65.351.439
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

OPERAI AST SONO SOLO UNA PICCOLA PARTE DELLA CATASTROFE: 155.000 DIPENDENTI A RISCHIO LICENZIAMENTO IN 160 VERTENZE!

venerdì 31 ottobre 2014

La terribile giornata di Roma, gli scontri e le cariche della polizia ai militanti FIOM in piazza Indipendenza, conclusasi ieri con l'audizione del ministro Alfano in Parlamento, potrebbe non essere l'unica di un autunno diffile sul fronte lavoro. I 537 licenziamenti alla ThyssenKrupp di Treni rischiano di non rimanere isolati. Sul tavolo del Ministero dello Sviluppo Economico guidato da Federica Guidi ci sono oltre 160 vertenze per un totale di 155mila lavoratori coinvolti, il 15% dei quali già dichiarati in esubero.

Mentre in Parlamento, ma soprattutto sui media, si discute spesso a sproposito di una legge sul lavoro che nessuno ha potuto leggere, circa 28mila lavoratori rischiano di rimpinguare presto la già alta percentuale di disoccupati (il 12.3%). Chimica, tessile, siderurgia, agroalimentare, informatica. Non c'è settore che non abbia un fascicolo aperto allo Sviluppo Economico. Situazioni diverse l'una dall'altra perché, dove non ci sono problemi legati alla difficile situazione economica, arrivano le strategie delle società (Repubblica cita i casi della Guaber a Bologna e della Natuzzi in Puglia): Delocalizzazione, concentrazione della produzione sono spesso l'anticamera degli esuberi.

Delle 160 vertenze aperte, oltre la metà hanno una provenienza geografica settentrionale. Il dato non deve sorprendere, perché al Sud la situazione è già precipitata da tempo (Sulcis, Gela, Termini Imerese).  A farla da padrone in questa triste classifica il settore Automotive e componenti, con 17 vertenze aperte per altrettante aziende, un totale di oltre 10mila dipendenti coinvolti. Seguono la chimica con 16 (5200 dipendenti), l'informatica con 12 (altri 10.300 lavoratori), l'elettronica e il tessile con 10 a testa (e un totale di 14mila persone coinvolte). Ma il settore che mette più posti di lavoro a rischio (21.400) è la siderurgia, con la già citata ThyssenKrupp e l'infinito contenzioso sull'Ilva. 

"C'è un mercato del lavoro nel quale l'offerta supera largamente la domanda - sostiene il segretario generale della Uiltec, Paolo Pirani - Se si vuole contrastare la crisi industriale, il governo non può limitarsi a moltiplicare i tavoli di confronto. Abbiamo sostenuto che la piaga della disoccupazione e il rilancio della produzione avrebbero bisogno di un taglio della tassazione sul lavoro per cinquanta miliardi. Il governo ha cominciato da dieci per i redditi più bassi, dobbiamo proseguire, con coraggio e tempestività e allineare la tassazione sul lavoro ai principali paesi industriali con cui competiamo. Si può fare con una lotta non di facciata all'evasione fiscale. Credo che ci voglia una profonda riforma fiscale, che sia la risultante di un confronto ampio e aperto alle rappresentanze di imprese e lavoratori con l'obiettivo di ridurre la pressione fiscale ormai insostenibile". 

Fonte notizia ibstime.com - che ringraziamo. 

 


OPERAI AST SONO SOLO UNA PICCOLA PARTE DELLA CATASTROFE: 155.000 DIPENDENTI A RISCHIO LICENZIAMENTO IN 160 VERTENZE!




 
Gli ultimi articoli sull'argomento
RICHIEDENTI ASILO NIGERIANI SPACCIATORI DI DROGA AVEVANO LA BASE DENTRO UN CENTRO ACCOGLIENZA DELLA CROCE ROSSA!

RICHIEDENTI ASILO NIGERIANI SPACCIATORI DI DROGA AVEVANO LA BASE DENTRO UN CENTRO ACCOGLIENZA DELLA

giovedì 6 dicembre 2018
LUCCA - Africani spacciavano, come nulla fosse, addirittura dentro una struttura della Croce Rossa. Gli agenti della questura di Lucca hanno effettuato questa mattina un'operazione contro lo spaccio
Continua
 
IL GOVERNO DIRA' BASTA ALLA ''OPERAZIONE SOPHIA'' (FIRMATA DA RENZI) L'INVASIONE E' FINITA E NON DEVE PIU' ACCADERE

IL GOVERNO DIRA' BASTA ALLA ''OPERAZIONE SOPHIA'' (FIRMATA DA RENZI) L'INVASIONE E' FINITA E NON

mercoledì 5 dicembre 2018
ROMA -  Il governo italiano è pronto a dare l'alt all'operazione Sophia. Il piano operativo lanciato dall'Unione europea all'indomani dei naufragi avvenuti nell'aprile 2015 con lo scopo
Continua
MACRON CEDE AI GILET GIALLI (6 MESI DI BLOCCO TASSE CARBURANTI) MA NON BASTA PIU': I FRANCESI VOGLIONO CHE SE NE VADA

MACRON CEDE AI GILET GIALLI (6 MESI DI BLOCCO TASSE CARBURANTI) MA NON BASTA PIU': I FRANCESI

martedì 4 dicembre 2018
PARIGI - Macron ha perso, ma i gilet gialli non hanno ancora vinto, dato che ormai chedono a viso aperto le dimissioni del presidente della Repubblica. Sei mesi di sospensione dell'aumento delle
Continua
 
ALLEN SINAI - ECONOMISTA DI FAMA MONDIALE - DA' RAGIONE AL GOVERNO ITALIANO: ''AUSTERITY STRADA SBAGLIATA LA UE HA TORTO''

ALLEN SINAI - ECONOMISTA DI FAMA MONDIALE - DA' RAGIONE AL GOVERNO ITALIANO: ''AUSTERITY STRADA

martedì 4 dicembre 2018
"Insistere con le politiche di austerity e' la strada sbagliata. A maggior ragione quando un Paese sta rallentando la sua crescita deve spendere molto, mettere soldi nelle tasche dei cittadini e
Continua
LA DESTRA NAZIONALISTA EUROSCETTICA ANTI IMMIGRAZIONE SELVAGGIA DILAGA IN SVEZIA: CENTROSINISTRA PERDE LE AMMINISTRATIVE

LA DESTRA NAZIONALISTA EUROSCETTICA ANTI IMMIGRAZIONE SELVAGGIA DILAGA IN SVEZIA: CENTROSINISTRA

lunedì 3 dicembre 2018
LONDRA - Sono passati quasi 3 mesi da quando gli elettori svedesi sono andati alle urne per eleggere il parlamento ma ancora non si e' riusciti a formare un nuovo governo e questo perche' gli
Continua
 
ELEZIONI IN SPAGNA: L'ANDALUSIA, DA 36 ANNI ROSSA, VIRA RADICALMENTE A DESTRA. I SOCIALISTI NON GOVERNERANNO VOX TRIONFA

ELEZIONI IN SPAGNA: L'ANDALUSIA, DA 36 ANNI ROSSA, VIRA RADICALMENTE A DESTRA. I SOCIALISTI NON

lunedì 3 dicembre 2018
MADRID -  Con le elezioni celebrate ieri, domenica, l'Andalusia, la regione piu' popolata della Spagna, compie un passo senza precedenti verso destra, mettendo fine al dominio dei socialisti,
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
INDAGINE SULLA DISPONIBILITA' DEGLI ITALIANI A FARE NUOVI ''SACRIFICI'': IL 78% HA RISPOSTO NO A TAGLI DEL WELFARE!

INDAGINE SULLA DISPONIBILITA' DEGLI ITALIANI A FARE NUOVI ''SACRIFICI'': IL 78% HA RISPOSTO NO A
Continua

 
PROCESSO CONTRO MUSSARI E GLI EX AI VERTICI DI MPS, ULTIMA UDIENZA PRIMA DELLA SENTENZA, ACCUSE PESANTISSIME.

PROCESSO CONTRO MUSSARI E GLI EX AI VERTICI DI MPS, ULTIMA UDIENZA PRIMA DELLA SENTENZA, ACCUSE
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!

PER ENTRARE IN GRAN BRETAGNA SERVIRA' IL PASSAPORTO (DAL 2021)

6 dicembre - Per i cittadini dell'Unione Europea che vogliono recarsi nel Regno Unito
Continua

IL VICE PREMIER SALVINI E' IL PIU' APPREZZATO DAGLI ITALIANI (49%)

6 dicembre - Secondo un sondaggio EMG Acqua presentato oggi ad Agorà, condotto da
Continua

MACRON IN FONDO AL POZZO: 79% DEI FRANCESI LO DISPREZZA (NESSUNO

6 dicembre - PARIGI - Doveva essere l'alfiere del ''cambiamento'' e il grande
Continua

STANZIATI 250 MILIONI PER COSTRUIRE NUOVI PONTI SUL PO (AL POSTO

6 dicembre - ''Esprimo soddisfazione per l'approvazione del mio emendamento alla
Continua

I GILET GIALLI STAVANO PER DARE L'ASSALTO ALLA SORBONA, IMPIEGATI

6 dicembre - PARIGI - L'edificio storico della Sorbona, nel quartiere Latino a
Continua

SALVINI: NOI DISUMANI? LA FRANCIA HA RESPINTO 50.000 PERSONE, DONNE

6 dicembre - ''Noi disumani? Trentacinque euro al giorno, vitto, alloggio, sigarette
Continua

SALVINI: MISSIONE SOPHIA FINIRA' IL 31 DICEMBRE, HOTSPOT CONVERTITI

5 dicembre - La missione europea nel Mediterraneo Eunavformed Sophia scadrà il 31
Continua

BORSE UE IN FORTE CALO SULLA SCIA DI WALL STREET: GLOBALIZZAZIONE

5 dicembre - Uno dei piu' forti 'sell off' degli ultimi tempi a Wall Street impatta
Continua

MATTEO SALVINI: FORSE QUALCUNO VOLEVA MINISTRI PALUDATI E

4 dicembre - ''Ministro o non ministro, io non cambio e continuero' a condividere con
Continua

LA NAZIONALE ITALIANA DI BOWLING BATTE GLI USA E DIVENTA CAMPIONE

4 dicembre - HONG KONG - Sorpresa ai campionati mondiali di bowling ad Hong Kong.
Continua
Precedenti »