,3%, STIPENDI +10%

giovedì 23 marzo 2017
BUDAPEST - L'economia ungherese e' destinata a crescere a un tasso superiore al 4 per cento nel 2017 grazie a una crescita degli investimenti e dei consumi superiore di molto alla media
Continua
 
L'EUROPARLAMENTO DECIDE DI AUMENTARE A 1,9 MILIARDI LA SPESA DEL PROPRIO BILANCIO (E LO HA FATTO IN SEGRETO)

L'EUROPARLAMENTO DECIDE DI AUMENTARE A 1,9 MILIARDI LA SPESA DEL PROPRIO BILANCIO (E LO HA FATTO IN

mercoledì 22 marzo 2017
LONDRA - Il parlamento europeo da sempre e' sotto accusa per il fatto che spreca i soldi dei contribuenti dei Paesi che malauguratamente hanno aderito alla Ue, tuttavia se qualcuno pensa che adesso
Continua
ALESSANDRO PROFUMO (APPENA NOMINATO AL VERTICE DI FINMECCANICA DA GENTILONI-PADOAN) E' FINITO SOTTO PROCESSO PER USURA!

ALESSANDRO PROFUMO (APPENA NOMINATO AL VERTICE DI FINMECCANICA DA GENTILONI-PADOAN) E' FINITO SOTTO

mercoledì 22 marzo 2017
Alessandro Profumo finisce sotto processo per usura bancaria, reato molto grave. Il gup del Tribunale di Lagonegro, in provincia di Potenza, ha rinviato a giudizio l'ex presidente di Mps insieme a
Continua
 
ECCO VENTI OTTIME RAGIONI - PRESENTATE DAL POLO SOVRANISTA - PER LASCIARE LA UE CHE STA DEVASTANDO L'ITALIA. (LEGGERE)

ECCO VENTI OTTIME RAGIONI - PRESENTATE DAL POLO SOVRANISTA - PER LASCIARE LA UE CHE STA DEVASTANDO

lunedì 20 marzo 2017
ROMA - Dire NO alla Ue non basta, va spiegato chiaramente, perchè non è un "atto di fede politica", è la precisa constatazione che la Ue è una minaccia gravissima al
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
SI SALDA IL FRONTE EUROSCETTICO SULLA MOZIONE DI SFIDUCIA A JUNCKER. NON PASSERA', MA ACCELERERA' IL CROLLO DELLA UE.

SI SALDA IL FRONTE EUROSCETTICO SULLA MOZIONE DI SFIDUCIA A JUNCKER. NON PASSERA', MA ACCELERERA'
Continua

 
OGGI SI VOTA IN GRAN BRETAGNA E L'UKIP POTREBBE STRAVINCERE: ''UN MOMENTO STORICO PER LA POLITICA BRITANNICA'' (THE TIMES)

OGGI SI VOTA IN GRAN BRETAGNA E L'UKIP POTREBBE STRAVINCERE: ''UN MOMENTO STORICO PER LA POLITICA
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!