50.687.825
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi
ATTACCO TERRORISTICO A Barcellona: 'Cadena Ser', almeno 13 morti in attentato

ECCO COSA STA ACCADENDO NEL QUARTIERE DI TOR SAPIENZA, A ROMA. DOVE LA GENTE NON NE PUO' PIU' DI STRANIERI E ZINGARI.

mercoledì 12 novembre 2014

ROMA - Ora hanno tutti paura a Tor Sapienza, periferia est di Roma. Non solo i residenti stanchi "dei furti e delle rapine". Ma anche gli immigrati e gli operatori del centro di prima accoglienza che ieri sera hanno subito un tentativo di assalto con bombe carta e sassi da parte di un gruppo di giovani del quartiere spalleggiati anche da qualche residente adulto ed esasperato come tutti, in questa maltrattata e abbandonata periferia romana invasa da rom, clandestini, spacciatori e delinquenti.

La tensione si respira nell'aria intorno alla struttura gestita dalla cooperativa 'Un sorriso', in cui sono ospitati - a pagamento da parte del "magnanimo" Stato italiano - anche una cinquantina di minori stranieri. Le forze dell'ordine presidiano il centro.

La scorsa notte decine di persone, molti giovani, hanno protestato davanti all'ingresso e il Reparto mobile e' intervenuto caricando. In 15 sono rimasti feriti. La procura ha aperto un'inchiesta. Si visionano i filmati delle tv e delle telecamere di sorveglianza.

Gli oggetti scagliati sui poliziotti sono arrivati anche dalle case del quartiere, riferisce la Questura, dalle finestre e dai balconi di cittadini esasperati.

Tutta gente che però  sarebbero "Un gruppo di veri criminali" secondo il sindaco Ignazio Marino, che ha chiamato il questore.

L'indomani a Tor Sapienza si respirano rabbia e stupore, in molti commenti anche sui social network. Gli extracomuinitari della Mare nostrum, messi lì dal Sindaco del Pd Marino,  ora vogliono andarsene, anzi due minori sono gia' stati trasferiti. Una gran parte degli abitanti attribuisce agli "ospiti" del centro la responsabilità dei gravi problemi della zona, tra microcriminalita' e tentate violenze sessuali.

"Hanno fatto bene e se non avevo da lavorare ci andavo anche io ieri sera", ha scritto qualcuno su Twitter dell'assalto di ieri sera. "Basta sottomissioni e stare fermi a guardare - ha postato su Facebook Marika -, troppo abbiamo sopportato e ora abbiamo detto basta!".

Forte il risentimento nei confronti delle forze dell'ordine. "Invece di difendere noi ci vengono contro ma non vi vergognate ??? - scrive Valentina -. Se succede qualcosa a mia figlia mi faccio giustizia da sola".

E in strada molti si dicono pronti a vendicare i torti. "Li cacceremo tutti da qui, gli immigrati", dicono alcuni. Tra loro Ambra una ragazza che ha denunciato di essere sfuggita a un tentativo di stupro di tre stranieri pochi giorni prima della proteste, l'ultima scintilla.

La paura accompagna ora gli straneri del centro di prima accoglienza di viale Morandi. "Non riusciamo a capire perche' la gente ce l'abbia con noi - dice un etiope di 20 anni -. Siamo rifugiati, non rubiamo, siamo venuti in Italia solo per cercare la pace". Sì, forse lui, ma gli altri? 

La situazione a Tor Sapienza riguarda prima di tutto il sindaco, che l'ha creata e che dice: "Roma rifiuta l'ignobile caccia all'immigrato che si e' perfino tradotta nel tentativo di violenza su ragazzini inermi". Marino ha incontrato oggi pomeriggio in Campidoglio dei rappresentati dei comitati di cittadini: "Chiederemo se vi sono le condizioni per una diversa e piu' equa distribuzione cittadina degli ospiti dei centri di accoglienza", dice in serata il sindaco promettendo di essersi gia' mosso per risolvere il degrado che soffoca Tor Sapienza, un tempo quasi un paese popolare e solidale ora una fila di palazzoni e rabbia.

Gli abitanti a Marino chiedono esplicitamente l'allontanamento di immigrati e zingari del campo rom del quartiere (c'è anche quello!)  "perche' abbiamo gia' un campo nomadi qui". E piu' luce, meno spazzatura, piu' verde, meno delinquenza. Parlavano cosi' anche a Corcolle e Torpignattara, teatro di altri episodi molto simili. Gli italiani non ne possono più. E hanno ragione.

Redazione Milano.


ECCO COSA STA ACCADENDO NEL QUARTIERE DI TOR SAPIENZA, A ROMA. DOVE LA GENTE NON NE PUO' PIU' DI STRANIERI E ZINGARI.




 
Gli ultimi articoli sull'argomento
MACRON: PRIMA I LAVORATORI FRANCESI, POI TUTTI GLI ALTRI, INCLUSI QUELLI EUROPEI. STERZATA NAZIONALISTA DELLA FRANCIA

MACRON: PRIMA I LAVORATORI FRANCESI, POI TUTTI GLI ALTRI, INCLUSI QUELLI EUROPEI. STERZATA

lunedì 14 agosto 2017
LONDRA - Quando Emmanuel Macron e' stato eletto presidente della Francia tutti i sinistri di casa nostra hanno fatto a gara a dichiarare tale risultato come una vittoria contro il razzismo e il
Continua
 
PADOAN AMMETTE D'AVER SBAGLIATO I CONTI DELLO STATO: MANCANO 5 MILIARDI, CHE SONO IL COSTO ''AFRICANO'' DELL'ITALIA

PADOAN AMMETTE D'AVER SBAGLIATO I CONTI DELLO STATO: MANCANO 5 MILIARDI, CHE SONO IL COSTO

sabato 12 agosto 2017
Il mitico ministro delle finanze “pierpiero” padoan, ha pubblicamente dichiarato, in perfetto rispetto della sua tradizione di non averne azzeccata una da quando siede su quella poltrona,
Continua
DOPO LA MALESIA, ANCHE L'ALGERIA HA DECISO DI ESPELLERE - RIMPATRIANDOLI - I CLANDESTINI AFRICANI PRESENTI NEL PAESE

DOPO LA MALESIA, ANCHE L'ALGERIA HA DECISO DI ESPELLERE - RIMPATRIANDOLI - I CLANDESTINI AFRICANI

lunedì 7 agosto 2017
LONDRA - Giorni fa avevamo riportato la notizia che la Malesia sta cacciando via tutti gli immigrati clandestini che da anni vivono nel suo territorio. Ebbene questo non e' affatto un caso isolato
Continua
 
RIPRESA? SI' DELLE SOFFERENZE BANCARIE: I CREDITI MARCI SFONDANO IL MURO DEI 200 MILIARDI (+1%) E I PRESTITI SEGNANO -2%

RIPRESA? SI' DELLE SOFFERENZE BANCARIE: I CREDITI MARCI SFONDANO IL MURO DEI 200 MILIARDI (+1%) E I

sabato 5 agosto 2017
Ripresa? Non si direbbe, dato che a salire non è l'economia italiana ma le sofferenze bancarie, e cioè i crediti elargiti dalle banche e non rimborsati da chi li ha ricevuti. "Tornano a
Continua
DAL 2018 AL 2022 PIU' DI 900 MILIARDI DI TITOLI DI STATO DA RIFINANZIARE. IMPOSSIBILE RIMBORSARLI: LE CASSE SONO VUOTE

DAL 2018 AL 2022 PIU' DI 900 MILIARDI DI TITOLI DI STATO DA RIFINANZIARE. IMPOSSIBILE RIMBORSARLI:

giovedì 3 agosto 2017
Secondo un’inchiesta di Unimpresa, nella prossima legislatura: 2018-2022, andranno a scadenza 900.143.000.000 di euro di debito pubblico, mettendo a serio rischio la stabilità ed il
Continua
 
LA BREXIT PRODUCE GRANDI INVESTIMENTI INDUSTRIALI... TEDESCHI IN GRAN BRETAGNA (LE NOTIZIE CHE NON VENGONO DIVULGATE)

LA BREXIT PRODUCE GRANDI INVESTIMENTI INDUSTRIALI... TEDESCHI IN GRAN BRETAGNA (LE NOTIZIE CHE NON

lunedì 31 luglio 2017
LONDRA - E' passato poco piu' di un anno da quando i cittadini britannici hanno votato per uscire dalla UE e tutte le previsioni catastrofiche fatte all'indomani di questo storico referendum non si
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
L'INTERVISTA / MATTEO SALVINI A TUTTO CAMPO. COSA PENSA IL LEADER DELLA NUOVA LEGA CHE VUOLE SALVARE L'ITALIA

L'INTERVISTA / MATTEO SALVINI A TUTTO CAMPO. COSA PENSA IL LEADER DELLA NUOVA LEGA CHE VUOLE
Continua

 
LEGGE ELETTORALE DA REPUBBLICA BANANIERA. SVELATO ''L'ITALICUM'': L'80% DEGLI ELETTI SARA' NOMINATO DALLA PARTITOCRAZIA.

LEGGE ELETTORALE DA REPUBBLICA BANANIERA. SVELATO ''L'ITALICUM'': L'80% DEGLI ELETTI SARA' NOMINATO
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!