69.213.688
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

LA VENDETTA FRANCESE: MOSCOVICI - COMMISSARIO AFFARI ECONOMICI - PREPARA LA CADUTA DEL SEGRETO BANCARIO IN LUSSEMBURGO!

giovedì 13 novembre 2014

BRUXELLES - Dopo lo scandalo LuxLeaks che vede come principale responsabile di monumentali evasioni fiscali perpetrate in Lussemburgo grazie a patti segreti con oltre 340 multinazionali mondiali l'attuale presidente della Commissione europea, Juncker, la stessa Commissione europea intende presentare la proposta sullo scambio automatico di informazioni sui 'tax rulings' (gli accordi fiscali ad hoc con le aziende, ndr) "il prima possibile".

Lo ha detto il portavoce del presidente Jean Claude Juncker.

Alla proposta, che scoperchierà il Vaso di Padora dell'evasione fiscale in Lussemburgo, sta gia' lavorando il commissario ad affari economici e tassazione Pierre Moscovici, che intende affrettarsi per presentarla al piu' presto al collegio dei commissari. E sarà una "bomba atomica" contro il Lussemburgo e il suo ex primo ministro Juncker.

"Il segreto bancario sta vivendo i suoi ultimi giorni, presto sara' solo un lontano ricordo, nella nostra nuova era post-segreto bancario sono incaricato di fare in modo che gli accordi segreti con le aziende siano oggetto di uno scambio di informazioni che portera' verso la loro fine", ha detto Moscovici in un'intervista a France 24. Ed è evidente che non appena dovesse avvenire, il Lussemburgo che basa la sua economia proprio sull'elusione e l'evasione fiscale, subirebbe un colpo violentissimo, probabilmente fatale. 

Il commissario ha spiegato che lo slancio adesso e' forte perche' "c'e' la pressione dell'opinione pubblica che non sopporta piu' l'evasione fiscale o la frode". Testuali parole.

Per questo, ha spiegato, "Juncker e l'Europa anticiperanno le richieste del G20", dove questo weekend si discutera' anche di scambio automatico di informazioni fiscali in chiave anti-evasione.

Un altro strumento per andare verso l'armonizzazione fiscale, obiettivo dichiarato da Juncker dopo lo scandalo che lo ha messo e continua a metterlo in grave difficolta', e' la revisione della direttiva CCCTB o Common Consolidated Corporate Tax Base, cioe' le regole per fissare una base imponibile comune.

La direttiva giace da anni in Consiglio, perche' ostacolata da diversi Stati membri, ovviamente capitanati proprio dal Lussemburgo.

La Commissione intende "ridare nuova linfa" allo strumento grazie al quale le aziende pagherebbero le tasse decise da uno Stato usando una base di calcolo comune dei profitti, cosa che oggi invece varia da Stato a Stato e nel caso dello Stato del Lussemburgo, proprio i patti segreti orchestrati da Juncker che era il capo del governo e lo è stato per quasi vent'anni, hanno permesso che fossero evasi importi stratosferici di tasse viceversa dovute agli Stati in cui queste società realizzano profitti.

E' evidente che Juncker ora è costretto a essere - proprio lui - il carnefice del Lussemburgo. Accadrà? Molti ne dubitano, a Bruxelles, e si rincorrono voci di un altro colossale scandalo che lo riguarderebbe.

max parisi

 


LA VENDETTA FRANCESE: MOSCOVICI - COMMISSARIO AFFARI ECONOMICI - PREPARA LA CADUTA DEL SEGRETO BANCARIO IN LUSSEMBURGO!




 
Gli ultimi articoli sull'argomento
LA VERITA' PUBBLICA LE INTERCETTAZIONI SU DEPUTATI DEL PD E VERTICI DEL CSM NELLE ''CENETTE RISERVATE'': E' UNA NUOVA P2

LA VERITA' PUBBLICA LE INTERCETTAZIONI SU DEPUTATI DEL PD E VERTICI DEL CSM NELLE ''CENETTE

giovedì 13 giugno 2019
Luca Lotti voleva silurare il pm che indagava sulla famiglia Renzi. E' l'elemento che emerge dall'inchiesta di Perugia, contenuto in un servizio pubblicato dalla 'Verità', da cui risulta che
Continua
 

GIULIO CENTEMERO REPLICA PUNTO PER PUNTO A REPORT: ''RICOSTRUZIONE TANTO LONTANA DALLA REALTA' E'

martedì 11 giugno 2019
"Nella serata di ieri, in una breve pausa dai lavori sul ddl Crescita, ho avuto la riprova che alcune cose in Italia non cambieranno mai. I primi a non riuscire a cambiare, a crescere direi, sono i
Continua
INCHIESTA MINIBOT / COSA SONO, COSA SERVONO E LE FALSE ACCUSE CONTRO QUESTO STRUMENTO DI PAGAMENTO DEL DEBITO PUBBLICO

INCHIESTA MINIBOT / COSA SONO, COSA SERVONO E LE FALSE ACCUSE CONTRO QUESTO STRUMENTO DI PAGAMENTO

lunedì 10 giugno 2019
Negli scorsi giorni, la Camera dei deputati all’unanimità ha approvato i cosiddetti minibot. Una volta tanto i sinistrati del piddì ne hanno fatto una giusta, salvo poi rendersi
Continua
 
FOLLIA E DELIRIO DELLA COMMISSIONE UE: VUOLE DENUNCIARE TUTTI I PAESI UE PER NON AVERE ''LIBERALIZZATO'' I SERVIZI

FOLLIA E DELIRIO DELLA COMMISSIONE UE: VUOLE DENUNCIARE TUTTI I PAESI UE PER NON AVERE

lunedì 10 giugno 2019
LONDRA - I burocrati della commissione europea che nessuno ha eletto amano spesso intraprendere azioni legali contro governi democraticamente eletti e questo spiega il crescente euroscetticismo da
Continua
SALVINI E DI MAIO RISPONDONO ALLA UE: QUOTA 100 E PENSIONI NON SI TOCCANO, TAGLIO TASSE E INVESTIMENTI PER IL LAVORO

SALVINI E DI MAIO RISPONDONO ALLA UE: QUOTA 100 E PENSIONI NON SI TOCCANO, TAGLIO TASSE E

mercoledì 5 giugno 2019
"Noi siamo persone serie, l'Italia è un paese serio, che rispetta la parola data. Quindi andremo in Europa e ci metteremo seduti al tavolo con responsabilità, non per distruggere, ma
Continua
 
LO SCANDALO DEL CSM ASSOMIGLIA SEMPRE DI PIU' ALLO SCANDALO DELLA P2 DI LICIO GELLI: ACCORDI SEGRETI POLITICI & GIUDICI

LO SCANDALO DEL CSM ASSOMIGLIA SEMPRE DI PIU' ALLO SCANDALO DELLA P2 DI LICIO GELLI: ACCORDI

mercoledì 5 giugno 2019
Incontri "segreti" in hotel, durante le cene o a casa: 7 giorni, dal 9 al 16 maggio, di "trattative per le nomine degli uffici giudiziari", in particolare quelli di Roma, Perugia e Brescia. E' quello
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
''LA GERMANIA STA COSTRUENDO UN ALTRO MURO DI BERLINO, QUESTA VOLTA ADDIRITTURA PEGGIORE: ECONOMICO'' (WASHINGTON POST)

''LA GERMANIA STA COSTRUENDO UN ALTRO MURO DI BERLINO, QUESTA VOLTA ADDIRITTURA PEGGIORE:
Continua

 
OBAMA AGGREDISCE L'UNGHERIA DI ORBAN CON FALSI DOSSIER DI ''CORRUZIONE'' VENDETTA CONTRO LEGGI ANTI-SPECULAZIONE BANCARIA

OBAMA AGGREDISCE L'UNGHERIA DI ORBAN CON FALSI DOSSIER DI ''CORRUZIONE'' VENDETTA CONTRO LEGGI
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!