56.167.371
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

LA LEGGE ELETTORALE DI RENZI? QUELLA BOCCIATA DALLA CORTE COSTITUZIONALE (70% ''NOMINATI'' 30% SCELTI DAGLI ELETTORI)

mercoledì 5 novembre 2014

Premio di lista per chi supera il 40% invece che il 37%, soglia di ingresso al 5%, e poi capilista bloccati (che significa nominati dalle segreterie dei partiti) e preferenze per stabilire gli altri eletti. E' questa la proposta che Matteo Renzi dovrebbe avanzare a Silvio Berlusconi nel corso del colloquio a palazzo Chigi, secondo quanto riferito da fonti parlamentari del Pd alla luce delle parole del premier ieri sera all'assemblea dei parlamentari democratici e stamattina nella riunione stretta sulla legge elettorale.

Ma se sulle prime due modifiche all'Italicum la strada sembra spianata, problemi si riscontrano ancora sul tema delle preferenze. Alla riunione di oggi Renzi ha riproposto per l'appunto la possibilità di 'bloccare' i capilista e lasciare alle preferenze la scelta degli altri eletti nelle varie circoscrizioni. Ma in questo modo, è l'obiezione che arriva da diversi settori del Pd - non solo di minoranza - "avremmo un Parlamento fatto per due terzi da nominati e solo per un terzo da politici scelti dai cittadini". E certo "faremmo fatica a spiegalo ai notri elettori, dopo che per anni abbiamo sostenuto la necessità di 'sbloccare' il Parlamento".

Una situazione che in qualche modo vive anche Berlusconi: non è un mistero la sua preferenza per i capilista bloccati, che nel caso di Forza Italia - alla luce degli ultimi sondaggi - potrebbero rappresentare la quasi totalità degli eletti; ma per lo stesso motivo sono forti le resistenze dentro Fi a questa soluzione, per il timore di molti degli attuali parlamentari di non essere riconfermati dal leader.

Potrebbe quindi realizzarsi una convergenza tra settori del Pd e la 'pancia' di Forza Italia, che un parlamentare democratico ipotizza così: "Dovremmo individuare un metodo che ribalti le percentuali, ovvero il 70% scelto e il 30% bloccato, trovando l'equilibrio tra un congruo numero nominati che vogliono Berlusconi e forse anche Grillo e Renzi, e una maggioranza che invece sia scelta dai cittadini".

Altro possibile punto di frizione nell'incontro di oggi, quello dei tempi. Se Renzi sta cercando di accelerare sul tema, in Fi c'è il timore che una volta incassata la nuova legge elettorale il premier possa optare per il voto anticipato.

In pratica, un pasticcio come al solito, anzi peggio: la legge elettorale che vorrebbe Renzi è praticamente uguale a quella cancellata perchè anti costituzionale dalla Corte Costituzionale. Ora si capisce meglio perchè all'incontro a Palazzo Chigi di oggi a pranzo tra Renzi e Berlusconi c'è anche Denis Verdini.

Redazione Milano


LA LEGGE ELETTORALE DI RENZI? QUELLA BOCCIATA DALLA CORTE COSTITUZIONALE (70% ''NOMINATI'' 30% SCELTI DAGLI ELETTORI)


Cerca tra gli articoli che parlano di:

LEGGE ELETTORALE   DEL PD   UGUALE   AL PORCELLUM   SCHIFEZZA   NOMINATI   NON ELETTI   MAGGIORANZA   RENZI   BERLUSCONI    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
LE SINISTRE ''EUROPEE'' SONO I PARTITI DI TASSE & BANCHIERI PER SPOLIARE IL CETO MEDIO: DAL PD ALL'SPD, TUTTA UNA RAPINA

LE SINISTRE ''EUROPEE'' SONO I PARTITI DI TASSE & BANCHIERI PER SPOLIARE IL CETO MEDIO: DAL PD

giovedì 11 gennaio 2018
BERLINO - Il possibile aumento dell'aliquota fiscale massima da parte di una nuova grande coalizione - preteso dal socialdemocratico SPD  per formare il nuovo governo - preoccupa molto i
Continua
 
CADUTA DEI PREZZI DELLE CASE IN ITALIA CONTINUA INESORABILE ANCHE NEL 2017 (-1%) MENTRE IN TUTTA EUROPA CRESCONO (+2,4%)

CADUTA DEI PREZZI DELLE CASE IN ITALIA CONTINUA INESORABILE ANCHE NEL 2017 (-1%) MENTRE IN TUTTA

mercoledì 10 gennaio 2018
La ripresa in Italia non c'è, anzi il Paese continua la discesa verso la povertà di massa. La prova sta nel continuo e inarrestabile calo del valore degi immobili, in assoluta contro
Continua
CONTRASTARE E RALLENTARE L'ALZHEIMER SI PUO' CON ''TRAIN THE BRAIN'' SVILUPPATO DAL CNR. L'ALZHEIMER NON E' IMBATTIBILE

CONTRASTARE E RALLENTARE L'ALZHEIMER SI PUO' CON ''TRAIN THE BRAIN'' SVILUPPATO DAL CNR.

martedì 9 gennaio 2018
Le patologie neurodegenerative riguardano in Italia 1 milione 200 mila persone, di cui circa 800 mila hanno l'Alzheimer. "L'opinione diffusa che non ci siano speranze se ci si ammala e' vera, ma solo
Continua
 
CENTRODESTRA VINCERA' E DOPO LE ELEZIONI I VERTICI DELLA UE DOVRANNO SCENDERE A PATTI CON L'ITALIA (O SALTANO UE E EURO)

CENTRODESTRA VINCERA' E DOPO LE ELEZIONI I VERTICI DELLA UE DOVRANNO SCENDERE A PATTI CON L'ITALIA

lunedì 8 gennaio 2018
"Il centrodestra vincerà le elezioni. Lo dicono tutti i sondaggi: uniti siamo tra il 37 e il 40%; il Movimento 5 stelle è staccato al 26-28%; quel che resta del Pd di Renzi sprofonda al
Continua
IN AUSTRIA LA DESTRA NAZIONALISTA VA AL GOVERNO! KURZ CANCELLIERE, STRACHE SUO VICE, ALL'INTERNO UN DURO DEL FPOE!

IN AUSTRIA LA DESTRA NAZIONALISTA VA AL GOVERNO! KURZ CANCELLIERE, STRACHE SUO VICE, ALL'INTERNO UN

sabato 16 dicembre 2017
VIENNA - I nazionalisti vanno al governo in Austria, finalmente. E non solo, Vienna batte Berlino sul tempo, dato che in Germania un qualsiasi nuovo governo è ancora ben al di là
Continua
 
POLONIA SLOVACCHIA UNGHERIA E REPUBBLICA CECA: NON ACCOGLIEREMO MAI MIGRANTI CHE LA UE VORREBBE IMPORCI. PUNTO E BASTA

POLONIA SLOVACCHIA UNGHERIA E REPUBBLICA CECA: NON ACCOGLIEREMO MAI MIGRANTI CHE LA UE VORREBBE

giovedì 14 dicembre 2017
BRUXELLES - Slovacchia, Polonia, Repubblica Ceca e Ungheria (noti anche come "Paesi Vysegrad") sono pronti a dare tutto il contributo economico possibile all'Italia, ma non accetteranno mai
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
ANALISI DI LUCA CAMPOLONGO / IL GOVERNO RENZI HA CREATO 221 TASSE DA PAGARE NEL MESE DI NOVEMBRE. INGESTIBILE E STUPIDO

ANALISI DI LUCA CAMPOLONGO / IL GOVERNO RENZI HA CREATO 221 TASSE DA PAGARE NEL MESE DI NOVEMBRE.
Continua

 
TRA LE NORME FOLLI DECRETATE DA RENZI, LO SMALTIMENTO AL NORD DELLA SPAZZATURA DEL SUD. CON COSTI E RISCHI PAZZESCHI.

TRA LE NORME FOLLI DECRETATE DA RENZI, LO SMALTIMENTO AL NORD DELLA SPAZZATURA DEL SUD. CON COSTI E
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!

CALDEROLI: QUANDO SAREMO AL GOVERNO ESPELLEREMO TUTTI I CLANDESTINI

12 gennaio - ''Due immigrati clandestini, un nigeriano e un marocchino, martedi'
Continua

FACEBOOK CENSURA LE NOTIZIE, LE SINISTRE GLOBALI NON RIESCONO A

12 gennaio - Facebook ha introdotto cambiamenti radicali all'algoritmo che ci fa
Continua

TUTTO IL CENTRODESTRA SOSTIENE ATTILIO FONTANA: CONFERENZA STAMPA A

11 gennaio - MILANO - 'Al lavoro!Piu' Lombardia. Fontana presidente' e' la scritta in
Continua

BRUNETTA: ''PRONTO IL PROGRAMMA DEL CENTRODESTRA. LO PRESENTEREMO

11 gennaio - ''Nella giornata di oggi chiuderemo il lavoro, positivo e proficuo, del
Continua

MACRON STA PER PRESENTARE LEGGE SULL'IMMIGRAZIONE DI STAMPO

11 gennaio - PARIGI - Il presidente francese Emmanuel Macron si prepara alla prova
Continua

MATTEO SALVINI: ''AVREI PREFERITO CHE MARONI SI RICANDIDASSE, MA HA

11 gennaio - MILANO - ''MARONI mi ha detto di avere fatto in Lombardia tutto quello
Continua

BERLUSCONI: ATTILIO FONTANA CANDIDATO PRESIDENTE IN LOMBARDIA VA

10 gennaio - MILANO - ''Non c'è nulla che ci allontana da Salvini che ha indicato un
Continua

LE SOFFERENZE DEL SISTEMA BANCARIO ITALIANO CONTINUANO INESORABILI

10 gennaio - A novembre 2017 - ultimo dato disponibile - le sofferenze nette sui
Continua

BERLUSCONI: ''MAI UN GOVERNO DI LARGHE INTESE COL PD. MAI''

9 gennaio - ''Non c'e' mai stata e non ci sara' neanche in futuro'' la possibilita'
Continua

CLAUDIO BORGHI: ''APPENA LA LEGA AL GOVERNO, PREPARERA' LA

9 gennaio - ''Un secondo dopo che la Lega siederà al Governo, metterà in atto
Continua
Precedenti »