45.085.449
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

CINQUE ANNI PRIMA DELL'EVENTUALE ADOZIONE DELL'EURO, I CITTADINI DELLA REPUBBLICA CECA FIRMANO PER UN REFERENDUM CONTRO!

sabato 15 novembre 2014

PRAGA - Anche nella Repubblica Ceca cresce a dismisura il numero di coloro che sono contrari all'adozione dell'euro tant'e' che 40mila persone hanno firmato un referendum per chiedere al governo di non adottare la moneta unica, e si noti che questa raccolta firme avviene non sei mesi,ma sei anni prima che vi sia l'eventualità che l'euro diventi la valuta dei Cechi. Ma andiamo con ordine.

Questa petizione e' stata lanciata da Jan Zahradil, parlamentare europeo del Civic Democratic party, il quale ha spiegato in un dibattito tenuto al Senato ceco che molti imprenditori sono contrari all'adozione dell'euro e sottolineato come molte cose siano cambiate da quando e' stato introdotto il meccanismo europeo di stabilita' e il fiscal compact.

Il Civic Democratic party ha iniziato la raccolta di firme durante la campagna elettorale per le elezioni europee lo scorso Maggio e ora la petizione da loro presentata verra' dibattuta al senato anche se pochi credono che possa portare a dei cambiamenti visto che sia i partiti di governo che quelli d'opposizione (ad eccezione del Civic Democratic party) sono determinati a introdurre l'euro nel 2020, sempre che nel 2020 vi sia ancora in circolazione l'euro in Europa, ovviamente.

Tale attitudine "pro euro" pero' non riflette la volonta' popolare, visto che in un sondaggio fatto lo scorso maggio il 75% dei cittadini cechi ha dichiarato di essere contrario all'adozione della moneta unica ed e' alquanto improbabile che molti di essi abbiano cambiato idea negli ultimi tempi.

Indubbiamente, questa petizione fara' sentire il suo peso nei mesi a venire dato che tutti coloro che vorranno adottare l'euro dovranno fare i conti con questa maggioranza silenziosa che potrebbe reagire in modo violento, specie se dovra' subire misure lacrime e sangue imposte dalla UE. I cechi sono capaci di fare rivoluzioni, e l'hanno già dimostrato.

Nei prossimi anni tante cose potranno cambiare e da parte nostra ci auguriamo che l'euro possa sparire molto prima del 2020 e per questo invitiamo anche gli italiani a firmare la petizione per far uscire l'Italia dalla moneta unica, e votare, quando finalmente sarà data loro la possibilità di farlo per rinnovare il Parlamento, con fierezza e determinazione i partiti anti euro e le coalizioni - se ve ne saranno - che abbiano nel programma di governo l'uscita dell'Italia dall'euro, esattamente come farà Marine Le Pen non appena vincerà le elezioni in Francia.

GIUSEPPE DE SANTIS - Londra.

Nota.

Inizialmente la Repubblica Ceca aveva l'intenzione di adottare l'euro come moneta nazionale nel 2010. In seguito la data fu posticipata al 2012 per il forte deficit del Paese. Nel 2007 il Ministro delle Finanze della Repubblica Ceca  posticipò la data al 2012-3. La data è slittata poi ulteriormente al 2015 con il governo guidato dal premier Mirek Topolanek, mentre già il Governatore della Banca centrale Zdeněk Tůma parlava del 2019 come data più realistica. Con la crisi del debito sovrano europeo la maggioranza degli esponenti politici si sono portati su una linea attendista. Ad ottobre 2011 il Primo ministro Petr Nečas dichiarò le condizioni che governano l'eurozona erano significativamente cambiate da quando fu ratificato il trattato di adesione, per cui riteneva che i cechi dovessero essere nelle condizioni di confermare tramite un referendum l'accesso all'eurozona, referendum a cui il partito di coalizione di maggioranza, il TOP 09, dissentiva sull'opportunità di indizione. Miloš Zeman, eletto Presidente della Repubblica Ceca nel gennaio 2013, pur supportando l'adesione dell'euro, ha invocato comunque un referendum per la decisione. Inoltre, poco dopo essersi insediato nel marzo 2103, Zeman ha ipotizzato che la Repubblica Ceca non sarà pronta per l'adesione per come minimo 5 anni.

Fonte: Wikipedia. 


CINQUE ANNI PRIMA DELL'EVENTUALE ADOZIONE DELL'EURO, I CITTADINI DELLA REPUBBLICA CECA FIRMANO PER UN REFERENDUM CONTRO!




 
Gli ultimi articoli sull'argomento
L'ECONOMIST: ''L'ITALIA E' IL PAESE CHE POTREBBE ABBATTERE LA UE NEL 2018, QUANDO LA BCE FINIRA' L'ACQUISTO DI BTP E BOT''

L'ECONOMIST: ''L'ITALIA E' IL PAESE CHE POTREBBE ABBATTERE LA UE NEL 2018, QUANDO LA BCE FINIRA'

venerdì 24 marzo 2017
LONDRA - "L'Unione Europea - osserva il settimanale britannico "The Economist" nella rubrica Charlemagne, dedicata agli affari europei - puo' anche essere una costruzione franco-tedesca, ma quando il
Continua
 
CLAMOROSO / EMERGONO LE PROVE: OBAMA HA DAVVERO DATO ORDINE DI SPIARE LO STAFF DI TRUMP IN CAMPAGNA ELETTORALE

CLAMOROSO / EMERGONO LE PROVE: OBAMA HA DAVVERO DATO ORDINE DI SPIARE LO STAFF DI TRUMP IN CAMPAGNA

giovedì 23 marzo 2017
WASHINGTON - Le agenzie di intelligence statunitensi hanno davvero intercettato figure della campagna elettorale di Donald Trump e del suo team di transizione presidenziale. Lo ha dichiarato ieri,
Continua
SPETTACOLARE BOOM ECONOMICO DELL'UNGHERIA DI ORBAN: PIL +4% DISOCCUPAZIONE AL 4,3%, STIPENDI +10% INVESTIMENTI +16%

SPETTACOLARE BOOM ECONOMICO DELL'UNGHERIA DI ORBAN: PIL +4% DISOCCUPAZIONE AL 4,3%, STIPENDI +10%

giovedì 23 marzo 2017
BUDAPEST - L'economia ungherese e' destinata a crescere a un tasso superiore al 4 per cento nel 2017 grazie a una crescita degli investimenti e dei consumi superiore di molto alla media
Continua
 
L'EUROPARLAMENTO DECIDE DI AUMENTARE A 1,9 MILIARDI LA SPESA DEL PROPRIO BILANCIO (E LO HA FATTO IN SEGRETO)

L'EUROPARLAMENTO DECIDE DI AUMENTARE A 1,9 MILIARDI LA SPESA DEL PROPRIO BILANCIO (E LO HA FATTO IN

mercoledì 22 marzo 2017
LONDRA - Il parlamento europeo da sempre e' sotto accusa per il fatto che spreca i soldi dei contribuenti dei Paesi che malauguratamente hanno aderito alla Ue, tuttavia se qualcuno pensa che adesso
Continua
ALESSANDRO PROFUMO (APPENA NOMINATO AL VERTICE DI FINMECCANICA DA GENTILONI-PADOAN) E' FINITO SOTTO PROCESSO PER USURA!

ALESSANDRO PROFUMO (APPENA NOMINATO AL VERTICE DI FINMECCANICA DA GENTILONI-PADOAN) E' FINITO SOTTO

mercoledì 22 marzo 2017
Alessandro Profumo finisce sotto processo per usura bancaria, reato molto grave. Il gup del Tribunale di Lagonegro, in provincia di Potenza, ha rinviato a giudizio l'ex presidente di Mps insieme a
Continua
 
ECCO VENTI OTTIME RAGIONI - PRESENTATE DAL POLO SOVRANISTA - PER LASCIARE LA UE CHE STA DEVASTANDO L'ITALIA. (LEGGERE)

ECCO VENTI OTTIME RAGIONI - PRESENTATE DAL POLO SOVRANISTA - PER LASCIARE LA UE CHE STA DEVASTANDO

lunedì 20 marzo 2017
ROMA - Dire NO alla Ue non basta, va spiegato chiaramente, perchè non è un "atto di fede politica", è la precisa constatazione che la Ue è una minaccia gravissima al
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
''E' UNA BEFFA CHE DOMANI JUNCKER SIA AL G20 DEDICATO PROPRIO ALL'EVASIONE FISCALE. RENZI NE CHIEDA LE DIMISSIONI'' (M5S)

''E' UNA BEFFA CHE DOMANI JUNCKER SIA AL G20 DEDICATO PROPRIO ALL'EVASIONE FISCALE. RENZI NE CHIEDA
Continua

 
ATENE: LAGER PER BAMBINI MALATI DI AUTISMO. IL MINISTRO DEL WELFARE GRECO: ''COLPA DEI TAGLI DELLA TROIKA ALLA SANITA'''

ATENE: LAGER PER BAMBINI MALATI DI AUTISMO. IL MINISTRO DEL WELFARE GRECO: ''COLPA DEI TAGLI DELLA
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!