49.814.459
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

''LA GERMANIA STA COSTRUENDO UN ALTRO MURO DI BERLINO, QUESTA VOLTA ADDIRITTURA PEGGIORE: ECONOMICO'' (WASHINGTON POST)

giovedì 13 novembre 2014

WASHINGTON - L'opinionista ed editorialista della "Washington Post", Charles Lane, rivolge un duro attacco alla Germania, che accusa di destabilizzare l'economia globale con le sue politiche e pratiche commerciali.

La caduta del Muro di Berlino - scrive - e' una giusta ragione d'orgoglio per i tedeschi, che a 25 anni dalla riunificazione hanno conseguito pace, stabilita' e benessere economico, oltre a un importante peso diplomatico, come dimostrato dalla crisi ucraina.

Negli Stati Uniti la Germania gode di una enorme popolarita', pari addirittura al 67 per cento, stando al piu' recente sondaggio dell'Istituto di ricerca Pew. Eppure, proprio Berlino sembra decisa a rovinare tutto con la sua ossessiva dedizione "alla produttivita' e al rigore fiscale", che ha fatto la fortuna del paese ma esercita una forza "sempre piu' destabilizzante sull'economia globale".

L'oggetto degli strali di Lane e' l'ormai ben noto surplus della bilancia commerciale tedesca, che nel 2013 ha raggiunto la colossale cifra di 276 miliardi di dollari, addirittura piu' della Cina.

"Le esportazioni tedesche sommergono l'Europa e il globo, e negano quote di mercato ai paesi depressi e indebitati dell'Unione Europea che ne hanno disperatamente bisogno".

Il vantaggio competitivo tedesco e' frutto di innegabili meriti interni, ma anche di una moneta unica che favorisce unicamente la corazzata industriale germanica: "la deflazione affligge i 18 paesi dell'eurozona, e la risposta di Berlino e' la solita predica sulle riforme strutturali e l'equilibrio di bilancio".

Ma non e' tutto: secondo Lane, "l'unica cosa peggiore dell'austerita' che la Germania predica ai suoi vicini e' quella che impone a se' stessa": la prima economia europea "potrebbe crescere di piu' se solo stimolasse la domanda interna con sgravi fiscali, salari maggiori e maggior spesa destinata alla difesa e alle infrastrutture", anche a spese "della promessa di Merkel di conseguire l'equilibrio di bilancio entro il 2015".

Alle sollecitazioni degli Stati Uniti e del Fondo monetario internazionale, pero', la replica tedesca e' sempre la stessa: "Nein".

Allentare la politica del rigore - spiega l'opinionista - andrebbe contro l'etica maturata in Germania dopo la Seconda guerra mondiale, che "valuta il risparmio alla stregua di un valore in se'". La Germania "e' il caso di quel paese che ha appreso in maniera eccessiva la lezione impartitagli dalla storia".

Per la prima economia economica, uscita distrutta dalla guerra, il ruolo di "paese orientato ai bisogni economici e politici altrui" rappresenta piu' di un "modello di successo": e' "una definizione di virtu' che ha finalmente consentito a quella nazione travagliata di conquistare un equilibrio non soltanto finanziario, ma anche morale": eppure, proprio come in passato, il paese sembra incapace di comprendere quando "il modello inizia a produrre risultati negativi".

I tanti tedeschi come Michael Miebach, scienziato politico paladino della linea del rigore fiscale in Germania e nell'intera eurozona, "sono incapaci di comprendere che la disastrosa situazione economica europea non si risolve col moralismo, ma col pragmatismo".

Un paese che ha trasformato l'orrendo Muro di Berlino in un simbolo di progresso, "non puo' non essere in grado di riconoscere che sta conducendo l'Europa a un vicolo cieco economico e politico. Ne sta costruendo un altro, di muro. Forse addirittura peggiore".


''LA GERMANIA STA COSTRUENDO UN ALTRO MURO DI BERLINO, QUESTA VOLTA ADDIRITTURA PEGGIORE: ECONOMICO'' (WASHINGTON POST)


Cerca tra gli articoli che parlano di:

BERLINO   MURO   ECONOMICO   GERMANIA   EUROPA   EURO   WASHINGTON POST   ECONOMIA   ZONA EURO   ESPORTAZIONI   RIGORE   FOLLIA   TEDESCHI   STORIA    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
A OTTOBRE IL PD DI RENZI DOVRA' VARARE UNA ''MANOVRA'' DA 48 MILIARDI IMPOSTA DALLA UE (IMU RADDOPPIATA, IVA 25%)

A OTTOBRE IL PD DI RENZI DOVRA' VARARE UNA ''MANOVRA'' DA 48 MILIARDI IMPOSTA DALLA UE (IMU

venerdì 21 luglio 2017
In queste settimane, l’ex sindaco di firenze e mai rimpianto premier, si muove sottotraccia per far star sereno Gentiloni, alla stessa maniera in cui fece star sereno Letta, ovvero trovare
Continua
 
SINDACATI DI POLIZIA: LIBERO L'AFRICANO ACCOLTELLATORE DI MILANO, STATO NON MERITA I QUOTIDIANI SACRIFI DEI POLIZIOTTI

SINDACATI DI POLIZIA: LIBERO L'AFRICANO ACCOLTELLATORE DI MILANO, STATO NON MERITA I QUOTIDIANI

giovedì 20 luglio 2017
"Un sistema in cui la vita di un Servitore dello Stato vale poco o nulla, in cui chi si aggira armato in mezzo alla strada menando fendenti e aggredendo un poliziotto torna tranquillamente in
Continua
LA COMMISSIONE UE AGGREDISCE LA POLONIA E MINACCIA (A VANVERA) SANZIONI! LA ''COLPA''? RIFORMA AMERICANA DELLA GIUSTIZIA

LA COMMISSIONE UE AGGREDISCE LA POLONIA E MINACCIA (A VANVERA) SANZIONI! LA ''COLPA''? RIFORMA

mercoledì 19 luglio 2017
"Di fronte al grave attacco contro l'indipendenza della giustizia in Polonia" la Commissione europea oggi ha minacciato di fare un passo senza precedenti verso sanzioni contro il governo nazionalista
Continua
 
COSA NOSTRA HA UCCISO PAOLO BORSELLINO E LO HA RESO UN EROE IMMORTALE, ESEMPIO DI RETTITUDINE E CORAGGIO PER TUTTI NOI

COSA NOSTRA HA UCCISO PAOLO BORSELLINO E LO HA RESO UN EROE IMMORTALE, ESEMPIO DI RETTITUDINE E

mercoledì 19 luglio 2017
Riportiamo - parola per parola - l'ultimo intervento pubblico del giudice Paolo Borsellino, la sera del  25 giugno del 1992, quando decise di partecipare ad un dibattito organizzato da Micromega
Continua
THE SUN, TABLOID BRITANNICO AD ALTISSIMA TIRATURA, SEGNALA NAPOLI TRA LE 10 CITTA' PIU' PERICOLOSE AL MONDO (COME RAQQA)

THE SUN, TABLOID BRITANNICO AD ALTISSIMA TIRATURA, SEGNALA NAPOLI TRA LE 10 CITTA' PIU' PERICOLOSE

martedì 18 luglio 2017
LONDON - Naples, the Italian city, is famed throughout the world for its links to organised crime. Mafia hits in Naples are more frequent than elsewhere in the home of Italy’s oldest crime
Continua
 
ORRORE IN GERMANIA: 547 BAMBINI DEL CORO DELLE VOCI BIANCHE DEL DUOMO DI RATISBONA HANNO SUBITO VIOLENZE, ANCHE SESSUALI

ORRORE IN GERMANIA: 547 BAMBINI DEL CORO DELLE VOCI BIANCHE DEL DUOMO DI RATISBONA HANNO SUBITO

martedì 18 luglio 2017
RATISBONA -  GERMANIA - Esplode lo scandalo dei maltrattamenti e degli abusi sessuali subiti da centinaia di ragazzi e bambini del coro cattolico del Duomo di Ratisbona, il piu' antico coro di
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
ENTRO VENERDI' 16 NOVEMBRE LA UE DEVE PAGARE 28 MILIARDI DI EURO DI FATTURE ARRETRATE DEL 2014, MA NON HA SOLDI IN CASSA

ENTRO VENERDI' 16 NOVEMBRE LA UE DEVE PAGARE 28 MILIARDI DI EURO DI FATTURE ARRETRATE DEL 2014, MA
Continua

 
LA VENDETTA FRANCESE: MOSCOVICI - COMMISSARIO AFFARI ECONOMICI - PREPARA LA CADUTA DEL SEGRETO BANCARIO IN LUSSEMBURGO!

LA VENDETTA FRANCESE: MOSCOVICI - COMMISSARIO AFFARI ECONOMICI - PREPARA LA CADUTA DEL SEGRETO
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!