73.550.271
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

A UDINE UN INTERO QUARTIERE SI RIBELLA CONTRO ''I PROFUGHI'' DELLA MARE NOSTRUM: MANDATELI VIA O NON PAGHIAMO LE TASSE!

martedì 21 ottobre 2014

Tutti coloro che da tempo si oppongono all'invasione di immigrati portati in Italia dalla Mare Nostrum saranno sicuramente felici di sapere che proprio in questi giorni ad Udine un intero quartiere e' sul piede di guerra per via della presenza di profughi che sta creando enormi problemi alla popolazione locale.

E difatti alcuni giorni fa il Messaggero Veneto ha riportato che i cittadini di Via Medici minacciano di non pagare più le tasse se i richiedenti asilo, oltre un centinaio, tutti maschi, continuano a occupare abusivamente l’ex centro islamico dove vivono da mesi senz’acqua, riscaldamento e servizi igienici e dove ogni Domenica trascorrono la giornata ballando al ritmo dei tamburi.

Quel rumore assordante unito all’odore che da giorni si sente nella zona, ha mandato su tutte le furie la gente che non ha esitato a sollecitare, per l’ennesima volta, l’intervento dei carabinieri e della polizia locale arrivati immediatamente sul posto. «Basta - ripetono gli abitanti - non paghiamo più le tasse».

La gente ha paura, afferma di non uscire più di casa la sera perché lungo la strada, fino all’una di notte, è pieno di clandestini che telefonano e chattano con i tablet.

Sono quasi tutti richiedenti asilo politico in attesa del permesso di soggiorno, persone che dopo essere state fotosegnalate non possono lasciare la città. A Udine vivono in condizioni disumane nello stabile di proprietà di un’immobiliare veneta, accessibile da via del Vascello e da via Medici.

Le Forze dell’ordine, la Prefettura e il Comune ne sono a conoscenza e non intervengono perché queste persone hanno diritto all’accoglienza dato che sono stati portati in Italia dal governo Renzi, ma i posti disponibili in città sono esauriti.

Gli abitanti nella zona finora avevano sopportato auspicando in una soluzione rapida: «Non hanno servizi igienici, fanno la pipì sui muretti e le feci le buttano nella roggia» tuona chi vive a pochi metri dall’edificio non senza sollecitare maggiori controlli anche igienici. «Non hanno acqua, dalle terrazze li vediamo: fanno tutto lì. Con l’umidità dei giorni scorsi qui c’era un odore insopportabile».

All’interno del recinto i richiedenti asilo con alcuni frequentatori dell'immancabile centro sociale d'estrema sinistra ballavano suonando i tamburi. «Li sente? Ogni domenica è così. Le donne e le ragazze della zona hanno paura, non escono più la sera» dice un residente.

Nessuno riesce a pensare che questo sia un modello accettabile di accoglienza. «O la sinistra propone una soluzione alternativa a quella del rifiuto, o noi persone normali andiamo verso una soluzione “all’americana”» recita un post su Facebook.

«Una signora doveva affittare un appartamento, c’era una persona interessata ma quando è venuta a vedere ha detto no» raccontano guardando verso quel muro che alimenta divisioni anche tra chi razzista non è.

«Perché - chiede un pensionato - il sindaco, per ragioni di sicurezza, ci invita con un’ordinanza a non dare da mangiare ai piccioni e continua ad accettare questa situazione che in fatto di igiene è un disastro?».

Purtroppo quello che sta succedendo ad Udine non e' affatto un'eccezione ma almeno gli abitanti della citta' friulana hanno deciso di reagire e non e' un caso che nessun telegiornale ha riportato questa notizia perche' i vari Renzi, Boldrini e Napolitano non vogliono che altri italiani seguano l'esempio dei cittadini udinesi.

Ovviamente noi non ci stiamo e riporteremo ogni notizia che la stampa di regime censura perche' pensiamo sia giunto il momento di dire basta a questa politica folle che crea solo danni.

GIUSEPPE DE SANTIS


A UDINE UN INTERO QUARTIERE SI RIBELLA CONTRO ''I PROFUGHI'' DELLA MARE NOSTRUM: MANDATELI VIA O NON PAGHIAMO LE TASSE!




 
Gli ultimi articoli sull'argomento
''LE NUOVE FORME DELL'ANTISEMITISMO'' CONVEGNO ORGANIZZATO DALLA LEGA. SALVINI: CHI VUOLE CANCELLARE ISRAELE E' ANTISEMITA

''LE NUOVE FORME DELL'ANTISEMITISMO'' CONVEGNO ORGANIZZATO DALLA LEGA. SALVINI: CHI VUOLE

giovedì 16 gennaio 2020
A dieci giorni dalla ricorrenza del Giorno della Memoria in omaggio alle vittime dell'Olocausto, la Lega ha organizzato a Roma il convegno 'Le nuove forme dell'antisemitismo'. A Palazzo Giustiniani,
Continua
 
UE VORREBBE INCASSARE DIRETTAMENTE UNA PLASTIC TAX PAGATA DA TUTTI I CITTADINI PER COPRIRE IL BUCO-BREXIT DI 15 MLD/ANNO

UE VORREBBE INCASSARE DIRETTAMENTE UNA PLASTIC TAX PAGATA DA TUTTI I CITTADINI PER COPRIRE IL

lunedì 13 gennaio 2020
LONDRA - Pochi giorni fa, il parlamento britannico ha approvato a larga maggioranza la legge che stabilisce che la Gran Bretagna lascera' definitivamente l'Unione Europea il 31 Gennaio del 2020. Al
Continua
CROAZIA ACCUSA LA UE DI NON FARE NULLA PER AIUTARE I GIOVANI A TROVARE LAVORO NELLE PROPRIE NAZIONI E FORMARE FAMIGLIE

CROAZIA ACCUSA LA UE DI NON FARE NULLA PER AIUTARE I GIOVANI A TROVARE LAVORO NELLE PROPRIE NAZIONI

martedì 7 gennaio 2020
LONDRA - Negli ultimi anni, in diversi Paesi e' aumentato il numero di coloro che sono contrari al libero movimento delle persone all'interno della UE in quanto questa politica ha visto le nazioni
Continua
 
GOVERNO TEDESCO TRABALLA, CSU PROPONE UN ''RIMPASTO'' SOSTITUENDO INNANZITUTTO IL MINISTRO DELL'ECONOMIA (CRISI IN ARRIVO)

GOVERNO TEDESCO TRABALLA, CSU PROPONE UN ''RIMPASTO'' SOSTITUENDO INNANZITUTTO IL MINISTRO

martedì 7 gennaio 2020
BERLINO - In vista delle elezioni che si terranno in Germania nel 2021, e' necessario "un rimpasto e un ringiovanimento" del governo federale, attualmente formato dalla Grande coalizione tra Unione
Continua
EUROZONA IN GINOCCHIO NEL 2020, DECOLLA CON LA BREXIT IL REGNO UNITO, MOLTO BENE GLI USA, GOVERNICCHIO CONTE S'AFFLOSCIA

EUROZONA IN GINOCCHIO NEL 2020, DECOLLA CON LA BREXIT IL REGNO UNITO, MOLTO BENE GLI USA,

giovedì 2 gennaio 2020
Il dodici dicembre 2019 - archiviato molto in fretta dalla solita stampa serva ue italiana -  sarà festeggiato negli anni a venire come il giorno del trionfo della democrazia sulle elites
Continua
 
LOMBARDIA, APPROVATO IL BILANCIO 2020-2022. FONTANA E CAPARINI: ''TAGLIO TASSE E INVESTIMENTI IN SANITA' E TRASPORTI''

LOMBARDIA, APPROVATO IL BILANCIO 2020-2022. FONTANA E CAPARINI: ''TAGLIO TASSE E INVESTIMENTI IN

martedì 17 dicembre 2019
Il presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana, in una nota commenta l'approvazione da parte del Consiglio regionale del bilancio di previsione 2020-2022, della legge di stabilita' e del
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
''CHI MI DA' DEL FASCISTA E' SOLO INVIDIOSO. CON CASA POUND POSIZIONI COMUNI, SUL LAVORO VOGLIO LA FIOM-CGIL DA MARONI''

''CHI MI DA' DEL FASCISTA E' SOLO INVIDIOSO. CON CASA POUND POSIZIONI COMUNI, SUL LAVORO VOGLIO LA
Continua

 
RENZI STA PER RICEVERE LA ''LETTERINA'' DA BRUXELLES (UGUALE A QUELLA CHE ARRIVO' A BERLUSCONI) SCHIANTO DELLA ''MANOVRA''

RENZI STA PER RICEVERE LA ''LETTERINA'' DA BRUXELLES (UGUALE A QUELLA CHE ARRIVO' A BERLUSCONI)
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!

MELONI: GRAZIE A PLASTIC E SUGAR TAX MESSE DA PD&M5S COCA COLA VA

16 gennaio - ''Grazie alla plastic tax e alla sugar tax lo storico impianto Coca Cola
Continua

MARINE LE PEN ANNUNCIA LA CANDIDATURA ALLE PRESIDENZIALI DEL 2022

16 gennaio - PARIGI - Marine Le Pen, presidente del Rassemblement National (erede
Continua

L'M5S PERDE UN ALTRO SENATORE: DI MARZIO SE NE VA (MAGGIORANZA NON

16 gennaio - ''Di fronte ad un'epurazione di fatto della quale non posso non prendere
Continua

CORTE ERUROPEA DIRITTI UMANI: RENZO MAGOSSO CONDANNATO INGIUSTAMENTE

16 gennaio - STRASBURGO - Renzo Magosso e Umberto Brindani non dovevano essere
Continua

PRECIPITA LA PRODUZIONE INDUSTRIALE NELL'AREA DELL'EURO E MALE

15 gennaio - A novembre 2019 la produzione industriale nella zona euro è salita
Continua

LUCIA BORGONZONI: ''IL PD DOVREBBE CHIEDERE SCUSA PER BIBBIANO''

15 gennaio - ''Chi aveva il dovere di controllare e non lo ha fatto dovrebbe chiedere
Continua

FRANCIA: 60% CITTADINI CONDIVIDE LO SCIOPERO A OLTRANZA SULLE

14 gennaio - PARIGI - Sei francesi su dieci appoggiano senza esitazioni le
Continua

MOODY'S AVVERTE L'EUROZONA: 2020 SARA'' PESSIMO.

14 gennaio - L'agenzia di rating Moody's indica una ''prospettiva negativa'' per il
Continua

SALVINI: ANDIAMO AL VOTO COL IL MATTARELUM LEGGE DEL PRESIDENTE

14 gennaio - Tornare al proporzionale? ''No, significherebbe tornare agli anni ’80.
Continua

AMBIENTALISTI DA SALOTTO CON CASA IN CENTRO...

14 gennaio - ''Qua ci sono gli ambientalisti da salotto radical chic, quelli che
Continua

CONFCOMMERCIO: VENDITE E CONSUMI NEL 2019 IN FORTE CALO (2020

13 gennaio - L'ultimo dato sulle vendite conferma la previsione di una fase finale
Continua

CONTE & PD & M5S VOGLIONO ALZARE ANCORA L'ETA' PENSIONABILE

13 gennaio - ''Il governo, il presidente del consiglio, il Pd, annunciano che faranno
Continua

ECCEZIONALE OPERAZIONE ANTIDROGA DELLE FIAMME GIALLE: 333 KG DI

13 gennaio - GENOVA - Eccezionale operazione anti droga delle Fiamme Gialle. La
Continua

GOVERNO BRITANNICO: MOLTO PREOCCUPANTI NOTIZIE MISSILE CONTRO

9 gennaio - Il governo britannico sta esaminando le notizie ''molto preoccupanti''
Continua

PRESIDENTE ORBAN: PRONTI A LASCIARE IL PPE (ADDIO MAGGIORANZA PER

9 gennaio - BUDAPEST - ''Il Ppe, nella sua forma attuale, non interessa al mio
Continua

LA BCE: UNICA MONETA A CORSO LEGALE E' IL DENARO CONTANTE (DITELO A

9 gennaio - ''La Bce ricorda agli incompetenti del governo Pd-M5S che l'unica moneta
Continua

MATTEO SALVINI: CONTE NON SI AZZARDI A FAR RIPARTIRE LA MISSIONE

8 gennaio - ''L'Ue non tocca palla ne' in Libia ne' in Medio Oriente, ma ora
Continua

CROLLANO GLI ORDINI INDUSTRIALI IN GERMANIA: -6,5% NEL 2019 (MAI

8 gennaio - BERLINO - A novembre gli ordinativi all'industria manifatturiera sono
Continua

LA FAMIGLIA RIVA AVEVA FATTO ENORMI INVESTIMENTI NELL'EX ILVA 1 MLD

7 gennaio - MILANO - Nella gestione dell'Ilva di Taranto da parte della famiglia
Continua

CROLLA L'INFLAZIONE NEL 2019 IN ITALIA (DA 1,2% A 0,6%) STAGNAZIONE

7 gennaio - Il tasso d'inflazione per il 2019 si attesta allo 0,6%, un valore
Continua
Precedenti »