50.688.251
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi
ATTACCO TERRORISTICO A Barcellona: 'Cadena Ser', almeno 13 morti in attentato

''E' UNA BEFFA CHE DOMANI JUNCKER SIA AL G20 DEDICATO PROPRIO ALL'EVASIONE FISCALE. RENZI NE CHIEDA LE DIMISSIONI'' (M5S)

venerdì 14 novembre 2014

BRISBANE - L'evasione fiscale sarà il tema al centro del G20 che riunirà domani e domenica a Brisbane, in Australia. Nata come colonia penale, Brisbane è il centro finanziario ed industriale dello stato del Queensland, di cui è anche la città più popolosa. Molti residenti sono cinesi ed il mandarino è la seconda lingua più parlata. Brisbane ha sviluppato stretti legami con la Cina e ha un formale rapporto di gemellaggio con le città di Chongqing e Shenzhen. E' la nona città ad ospitare il summit dopo San Pietroburgo nel 2013.

Il G20 o Gruppo dei 20 è formato da 19 Paesi ed un'organizzazione, l'Unione Europea, ma al summit partecipano sempre anche nazioni invitate a rotazione ed una permanente, la Spagna. Il G20 rappresenta due terzi della popolazione mondiale ed il 75% del commercio globale. 

E proprio sulla presenza di Juncker: "E' imbarazzante, anzi una beffa pensare che il neopresidente della Commissione Ue sara' domani al G20 dedicato all'evasione fiscale". Lo denunciano i deputati M5S che oggi hanno presentato un'interpellanza in aula, a prima firma Daniele Pesco, in cui si chiede al governo di revocare la fiducia all'ex premier lussemburghese.

In riferimento allo scandalo 'Luxleaks', il Gruppo M5S Camera spiega che "nonostante si cerchi di attenuare la gravita' dei fatti descritti, l'inchiesta ha in ogni caso minato definitivamente la credibilita' di Junker, gia' in passato coinvolto in torbide vicende che riguardano i servizi segreti del suo Paese".

"Juncker ha governato per 18 anni una nazione che e' una grande fabbrica dell'evasione, nonche' l'ultimo paradiso fiscale in Europa; anzi proprio Juncker e' riconosciuto come artefice della espansione finanziaria del Lussemburgo, trasformato da realta' agricola a polo finanziario di grande attrazione internazionale", spiegano in particolare Pesco e Alessio Villarosa.

"Il Granducato e' tuttora inserito tra i Paesi black list, dunque e' un paradiso fiscale a tutti gli effetti. Si tratta di uno Stato che fa grandi favori alle multinazionali grazie al fenomeno dei tax ruling, favori che pagano soprattutto le Pmi italiane ed europee massacrate dalla crisi. Secondo noi, il governo italiano dovrebbe rivedere gli accordi internazionali in materia di scambio di informazioni e doppie imposizioni fiscali siglati con il Lussemburgo e con tutti quegli Stati che favoriscono la delocalizzazione finanziaria a condizioni privilegiate. E soprattutto - chiudono i deputati M5S - il premier Renzi dovrebbe darsi da fare per favorire le dimissioni di un personaggio che non e' degno di guidare l'esecutivo comunitario". 

Redazione Milano


''E' UNA BEFFA CHE DOMANI JUNCKER SIA AL G20 DEDICATO PROPRIO ALL'EVASIONE FISCALE. RENZI NE CHIEDA LE DIMISSIONI'' (M5S)




 
Gli ultimi articoli sull'argomento
MACRON: PRIMA I LAVORATORI FRANCESI, POI TUTTI GLI ALTRI, INCLUSI QUELLI EUROPEI. STERZATA NAZIONALISTA DELLA FRANCIA

MACRON: PRIMA I LAVORATORI FRANCESI, POI TUTTI GLI ALTRI, INCLUSI QUELLI EUROPEI. STERZATA

lunedì 14 agosto 2017
LONDRA - Quando Emmanuel Macron e' stato eletto presidente della Francia tutti i sinistri di casa nostra hanno fatto a gara a dichiarare tale risultato come una vittoria contro il razzismo e il
Continua
 
PADOAN AMMETTE D'AVER SBAGLIATO I CONTI DELLO STATO: MANCANO 5 MILIARDI, CHE SONO IL COSTO ''AFRICANO'' DELL'ITALIA

PADOAN AMMETTE D'AVER SBAGLIATO I CONTI DELLO STATO: MANCANO 5 MILIARDI, CHE SONO IL COSTO

sabato 12 agosto 2017
Il mitico ministro delle finanze “pierpiero” padoan, ha pubblicamente dichiarato, in perfetto rispetto della sua tradizione di non averne azzeccata una da quando siede su quella poltrona,
Continua
DOPO LA MALESIA, ANCHE L'ALGERIA HA DECISO DI ESPELLERE - RIMPATRIANDOLI - I CLANDESTINI AFRICANI PRESENTI NEL PAESE

DOPO LA MALESIA, ANCHE L'ALGERIA HA DECISO DI ESPELLERE - RIMPATRIANDOLI - I CLANDESTINI AFRICANI

lunedì 7 agosto 2017
LONDRA - Giorni fa avevamo riportato la notizia che la Malesia sta cacciando via tutti gli immigrati clandestini che da anni vivono nel suo territorio. Ebbene questo non e' affatto un caso isolato
Continua
 
RIPRESA? SI' DELLE SOFFERENZE BANCARIE: I CREDITI MARCI SFONDANO IL MURO DEI 200 MILIARDI (+1%) E I PRESTITI SEGNANO -2%

RIPRESA? SI' DELLE SOFFERENZE BANCARIE: I CREDITI MARCI SFONDANO IL MURO DEI 200 MILIARDI (+1%) E I

sabato 5 agosto 2017
Ripresa? Non si direbbe, dato che a salire non è l'economia italiana ma le sofferenze bancarie, e cioè i crediti elargiti dalle banche e non rimborsati da chi li ha ricevuti. "Tornano a
Continua
DAL 2018 AL 2022 PIU' DI 900 MILIARDI DI TITOLI DI STATO DA RIFINANZIARE. IMPOSSIBILE RIMBORSARLI: LE CASSE SONO VUOTE

DAL 2018 AL 2022 PIU' DI 900 MILIARDI DI TITOLI DI STATO DA RIFINANZIARE. IMPOSSIBILE RIMBORSARLI:

giovedì 3 agosto 2017
Secondo un’inchiesta di Unimpresa, nella prossima legislatura: 2018-2022, andranno a scadenza 900.143.000.000 di euro di debito pubblico, mettendo a serio rischio la stabilità ed il
Continua
 
LA BREXIT PRODUCE GRANDI INVESTIMENTI INDUSTRIALI... TEDESCHI IN GRAN BRETAGNA (LE NOTIZIE CHE NON VENGONO DIVULGATE)

LA BREXIT PRODUCE GRANDI INVESTIMENTI INDUSTRIALI... TEDESCHI IN GRAN BRETAGNA (LE NOTIZIE CHE NON

lunedì 31 luglio 2017
LONDRA - E' passato poco piu' di un anno da quando i cittadini britannici hanno votato per uscire dalla UE e tutte le previsioni catastrofiche fatte all'indomani di questo storico referendum non si
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
''C'E' UNA CONCRETA POSSIBILITA' CHE LA GRAN BRETAGNA LASCI LA UE'' A DIRLO E' JOHN MAJOR, CHE FU SUPER EUROPEISTA!

''C'E' UNA CONCRETA POSSIBILITA' CHE LA GRAN BRETAGNA LASCI LA UE'' A DIRLO E' JOHN MAJOR, CHE FU
Continua

 
CINQUE ANNI PRIMA DELL'EVENTUALE ADOZIONE DELL'EURO, I CITTADINI DELLA REPUBBLICA CECA FIRMANO PER UN REFERENDUM CONTRO!

CINQUE ANNI PRIMA DELL'EVENTUALE ADOZIONE DELL'EURO, I CITTADINI DELLA REPUBBLICA CECA FIRMANO PER
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!