42.224.956
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

''IL FISCAL COMPACT NON SERVE ALLA GERMANIA E DISTRUGGE IL RESTO D'EUROPA. VA ABOLITO'' (LO SCRIVE IL DER SPIEGEL!)

martedì 7 ottobre 2014

BERLINO - Il Patto di bilancio europeo e' stato il prezzo politico, negoziato nel 2011 dal cancelliere tedesco Angela Merkel, affinche' la Germania potesse partecipare con la coscienza pulita ai pacchetti di salvataggio per i paesi piu' indebitati.

L'accordo - scrive Wolfgang Munchau sul tedesco "Spiegel" (versione on line del settimanale Der Spiegel)  - era riassumibile pressappoco in questi termini: "noi accettiamo il salvataggio, voi accettate l'austerita'".

La scorsa settimana, Francia e Italia hanno deciso di ignorare questo patto. A ragione.

Il fiscal compact prevede che i paesi dell'eurozona, nel giro di 20 anni, riducano i loro debiti a meno del 60 per cento del Pil annuale.

Per paesi come l'Italia questo vorrebbe dire tagli drastici al suo bilancio nel bel mezzo della recessione. Gli italiani hanno provato questa strategia gia' un paio di mesi fa, ma il risultato e' stato solo un aumento del debito. Un fenomeno definito anche "deflazione dei debiti".

Gli italiani hanno quindi deciso, a ragione, di mettere fine a questa assurdita': fiscal compact o meno.

I francesi - sostiene Munchau - hanno fatto altrettanto, soltanto spingendo alle estreme conseguenze le loro conclusioni: anche il limite del 3% non ha senso e va superato.

Portogallo e Grecia sono gia' andati oltre alla divisione tra "bene e male". Gli stessi irlandesi hanno detto di fatto addio al fiscal compact. E la Grecia non lo rispetterà nè ora nè mai.

Per la Germania, invece, che ha gia' il "freno all'indebitamento" il fiscal compact e' semplicemente superfluo.

E quindi ci si chiede a chi interessi davvero oggi il fiscal compact.

Il vecchio patto di stabilita' degli anni Novanta ha quantomeno concesso una paio d'anni di illusione di stabilita', fino a quando non e' stato abolito da Germania e Francia.

Il fallimento di questo regolamento interstatale sta nel principio della sovranita' della politica finanziaria: ogni Stato membro e' responsabile delle sue entrate e delle sue uscite.

Matteo Renzi e Francois Hollande hanno deciso di avvalersi di questo principio, come fecero 11 anni fa Gerhard Schroeder e Jacques Chirac, quando avviarono insieme il patto di stabilita'.

Ma nonostante la catastrofe annunciata, i governanti continuano a commettere gli stessi errori.

Con un tasso di crescita dell'1 per cento, un tasso di inflazione del 2 per cento e un bilancio in pareggio l'Italia riuscirebbe a raggiungere l'obbiettivo.

Ma il problema di questi calcoli sono sempre le ipotesi troppo ottimiste.

Al momento, infatti, l'inflazione italiana e' vicina allo zero, la crescita del Belpaese in negativo e anche la politica e' cambiata. Renzi non puo' riformare e portare il bilancio in pareggio allo stesso tempo.

Anche Schroeder non ce l'ha fatta undici anni fa. E' venuto quindi il momento - sostiene l'opinionista - di abolire definitivamente questo patto chiamato Fiscal Compact.

Redazione Milano.


''IL FISCAL COMPACT NON SERVE ALLA GERMANIA E DISTRUGGE IL RESTO D'EUROPA. VA ABOLITO'' (LO SCRIVE IL DER SPIEGEL!)


Cerca tra gli articoli che parlano di:

SPIEGEL   FISCAL COMPACT   WOLFGANG MUNCHAU   BERLINO   ITALIA   RENZI   HOLLANDE   FRANCIA   GRECIA   IRLANDA   GERMANIA   EUROZONA   BILANCIO    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
CONTINUA IL BOOM ECONOMICO BRITANNICO, INDICI DELLO SVILUPPO DELLE IMPRESE SALGONO COME MAI PRIMA D'ORA. E' BREXIT BOOM

CONTINUA IL BOOM ECONOMICO BRITANNICO, INDICI DELLO SVILUPPO DELLE IMPRESE SALGONO COME MAI PRIMA

mercoledì 7 dicembre 2016
LONDRA - La verità detta con tre parole è: mai così bene. A sentire i sostenitori della UE la vittoria del Brexit avrebbe causato alla Gran Bretagna poverta' e recessione ma
Continua
 
NAZIONALIZZARE, SALVARE E RIVENDERE MPS, CARIGE, BANCHE VENETE, BANCA ETRURIA & SORELLE E' UN GRANDE AFFARE PER L'ITALIA

NAZIONALIZZARE, SALVARE E RIVENDERE MPS, CARIGE, BANCHE VENETE, BANCA ETRURIA & SORELLE E' UN

martedì 6 dicembre 2016
Ricordate le previsioni degli analisti “qualificati” prima del referendum qualora avesse vinto  il NO? Crollo della borsa, spread alle stelle, siccità, carestia, morte dei
Continua
L'INTERVISTA / ROBERTO MARONI: PERSONALMENTE, VORREI TORNASSE IL MATTARELLUM, UN'OTTIMA LEGGE ELETTORALE MAGGIORITARIA

L'INTERVISTA / ROBERTO MARONI: PERSONALMENTE, VORREI TORNASSE IL MATTARELLUM, UN'OTTIMA LEGGE

lunedì 5 dicembre 2016
Abbiamo cercato al telefono Roberto Maroni, Governatore della Lombardia e figura di primissimo piano della Lega, per chiedergli qual è la sua idea, la sua proposta, per la nuova legge
Continua
 
DIMISSIONI? SOLO DI FACCIATA: LA CERCHIA RENZIANA DEL PD CONFERMA CHE IL CAPO VUOLE RESTARE AL POTERE, DIMISSIONI BUFALA

DIMISSIONI? SOLO DI FACCIATA: LA CERCHIA RENZIANA DEL PD CONFERMA CHE IL CAPO VUOLE RESTARE AL

lunedì 5 dicembre 2016
ROMA -  Da stentare a crederci, eppure è quanto rilanciano le agenzie:"Resta in campo e dara' battaglia. Di fatto questo referendum si e' trasformato in una vera e propria elezione
Continua
IL PARLAMENTO SLOVACCO APPROVA A LARGHISSIMA MAGGIORANZA UNA LEGGE CHE DI FATTO VIETA L'ISLAM E LE SUE ORGANIZZAZIONI

IL PARLAMENTO SLOVACCO APPROVA A LARGHISSIMA MAGGIORANZA UNA LEGGE CHE DI FATTO VIETA L'ISLAM E LE

lunedì 5 dicembre 2016
LONDRA - Alcuni mesi fa la Slovacchia ha attratto molte critiche per aver rifiutato di accettare rifugiati di religioni musulmane ma se qualcuno pensa che il governo abbia fatto dietrofront si
Continua
 
LA VITTORIA DEL NO CONSEGNA ALLE FORZE CHE L'HANNO OTTENUTA L'ONORE DI CAMBIARE L'ITALIA, NON LA COSTITUZIONE! CORAGGIO!

LA VITTORIA DEL NO CONSEGNA ALLE FORZE CHE L'HANNO OTTENUTA L'ONORE DI CAMBIARE L'ITALIA, NON LA

lunedì 5 dicembre 2016
E' l'alba di una nuova stagione per l'Italia. E non è l'inverno, che arriva. Noi di questo giornale abbiamo combattuto contro l'arroganza, l'ignoranza, e la stupidità di un ormai ex
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
L'IDEONA DEL GOVERNO: FACCIAMO PAGARE L'IVA NON A CHI VENDE, MA A CHI COMPRA! (ESCLUSO IL CONSUMATORE FINALE) SERVE? NO!

L'IDEONA DEL GOVERNO: FACCIAMO PAGARE L'IVA NON A CHI VENDE, MA A CHI COMPRA! (ESCLUSO IL
Continua

 
DRAGHI: ''GOVERNI DELL'AREA EURO CHE NON FARANNO LA COSA GIUSTA, SPARIRANNO PER SEMPRE'' (ANCHE I BANCHIERI COME LEI)

DRAGHI: ''GOVERNI DELL'AREA EURO CHE NON FARANNO LA COSA GIUSTA, SPARIRANNO PER SEMPRE'' (ANCHE I
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!

SARDEGNA, LA GIUNTA REGIONALE VA IN PEZZI, TRAVOLTA DAL COLOSSALE

7 dicembre - CAGLIARI - Il Pd si sgretola in Sardegna. ''L'assessora regionale
Continua

IL TESORO SBUGIARDA (BUFALA) DELLA STAMPA DI TORINO: NIENTE FONDO

7 dicembre - ''Smentiamo che sia in preparazione una richiesta di prestiti al Fondo
Continua

LA LEGA CHIEDE UFFICIALMENTE CHE LA CORTE COSTITUZIONALE ANTICIPI

6 dicembre - ROMA - PARLAMENTO - La Lega - riunita con il segretario Matteo Salvini -
Continua

RENZI HA NOMINATO LA COMANDANTE DEI VIGILI DI FIRENZE ''CONSIGLIERE

6 dicembre - Nonostante il crollo del governo, ha una sorta di assicurazione a vita
Continua

CORTE COSTITUZIONALE: UDIENZA SU ITALICUM IL 24 GENNAIO (ADDIO

6 dicembre - La Corte costituzionale ha fissato per l'udienza del 24 gennaio 2017 la
Continua

SALVINI: ANDIAMO A COSTRUIRE UNA GRANDE ALLEANZA PER SCONFIGGERE

6 dicembre - ''Con Forza Italia ci sono stati contatti positivi. Noi andiamo a
Continua

''EFFETTO SCHIANTO RENZI'' COME ''EFFETTO BREXIT'': LA BORSA VOLA,

6 dicembre - MILANO - BORSA - Ora si può parlare apertamente di ''effetto Renzi''
Continua

LO SPREAD NON CRESCE, AL CONTRARIO CROLLA: OGGI A 158 PUNTI (1,92%)

6 dicembre - Altro sbugiardamento delle ''fosche previsioni'' dei soliti ''analisti''
Continua

LA MERKEL: ANCHE IN PROFUGHI VERRANNO RISPEDITI A CASA LORO (IN

6 dicembre - BERLINO - ''Non tutti'' i profughi entrati in Germania potranno
Continua

PROPOSTA M5S: APPLICHIAMO L'ITALICUM ANCHE AL SENATO E POI SUBITO

5 dicembre - ''Ora ci troviamo con due leggi elettorali tra Camera e Senato molto
Continua
Precedenti »