43.234.055
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

''L'ITALIA E' UNO DEI CASI PIU' PROBLEMATICI DELL'EUROZONA. LA NUOVA CRISI DELL'EURO COVA IN ITALIA'' (ZEW, MANNHEIM)

martedì 28 ottobre 2014

Le valutazioni non potrebbero essere piu' contrastanti: domenica sera Banca d'Italia ha definito i risultati degli stress test europei come "complessivamente rassicuranti". Lunedi' le azioni delle banche italiane sono crollate in massa. L'Istituto di credito genovese Carige ha perso quasi il 18 per cento del suo valore mentre la storica Monte dei Paschi di Siena, pur sempre la terza banca del Paese, ha perso piu' del 22 per cento. E nei test della Banca centrale europea (Bce) le banche italiane hanno incassato un duro colpo: 9 Istituti di credito su 15 non hanno superato la prova.

Il risultato riflette la situazione del Paese: da anni l'economia del Belpaese non cresce piu', il Pil italiano e' ai livelli del 1999 e per l'anno in corso gli esperti prevedono un altro bilancio negativo. "Al momento l'Italia e' uno dei casi piu' problematici dell'eurozona", ha dichiarato Clemens Fuest, direttore del centro per la ricerca economica europea (Zew) di Mannheim.

"Un Paese con un'economia che non cresce non puo' avere banche sane", ha aggiunto Fuest.

D'altra parte, pero', l'economia di un Paese non puo' crescere se le banche sono troppo deboli per finanziare questa crescita: un circolo vizioso. Ed altrettanto nervosi sono gli investitori: gia' da questa estate, infatti, stanno ritirando i loro soldi dall'Italia.

In agosto e settembre sono stati ritirati 67 miliardi di euro, una cifra che non si vedeva dall'apice della crisi dell'euro nel 2011.

"Il problema delle banche italiane e' che fanno larga parte delle loro operazioni di credito all'interno e questo fa crescere il pericolo di un aumento dei prestiti a rischio", ha dichiarato Guntram Wolff, direttore del think tank di Bruxelles "Bruegel".

In Italia non sono solo le aziende ad essere fortemente dipendenti dalle banche: anche il destino finanziario dello Stato e' strettamente legato ai suoi Istituti di credito poiche' li usa come suoi finanziatori. Il debito pubblico dell'Italia e' enorme, e di recente hanno toccato quota 2100 miliardi di euro: piu' del 130 per cento del pil del Belpaese. Una situazione che in Europa non ha eguali se non in Grecia. 

E' in Italia che sta covando la crisi dell'euro. La prossima crisi - conclude Zew - avrà inizio in Italia e non sarà risolvibile attraverso le "normali procedure dell'Unione europea".

Redazione Milano.


''L'ITALIA E' UNO DEI CASI PIU' PROBLEMATICI DELL'EUROZONA. LA NUOVA CRISI DELL'EURO COVA IN ITALIA'' (ZEW, MANNHEIM)


Cerca tra gli articoli che parlano di:

ZEW   CROLLO   EURO   CRISI   ITALIA   BANCHE   BRUXELLES   BRUEGEL   BELPAESE   GRECIA   PIL   DEBITO PUBBLICO   GERMANIA   EUROPA   UE   VIA DALLA UE   FINE DELL'EURO    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
SORPRESA: E' LA GERMANIA CHE HA I MAGGIORI BENEFICI DAI TASSI A ZERO DELLA BCE. LA MERKEL HA RISPARMIATO 240 MILIARDI!

SORPRESA: E' LA GERMANIA CHE HA I MAGGIORI BENEFICI DAI TASSI A ZERO DELLA BCE. LA MERKEL HA

lunedì 16 gennaio 2017
BERLINO - Volendo usare una pittoresca espressione napoletana, si potrebbe dire che la Germania che continua a lamentarsi dei tassi di interesse portati a zero dalla Bce perchè questo
Continua
 
L'FMI TAGLIA LE STIME DELL'ITALIA, COLPEVOLE DI NON AVERE VOTATO SI' AI DELIRANTI MANEGGIAMENTI DELLA COSTITUZIONE

L'FMI TAGLIA LE STIME DELL'ITALIA, COLPEVOLE DI NON AVERE VOTATO SI' AI DELIRANTI MANEGGIAMENTI

lunedì 16 gennaio 2017
Il Fondo Monetario Internazionale taglia di nuovo le stime di crescita del Pil italiano e prevede che quest'anno verra' registrata una crescita dello 0,7% anziche' dello 0,9%, che era la proiezione
Continua
RADIOGRAFIA DELLE BANCHE ITALIANE: ALCUNE MALATE TERMINALI, ALTRE IN CONDIZIONI GRAVI, NESSUNA IN SALUTE (LEGGERE)

RADIOGRAFIA DELLE BANCHE ITALIANE: ALCUNE MALATE TERMINALI, ALTRE IN CONDIZIONI GRAVI, NESSUNA IN

lunedì 16 gennaio 2017
L'epicentro della catastrofe delle banche italiane resta sempre Siena, dove l'intervento dello Stato, seppure ha arrestato lo spettro del bail, in e' peraltro ancora da svolgersi, ma le situazioni
Continua
 
LO HA GIA' FATTO CON FMI E BCE, ADESSO VIKTOR ORBAN CACCIA DALL'UNGHERIA ANCHE LE ONG FINANZIATE DAL PESCECANE SOROS

LO HA GIA' FATTO CON FMI E BCE, ADESSO VIKTOR ORBAN CACCIA DALL'UNGHERIA ANCHE LE ONG FINANZIATE

lunedì 16 gennaio 2017
Mentre gli ultimi giorni della presidenza Obama consegneranno alla storia il peggior presidente che gli U.S.A. abbiano mai avuto, essendo impegnato allo spasimo a creare tensioni in mezzo mondo e
Continua
WALL STREET JOURNAL: ''LA POLITICA DEI DEMOCRATICI E' VECCHIA, DEBOLE E SI RIFA' A UN PASSATO IMMAGINARIO MAI ESISTITO''

WALL STREET JOURNAL: ''LA POLITICA DEI DEMOCRATICI E' VECCHIA, DEBOLE E SI RIFA' A UN PASSATO

lunedì 16 gennaio 2017
WASHINGTON - "Le elezioni presidenziali statunitensi coincidono assai di rado con una svolta permanente dell'ordine politico in quel paese - scrive l'editorialista John Steel Gordon sul Wall Street
Continua
 
DONALD TRUMP RACCONTA AI QUOTIDIANI TEDESCHI E INGLESI COSA' FARA' APPENA INSEDIATO ALLA CASA BIANCA (TENETEVI FORTE)

DONALD TRUMP RACCONTA AI QUOTIDIANI TEDESCHI E INGLESI COSA' FARA' APPENA INSEDIATO ALLA CASA

lunedì 16 gennaio 2017
La Brexit "una gran cosa" e con la Gran Bretagna Donald Trump vuole firmare un accordo commerciale vantaggioso per entrambi i Paesi, mentre l'Ue perderà altri pezzi e questo principalmente a
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
RISULTATI STRESS TEST DELLA BCE: PER L'ITALIA DUE BANCHE IN PERICOLO DI DEFAULT, SONO MPS E CARIGE, SERVONO QUASI 3 MLD.

RISULTATI STRESS TEST DELLA BCE: PER L'ITALIA DUE BANCHE IN PERICOLO DI DEFAULT, SONO MPS E CARIGE,
Continua

 
GLI STRESS TEST DELLA BCE SONO UNA COLOSSALE MENZOGNA: ECCO COME STANNO LE COSE, SECONDO BLOOMBERG (E ICEBERGFINANZA)

GLI STRESS TEST DELLA BCE SONO UNA COLOSSALE MENZOGNA: ECCO COME STANNO LE COSE, SECONDO BLOOMBERG
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!