64.914.699
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

L'AUSTRALIA HA TROVATO UNA SOLUZIONE PER FERMARE I CLANDESTINI: PAGA 25 MILIONI DI EURO ALLA CAMBOGIA PER ''OSPITARLI''

martedì 30 settembre 2014

Anche in Australia ci sono tantissimi profughi che arrivano via mare con imbarcazioni di fortuna ma lungi dall'usare la sua marina militare per dare loro un passaggio e distribuirli sul territorio australiano, il governo li spedisce in centri d'accoglienza situati a Nauru (un'isola distante molti chilometri dall'Australia) o in Papua Nuova Guinea e se le loro domande di asilo vengono accolte possono rimanere in questi posti ma non in Australia.

Lo scopo di tale politica e' quello di disincentivare questi immigrati dall'iniziare questo viaggio e far capire loro che se arrivano in Australia verranno mandati via.

Adesso pero' il governo australiano ha deciso di andare ben oltre e a tale proposito nei giorni scorsi ha firmato un accordo con la Cambogia con il quale il paese del sud est asiatico si impegna ad accogliere tutti coloro che ne fanno richiesta in cambio di aiuti economici per 25 milioni di euro da distribuire nei prossimi 4 anni.

Tale accordo ha lo scopo di alleviare il sovraffollamento all'inteno di questi centri di accoglienza nonche' di smaltire l'altissimo numero di domande di coloro che richiedono asilo senza creare problemi ai cittadini australiani.

Come e' facile immaginare tale decisione e' stata criticata pensantemente sia da Amnesty International che dall'ufficio dell'ONU che si occupa dei rifugiati (alla cui direzione c'era Laura Boldrini) ma non e' chiaro quanto possano ottenere, visto che il governo australiano non ha violato nessun trattato internazionale.

D'altra parte molti di questi rifugiati provengono da paesi del medio oriente, Afghanistan e Sri Lanka che si trovano molto lontani dall'Australia e i trattati internazionali dicono chiaramente che ogni rifugiato ha diritto di chiedere asilo nel paese sicuro che si trova piu' vicino e l'Australia non e' certo quello piu' vicino.

La verita' e' che il governo australiano ha ostacolato il piano dei poteri forti di usare i rifugiati come arma per invadere i paesi occidentali di immigrati e di conseguenza non sanno come reagire e non e' un caso che in Italia nessun telegiornale abbia riportato questa notizia. Perche' se lo avessero fatto, tutti gli italiani avrebbero chiesto la sospensione immediata di mare nostrum e il rimpatrio di tutti coloro che sono arrivati.

Per tale motivo abbiamo riportato questa notizia cosi' da incitare gli italiani a scendere nelle piazze e chiedere vivamente di seguire l'esempio dell'Australia.

GIUSEPPE DE SANTIS - Londra.


L'AUSTRALIA HA TROVATO UNA SOLUZIONE PER FERMARE I CLANDESTINI: PAGA 25 MILIONI DI EURO ALLA CAMBOGIA PER ''OSPITARLI''




 
Gli ultimi articoli sull'argomento
DEUTSCHE BANK SOSPETTATA DI AVERE RICICLATO 150 MILIARDI DI DOLLARI DI SOLDI SPORCHI, CROLLA IN BORSA (-50% DA GENNAIO)

DEUTSCHE BANK SOSPETTATA DI AVERE RICICLATO 150 MILIARDI DI DOLLARI DI SOLDI SPORCHI, CROLLA IN

martedì 20 novembre 2018
FRANCOFORTE - Le azioni della Deutsche Bank sono calate bruscamente oggi alla Borsa di Francoforte per i forti timori degli investitori sugli effetti dallo scandalo del riciclaggio di denaro sporco
Continua
 
660.000 INFERMIERI SCENDONO IN PIAZZA IN FRANCIA CONTRO MACRON: DISPREZZA LA NOSTRA PROFESSIONE LA SANITA' E' DISASTROSA

660.000 INFERMIERI SCENDONO IN PIAZZA IN FRANCIA CONTRO MACRON: DISPREZZA LA NOSTRA PROFESSIONE LA

martedì 20 novembre 2018
PARIGI - Con lo slogan "infermieri dimenticati", decine di migliaia di infermieri in sciopero protestano nelle principali citta' di Francia, denunciando il "disprezzo" del governo e specialmente di
Continua
SEQUESTRATA LA NAVE ONG AQUARIUS DI MSF: HA SCARICATO 21 TONNELLATE DI RIFIUTI PERICOLOSISSIMI COME NORMALE SPAZZATURA

SEQUESTRATA LA NAVE ONG AQUARIUS DI MSF: HA SCARICATO 21 TONNELLATE DI RIFIUTI PERICOLOSISSIMI COME

martedì 20 novembre 2018
CATANIA - I rifiuti pericolosi prodotti dai migranti a bordo delle navi e quelli a rischio infettivo venivano declassati, scaricati nei porti in maniera indifferenziata e poi conferiti in discarica
Continua
 
MATTEO SALVINI SPIEGA QUALI SONO I VERI NEMICI DELL'ITALIA: ECCO I POTERI FORTI CHE VORREBBERO RIDURLA COME LA GRECIA

MATTEO SALVINI SPIEGA QUALI SONO I VERI NEMICI DELL'ITALIA: ECCO I POTERI FORTI CHE VORREBBERO

lunedì 19 novembre 2018
Milano - Il ministro dell'Interno Matteo Salvini cancella il chiacchiericcio delle false ricostruzioni di certa stampa e fantasiosi cronisti  sulla presunta crisi di governo, ma sa che le sfide
Continua
IL 26 NOVEMBRE SI VOTA IN SVIZZERA: SE VINCE IL ''SI''' SARA' SWISSEXIT DA TUTTI I TRATTATI INTERNAZIONALI FIRMATI FINORA

IL 26 NOVEMBRE SI VOTA IN SVIZZERA: SE VINCE IL ''SI''' SARA' SWISSEXIT DA TUTTI I TRATTATI

lunedì 19 novembre 2018
LONDRA - La Svizzera si sa e' il paese in cui si usano spesso i referendum per dare ai cittadini la possibilita' di esprimere la loro opinione in moltissime materie, un esempio di democrazia diretta
Continua
 
LA FRANCIA SI RIVOLTA IN PIAZZA CONTRO MACRON, TENTATO L'ASSALTO ALL'ELISEO, 280.000 MANIFESTANTI, UN MORTO, 272 FERITI

LA FRANCIA SI RIVOLTA IN PIAZZA CONTRO MACRON, TENTATO L'ASSALTO ALL'ELISEO, 280.000 MANIFESTANTI,

domenica 18 novembre 2018
I 'Gilet gialli' bloccano la Francia, chiedono le dimissioni di Emmanuel Macron e danno vita a una protesta che sfocia in tragedia: un morto e 227, di cui sette gravissimi, in scontri con la polizia,
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
SCONTRO FRONTALE SPAGNA - CATALUNIA: ''FAREMO LO STESSO IL REFERENDUM, A QUALSIASI COSTO'' (PORTAVOCE ESECUTIVO CATALANO)

SCONTRO FRONTALE SPAGNA - CATALUNIA: ''FAREMO LO STESSO IL REFERENDUM, A QUALSIASI COSTO''
Continua

 
L'ANALISI DI LUCA CAMPOLONGO: AUSTERITA' PER I PROSSIMI 50 ANNI, SE LA GERMANIA CONTINUERA' A DOMINARE L'UNIONE EUROPEA.

L'ANALISI DI LUCA CAMPOLONGO: AUSTERITA' PER I PROSSIMI 50 ANNI, SE LA GERMANIA CONTINUERA' A
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!