57.416.125
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

CODACONS E UNIONE NAZIONALE CONSUMATORI: ''DEFLAZIONE ACCELERA PERCHE' LA GENTE NON HA PIU' SOLDI'' (NEANCHE PER MANGIARE)

martedì 14 ottobre 2014

Peggio di ogni previsione ed estremamente preoccupanti per il Codacons i dati sui prezzi diffusi oggi dall'Istat. L'aumento della deflazione al -0,2% e' speculare ai consumi in picchiata libera nel nostro paese - spiega l'associazione - Basti pensare che gli acquisti delle famiglie sono tornati ai livelli di 30 anni fa, registrando un maxi-calo da 80 miliardi di euro negli ultimi 7 anni.

"Gli italiani non hanno piu' soldi da spendere nemmeno per mangiare - denuncia il Presidente Carlo Rienzi - Solo per gli alimentari lo scorso anno le famiglie hanno speso 3,6 miliardi di euro in meno, e l'andamento e' ancora peggiore nel 2014. Riduzioni dei consumi che si riflettono sui prezzi al dettaglio, determinando la deflazione in cui versa il nostro paese. Il Governo deve intervenire e in fretta, perche' di questo passo si registrera' una nuova ondata di poverta' in Italia, con effetti a cascata sulle imprese e sull'occupazione".

Anche per Massimiliano Dona dell'Unione Nazionale Consumatori "la deflazione e' dovuta al drammatico crollo dei consumi e alle difficolta' che hanno le famiglie ad arrivare a fine mese".

L'associazione ricorda che la spesa per consumi delle famiglie residenti e' scesa rispetto ai valori pre-crisi dell'8,05 per cento, passando dai 985 miliardi del 2007 a 906 miliardi del 2013 (valori concatenati), con un crollo di 79 miliardi di euro!

Anche a prezzi correnti la spesa e' scesa in soli due anni, dal 2011 al 2013, di oltre 29 miliardi.

Per l'associazione di consumatori si dovrebbe pero' notare anche che "la riduzione dei prezzi, al di la' dei motivi che l'hanno determinata, consente, in termini di diminuzione del costo della vita, un risparmio di 67 euro su base annua per una famiglia di 3 persone". Anche se questo "guadagno" è del tutto teorico, dato il contemporaneo crollo delle entrate delle famiglie italiane, colpite duramente dalla disoccupazione, che ha falcidiato centinaia di migliaia di posti di lavoro in ogni regione d'Italia.

Nonostante la deflazione a livello medio nazionale, si evidenziano inoltre notevoli disparita' a seconda della citta'.

Bolzano risulta la citta' piu' cara d'Italia, con un'inflazione dell'1 per cento e un aggravio di spesa, per una famiglia di 3 persone, pari a 452 euro su base annua.

La palma del risparmio spetta invece a Milano, dove l'abbassamento dei prezzi consente ad una famiglia di 3 persone di risparmiare 321 euro. Una differenza, tra le due citta', pari a 773 euro. Al secondo posto, per abbassamento dei prezzi, si colloca Roma (208 euro in meno per una famiglia di 3 componenti), seguita da Firenze (182 euro).

Le prospettive complessive del Paese, secondo l'Istat, tendono ancora al peggioramento, con una continuazione verso il basso della spirale deflazione-recessione.

Redazione Milano.

 


CODACONS E UNIONE NAZIONALE CONSUMATORI: ''DEFLAZIONE ACCELERA PERCHE' LA GENTE NON HA PIU' SOLDI'' (NEANCHE PER MANGIARE)


Cerca tra gli articoli che parlano di:

CODACONS   RIENZI   DENUNCIA   SPESA   ALIMENTARI   CRISI   EURO   VIA DALL'EURO   MILANO   FIRENZE   BOLZANO   DISOCCUPAZIONE    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
IMOLA, ESEMPIO DELL'ITALIA CHE VUOLE IL PD: 70% DELLE CASE POPOLARI DATO AGLI AFRICANI, LE RESTANTI AGLI ITALIANI POVERI

IMOLA, ESEMPIO DELL'ITALIA CHE VUOLE IL PD: 70% DELLE CASE POPOLARI DATO AGLI AFRICANI, LE RESTANTI

mercoledì 14 febbraio 2018
IMOLA - Imola assunta ad esempio del razzismo contro i cittadini italiani praticato dal Pd. "Nel 2017 nel Comune di Imola ben il 70% delle case popolari sono state assegnate a cittadini stranieri: di
Continua
 
SORPRESA: QUAL E' LA NAZIONE CHE VIOLA DI PIU' LE NORME DELL'UNIONE EUROPEA? L'ITALIA, FORSE? NO, LA GERMANIA!

SORPRESA: QUAL E' LA NAZIONE CHE VIOLA DI PIU' LE NORME DELL'UNIONE EUROPEA? L'ITALIA, FORSE? NO,

martedì 13 febbraio 2018
LONDRA - La domanda è molto semplice: qual e' il paese europeo che viola piu' norme comunitarie? Molti diranno che e' l'Italia e cosi facendo commetterebbero un colossale
Continua
NUMERI DELL'INVASIONE AFRICANA SONO ENORMI E IN PIU' 43.000 SI SONO DATI ALLA LATITANZA PREVENTIVA COME I KILLER MAFIOSI

NUMERI DELL'INVASIONE AFRICANA SONO ENORMI E IN PIU' 43.000 SI SONO DATI ALLA LATITANZA PREVENTIVA

martedì 13 febbraio 2018
Nel nostro Paese, l'italia,  le persone scomparse ancora da rintracciare sono 52.990, delle quale solo 9.380 sono italiani, mentre  43.610 sono stranieri, la stragrande maggioranza
Continua
 
INCHIESTA EURO / L'EUROZONA VA PEGGIO DEL RESTO DELLA UE (SENZA EURO) E VA PEGGIO DI USA, COREA DEL SUD, INDIA E RUSSIA

INCHIESTA EURO / L'EUROZONA VA PEGGIO DEL RESTO DELLA UE (SENZA EURO) E VA PEGGIO DI USA, COREA DEL

venerdì 9 febbraio 2018
I media di regime in questi giorni stromabazzano i “prodigiosi” risultati della crescita del PIL italiano e delle nazioni della zona euro. Dati, secondo loro, splendidi, tali da far
Continua
FACEBOOK SOTTO ACCUSA DELLA COMMISSIONE ''DIGITALE E MEDIA'' DEL PARLAMENTO BRITANNICO: IMPEDISCE LA LIBERTA' DI SCELTA

FACEBOOK SOTTO ACCUSA DELLA COMMISSIONE ''DIGITALE E MEDIA'' DEL PARLAMENTO BRITANNICO: IMPEDISCE

venerdì 9 febbraio 2018
LONDRA - Nel 2018 giorno dopo giorno si registra uno schiaffo a Facebook, e uno più duro dell'altro. Dopo quelli di Roger McNamee, uno dei suoi principali investitori ed ex mentore di Mark
Continua
 
MATTEO SALVINI: SENTO CHE LA LEGA SCAVALCHERA' FORZA ITALIA, POI SARANNO GLI ITALIANI A FARE IL VERO SONDAGGIO: IL VOTO

MATTEO SALVINI: SENTO CHE LA LEGA SCAVALCHERA' FORZA ITALIA, POI SARANNO GLI ITALIANI A FARE IL

giovedì 8 febbraio 2018
"Sento che la Lega scavalcherà Forza Italia, poi saranno gli italiani che faranno l'unico vero sondaggio, le elezioni". Lo ha detto Matteo Salvini a 24Mattino su Radio 24. "Io credo che il
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
LA DANIMARCA NON VUOLE PIU' ''RIFUGIATI'' (DELLA MARE NOSTRUM) SI ALLARGA IL FRONTE POLITICO PER CHIUDERE LE FRONTIERE

LA DANIMARCA NON VUOLE PIU' ''RIFUGIATI'' (DELLA MARE NOSTRUM) SI ALLARGA IL FRONTE POLITICO PER
Continua

 
OTTOBRE ROSSO SANGUE (DEI CONTRIBUENTI ITALIANI): ABBIAMO FATTO L'ELENCO DELLE TASSE DA PAGARE ENTRO QUESTO MESE (NOVE!)

OTTOBRE ROSSO SANGUE (DEI CONTRIBUENTI ITALIANI): ABBIAMO FATTO L'ELENCO DELLE TASSE DA PAGARE
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!

ARRESTATI DUE MAROCCHINI CON PIU' DI MEZZO QUINTALE DI DROGA

15 febbraio - MILANO - Due marocchini di 45 e 46 anni sono stati arrestati dai
Continua

DUE NIGERIANI TRUFFATORI PRESI CON DOLLARI FALSI (UNO RIMPATRIATO,

15 febbraio - ROMA - All'interno di un trolley avevano 24 mazzette confezionate con
Continua

EUROZONA VA MALE NELL'EXPORT: -10% RISPETTO IL 2016 (ALLA FACCIA

15 febbraio - Chi sostiene che la l'eurozona stia andando bene sulle esportazioni,
Continua

MARINE LE PEN: SU UE LEGA M5S HANNO NOSTRE POSIZIONI SU MIGRANTI

15 febbraio - PARIGI - ''Sulle regole dell'Unione europea, le critiche dei Cinque
Continua

KOSOVO, FRUTTO MARCIO DELLE POLITICHE DI AGGRESSIONE USA E UE ALLA

15 febbraio - Al decimo anniversario della dichiarazione unilaterale di indipendenza,
Continua

MATTEO ALVINI: ABBIAMO PROGRAMMA CHIARO. PRIMA DI TUTTO LAVORO E

15 febbraio - MATERA - ''Abbiamo firmato un programma elettorale chiaro e poi io ho un
Continua

SULL'OMICIDIO DI PAMELA EMERGONO ELEMENTI RACCAPRICCIANTI. SERVE

14 febbraio - ''Le modalità della fine della povera Pamela, per il quadro che sta
Continua

ALL'INDIVIDUO VA RICONOSCIUTA LA LIBERTA' DI DECIDERE COME E QUANDO

14 febbraio - MILANO - All'individuo va ''riconosciuta la libertà'' di decidere
Continua

LUIGI DI MAIO: ''IL PD HA INTASCATO I SOLDI DI BUZZI DI MAFIA

14 febbraio - ''Visto che il Pd in queste ore si sta tanto appassionando al tema dei
Continua

AFRICANI DEL GAMBIA CHE LA GERMANIA RIMPATRIERA', VOGLIONO TORNARE

14 febbraio - Lunedi' scorso, ben 150 africani dal Gambia si sono recati dal primo
Continua
Precedenti »