43.421.323
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

CLAMOROSO / SOTTO ACCUSA PER COLOSSALE EVASIONE FISCALE IL BRACCIO DESTRO DI JUNCKER E VICE PRESIDENTE COMMISSIONE UE!

venerdì 14 novembre 2014

BRUXELLES - Starbucks ha evitato "diversi milioni di euro di tasse all'anno" nei Paesi Bassi e lo Stato olandese potrebbe essere chiamato a recuperarli. Secondo la Commissione Europea, infatti, grazie ad accordi con le autorità che hanno consentito un sistema di trasferimento dei profitti da una filiale all'altra, la celebre catena di coffee-shop ha potuto evitare di vesare al fisco somme ingenti. Molto ingenti, decine e decine di milioni di euro l'anno per anni. 

L'accusa dell'Unione nei confronti dell'Olanda risale allo scorso mese di giugno, quando Juncker non era ancora diventato presidente della Commissione Ue, ma il testo della lettera inviata da Bruxelles al governo dell'Aia è stato reso noto solo oggi. Chi sapeva - quindi - ha taciuto!

Secondo la Commissione che era guidata ancora da Barroso, l'accordo con Starbucks rappresenterebbe una sorta di sussidio illegale, simile ai casi già contestati all'Irlanda per la Apple e al Lussemburgo con Amazon e Fiat Finance and Trade.

Il caso emerge una settimana dopo le scioccanti rivelazioni sul Lussemburgo, che ha consentito a centinaia di grandi compagnie - fra cui Pepsi, Ikea e Deutsche Bank - di approfittare di intese simili, rivelazioni che hanno messo nei guai proprio il neo presidente della Commissione Ue, Jean-Claude Juncker, per 19 anni primo ministro lussemburghese.

La lettera all'Olanda era indirizzata al ministro degli Esteri di quel periodo, Frans Timmermans, che è diventato il braccio destro di Juncker come vice presidente della Commissione!

Nel documento la Ue sostiene che Starbucks, che possiede negozi in tutto il mondo, ha raggiunto un accordo con il governo per poter usare una sussidiaria olandese per registrare gli introiti provenienti da paesi ad alta tassazione e girarli in quelli dove le imposte sono molto più basse. Non solo, Bruxelles ha acceso i riflettori anche sui pagamenti fatti dalla sussidiaria olandese a una società britannica, sospettata di incanalere il denaro verso la compagnia madre negli Stati Uniti. Se riconosciute colpevoli le compagnie potrebbero dover restituire questi aiuti di Stato ai governi.

Nel corso di una visita oggi a Bruxelles, il ministro delle Finanze olandese, Jeroen Dijsselbloem, ha detto che "l'ultima cosa che i Paesi Bassi vogliono è quella di diventare un luogo di evasione fiscale. Non è nel nostro interesse, né in quello di nessun altro". Curioso detto da lui, che ha avuto come collega di governo il capo dell'evasione fiscale mulitimilionaria di Starbucks!

La questione dell'evasione fiscale sarà - colmo del paradosso - al centro del summit del G20 a Brisbane, in Australia, dove Juncker rappresenterà la Ue.

Quindi, non solo Juncker è il Re dell'evasione fiscale, ha anche scelto come braccio destro un altro grande evasore fiscale, Timmermans. Che oggi è addirittura vice presidente della Commissione europea! Ma che vergogna.

max parisi


CLAMOROSO / SOTTO ACCUSA PER COLOSSALE EVASIONE FISCALE IL BRACCIO DESTRO DI JUNCKER E VICE PRESIDENTE COMMISSIONE UE!


Cerca tra gli articoli che parlano di:

TIMMERMANS   VICE JUNCKER   STARBUCKS   EVASIONE FISCALE   OLANDA   COMMISSIONE EUROPEA   DIMISSIONI   UE    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
DOPPIO SALTO CARPIATO AVVITATO DI BEPPE GRILLO: ''DONALD TRUMP DICE COSE ABBASTANZA SENSATE''

DOPPIO SALTO CARPIATO AVVITATO DI BEPPE GRILLO: ''DONALD TRUMP DICE COSE ABBASTANZA SENSATE''

lunedì 23 gennaio 2017
Donald Trump? "Sono abbastanza ottimista, sembra un moderato". Vladimir Putin? "In politica estera e' quello che dice le cose piu' sensate". Dal settimanale francese Le Journal du Dimanche Beppe
Continua
 
SULLA LEGGE ELETTORALE SALVINI E GRILLO SU POSIZIONI MOLTO SIMILI, MA LE ELEZIONI SI STANNO ALLONTANANDO (CASTA IMPERA)

SULLA LEGGE ELETTORALE SALVINI E GRILLO SU POSIZIONI MOLTO SIMILI, MA LE ELEZIONI SI STANNO

lunedì 23 gennaio 2017
Mentre i giudici della Consulta preparano le loro toghe in vista della seduta di domani, nasce un  asse tra Lega e Movimento cinque stelle sulla legge elettorale. Tanto Beppe Grillo quanto
Continua
DOPO RUSSIA E UNGHERIA, ANCHE LA MACEDONIA VUOLE VIETARE A SOROS E ALLE SUE ORGANIZZAZIONI GOLPISTE DI AGIRE NEL PAESE

DOPO RUSSIA E UNGHERIA, ANCHE LA MACEDONIA VUOLE VIETARE A SOROS E ALLE SUE ORGANIZZAZIONI GOLPISTE

lunedì 23 gennaio 2017
LONDRA - Dopo Russia e Ungheria anche la Macedonia si appresta a vietare tutti gli enti non governativi finanziati da George Soros e a tale proposito e' stata lanciata l'operazione SOS, Stop
Continua
 
DONALD TRUMP: ''IL 20 GENNAIO 2017 SARA' RICORDATO COME IL GIORNO IN CUI IL POPOLO DIVENNE DAVVERO PRESIDENTE DEL PAESE''

DONALD TRUMP: ''IL 20 GENNAIO 2017 SARA' RICORDATO COME IL GIORNO IN CUI IL POPOLO DIVENNE DAVVERO

venerdì 20 gennaio 2017
WASHINGTON - "Il 20 gennaio del 2017 sarà ricordato come il giorno in cui il popolo divenne di nuovo davvero il presidente del Paese. Le persone dimenticate in questi anni non lo saranno
Continua
IL MINISTRO DELL'ECONOMIA PADOAN AMMETTE: ''CI POSSONO ESSERE NUOVI REFERENDUM IN EUROPA PER LASCIARE LA UE''

IL MINISTRO DELL'ECONOMIA PADOAN AMMETTE: ''CI POSSONO ESSERE NUOVI REFERENDUM IN EUROPA PER

venerdì 20 gennaio 2017
Il "rischio politico" rappresentato dall'ascesa dei movimenti populisti ed euroscettici nell'Unione Europea e' al centro delle interviste concesse al "Wall Street Journal" e a "Bloomberg" dal
Continua
 
GOVERNO MAY: ''ABBIAMO AFFRONTATO I NAZISTI NELLA GUERRA MONDIALE, NON SAREMO SCHIACCIATI DAI NEGOZIATI PER LA BREXIT''

GOVERNO MAY: ''ABBIAMO AFFRONTATO I NAZISTI NELLA GUERRA MONDIALE, NON SAREMO SCHIACCIATI DAI

giovedì 19 gennaio 2017
Brexit in evidenza sulla stampa britannica, ma stavolta per le reazioni europee al discorso della premier del Regno Unito, Theresa May, e agli interventi di alcuni dei suoi ministri delle ultime
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
CANNONATA DEL COLOSSO DEL GIORNALISMO MONDIALE BLOOMBERG: ''JUNCKER DEVE LASCIARE, SE RIMANE LA CREDIBILITA' UE CROLLA''

CANNONATA DEL COLOSSO DEL GIORNALISMO MONDIALE BLOOMBERG: ''JUNCKER DEVE LASCIARE, SE RIMANE LA
Continua

 
VINACCIO DA QUATTRO SOLDI SPACCIATO PER PINOT GRIGIO DOP E IGP NELL'OLTREPO' PAVESE: TRUFFA DA DECINE DI MILIONI DI EURO

VINACCIO DA QUATTRO SOLDI SPACCIATO PER PINOT GRIGIO DOP E IGP NELL'OLTREPO' PAVESE: TRUFFA DA
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!