53.052.139
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

IL MONDO SI E' AMMALATO DI ''FEBBRE CINESE'': INDEBITAMENTO + SPESA FRENETICA DELLA CINA CONTAGIANO L'ECONOMIA GLOBALE

venerdì 17 ottobre 2014

PECHINO - I deleteri effetti dell'indebitamento e della frenetica spesa cinese stanno contagiando l'economia globale, avverte il "Wall Street Journal". Negli ultimi anni, e' divenuto "un assioma del politicamente corretto" imputare le ragioni del rallentamento economico globale ai "soliti noti", Europa e Giappone, e alla tirchieria di una Germania che rifiuta di spendere quanto potrebbe.

Del resto, "l'economia statunitense continua a reggere: chi altro potrebbe essere chiamato in causa?". Nessuno sembra avere il coraggio di richiamare alle proprie responsabilita' la Cina, e anche quando capita, "a levarsi sono soltanto ossequiosi sussurri, che non menzionano come la spesa e l'indebitamento di Pechino siano ormai un pericolo mortale per l'economia mondiale". Nel 1998, quando il mondo temeva il contagio della crisi asiatica, la Cina contribuiva ancora poco alla crescita globale, mentre l'economia statunitense viveva una fase di accelerazione.

Oggi le parti si sono invertite: "la Cina ha sostituito gli Stati Uniti come principale motore della crescita globale", cui contribuisce per il 34 per cento. Il contributo degli Usa e' crollato dal 32 per cento del 1990 all'attuale 17 per cento, e quello europeo dal 23 all'8 per cento. L'Europa esercita dunque un'influenza del tutto marginale nelle dinamiche della crescita economica globale. E' la Cina a diffondere una scossa deflattiva in tutto il mondo: i suoi prezzi di fabbrica sono crollati ininterrottamente negli ultimi 31 mesi, mentre la crescita del pil e' passata dal 10 per cento del 2010 all'attuale 7 per cento scarso, stando alle stime ufficiali.

Gli effetti di questo rallentamento si ripercuotono sulle altre economie emergenti, la cui crescita media e' rallentata nello stesso periodo dal 7 al 4 per cento. La "febbre cinese", avverte il quotidiano economico Usa, si sta propagando attraverso diversi canali di trasmissione: la domanda della prima Economia asiatica e' ormai vitale per diversi paesi, sia emergenti che sviluppati; il calo della domanda cinese trascina al ribasso i prezzi mondiali delle materie prime, dall'acciaio ai semi di soia. La domanda cinese di petrolio ristagna, come quella di ferro e acciaio: uno scenario disastroso per economie dipendenti dalle materie prime quali Brasile e Russia.

Il rallentamento cinese, che sembra destinato ad accentuarsi, sta contagiando i mercati finanziari di tutto il globo e nelle dinamiche di cambio delle valute. Prevedere come gli eventi possano evolvere in futuro e' impossibile, ma il crollo della domanda cinese e l'arresto del suo settore immobiliare, che ne ha trainato la crescita, suggeriscono che il pil del paese viaggi gia' ben al di sotto del 7 per cento ufficiale. Dall'inizio della crisi globale, appare ormai chiaro che un rapido indebitamento rende quasi impossibile evitare una crisi. La Cina sta indulgendo nella peggior bolla del credito della sua storia, ed "e' ironico che in molti critichino l'Europa perche' non spende abbastanza, proprio mentre la Cina paga il prezzo d'aver stimolato troppo la sua economia a partire dal 2008".

La prossima recessione globale, avverte il quotidiano, avra' su impresso il marchio "made in China". 

Redazione Milano.


IL MONDO SI E' AMMALATO DI ''FEBBRE CINESE'': INDEBITAMENTO + SPESA FRENETICA DELLA CINA CONTAGIANO L'ECONOMIA GLOBALE




 
Gli ultimi articoli sull'argomento
REFERENDUM: OGGI SI VOTA IN LOMBARDIA E VENETO. ANDATE A VOTARE, E VOTATE SI'!

REFERENDUM: OGGI SI VOTA IN LOMBARDIA E VENETO. ANDATE A VOTARE, E VOTATE SI'!

domenica 22 ottobre 2017
"Questa campagna apre prospettive esaltanti, ne sono certo, ma un risultato l'ha gia' ottenuto: far sapere a tutti che la Lombardia e' davvero una regione speciale". Roberto Maroni ha affidato il suo
Continua
 
TRAFFICANTI LIBICI, GANGSTER MALTESI, MAFIA SICILIANA: ECCO LA PIOVRA DEL PETROLIO CLANDESTINO CHE ARRIVA DALLA LIBIA

TRAFFICANTI LIBICI, GANGSTER MALTESI, MAFIA SICILIANA: ECCO LA PIOVRA DEL PETROLIO CLANDESTINO CHE

mercoledì 18 ottobre 2017
Sono state arrestate  nove persone nell'ambito dell'operazione coordinata dalla Procura di Catania e condotta dalla Guardia di finanza che ha stroncato un vasto traffico di gasolio dalla Libia
Continua
SONDAGGIO COMMISSIONATO DAL PARLAMENTO UE: IN ITALIA IL 61% DEI CITTADINI PENSA CHE STARE NELLA UE SIA UN DISASTRO

SONDAGGIO COMMISSIONATO DAL PARLAMENTO UE: IN ITALIA IL 61% DEI CITTADINI PENSA CHE STARE NELLA UE

mercoledì 18 ottobre 2017
BRUXELLES  - Cresce stentatamente la fiducia dei cittadini europei nell'Ue, ma l'Italia e' diventata lo Stato membro dove il minor numero di persone ritiene che l'appartenenza al progetto
Continua
 
RILEVATA PER LA PRIMA VOLTA NELLA STORIA UN'ONDA GRAVITAZIONALE PRODOTTA DALLA FUSIONE DI DUE STELLE DI NEUTRONI

RILEVATA PER LA PRIMA VOLTA NELLA STORIA UN'ONDA GRAVITAZIONALE PRODOTTA DALLA FUSIONE DI DUE

lunedì 16 ottobre 2017
Una nuova scoperta scuote la comunità scientifica internazionale. A due settimane dall'annuncio della vittoria del premio Nobel per la Fisica, gli scienziati dell'osservatorio Ligo (Laser
Continua
LA UE TRABALLA SEMPRE PIU': LA GERMANIA BOCCIA ''L'FBI EUROPEA'' CHIESTA DA TAJANI E MACRON, NON SERVE E' SOLO BUROCRAZIA

LA UE TRABALLA SEMPRE PIU': LA GERMANIA BOCCIA ''L'FBI EUROPEA'' CHIESTA DA TAJANI E MACRON, NON

lunedì 16 ottobre 2017
LONDRA - L'Unione Europea ha sempre usato le crisi come scusa per estendere i suoi poteri e quindi non deve sorprendere se la guerra al terrorismo viene usata dai parassiti di Bruxelles come scusa
Continua
 
PIL ITALIA -5% RISPETTO IL 2008, UE +4,8%. ITALIA DEBITO/PIL AL 133%, UE 86%. OCCUPAZIONE ITALIA 57%, RESTO DELLA UE 66%

PIL ITALIA -5% RISPETTO IL 2008, UE +4,8%. ITALIA DEBITO/PIL AL 133%, UE 86%. OCCUPAZIONE ITALIA

domenica 15 ottobre 2017
Al di là della retorica del governo Pd in Italia, i veri dati su occupazione ed economia sono impietosi, specialmente quando vengono messi a confronto con quelli del resto d'Europa. L'Italia
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
FUGA DI CAPITALI DALLE BORSE DI TUTTA EUROPA, NON SOLO DA QUELLA ITALIANA: L'ATTACCO ALLA UE E' CONCENTRICO.

FUGA DI CAPITALI DALLE BORSE DI TUTTA EUROPA, NON SOLO DA QUELLA ITALIANA: L'ATTACCO ALLA UE E'
Continua

 
WALL STREET JOURNAL: ''I MERCATI HANNO CAPITO CHE LA BCE NON E' PIU' IN GRADO DI SALVARE L'EURO. ARRIVA LA TEMPESTA''

WALL STREET JOURNAL: ''I MERCATI HANNO CAPITO CHE LA BCE NON E' PIU' IN GRADO DI SALVARE L'EURO.
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!

LA PROCURA DI GENOVA PERDE CONTRO LA LEGA AL TRIBUNALE DEL RIESAME

18 ottobre - GENOVA - Il Tribunale del Riesame ha dato ragione agli avvocati della
Continua

OMICIDIO GIORNALISTA D'INCHIESTA CARUANA GALIZIA: USATO IL SEMTEX

18 ottobre - MALTA - Per far esplodere l'auto della giornalista di inchiesta maltese
Continua

UN GRANDE FONDO D'INVESTIMENTO USA PUNTA 1,4 MILIARDI DI DOLLARI

18 ottobre - NEW YORK - Bridgewater Associates, il fondo d'investimenti di Ray Dalio,
Continua

IL PRESIDENTE CINESE XI JINPING LANCIA DURO MONITO A TAIWAN:

18 ottobre - PECHINO - Il presidente cinese Xi Jinping ha lanciato un duro monito a
Continua

M5S LOMBARDIA AUGURA VITTORIA DEL SI' AL REFERENDUM AUTONOMIA

18 ottobre - MILANO - 'Domenica mi aspetto la vittoria del Si', ma per noi e' gia'
Continua

LA BCE PRONTA A RIDURRE DRASTICAMENTE IL QE (PREPARATEVI

18 ottobre - La Bce punta a ridurre l'entita' del suo piano di acquisti, portandolo a
Continua

MELONI: KURZ HA VINTO GRAZIE ALLA POLITICA SUI MIGRANTI DEL GOVERNO

17 ottobre - Il voto austriaco, con la vittoria del centrodestra guidato da Sebastian
Continua

GIOVANE TURISTA AMERICANA VIOLENTATA IN PIENO CENTRO A FIRENZE DA

17 ottobre - FIRENZE - Ennesimo episodio di violenza sessuale a Firenze. Una turista
Continua

SALVINI: NIENTE CLANDESTINI AFRICANI NEGLI ALBERGHI DELLA SICILIA!

17 ottobre - CATANIA - ''Bloccare l'immigrazione e fare politiche serie per il
Continua

RAQQA LIBERATA DALL'ISIS QUESTA MATTINA, MA CONTINUANO I

17 ottobre - RAQQA - SIRIA - Le Forze democratiche siriane (Fsd), alleanza di milizie
Continua
Precedenti »