50.756.304
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

LA FAMIGLIA QUANDT - PROPRIETARIA DELLA BMW - E' LA PIU' RICCA DELLA GERMANIA. UNA FAMIGLIA DALLE SOLIDE RADICI NAZISTE

martedì 7 ottobre 2014

BERLINO - I Quandt, la famiglia proprietaria della Bmw, sono per la prima volta i paperoni di Germania. Con un patrimonio complessivo di 31 miliardi di euro, i fratelli Stefan Quandt, 48 anni, Susanne Klatten, 52, e la madre Johanna, 88 anni, sono in cima alla 14esima edizione della lista dei 500 più ricchi del paese, stilata dal magazine Manager.

I Quandt superano così i fratelli proprietari dei discount Aldi, per dieci anni in cima alla annuale classifica: Aldi Sued con un patrimonio di 18,3 miliardi di euro si piazza secondo, mentre Aldi Nord, con 16,5 miliardi, scivola al quarto posto.

Al terzo posto si trovano invece Georg e Maria Elisabeth Schaeffler, proprietari dell'omonimo gruppo, con una ricchezza di 17,6 miliardi di euro.

Nota.

Chi volesse sapere quali sono le origini della fortuna economica dei Quandt, prosegua a leggere.

"Harald Quandt, rampollo di seconda generazione, dei Quandt, nasce nel 1921 dal matrimonio tra Günther Quandt e Magda Behrend Rietschel. La coppia divorzia nel 1929 ma continua ad intrattenere rapporti molto cordiali e amichevoli. Magda in seguito celebra il suo matrimonio con Goebbels in una delle proprietà di Günther, con Hitler come testimone dello sposo.

Dopo le seconde nozze della madre Harald resta a vivere con il padre biologico, che diventa uno dei più importanti industriali del Terzo Reich, fino al 1934. Continua comunque a vedere spesso la madre, che era diventata la First Lady del Terzo Reich, il patrigno, che dal 1933 è ministro della propaganda, e i suoi fratellini e sorelline. Dopo il 1934 si trasferisce dalla madre e vive con la famiglia Goebbels fino al superamento degli esami scolastici finali nel 1940. In questo periodo sorprende molti diventando sostenitore dell'indipendentista indiano Subhas Chandra Bose[1] e del suo motto "tum mujhe khhon do, main tumhe azadi doonga", ovvero "Datemi il sangue e vi darò la libertà".

Presta servizio militare come tenente della Luftwaffe nel corso della seconda guerra mondiale. Rimane ferito e viene catturato dagli Alleati in Italia nel 1944, per poi essere rilasciato nel 1947. Nel maggio 1945 Magda e Joseph Goebbels muoiono suicidi, dopo aver ucciso i loro figli, nel Führerbunker. Harald è l'unico dei figli di Magda a sopravvivere.

Dopo essere rientrato in Germania dapprima aiuta il suo fratellastro a ricostruire le industrie di famiglia che erano andate distrutte, e dal 1949 al 1953 studia ingegneria meccanica ad Hannover e Stoccarda.

Suo padre muore nel 1954 durante un viaggio al Cairo e lascia il suo impero economico a Harald e Herbert, fatto che rende Harald uno degli uomini più ricchi della Germania occidentale. In quel momento il gruppo Quandt si compone di più di 200 aziende che spaziano dall'originario comparto tessile alla compagnia farmaceutica Altana AG. Il gruppo familiare possiede inoltre grosse quote del settore automobilistico tedesco con quasi il 10% delle azioni della Daimler-Benz e il 30% della BMW.

Anche se Herbert e Harald gestiscono insieme le aziende, Herbert si concentra sulla AFA/VARTA e sugli investimenti nel ramo dell'automobile, mentre Harald si dedica maggiormente all'IWKA e alle ditte del settore ingegneristico e meccanico.

Nei primi anni cinquanta Quandt sposa Inge Bandekow, che è figlia dell'avvocato della compagnia e ha lavorato con il padre come segretaria. Nei 17 anni successivi la coppia ha cinque figlie: Katarina Geller (1951), Gabriele Quandt-Langenscheidt (1952), Anette May-Thies (1954), Colleen-Bettina Rosenblat-Mo (1962) e Patricia Halterman (1967-2005).

Harald Quandt riesce a sopravvivere ad un incidente che gli capita all'Aeroporto di Zurigo-Kloten, ma nel 1967 muore quando un altro dei suoi aerei precipita in Italia.

Tratto da Wikipedia. 


LA FAMIGLIA QUANDT - PROPRIETARIA DELLA BMW - E' LA PIU' RICCA DELLA GERMANIA. UNA FAMIGLIA DALLE SOLIDE RADICI NAZISTE




 
Gli ultimi articoli sull'argomento
STRAGE ISLAMICA A BARCELLONA, PIU' DI 10 MORTI. L'AUTORE (CON ALTRI IN FUGA) E' UN ISLAMICO NORDADRICANO.

STRAGE ISLAMICA A BARCELLONA, PIU' DI 10 MORTI. L'AUTORE (CON ALTRI IN FUGA) E' UN ISLAMICO

giovedì 17 agosto 2017
BARCELLONA - La polizia catalana ha identificato il terrorista o uno dei terroristi che alla guida di un furgone ha investito e ucciso numerosi passanti sulla Rambla prima di darsi alla fuga a piedi.
Continua
 
MACRON: PRIMA I LAVORATORI FRANCESI, POI TUTTI GLI ALTRI, INCLUSI QUELLI EUROPEI. STERZATA NAZIONALISTA DELLA FRANCIA

MACRON: PRIMA I LAVORATORI FRANCESI, POI TUTTI GLI ALTRI, INCLUSI QUELLI EUROPEI. STERZATA

lunedì 14 agosto 2017
LONDRA - Quando Emmanuel Macron e' stato eletto presidente della Francia tutti i sinistri di casa nostra hanno fatto a gara a dichiarare tale risultato come una vittoria contro il razzismo e il
Continua
PADOAN AMMETTE D'AVER SBAGLIATO I CONTI DELLO STATO: MANCANO 5 MILIARDI, CHE SONO IL COSTO ''AFRICANO'' DELL'ITALIA

PADOAN AMMETTE D'AVER SBAGLIATO I CONTI DELLO STATO: MANCANO 5 MILIARDI, CHE SONO IL COSTO

sabato 12 agosto 2017
Il mitico ministro delle finanze “pierpiero” padoan, ha pubblicamente dichiarato, in perfetto rispetto della sua tradizione di non averne azzeccata una da quando siede su quella poltrona,
Continua
 
DOPO LA MALESIA, ANCHE L'ALGERIA HA DECISO DI ESPELLERE - RIMPATRIANDOLI - I CLANDESTINI AFRICANI PRESENTI NEL PAESE

DOPO LA MALESIA, ANCHE L'ALGERIA HA DECISO DI ESPELLERE - RIMPATRIANDOLI - I CLANDESTINI AFRICANI

lunedì 7 agosto 2017
LONDRA - Giorni fa avevamo riportato la notizia che la Malesia sta cacciando via tutti gli immigrati clandestini che da anni vivono nel suo territorio. Ebbene questo non e' affatto un caso isolato
Continua
RIPRESA? SI' DELLE SOFFERENZE BANCARIE: I CREDITI MARCI SFONDANO IL MURO DEI 200 MILIARDI (+1%) E I PRESTITI SEGNANO -2%

RIPRESA? SI' DELLE SOFFERENZE BANCARIE: I CREDITI MARCI SFONDANO IL MURO DEI 200 MILIARDI (+1%) E I

sabato 5 agosto 2017
Ripresa? Non si direbbe, dato che a salire non è l'economia italiana ma le sofferenze bancarie, e cioè i crediti elargiti dalle banche e non rimborsati da chi li ha ricevuti. "Tornano a
Continua
 
DAL 2018 AL 2022 PIU' DI 900 MILIARDI DI TITOLI DI STATO DA RIFINANZIARE. IMPOSSIBILE RIMBORSARLI: LE CASSE SONO VUOTE

DAL 2018 AL 2022 PIU' DI 900 MILIARDI DI TITOLI DI STATO DA RIFINANZIARE. IMPOSSIBILE RIMBORSARLI:

giovedì 3 agosto 2017
Secondo un’inchiesta di Unimpresa, nella prossima legislatura: 2018-2022, andranno a scadenza 900.143.000.000 di euro di debito pubblico, mettendo a serio rischio la stabilità ed il
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
L'ANALISI DI LUCA CAMPOLONGO / LA CAMPAGNA D'AUTUNNO DELLA GERMANIA. OBBIETTIVO: CACCIARE DRAGHI E UE TUTTA TEDESCA.

L'ANALISI DI LUCA CAMPOLONGO / LA CAMPAGNA D'AUTUNNO DELLA GERMANIA. OBBIETTIVO: CACCIARE DRAGHI E
Continua

 
L'ORGANIZZAZIONE MONDIALE DELLA SANITA' DIRAMA LE ISTRUZIONI PER PROVARE A DIFENDERSI DALL'EBOLA (PREVISIONE PANDEMIA!)

L'ORGANIZZAZIONE MONDIALE DELLA SANITA' DIRAMA LE ISTRUZIONI PER PROVARE A DIFENDERSI DALL'EBOLA
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!