44.371.483
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

PER COLPA DELLA UE E DEL VELENO-EURO I LAVORATORI SPAGNOLI SONO DIVENTATI I PIU' POVERI D'EUROPA (BRUXELLES KILLER)

lunedì 20 ottobre 2014

MADRID - Il lavoro retribuito non e' piu' una garanzia contro la poverta' in Spagna, dove il 12,3 per cento della popolazione attiva vive in famiglie con reddito inferiore alla soglia di poverta'. Lo riferisce "La Vanguardia".

Il rapporto "Poverta' e lavoratori poveri in Spagna", elaborato dalla Fondazione 1° maggio (del sindacato Ccoo), pone i lavoratori spagnoli in cima alla classifica della poverta' nell'Unione Europea, superati solo dai rumeni (19,1 per cento) e dai greci (15,1 per cento).

La relazione, presentata il 17 ottobre in occasione della celebrazione della Giornata internazionale per l'eliminazione della poverta', fornisce dettagli sulle condizioni che accentuano il rischio di poverta' in Spagna dove "non solo ci sono sempre piu' poveri", ma questi lo sono "in modo sempre piu' grave".

Lo studio spiega che uno spagnolo su tre e' in una situazione di poverta' e di esclusione sociale, e 740.000 famiglie (almeno tre milioni di persone) non hanno alcun tipo di reddito. Questo perche', secondo il rapporto, le indennita' di disoccupazione sono "insufficienti", dal momento che solo il 44% della popolazione in eta' lavorativa e' attualmente occupato e circa 5,6 milioni di persone sono in cerca di lavoro, ma non lo trovano.

La relazione spiega che la poverta' colpisce maggiormente i lavoratori con minori a carico, gli autonomi, i giovani, quelli con contratti a tempo determinato o a tempo parziale, e coloro che hanno un basso livello di istruzione.

Per quanto riguarda i giovani, ad esempio, i lavoratori spagnoli di eta' compresa tra i 18 a 24 anni hanno un rischio maggiore di poverta' che ha raggiunto il 12,4% del totale, superiore anche alla media registrata dai giovani europei (11,9%). Secondo la Fondazione 1°maggio, riporta il quotidiano, l'impoverimento della popolazione e' "strettamente legato" alle politiche di austerita' "incentrate sul pagamento del debito e non sulle esigenze delle persone": politiche che hanno generato perdite di posti di lavoro, diminuzione dei salari, insicurezza e mancanza di lavoratori e tagli ai diritti sociali.

La UE dimostra d'essere sempre più una gabbia per dannati, e l'euro una sciagura universale. La somma di euro e UE ha semplicemente distrutto la Spagna, che quando usava la propria moneta, la peseta, aveva indici di sviluppo e occupazionali invidiabili, in Europa. Oggi, per colpa delle folli politiche di auterità imposte dalla Troika alla Spagna per salvare gli interessi delle oligarchie bancarie europee, che sarebbero state abbattute dal crollo delle banche spagnole legate a doppio filo proprio a quelle oligarchie, la Spagna è in testa alla classifica della povertà.

Questo, è il destino di chi ha voluto l'euro e non si è ribellato a Bruxelles.

max parisi 


PER COLPA DELLA UE E DEL VELENO-EURO I LAVORATORI SPAGNOLI SONO DIVENTATI I PIU' POVERI D'EUROPA  (BRUXELLES KILLER)




 
Gli ultimi articoli sull'argomento
AL VIA IN OLANDA LA COMMISSIONE PARLAMENTARE PER DECIDERE SE RIMANERE NELL'EURO O ABBANDONARLO (CENSURA GLOBALE)

AL VIA IN OLANDA LA COMMISSIONE PARLAMENTARE PER DECIDERE SE RIMANERE NELL'EURO O ABBANDONARLO

martedì 28 febbraio 2017
E' ormai un dato di fatto che l'euro sia la causa principale di tutti i problemi economici dell'eurozona e adesso c'e' chi discute apertamente se e come uscirne. A tale proposito e' di pochi giorni
Continua
 
DER SPIEGEL: ''ALTRO CHE FINE DELLA CRISI DELL'EUROZONA. PORTOGALLO, ITALIA, GRECIA PRONTE ALLA BANCAROTTA (DA EURO)''

DER SPIEGEL: ''ALTRO CHE FINE DELLA CRISI DELL'EUROZONA. PORTOGALLO, ITALIA, GRECIA PRONTE ALLA

martedì 28 febbraio 2017
BERLINO - "Sono trascorsi sette anni dallo scoppio della crisi greca e dal primo piano di aiuti europei. Oggi la Grecia ha fatto alcuni passi avanti - scrive il settimanale tedesco Der Spiegel - ma
Continua
DJ FABO E' MORTO IN SVIZZERA. AVEVA DECISO DI FARLO, MA IN ITALIA IL SUICIDIO ASSISTITO E' VIETATO

DJ FABO E' MORTO IN SVIZZERA. AVEVA DECISO DI FARLO, MA IN ITALIA IL SUICIDIO ASSISTITO E' VIETATO

lunedì 27 febbraio 2017
Sono 232 le persone che, dal 2015, si sono rivolte all'Associazione Luca Coscioni per chiedere informazioni su come ottenere l'eutanasia all'estero: di queste, 115 si sono poi effettivamente rivolte
Continua
 
GOVERNO SOCIALDEMOCRATICO AUSTRIACO VARA LA LEGGE CHE DA' IL LAVORO PRIMA AI CITTADINI AUSTRIACI, POI AGLI STRANIERI

GOVERNO SOCIALDEMOCRATICO AUSTRIACO VARA LA LEGGE CHE DA' IL LAVORO PRIMA AI CITTADINI AUSTRIACI,

lunedì 27 febbraio 2017
LONDRA - Alcuni mesi fa, il candidato del Freedom Party ha perso le elezioni presidenziali per un soffio ma se qualcuno crede che questo partito abbia perso influenza si sbaglia di grosso visto che
Continua
FRONTEX DENUNCIA: PIU' DI 300.000 AFRICANI GIA' IN LIBIA PRONTI AD ARRIVARE IN ITALIA CON LA COMPLICITA' DELLE ONLUS

FRONTEX DENUNCIA: PIU' DI 300.000 AFRICANI GIA' IN LIBIA PRONTI AD ARRIVARE IN ITALIA CON LA

lunedì 27 febbraio 2017
BRUXELLES - L'agenzia europea Frontex ha avvertito che centinaia di migliaia di migranti, provenienti perlopiu' dall'Africa Occidentale, sono in attesa di imbarcarsi verso l'Italia dalle coste della
Continua
 
FINITO IL PROCESSO A VERDINI (PIU' ALTRI 45 IMPUTATI) CON LE RICHIESTE DI CONDANNA: PER ''L'AMICO DI RENZI'' 11 ANNI

FINITO IL PROCESSO A VERDINI (PIU' ALTRI 45 IMPUTATI) CON LE RICHIESTE DI CONDANNA: PER ''L'AMICO

venerdì 24 febbraio 2017
Quarantacinque imputati, di cui 43 persone e 2 societa', 70 udienze e oltre 3.600 pagine processuali di impianto accusatorio. Sono alcuni dei numeri del processo per il crac dell'ex Credito
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
LA GERMANIA PONE UN DIKTAT ALLA FRANCIA: ''FIRMATE UN IMPEGNO VINCOLANTE (PER DEVASTARE WELFARE E SANITA') O SANZIONI UE''

LA GERMANIA PONE UN DIKTAT ALLA FRANCIA: ''FIRMATE UN IMPEGNO VINCOLANTE (PER DEVASTARE WELFARE E
Continua

 
SONDAGGIO BOMBA IN GERMANIA: UN ELETTORE SU TRE PRONTO A VOTARE AfD CHE VUOLE LA FINE DELL'EURO (AfD PRENDERA' AMBURGO)

SONDAGGIO BOMBA IN GERMANIA: UN ELETTORE SU TRE PRONTO A VOTARE AfD CHE VUOLE LA FINE DELL'EURO
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!

FORMATO IL GRUPPO AL SENATO DEGLI SCISSIONISTI PD: SONO 14

28 febbraio - PARLAMENTO - SENATO - Sono quattordici i senatori, tutti provenienti dal
Continua

LA BREXIT OTTIENE PRIMI ''VIA LIBERA'' DALLA CAMERA DEI LORD (SARA'

28 febbraio - LONDRA - Il cammino verso la Brexit continua e un nuovo ostacolo è
Continua

IL GOVERNO POLACCO ANNUNCIA CHE NON APPOGGERA' LA RIELEZIONE DEL

28 febbraio - VARSAVIA - Il polacco Donald Tusk, gia capo del governo filo-Ue al
Continua

LA UE IMPONE DAZI TRA IL 65% E IL 75% SULL'ACCIAO CINESE (E CRITICA

28 febbraio - BRUXELLES - La notizia è di per sè rilevante, ma lo diventa ancor di
Continua

LA BREXIT COSTERA' CARA ALLA UE: BUCO DI 9 MILIARDI L'ANNO DA

28 febbraio - La Brexit, la futura uscita della Gran Bretagna dall'Unione europea
Continua

LUCA ZAIA RINGRAZIA (BERLUSCONI) E AVVERTE: BASTA MANFRINE

27 febbraio - MILANO - ''Basta con sta manfrina. Amministrare una Regione non e' una
Continua

IL PARTITO NO-UE IN TESTA AI SONDAGGI NELLA REPUBBLICA CECA

27 febbraio - PRAGA - Secondo l'ultimo sondaggio elettorale condotto in Repubblica
Continua

120.000 MIGRANTI CLANDESTINI A TUTTI GLI EFFETTI DA RIMPATRIARE,

27 febbraio - MILANO - ''Secondo fonti di stampa la UE sta per proporre, con la
Continua

ITALIA ''SANTUARIO'' DEI TERRORISTI ISLAMICI IN FUGA DA SIRIA, IRAQ

27 febbraio - Oltre a rappresentare un potenziale target di attacchi diretti, il
Continua

THERESA MAY CHIUDERA' LE FRONTIERE BRITANNICHE AI MIGRANTI UE DAL

27 febbraio - LONDRA - La premier britannica Theresa May ha l'intenzione di abolire la
Continua
Precedenti »