47.236.490
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

LA CRISI DELLA ZONA EURO SBRANA ECONOMIA, FINANZA, PRESENTE E FUTURO, E ANCHE LA FINLANDIA PERDE AL TRIPLA ''A''

venerdì 10 ottobre 2014

Le borse europee vanno a picco, Parigi, Berlino e Londra ai minimi di un anno, con gli investitori sempre piu' preoccupati dai crescenti segnali di una ripresa globale che vacilla, con l'Europa fulcro delle preoccupazioni. E alle tensioni europee si aggiunge la Finlandia, bocciata da Standard & Poor's che taglia il rating ad 'AA+' privando Helsinki della tripla A.

Le parole di Mario Draghi, che oggi ha ribadito che "se dovesse essere necessario" la Bce e' pronta "a usare ulteriori strumenti non convenzionali", stanno cominciando a provocare scetticismo dopo la presa di posizione della Germania, con la Bundesbank di Jens Weidmann e lo stesso ministro delle Finanze Wolfgang Schaeuble apertamente contrari agli acquisti di 'Abs' varati a giugno e che dovrebbero partire entro questo trimestre.

Un confronto all'interno della Bce che vede altri Paesi schierati contro l'interventismo dell'Eurotower - fra questi l'Olanda - e che secondo molti osservatori ha come vero nodo centrale la formazione, o meno, del necessario consenso perche' Francoforte - alle prese con aspettative d'inflazione a cinque anni sui minimi record - si lancia in un vero e proprio 'quantitative easing': l'acquisto massiccio di titoli per espandere il proprio bilancio, che coinvolgerebbe inevitabilmente i titoli di Stato. Fra le voci di un'imminente revisione al ribasso delle stime di Berlino sul Pil tedesco, la produzione industriale tedesca ha segnato una caduta mensile del 4%, con gli ordini industriali a -5,7%.

Dopo il calo dell'export tedesco pubblicato ieri, il peggiore dal gennaio 2009, e nonostante i segnali positivi dall'Italia (produzione industriale +0,3% ad agosto), per i mercati ce ne e' abbastanza per mettersi sulla difensiva. Anche il Fondo monetario internazionale avverte di una probabilita' del 40% di un ritorno dell'Eurozona in recessione e ha tagliato al 3,8% le sue previsioni sulla stima di crescita globale nel 2015, in un clima di peggioramento che coinvolge le economie emergenti. Se a tutto cio' si aggiunge il rischio-Ebola con alcuni casi riportati in Europa, e la guerra delle sanzioni innescata fra la Russia e un occidente che ha in Europa (in primis la Germania) l'area economica piu' esposta verso Mosca, e' il segnale di fuga dal rischio per le borse.

Il Dax della Borsa di Francoforte segna il peggior calo fra le borse europee con un 2,4% ai minimi di un anno, dopo aver perso quasi il 10% da inizio 2014. Per Milano e' -0,94%. In Francia, dove la produzione industriale e' risultata stagnante ad agosto, il Cac-40 cede l'1,6% mentre anche il Ftse-100 chiude in perdita ai minimi di un anno. Tensione crescente anche sui titoli di Stato dove la fuga dal rischio provoca un afflusso verso il porto sicuro dei titoli tedeschi: lo spread Btp-bund chiude in rialzo a 144 punti base, e se l'asta di Bot a 12 mesi si conclude con un tutto esaurito, il rendimento sale allo 0,3%. In calo anche l'euro, che cede quasi meta' centesimo sul dollaro poco sopra quota 1,26, mentre i timori per la domanda globale e l'aumento della produzione dell'Opec a settembre affondano il petrolio: il Wti scambiato a New York arriva a cedere il 2,5% a 83,59 dollari, chiudendo la peggior settimana del 2014. 


LA CRISI DELLA ZONA EURO SBRANA ECONOMIA, FINANZA, PRESENTE E FUTURO, E ANCHE LA FINLANDIA PERDE AL TRIPLA ''A''


Cerca tra gli articoli che parlano di:

CRISI   EURO   UE   FINLANDIA   TRIPLA A   PRESA   RECESSIONE   FINE DELL'EURO   UE   BCE   COMMISSIONE EUROPEA   BRUXELLES    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
KAMIKAZE ISLAMICO FA STRAGE DI ADOLESCENTI A UN CONCERTO A MANCHESTER (22 MORTI) E SUL WEB ALTRI ISLAMICI LO FESTEGGIANO

KAMIKAZE ISLAMICO FA STRAGE DI ADOLESCENTI A UN CONCERTO A MANCHESTER (22 MORTI) E SUL WEB ALTRI

martedì 23 maggio 2017
MANCHESTER - La "massiccia esplosione" avvenuta la notte scorsa nella MANCHESTER arena, proprio alla fine del concerto di Ariana Grande, sarebbe avvenuta nel foyer dell'Arena, nella zona
Continua
 
LA DANIMARCA SBARRA LE FORNTIERE AI ''MIGRANTI'': BLOCCO SARA' ATTIVO FINCHE' LA UE NON FERMERA' L'INVASIONE DELL'ITALIA

LA DANIMARCA SBARRA LE FORNTIERE AI ''MIGRANTI'': BLOCCO SARA' ATTIVO FINCHE' LA UE NON FERMERA'

lunedì 22 maggio 2017
LONDRA - Tutto coloro che sono nauseati dall'arrivo di finti rifugiati sulle coste italiane trasportati dalla LIbia da una sorta di "agenzia viaggi" per metà formata dalla mafie islamiche sul
Continua
CGIA DI MESTRE SCOPRE UN BUCO DI 46 MILIARDI NEI CONTI PUBBLICI DELL'ITALIA: FATTURE NON PAGATE DALLO STATO NEL 2016

CGIA DI MESTRE SCOPRE UN BUCO DI 46 MILIARDI NEI CONTI PUBBLICI DELL'ITALIA: FATTURE NON PAGATE

sabato 20 maggio 2017
La gravissima mancanza di liquidità, ovvero di denaro,  i ritardi burocratici, l'inefficienza di molte amministrazioni a emettere in tempi ragionevolmente brevi i certificati di pagamento
Continua
 
SCIENZA / RICERCATORI UNIVERSITA' DI PADOVA INVENTANO TECNICA PER SCOPRIRE LE BUGIE ATTRAVERSO L'USO DEL MOUSE

SCIENZA / RICERCATORI UNIVERSITA' DI PADOVA INVENTANO TECNICA PER SCOPRIRE LE BUGIE ATTRAVERSO

venerdì 19 maggio 2017
PADOVA - Ricercatori dell'Università di Padova hanno messo a punto una tecnica che, analizzando le traiettorie percorse dal mouse, è in grado di indicare se chi è al computer
Continua
SANDAGGIO IN FRANCIA: IL 46% DEI FRANCESI GIA' ORA NON SI FIDA DI MACRON CHE PARTE PEGGIO DI HOLLANDE E SARKOZY

SANDAGGIO IN FRANCIA: IL 46% DEI FRANCESI GIA' ORA NON SI FIDA DI MACRON CHE PARTE PEGGIO DI

venerdì 19 maggio 2017
PARIGI - Contrariamente alla tradizione, il neo presidente Emmanuel Macron ed il suo primo ministro Edouard Philippe non godranno di un periodo di "luna di miele" presso l'opinione pubblica francese:
Continua
 
SONDAGGIO IN GRAN BRETAGNA: IL 68% DEI CITTADINI ORA E' FAVOREVOLE ALLA BREXIT! SOLO IL 22% E' RIMASTO CONTRARIO

SONDAGGIO IN GRAN BRETAGNA: IL 68% DEI CITTADINI ORA E' FAVOREVOLE ALLA BREXIT! SOLO IL 22% E'

giovedì 18 maggio 2017
LONDRA - E' passato quasi un anno da quando il 52% dei cittadini britannici ha votato per far uscire la Gran Bretagna dalla UE, ma sarebbe un grave errore pensare che molti si siano pentiti di aver
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
L'ISIS MINACCIA LA RUSSIA: ''CON L'AIUTO DI ALLAH CONQUISTEREMO IL CAUCASO''. (CREMLINO: LI STERMINEREMO CON OGNI MEZZO)

L'ISIS MINACCIA LA RUSSIA: ''CON L'AIUTO DI ALLAH CONQUISTEREMO IL CAUCASO''. (CREMLINO: LI
Continua

 
DA IERI SALVINI IN RUSSIA CON UNA DELEGAZIONE DI IMPRENDITORI, OGGI IN CRIMEA: PRIMO PARTITO EUROPEO AD ANDARCI

DA IERI SALVINI IN RUSSIA CON UNA DELEGAZIONE DI IMPRENDITORI, OGGI IN CRIMEA: PRIMO PARTITO
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!