89.449.153
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

OTTOBRE ROSSO SANGUE (DEI CONTRIBUENTI ITALIANI): ABBIAMO FATTO L'ELENCO DELLE TASSE DA PAGARE ENTRO QUESTO MESE (NOVE!)

martedì 14 ottobre 2014

Ottobre rosso sangue per i contribuenti italiani. Mentre il premier non eletto Renzi annuncia che l’anno prossimo taglierà le tasse per 18 miliardi, senza ovviamente spiegare con quali soldi dato il totale disastro dei conti pubblici, la certezza è che per i contribuenti, questo mese, è all’insegna del salasso.

Vediamo un po’ quali scadenze ci sono:

- Imposta di registro sui canoni di locazione

- Contributi inps per i collaboratori domestici

- Acconto TASI

- TARI

- Versamento ritenute IRPEF di dipendenti e collaboratori

- Versamento contributi previdenziali e assistenziali per dipendenti e collaboratori

- Invio telematico elenchi INSTRASTAT per i contribuenti tenuti alla presentazione mensile ed anche per quella trimestrale.

- Sostituti d’imposta: invio telematico modello “Uniemens”

- Pagamento rata canone RAI per chi ha scelto la rateizzazione

Più tutta una serie di oneri burocratici tale da rendere il pagamento di tasse ed imposte un autentico calvario per i contribuenti.

Già, perché lo stato italiano, oltre ad essere ingordo oltre ogni ragionevolezza, è anche sadico: non solo pretende in molti casi fino al 60% del reddito prodotto da una persona, ma lo fa attraverso un coacervo di tributi, leggi e leggine talmente astruso da rendere facilissimo l’errore anche per gli esperti in materia. Con relative sanzioni al seguito.

Tutto questo è indegno di un paese civile, dove lo stato dovrebbe essere un alleato e non un nemico dei cittadini.

Oltre il danno, la beffa di continui annunci di tagli di tasse che puntualmente vengono smentiti dalla realtà. La realtà di un debito pubblico ormai totalmente fuori controllo, di un paese in deflazione e con un tasso di disoccupazione in continuo aumento.

I cittadini non hanno bisogno di un “annunciatore” a palazzo Chigi, ma di un premier che applichi la terapia shock di una radicale riforma fiscale. Riforma che non deve essere creata da zero, ma semplicemente copiata da nazioni dove è già stata applicata con successo.

Parliamo di una drastica riduzione delle aliquote fiscali (al massimo due), unita alla possibilità di dedurre la maggior parte delle spese sostenute (nei paesi anglosassoni i cittadini conservano in una scatola gli scontrini e le ricevute perché possono dedurli, a differenza che da noi) e ad una semplificazione dell’impianto normativo fiscale, con l’accorpamento ed il taglio di tutta una miriade di tasse ed imposte che complicano solo la vita ai cittadini senza portare reali benefici alle casse dello stato.

Stiamo parlando di una riforma secondo le teorie di Laffer? Ovviamente sì e per un motivo molto semplice: sono le uniche supportate da andamenti reali dell’economia.

Non è più tempo di teorie astruse, di aumenti della pressione fiscale per “stimolare” l’economia a produrre di più: per il sistema Italia, la campana del’ultimo giro è suonata da parecchio e si appresta a battere quella a morto se non ci sarà un radicale cambio di rotta, mandando a quel paese le “lezioni” impartite da Berlino che, per la cronaca, ha iniziato a passarsela piuttosto male, proprio come quel taglialegna che sega il ramo su cui è seduto.

Non sarà certo accettando opere d’arte come pagamento delle tasse (la “geniale” idea partorita in quel di Roma rispolverando una vecchia legge del 1982) che si rifarà ripartire l’economia, ma solo con un drastico taglio al famelico appetito dello stato e, soprattutto, mandando molti “professoroni” di teorie economiche a far un po’ di sano lavoro manuale, magari a vendere gelati con un banchetto, giusto per far loro capire quanto sia difficile fare impresa in questo paese.

Luca Campolongo

consulenza@sosimprese.info

www.sosimprese.info

 


OTTOBRE ROSSO SANGUE (DEI CONTRIBUENTI ITALIANI): ABBIAMO FATTO L'ELENCO DELLE TASSE DA PAGARE ENTRO QUESTO MESE (NOVE!)


Cerca tra gli articoli che parlano di:

TASSE   DA PAGARE   OTTOBRE   TARI   TASI   IRPEF   SOSTITUTI D'IMPOSTA   CONTRIBUTI   CANONI LOCAZIONE   INTRASTAT   UNIEMENS   RAI    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
SONDAGGIO PORTA A PORTA: LEGA IN CRESCITA E AMPIAMENTE PRIMO PARTITO, CENTRODESTRA DI GRAN LUNGA PRIMA FORZA IN ITALIA

SONDAGGIO PORTA A PORTA: LEGA IN CRESCITA E AMPIAMENTE PRIMO PARTITO, CENTRODESTRA DI GRAN LUNGA

venerdì 22 gennaio 2021
Tre ipotesi sul tavolo e in tutti tre i casi il centrodestra sarebbe in vantaggio. E' quanto testato nel sondaggio di Alessandra Ghisleri di Euromedia Research per 'Porta a porta' su tre scenari di
Continua
 
INCHIESTA / SEGRETATI DALLA UE CONTRATTI D'ACQUISTO DEI VACCINI E NIENTE CLAUSOLE DI RESPONSABILITA' LEGALE PER I DANNI

INCHIESTA / SEGRETATI DALLA UE CONTRATTI D'ACQUISTO DEI VACCINI E NIENTE CLAUSOLE DI

martedì 19 gennaio 2021
Il mistero sui vaccini, o meglio, sul loro prezzo, sui contratti firmati dalla Ue per acquistarli, sulla responsabilità legale in caso di effetti collaterali avversi, anzichè
Continua
RICORDATE IL SIGNOR RUTTE, IL PREMIER OLANDESE CHE INSULTO' L'ITALIA? SCANDALO FINANZIARIO LO TRAVOLGE. NUOVE ELEZIONI

RICORDATE IL SIGNOR RUTTE, IL PREMIER OLANDESE CHE INSULTO' L'ITALIA? SCANDALO FINANZIARIO LO

giovedì 14 gennaio 2021
AMSTERDAM - La coalizione di governo guidata dal premier Mark Rutte si riunira' domani per decidere se rassegnare le dimissioni a fronte delle crescenti polemiche riguardanti il caso di oltre 20mila
Continua
 
LE RAGIONI DI RENZI PER MANDARE A QUEL PAESE CONTE

LE RAGIONI DI RENZI PER MANDARE A QUEL PAESE CONTE

martedì 12 gennaio 2021
Il nostro giornale ospita in apertura quanto scrive Matteo Renzi. Alcune delle sue posizioni sono apertamente condivisibili, e non temiamo di dirlo pubblicamente: "Il 22 luglio 2020 Italia Viva
Continua
MATTEO SALVINI SCRIVE AL CORRIERE DELLA SERA: ECCO I PROGETTI PER L'ITALIA. SIAMO PRONTI A GOVERNARE

MATTEO SALVINI SCRIVE AL CORRIERE DELLA SERA: ECCO I PROGETTI PER L'ITALIA. SIAMO PRONTI A GOVERNARE

mercoledì 30 dicembre 2020
''Oltre alle vittime, nel nostro Paese più di 72 mila morti per Covid dall'inizio della pandemia, contiamo 390 mila imprese cancellate e più di 200 mila professionisti che hanno cessato
Continua
 
LA VERITA' VIENE A GALLA: 500.000 MALATI DI COVID A WUHAN, NON 50.000, IL REGIME COMUNISTA CINESE HA NASCOSTO L'EPIDEMIA

LA VERITA' VIENE A GALLA: 500.000 MALATI DI COVID A WUHAN, NON 50.000, IL REGIME COMUNISTA CINESE

martedì 29 dicembre 2020
Alla fine, le menzogne del regime comunista cinese vengono a galla.  A Wuhan, la città cinese in cui ha avuto origine l'epidemia di coronavirus lo scorso dicembre, i casi di covid
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
CODACONS E UNIONE NAZIONALE CONSUMATORI: ''DEFLAZIONE ACCELERA PERCHE' LA GENTE NON HA PIU' SOLDI'' (NEANCHE PER MANGIARE)

CODACONS E UNIONE NAZIONALE CONSUMATORI: ''DEFLAZIONE ACCELERA PERCHE' LA GENTE NON HA PIU' SOLDI''
Continua

 
SI STA CONFIGURANDO IN ITALIA LO SCENARIO CHE PORTO' ALLA CADUTA DEL GOVERNO BERLUSCONI NEL 2011 (MA ORA SARA' TROIKA)

SI STA CONFIGURANDO IN ITALIA LO SCENARIO CHE PORTO' ALLA CADUTA DEL GOVERNO BERLUSCONI NEL 2011
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!

FDI: COME, I 5S NON VOGLIONO CESA MA SI TENGONO ZINGARETTI, ANCHE

22 gennaio - ''Il ragionamento del Movimento 5 Stelle sia simmetrico: se non si
Continua

131.090 PERSONE HANNO PRESO IL COVID SUL POSTO DI LAVORO (LO SCRIVE

22 gennaio - Le infezioni da nuovo Coronavirus di origine professionale denunciate
Continua

CIAMPOLILLO, LA TRAGEDIA DI UN SENATORE RIDICOLO

20 gennaio - ''Altro che Conte ter, benvenuti nel governo Ciampolillo I. Ammesso al
Continua

LA RUSSIA CHIEDE ALLA UE LA REGISTRAZIONE DEL VACCINO ANTI COVID

20 gennaio - MOSCA - Il Fondo russo per gli investimenti diretti (Rdif) ha presentato
Continua

E' UFFICIALE: L'EUROZONA E' IN DEFLAZIONE, LE NAZIONI UE SENZA EURO

20 gennaio - A dicembre 2020, il tasso di inflazione annuo dell'eurozona si e'
Continua

CONFCOMMERCIO: PIL GENNAIO 2021 -0,8% E -10,7% DA GENNAIO 2020

19 gennaio - Confcommercio stima per gennaio un calo congiunturale del Pil, al netto
Continua

UDC: NO UNANIME ALLA FIDUCIA A CONTE AL SENATO

18 gennaio - ''La segreteria nazionale Udc, che si e' riunita nel pomeriggio, alla
Continua

AL CENTRODESTRA NON FU PERMESSO DA MATTARELLA FORMARE UN GOVERNO DI

18 gennaio - “Governo di minoranza accettabile? No, nel 2018 non fu permesso a
Continua

VERTICE DEL CENTRODESTRA ALLA CAMERA

18 gennaio - E' in corso a Montecitorio, il vertice del centrodestra per fare il
Continua

MATTEO SALVINI: ''CREDONO DI RISOLVERE QUESTA CRISI AFFIDANDOSI A

18 gennaio - Matteo Salvini: ''Renzi l'ha fatto nascere questo governo e adesso dopo
Continua

NEL 2020 ITALIA IN DEFLAZIONE E' LA TERZA VOLTA DAL 1954 (ALTRE DUE

18 gennaio - ''Nel 2020, la diminuzione dei prezzi al consumo in media d'anno (-0,2%)
Continua

TOTI: SE INVECE DEL CSX FOSSE STATO IL CDX A COMPORTARSI COSI' COME

18 gennaio - ''Vorrei capire cosa sarebbe successo se il centrodestra avesse dato
Continua

ARRIVA SAVIANO E PIERLUIGI BATTISTA LASCIA IL CORRIERE DELLA SERA

18 gennaio - ''Qui cane Enzo sta cercando le parole per dirci che si, dal 31 gennaio
Continua

SALVINI: SE CONTE NON HA IN NUMERI, DUE STRADE: VOTO O GOVERNO DI

18 gennaio - ''Oggi il problema per molte famiglie e' la salute con i vaccini che
Continua

FRANCESCHINI: ''NON BISOGNA VERGOGNARSI DI CERCARE VOTI IN AULA''

14 gennaio - ''In questa legislatura sono nati due governi tra avversari alle
Continua

CENTRODESTRA UNITO: CONTE VENGA IN PARLAMENTO E PRENDA ATTO DELLA

14 gennaio - ''Non c'e' piu' tempo per tatticismi o giochi di potere: il centrodestra
Continua

BERLUSCONI IN OSPEDALE NEL PRINCIPATO DI MONACO, CONDIZIONI SERIE.

14 gennaio - MILANO - E' stato Alberto Zangrillo, medico di fiducia di Silvio
Continua

NUOVO ESSESSORE ALLO SVILUPPO ECONOMICO, GUIDO GUIDESI: RILANCIAMO

14 gennaio - MILANO - ''Dalla prossima settimana mi confronterò con tutti i
Continua

ZINGARETTI: ''IMPOSSIBILE QUALSIASI GOVERNO CON ITALIA VIVA,

14 gennaio - ''C'è un dato che non può essere cancellato dalle nostre analisi. Ed
Continua

IL PD HA DECISO CONTE DEVE VENIRE IN PARLAMENTO: VOTO DI FIDUCIA O

14 gennaio - MONTECITORIO - ''Come gruppo dei democratici vogliamo che la crisi venga
Continua
Precedenti »