50.846.099
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

SI STA CONFIGURANDO IN ITALIA LO SCENARIO CHE PORTO' ALLA CADUTA DEL GOVERNO BERLUSCONI NEL 2011 (MA ORA SARA' TROIKA)

mercoledì 15 ottobre 2014

NEW YORK - A Wall Street è "flight to quality". Gli investitori corrono verso porti considerati sicuri come i Treasury mentre gli indici principali sono protagonisti di forte vendite. Il Dow Jones, subito dopo l'apertura, è arrivato a cedere fino a 369,61 punti e ora lascia sul terreno un -1,7%. 

A preoccupare è nuovamente l'andamento dell'economia globale e di quella europea in particolare. I trader si domandano se gli Stati Uniti, la prima economia al mondo e quella in migliore salute, sarà capace di ingnorare l'indebilimento di altri Paesi. Questa settimana i dati macro americani non sono stati entusiasmanti: le vendite al dettaglio a settembre sono calate più delle stime (-0,3% contro un attesi -0,2%) e i prezzi alla produzione sono scesi a sorpresa nello stesso mese (-0,1% contro uno stimato +0,1%). Il Treasury a 10 anni è così ben comprato tanto che il suo rendimento - che si muove inversamente ai prezzi - è sceso sotto quota 1,9% dal 2,206% di ieri, quando erano stati toccati minimi di 16 mesi.

E in Italia un importante trader di una primaria Sim del Triveneto commenta l'andamento ribassista della Borsa di Milano che viaggia a -3,67% sui minimi degli 8 mesi: "Qui basta un filo di vento contrario sul mercato dei titoli di stato per andare sott'acqua, dato che sul listino il peso maggiore e' delle banche".

In deciso aumento anche il volume degli scambi, sul future dell'indice Ftse Mib sono già 40.700 i contratti eseguiti. Pagano pegno le banche che, gravide di titoli di stato, pagano l'allargamento dello spread Btp-Bund a 171 punti. Nell'ordine Mps -7,07%, Bper -5,84%, Intesa Sanpaolo -5,05%, Unicredit -5,05%. Per il lusso cedente Wdf -5,01%.

Intanto, l'euro accelera la sua corsa dopo i negativi dati economici americani e risale sopra 1,28 dollari. La valuta europea e' scambiata a 1,2870 dollari, dopo avere aperto attorno a 1,2650.

Terribile, tornando all'Italia, anche la situazione dello spread: nel volgere di poche ore, è cresciuto di oltre il 14% rispetto il Bund tedesco. Non molto meglio lo spread spagnolo, +8% e quello francese +4,3%.

Il quadro complessivo, riferito all'Italia, sembrerebbe riproporre lo scenario che proprio in autunno, era il 2011, portò alla caduta del governo Berlusconi. La speculazione internazionale non è per un caso fortuito che stia aggredendo l'Italia proprio il giorno prima della valutazione UE sul documento di programmazione economica del 2015 scritto dal governo Renzi.

Un Renzi, che più volte in questi giorni ha voluto sottolienare che l'Italia non rispetterà le indicazioni dell'Unione europea in merito al contenimento del deficit pubblico (che nel 2015 sarebbe dovuto scendere al 2,2% del Pil quando invece rimarrà prossimo al 3%). Infatti, tutta la manovra descritta dal governo italiano si basa sullo sforamento del limite di questo parametro, uno sforamento che equivale a quei miliardi di euro che Renzi dice di voler investire "nello sviluppo".

Molto probabile che l'attacco speculativo all'Italia non solo continui nei prossimi giorni, ma si intensifichi, a meno che non intervenga la Bce a calmierare lo spread acquistando titoli di stato italiani, cosa che però è fermamente avversata dalla Germania, che ha molta voce in capitolo in seno alla Banca centrale europea. Lo scenario, quindi, potrebbe mutare: da tempesta di giornata a uragano senza limiti di distruzione.

Max Parisi


SI STA CONFIGURANDO IN ITALIA LO SCENARIO CHE PORTO' ALLA CADUTA DEL GOVERNO BERLUSCONI NEL 2011 (MA ORA SARA' TROIKA)


Cerca tra gli articoli che parlano di:

SPECULAZIONE   INTERNAZIONALE   BORSA   MILANO   NEW YORK   ATTACCO   BANCHE   ITALIANE   SPREAD   BTP   BUND   GERMANIA   RENZI   BERLUSCONI    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
GOVERNO POLACCO: ''LE ENCLAVI MUSULMANE IN EUROPA AGISCONO DA BASI DI SUPPORTO PER I TERRORISTI ISLAMICI''

GOVERNO POLACCO: ''LE ENCLAVI MUSULMANE IN EUROPA AGISCONO DA BASI DI SUPPORTO PER I TERRORISTI

martedì 22 agosto 2017
LONDRA -  "E' ora che l'Europa si svegli e riconosca il problema dello scontro di civilta' causato dal fatto che enclavi musulmane agiscono da basi di supporto per i terroristi". Questa frase
Continua
 
DEBITO PUBBLICO ALLE STELLE OGNI FAMIGLIA DOVRA' RISPONDERNE PER 144.900 EURO E LO ''CHIEDERA' AGLI ITALIANI'' L'AMATA UE

DEBITO PUBBLICO ALLE STELLE OGNI FAMIGLIA DOVRA' RISPONDERNE PER 144.900 EURO E LO ''CHIEDERA' AGLI

domenica 20 agosto 2017
Siete ancora in vacanza o siete già tornati? Non ci siete andati? Tutto ciò è irrilevante, perchè c'è un gigantesco debito che vi aspetta a settembre sull'uscio di
Continua
STRAGE ISLAMICA A BARCELLONA, PIU' DI 10 MORTI. L'AUTORE (CON ALTRI IN FUGA) E' UN ISLAMICO NORDADRICANO.

STRAGE ISLAMICA A BARCELLONA, PIU' DI 10 MORTI. L'AUTORE (CON ALTRI IN FUGA) E' UN ISLAMICO

giovedì 17 agosto 2017
BARCELLONA - La polizia catalana ha identificato il terrorista o uno dei terroristi che alla guida di un furgone ha investito e ucciso numerosi passanti sulla Rambla prima di darsi alla fuga a piedi.
Continua
 
MACRON: PRIMA I LAVORATORI FRANCESI, POI TUTTI GLI ALTRI, INCLUSI QUELLI EUROPEI. STERZATA NAZIONALISTA DELLA FRANCIA

MACRON: PRIMA I LAVORATORI FRANCESI, POI TUTTI GLI ALTRI, INCLUSI QUELLI EUROPEI. STERZATA

lunedì 14 agosto 2017
LONDRA - Quando Emmanuel Macron e' stato eletto presidente della Francia tutti i sinistri di casa nostra hanno fatto a gara a dichiarare tale risultato come una vittoria contro il razzismo e il
Continua
PADOAN AMMETTE D'AVER SBAGLIATO I CONTI DELLO STATO: MANCANO 5 MILIARDI, CHE SONO IL COSTO ''AFRICANO'' DELL'ITALIA

PADOAN AMMETTE D'AVER SBAGLIATO I CONTI DELLO STATO: MANCANO 5 MILIARDI, CHE SONO IL COSTO

sabato 12 agosto 2017
Il mitico ministro delle finanze “pierpiero” padoan, ha pubblicamente dichiarato, in perfetto rispetto della sua tradizione di non averne azzeccata una da quando siede su quella poltrona,
Continua
 
DOPO LA MALESIA, ANCHE L'ALGERIA HA DECISO DI ESPELLERE - RIMPATRIANDOLI - I CLANDESTINI AFRICANI PRESENTI NEL PAESE

DOPO LA MALESIA, ANCHE L'ALGERIA HA DECISO DI ESPELLERE - RIMPATRIANDOLI - I CLANDESTINI AFRICANI

lunedì 7 agosto 2017
LONDRA - Giorni fa avevamo riportato la notizia che la Malesia sta cacciando via tutti gli immigrati clandestini che da anni vivono nel suo territorio. Ebbene questo non e' affatto un caso isolato
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
OTTOBRE ROSSO SANGUE (DEI CONTRIBUENTI ITALIANI): ABBIAMO FATTO L'ELENCO DELLE TASSE DA PAGARE ENTRO QUESTO MESE (NOVE!)

OTTOBRE ROSSO SANGUE (DEI CONTRIBUENTI ITALIANI): ABBIAMO FATTO L'ELENCO DELLE TASSE DA PAGARE
Continua

 
PUTIN: ''FENOMENI DI NEONAZISMO IN EUROPA SONO DIVENTATI ABITUALI. E OBAMA E' OSTILE CON LA RUSSIA'' (OGGI PUTIN A MILANO)

PUTIN: ''FENOMENI DI NEONAZISMO IN EUROPA SONO DIVENTATI ABITUALI. E OBAMA E' OSTILE CON LA
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!