43.425.132
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

LA VENDETTA FRANCESE: MOSCOVICI - COMMISSARIO AFFARI ECONOMICI - PREPARA LA CADUTA DEL SEGRETO BANCARIO IN LUSSEMBURGO!

giovedì 13 novembre 2014

BRUXELLES - Dopo lo scandalo LuxLeaks che vede come principale responsabile di monumentali evasioni fiscali perpetrate in Lussemburgo grazie a patti segreti con oltre 340 multinazionali mondiali l'attuale presidente della Commissione europea, Juncker, la stessa Commissione europea intende presentare la proposta sullo scambio automatico di informazioni sui 'tax rulings' (gli accordi fiscali ad hoc con le aziende, ndr) "il prima possibile".

Lo ha detto il portavoce del presidente Jean Claude Juncker.

Alla proposta, che scoperchierà il Vaso di Padora dell'evasione fiscale in Lussemburgo, sta gia' lavorando il commissario ad affari economici e tassazione Pierre Moscovici, che intende affrettarsi per presentarla al piu' presto al collegio dei commissari. E sarà una "bomba atomica" contro il Lussemburgo e il suo ex primo ministro Juncker.

"Il segreto bancario sta vivendo i suoi ultimi giorni, presto sara' solo un lontano ricordo, nella nostra nuova era post-segreto bancario sono incaricato di fare in modo che gli accordi segreti con le aziende siano oggetto di uno scambio di informazioni che portera' verso la loro fine", ha detto Moscovici in un'intervista a France 24. Ed è evidente che non appena dovesse avvenire, il Lussemburgo che basa la sua economia proprio sull'elusione e l'evasione fiscale, subirebbe un colpo violentissimo, probabilmente fatale. 

Il commissario ha spiegato che lo slancio adesso e' forte perche' "c'e' la pressione dell'opinione pubblica che non sopporta piu' l'evasione fiscale o la frode". Testuali parole.

Per questo, ha spiegato, "Juncker e l'Europa anticiperanno le richieste del G20", dove questo weekend si discutera' anche di scambio automatico di informazioni fiscali in chiave anti-evasione.

Un altro strumento per andare verso l'armonizzazione fiscale, obiettivo dichiarato da Juncker dopo lo scandalo che lo ha messo e continua a metterlo in grave difficolta', e' la revisione della direttiva CCCTB o Common Consolidated Corporate Tax Base, cioe' le regole per fissare una base imponibile comune.

La direttiva giace da anni in Consiglio, perche' ostacolata da diversi Stati membri, ovviamente capitanati proprio dal Lussemburgo.

La Commissione intende "ridare nuova linfa" allo strumento grazie al quale le aziende pagherebbero le tasse decise da uno Stato usando una base di calcolo comune dei profitti, cosa che oggi invece varia da Stato a Stato e nel caso dello Stato del Lussemburgo, proprio i patti segreti orchestrati da Juncker che era il capo del governo e lo è stato per quasi vent'anni, hanno permesso che fossero evasi importi stratosferici di tasse viceversa dovute agli Stati in cui queste società realizzano profitti.

E' evidente che Juncker ora è costretto a essere - proprio lui - il carnefice del Lussemburgo. Accadrà? Molti ne dubitano, a Bruxelles, e si rincorrono voci di un altro colossale scandalo che lo riguarderebbe.

max parisi

 


LA VENDETTA FRANCESE: MOSCOVICI - COMMISSARIO AFFARI ECONOMICI - PREPARA LA CADUTA DEL SEGRETO BANCARIO IN LUSSEMBURGO!




 
Gli ultimi articoli sull'argomento
DOPPIO SALTO CARPIATO AVVITATO DI BEPPE GRILLO: ''DONALD TRUMP DICE COSE ABBASTANZA SENSATE''

DOPPIO SALTO CARPIATO AVVITATO DI BEPPE GRILLO: ''DONALD TRUMP DICE COSE ABBASTANZA SENSATE''

lunedì 23 gennaio 2017
Donald Trump? "Sono abbastanza ottimista, sembra un moderato". Vladimir Putin? "In politica estera e' quello che dice le cose piu' sensate". Dal settimanale francese Le Journal du Dimanche Beppe
Continua
 
SULLA LEGGE ELETTORALE SALVINI E GRILLO SU POSIZIONI MOLTO SIMILI, MA LE ELEZIONI SI STANNO ALLONTANANDO (CASTA IMPERA)

SULLA LEGGE ELETTORALE SALVINI E GRILLO SU POSIZIONI MOLTO SIMILI, MA LE ELEZIONI SI STANNO

lunedì 23 gennaio 2017
Mentre i giudici della Consulta preparano le loro toghe in vista della seduta di domani, nasce un  asse tra Lega e Movimento cinque stelle sulla legge elettorale. Tanto Beppe Grillo quanto
Continua
DOPO RUSSIA E UNGHERIA, ANCHE LA MACEDONIA VUOLE VIETARE A SOROS E ALLE SUE ORGANIZZAZIONI GOLPISTE DI AGIRE NEL PAESE

DOPO RUSSIA E UNGHERIA, ANCHE LA MACEDONIA VUOLE VIETARE A SOROS E ALLE SUE ORGANIZZAZIONI GOLPISTE

lunedì 23 gennaio 2017
LONDRA - Dopo Russia e Ungheria anche la Macedonia si appresta a vietare tutti gli enti non governativi finanziati da George Soros e a tale proposito e' stata lanciata l'operazione SOS, Stop
Continua
 
DONALD TRUMP: ''IL 20 GENNAIO 2017 SARA' RICORDATO COME IL GIORNO IN CUI IL POPOLO DIVENNE DAVVERO PRESIDENTE DEL PAESE''

DONALD TRUMP: ''IL 20 GENNAIO 2017 SARA' RICORDATO COME IL GIORNO IN CUI IL POPOLO DIVENNE DAVVERO

venerdì 20 gennaio 2017
WASHINGTON - "Il 20 gennaio del 2017 sarà ricordato come il giorno in cui il popolo divenne di nuovo davvero il presidente del Paese. Le persone dimenticate in questi anni non lo saranno
Continua
IL MINISTRO DELL'ECONOMIA PADOAN AMMETTE: ''CI POSSONO ESSERE NUOVI REFERENDUM IN EUROPA PER LASCIARE LA UE''

IL MINISTRO DELL'ECONOMIA PADOAN AMMETTE: ''CI POSSONO ESSERE NUOVI REFERENDUM IN EUROPA PER

venerdì 20 gennaio 2017
Il "rischio politico" rappresentato dall'ascesa dei movimenti populisti ed euroscettici nell'Unione Europea e' al centro delle interviste concesse al "Wall Street Journal" e a "Bloomberg" dal
Continua
 
GOVERNO MAY: ''ABBIAMO AFFRONTATO I NAZISTI NELLA GUERRA MONDIALE, NON SAREMO SCHIACCIATI DAI NEGOZIATI PER LA BREXIT''

GOVERNO MAY: ''ABBIAMO AFFRONTATO I NAZISTI NELLA GUERRA MONDIALE, NON SAREMO SCHIACCIATI DAI

giovedì 19 gennaio 2017
Brexit in evidenza sulla stampa britannica, ma stavolta per le reazioni europee al discorso della premier del Regno Unito, Theresa May, e agli interventi di alcuni dei suoi ministri delle ultime
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
''LA GERMANIA STA COSTRUENDO UN ALTRO MURO DI BERLINO, QUESTA VOLTA ADDIRITTURA PEGGIORE: ECONOMICO'' (WASHINGTON POST)

''LA GERMANIA STA COSTRUENDO UN ALTRO MURO DI BERLINO, QUESTA VOLTA ADDIRITTURA PEGGIORE:
Continua

 
OBAMA AGGREDISCE L'UNGHERIA DI ORBAN CON FALSI DOSSIER DI ''CORRUZIONE'' VENDETTA CONTRO LEGGI ANTI-SPECULAZIONE BANCARIA

OBAMA AGGREDISCE L'UNGHERIA DI ORBAN CON FALSI DOSSIER DI ''CORRUZIONE'' VENDETTA CONTRO LEGGI
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!