43.448.758
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

LA GERMANIA PONE UN DIKTAT ALLA FRANCIA: ''FIRMATE UN IMPEGNO VINCOLANTE (PER DEVASTARE WELFARE E SANITA') O SANZIONI UE''

lunedì 20 ottobre 2014

Angela Merkel ha un piano in extremis per tentare di salvare la Francia, offrirle piu' tempo per ridurre il deficit, evitare multe e punizioni della Commissione europea contro la Quinta repubblica per i suoi conti in profondo rosso, e risparmiare all'Europa una crisi letale dell'intesa francotedesca.

Lo ha scritto ieri Der Spiegel, alla vigilia del difficile, atteso consulto tra i ministri di Finanze ed Economia dei due governi, cioe' Wolfgang Schaeuble, Sigmar Gabriel, Michel Sapin e Emmanuel Macron.

La Germania della grosse Koalition, assicurano alte fonti governative al settimanale di Amburgo, dietro la facciata dogmatica del rigore, vuole salvare i francesi, seppur a condizioni dure.

Certa dell'appoggio del futuro presidente della Commissione europea, Jean-Claude Juncker, Angela Merkel promette di opporsi a ogni misura punitiva della Ue contro Parigi per la violazione dei tetti del Patto di stabilita', e in cambio chiede di sottoscrivere (formalmente con Bruxelles, di fatto per volere tedesco) impegni vincolanti su riforme e risanamento delle pubbliche finanze.

E' una decisione d'importanza enorme, forse l'ultimo tentativo berlinese di salvare l'eurozona, e potrebbe anche porre un precedente per il caso Italia.

Immediata la replica francese con un segnale a metà tra lo scontro e il negoziato: "Ci piacerebbe che in cambio di nostri tagli di spesa di 50 miliardi da noi in tre anni, la Germania investisse altrettanto nell'economia", ha detto Macron alla Frankfurter Allgemeine in edicola oggi.

E tra poche ore la Bce iniziera' l'acquisto preannunciato di covered bonds, prologo di quello di crediti abs contestato dalla Bundesbank, "per incoraggiare la ripresa" aveva detto Mario Draghi. Tuttavia, le Borse europee non sembrano apprezzare questa ultima, disperata mossa delle Bce per salvare la baracca-euro e provare a impedire il default - ormai prossimo - di interi stati, ad iniziare dalla Grecia.

Redazione Milano


LA GERMANIA PONE UN DIKTAT ALLA FRANCIA: ''FIRMATE UN IMPEGNO VINCOLANTE (PER DEVASTARE WELFARE E SANITA') O SANZIONI UE''




 
Gli ultimi articoli sull'argomento
CAPO SINDACATO EGIZIANO AMBULANTI: ''REGENI ERA UNA SPIA, L'HO REGISTRATO E L'HO DENUNCIATO ALLA POLIZIA''

CAPO SINDACATO EGIZIANO AMBULANTI: ''REGENI ERA UNA SPIA, L'HO REGISTRATO E L'HO DENUNCIATO ALLA

martedì 24 gennaio 2017
IL CAIRO - EGITTO - Giulio Regeni "era una spia, l'ho indotto a parlare e l'ho registrato". Resta convinto della sua versione il capo del sindacato dei venditori ambulanti egiziano, Muhammad
Continua
 
AVANTI CON LE ESPULSIONI: LA GERMANIA RISPEDISCE IN AFGHANISTAN FALSI ''PROFUGHI'' (MA VERI PERICOLOSI DELINQUENTI)

AVANTI CON LE ESPULSIONI: LA GERMANIA RISPEDISCE IN AFGHANISTAN FALSI ''PROFUGHI'' (MA VERI

martedì 24 gennaio 2017
BERLINO -  Detto e fatto: come aveva promesso rivolgendosi alla Csu, componente di destra del blocco centrista Cdu che sorregge il suo governo, Angela Merkel ha dato il via alle espulsioni di
Continua
DOPPIO SALTO CARPIATO AVVITATO DI BEPPE GRILLO: ''DONALD TRUMP DICE COSE ABBASTANZA SENSATE''

DOPPIO SALTO CARPIATO AVVITATO DI BEPPE GRILLO: ''DONALD TRUMP DICE COSE ABBASTANZA SENSATE''

lunedì 23 gennaio 2017
Donald Trump? "Sono abbastanza ottimista, sembra un moderato". Vladimir Putin? "In politica estera e' quello che dice le cose piu' sensate". Dal settimanale francese Le Journal du Dimanche Beppe
Continua
 
SULLA LEGGE ELETTORALE SALVINI E GRILLO SU POSIZIONI MOLTO SIMILI, MA LE ELEZIONI SI STANNO ALLONTANANDO (CASTA IMPERA)

SULLA LEGGE ELETTORALE SALVINI E GRILLO SU POSIZIONI MOLTO SIMILI, MA LE ELEZIONI SI STANNO

lunedì 23 gennaio 2017
Mentre i giudici della Consulta preparano le loro toghe in vista della seduta di domani, nasce un  asse tra Lega e Movimento cinque stelle sulla legge elettorale. Tanto Beppe Grillo quanto
Continua
DOPO RUSSIA E UNGHERIA, ANCHE LA MACEDONIA VUOLE VIETARE A SOROS E ALLE SUE ORGANIZZAZIONI GOLPISTE DI AGIRE NEL PAESE

DOPO RUSSIA E UNGHERIA, ANCHE LA MACEDONIA VUOLE VIETARE A SOROS E ALLE SUE ORGANIZZAZIONI GOLPISTE

lunedì 23 gennaio 2017
LONDRA - Dopo Russia e Ungheria anche la Macedonia si appresta a vietare tutti gli enti non governativi finanziati da George Soros e a tale proposito e' stata lanciata l'operazione SOS, Stop
Continua
 
DONALD TRUMP: ''IL 20 GENNAIO 2017 SARA' RICORDATO COME IL GIORNO IN CUI IL POPOLO DIVENNE DAVVERO PRESIDENTE DEL PAESE''

DONALD TRUMP: ''IL 20 GENNAIO 2017 SARA' RICORDATO COME IL GIORNO IN CUI IL POPOLO DIVENNE DAVVERO

venerdì 20 gennaio 2017
WASHINGTON - "Il 20 gennaio del 2017 sarà ricordato come il giorno in cui il popolo divenne di nuovo davvero il presidente del Paese. Le persone dimenticate in questi anni non lo saranno
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
''EFFETTO UKIP'' SU GOVERNO CAMERON: IL SI' AL MANDATO D'ARRESTO EUROPEO SLITTA E IL TRATTATO DI ROMA SARA' STRACCIATO.

''EFFETTO UKIP'' SU GOVERNO CAMERON: IL SI' AL MANDATO D'ARRESTO EUROPEO SLITTA E IL TRATTATO DI
Continua

 
PER COLPA DELLA UE E DEL VELENO-EURO I LAVORATORI SPAGNOLI SONO DIVENTATI I PIU' POVERI D'EUROPA  (BRUXELLES KILLER)

PER COLPA DELLA UE E DEL VELENO-EURO I LAVORATORI SPAGNOLI SONO DIVENTATI I PIU' POVERI D'EUROPA
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!