50.670.038
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

IL SETTIMANALE TEDESCO DER SPIEGEL SCAGLIA UN ATTACCO SENZA PRECEDENTI A RENZI E ALL'ITALIA: ''PAESE IN AGONIA''

lunedì 6 ottobre 2014

BERLINO - "Un paese in agonia". Lo scrive il tedesco der Spiegel, in un articolo sull'Italia di Matteo Renzi, le cui riforme "si insabbiano, l'economia crolla".

"Ciao Bella Italia - scrive il magazine -.

Da quando Berlusconi e' fuori gioco e il simpatico attivo Matteo Renzi, 39 anni, ha sostituito il noioso Enrico Letta, Berlino e Bruxelles pensano che l'Italia sia sulla buona strada. Ma non lo e', al contrario: il paese ristagna nella recessione".

Con nuovi record sul fronte del debito, della disoccupazione e del numero dei fallimenti.

L'articolo segnala che al Paese "non mancano affatto i soldi", ma la ''distribuzione e' fatale'': le banche ''non vogliono investire'' e le ''imprese non possono'' e ''questo vale anche per i cittadini'', che sono piu' ricchi dei tedeschi, (''con 4.000 euro di patrimonio netto per ogni italiano piu' di ogni tedesco'').

''I ricchi hanno tutto i poveri non si possono permettere niente'', e' la constatazione.

Spiegel descrive il pesante scenario di un'economia ''colpita dalla crisi'', che pero' era ''gia' malata da tempo'': ''gia' dal 2007 la produzione industriale complessiva e' crollata di un quarto''.

Renzi ''ha iniziato con slancio'' - conclude Spiegel, citando i risultati sul fronte dell'abolizione dlel province e del Senato, e dell'abbassamento delle tasse, ''ogni i mese una riforma, ha detto alcuni mesi fa, ma soltanto poche vengono realizzate''.

Il magazine cita anche le contestazioni che vengono mosse al premier in Italia: come Massimo Cacciari che parla di ''annunciate''. Questo articolo fa il paio con un altro sempre pubblicato dallo Spiegel, il cui titolo era davvero emblematico: "L'Italia, un paese con un grande futuro alle spalle".

Der Spiegel, in generale, rappresenta il sentiment dell'uomo comune tedesco e allo stesso tempo è il veicolo ufficioso del governo, quando si tratta di temi di politica estera, come questo. Il segnale in arrivo dalla Germania quindi è molto chiaro: è la bocciatura di Renzi premier, dopo mesi di inconcludente poltica economica e "riformatrice", qualunque essa fosse, dato che non ha portato risultati. 

max parisi

 


IL SETTIMANALE TEDESCO DER SPIEGEL SCAGLIA UN ATTACCO SENZA PRECEDENTI A RENZI E ALL'ITALIA: ''PAESE IN AGONIA''


Cerca tra gli articoli che parlano di:

DER SPIEGEL   GERMANIA   BERLINO   RENZI   GOVERNO   ITALIANO   AGONIA   RIFORME   INSABBIATE   ITALIA    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
MACRON: PRIMA I LAVORATORI FRANCESI, POI TUTTI GLI ALTRI, INCLUSI QUELLI EUROPEI. STERZATA NAZIONALISTA DELLA FRANCIA

MACRON: PRIMA I LAVORATORI FRANCESI, POI TUTTI GLI ALTRI, INCLUSI QUELLI EUROPEI. STERZATA

lunedì 14 agosto 2017
LONDRA - Quando Emmanuel Macron e' stato eletto presidente della Francia tutti i sinistri di casa nostra hanno fatto a gara a dichiarare tale risultato come una vittoria contro il razzismo e il
Continua
 
PADOAN AMMETTE D'AVER SBAGLIATO I CONTI DELLO STATO: MANCANO 5 MILIARDI, CHE SONO IL COSTO ''AFRICANO'' DELL'ITALIA

PADOAN AMMETTE D'AVER SBAGLIATO I CONTI DELLO STATO: MANCANO 5 MILIARDI, CHE SONO IL COSTO

sabato 12 agosto 2017
Il mitico ministro delle finanze “pierpiero” padoan, ha pubblicamente dichiarato, in perfetto rispetto della sua tradizione di non averne azzeccata una da quando siede su quella poltrona,
Continua
DOPO LA MALESIA, ANCHE L'ALGERIA HA DECISO DI ESPELLERE - RIMPATRIANDOLI - I CLANDESTINI AFRICANI PRESENTI NEL PAESE

DOPO LA MALESIA, ANCHE L'ALGERIA HA DECISO DI ESPELLERE - RIMPATRIANDOLI - I CLANDESTINI AFRICANI

lunedì 7 agosto 2017
LONDRA - Giorni fa avevamo riportato la notizia che la Malesia sta cacciando via tutti gli immigrati clandestini che da anni vivono nel suo territorio. Ebbene questo non e' affatto un caso isolato
Continua
 
RIPRESA? SI' DELLE SOFFERENZE BANCARIE: I CREDITI MARCI SFONDANO IL MURO DEI 200 MILIARDI (+1%) E I PRESTITI SEGNANO -2%

RIPRESA? SI' DELLE SOFFERENZE BANCARIE: I CREDITI MARCI SFONDANO IL MURO DEI 200 MILIARDI (+1%) E I

sabato 5 agosto 2017
Ripresa? Non si direbbe, dato che a salire non è l'economia italiana ma le sofferenze bancarie, e cioè i crediti elargiti dalle banche e non rimborsati da chi li ha ricevuti. "Tornano a
Continua
DAL 2018 AL 2022 PIU' DI 900 MILIARDI DI TITOLI DI STATO DA RIFINANZIARE. IMPOSSIBILE RIMBORSARLI: LE CASSE SONO VUOTE

DAL 2018 AL 2022 PIU' DI 900 MILIARDI DI TITOLI DI STATO DA RIFINANZIARE. IMPOSSIBILE RIMBORSARLI:

giovedì 3 agosto 2017
Secondo un’inchiesta di Unimpresa, nella prossima legislatura: 2018-2022, andranno a scadenza 900.143.000.000 di euro di debito pubblico, mettendo a serio rischio la stabilità ed il
Continua
 
LA BREXIT PRODUCE GRANDI INVESTIMENTI INDUSTRIALI... TEDESCHI IN GRAN BRETAGNA (LE NOTIZIE CHE NON VENGONO DIVULGATE)

LA BREXIT PRODUCE GRANDI INVESTIMENTI INDUSTRIALI... TEDESCHI IN GRAN BRETAGNA (LE NOTIZIE CHE NON

lunedì 31 luglio 2017
LONDRA - E' passato poco piu' di un anno da quando i cittadini britannici hanno votato per uscire dalla UE e tutte le previsioni catastrofiche fatte all'indomani di questo storico referendum non si
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
IL PREMIER VALLS OGGI A LONDRA, ACCOLTO COSI' (DALLA CITY): ''SE AVETE INVESTIMENTI FRANCESI, RITIRATELI AL PIU' PRESTO''

IL PREMIER VALLS OGGI A LONDRA, ACCOLTO COSI' (DALLA CITY): ''SE AVETE INVESTIMENTI FRANCESI,
Continua

 
BOCCIATO IL CANDIDATO COMMISSARIO UNGHERESE ALL'EDUCAZIONE, EFFETTO DOMINO IN ARRIVO (MOSCOVICI + 4)  E JUNCKER TRABALLA

BOCCIATO IL CANDIDATO COMMISSARIO UNGHERESE ALL'EDUCAZIONE, EFFETTO DOMINO IN ARRIVO (MOSCOVICI +
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!