69.206.089
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

IN SORDINA, SIGLATO L'ACCORDO DI LIBERO SCAMBIO COMMERCIALE TRA UE E CANADA (OVVERO CON I COLOSSI INDUSTRIALI USA)

lunedì 29 settembre 2014

PARIGI - L'Unione Europea ed il Canada hanno concluso i negoziati per un trattato di libero scambio commerciale: dopo sei anni di discussioni, hanno diffuso le 1.600 pagine del testo dell'accordo; una cosa che accade per la prima volta, per andare incontro alla richiesta di trasparenza da parte dei cittadini.

L'accordo infatti non e' ancora operativo: dovra' prima essere tradotto in tutte le lingue dell'Ue, poi ottenere la luce verde dal Consiglio europeo, dai Parlamenti canadese ed europeo e infine la ratificazione dagli Stati coinvolti; se tutto va bene, potrebbe entrare in vigore nel 2016.

Per molto tempo visti con indifferenza, i negoziati euro-canadesi hanno recentemente conquistato l'attenzione dei partiti politici europei. che vi vedono una prefigurazione degli accordi di libero scambio con gli Stati Uniti.

E in effetti ci sono delle somiglianze: innanzitutto si tratta del primo accordo di tale natura concluso dall'Europa con un paese dell'Ocse, il Canada, il cui livello di sviluppo commerciale e' uguale al suo, senza passare attraverso l'Organizzazione mondiale del commercio (Wto).

L'accordo inoltre e' ben piu' esaustivo dei tradizionali testi simili, perche' alla riduzione dei diritti doganali si sono aggiunti negoziati sul mercati degli appalti pubblici, sui servizi finanziari, sulle telecomunicazioni, sull'agricoltura, sul settore marittimo, sugli investimenti, sulle questioni etiche e persino sul riconoscimento reciproco delle qualificazioni professionali.

Il trattato in discussione con gli Stati Uniti ha lo stesso livello di ambizione; ma le dimensioni dell'economia canadese non hanno niente a che vedere con quelle degli Usa, la sua struttura produttiva e' diversa e il Canada e' anche il "piu' europeo" dei paesi americani, soprattutto in materia sociale.

Nell'insieme, i risultati ottenuti dall'accordo concluso con il Canada convince i produttori europei soprattutto per due punti-chiave: l'apertura alle imprese europee del mercato canadese degli appalti pubblici a livello sia federale che provinciale; ed il riconoscimento canadese di oltre 120 etichette geografiche protette (Dop), cosa che dara' un colpo di acceleratore alle esportazioni dei veri prosciutto di Parma o parmigiano reggiano, i cui marchi fin qui sono stati usurpati da produttori canadesi. In effetti diversi paesi europei, soprattutto Italia e Gran Bretagna, hanno accolto con grande favore la conclusione dei negoziati. 

Resta il fatto che questo accordo potrebbe essere una specie di "cavallo di Troia" per dare libero accesso alle multinazionali americane in Europa. Infatti, praticamente tutti i colossi industriali USA hanno sedi in Canada e dal Canada - se verrà ratificato questo accordo - potranno senza più problemi di dazi e controlli di qualità - specialmente per i prodotti alimentari e dell'agricoltura - dilagare nel Vecchio Continente. 


IN SORDINA, SIGLATO L'ACCORDO DI LIBERO SCAMBIO COMMERCIALE TRA UE E CANADA (OVVERO CON I COLOSSI INDUSTRIALI USA)


Cerca tra gli articoli che parlano di:

UE   CANADA   USA   ACCORDO   LIBERO SCAMBIO   PRODOTTI   INVASIONE   MULTINAZIONALI   WTO   EUROPA   AMERICANI    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
LA VERITA' PUBBLICA LE INTERCETTAZIONI SU DEPUTATI DEL PD E VERTICI DEL CSM NELLE ''CENETTE RISERVATE'': E' UNA NUOVA P2

LA VERITA' PUBBLICA LE INTERCETTAZIONI SU DEPUTATI DEL PD E VERTICI DEL CSM NELLE ''CENETTE

giovedì 13 giugno 2019
Luca Lotti voleva silurare il pm che indagava sulla famiglia Renzi. E' l'elemento che emerge dall'inchiesta di Perugia, contenuto in un servizio pubblicato dalla 'Verità', da cui risulta che
Continua
 

GIULIO CENTEMERO REPLICA PUNTO PER PUNTO A REPORT: ''RICOSTRUZIONE TANTO LONTANA DALLA REALTA' E'

martedì 11 giugno 2019
"Nella serata di ieri, in una breve pausa dai lavori sul ddl Crescita, ho avuto la riprova che alcune cose in Italia non cambieranno mai. I primi a non riuscire a cambiare, a crescere direi, sono i
Continua
INCHIESTA MINIBOT / COSA SONO, COSA SERVONO E LE FALSE ACCUSE CONTRO QUESTO STRUMENTO DI PAGAMENTO DEL DEBITO PUBBLICO

INCHIESTA MINIBOT / COSA SONO, COSA SERVONO E LE FALSE ACCUSE CONTRO QUESTO STRUMENTO DI PAGAMENTO

lunedì 10 giugno 2019
Negli scorsi giorni, la Camera dei deputati all’unanimità ha approvato i cosiddetti minibot. Una volta tanto i sinistrati del piddì ne hanno fatto una giusta, salvo poi rendersi
Continua
 
FOLLIA E DELIRIO DELLA COMMISSIONE UE: VUOLE DENUNCIARE TUTTI I PAESI UE PER NON AVERE ''LIBERALIZZATO'' I SERVIZI

FOLLIA E DELIRIO DELLA COMMISSIONE UE: VUOLE DENUNCIARE TUTTI I PAESI UE PER NON AVERE

lunedì 10 giugno 2019
LONDRA - I burocrati della commissione europea che nessuno ha eletto amano spesso intraprendere azioni legali contro governi democraticamente eletti e questo spiega il crescente euroscetticismo da
Continua
SALVINI E DI MAIO RISPONDONO ALLA UE: QUOTA 100 E PENSIONI NON SI TOCCANO, TAGLIO TASSE E INVESTIMENTI PER IL LAVORO

SALVINI E DI MAIO RISPONDONO ALLA UE: QUOTA 100 E PENSIONI NON SI TOCCANO, TAGLIO TASSE E

mercoledì 5 giugno 2019
"Noi siamo persone serie, l'Italia è un paese serio, che rispetta la parola data. Quindi andremo in Europa e ci metteremo seduti al tavolo con responsabilità, non per distruggere, ma
Continua
 
LO SCANDALO DEL CSM ASSOMIGLIA SEMPRE DI PIU' ALLO SCANDALO DELLA P2 DI LICIO GELLI: ACCORDI SEGRETI POLITICI & GIUDICI

LO SCANDALO DEL CSM ASSOMIGLIA SEMPRE DI PIU' ALLO SCANDALO DELLA P2 DI LICIO GELLI: ACCORDI

mercoledì 5 giugno 2019
Incontri "segreti" in hotel, durante le cene o a casa: 7 giorni, dal 9 al 16 maggio, di "trattative per le nomine degli uffici giudiziari", in particolare quelli di Roma, Perugia e Brescia. E' quello
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
STRAORDINARIA ANALISI DI EVANS PRITCHARD: ''L'ENORME CRESCITA DELL'AfD SPINGE A DESTRA LA MERKEL, EURO VICINO ALLA FINE''

STRAORDINARIA ANALISI DI EVANS PRITCHARD: ''L'ENORME CRESCITA DELL'AfD SPINGE A DESTRA LA MERKEL,
Continua

 
FINANCIAL TIMES: IL DEBITO MONDIALE E' SALITO ALLO STRATOSFERICO 215% DEL PIL-PIANETA TERRA! CRISI GLOBALE ALLE PORTE.

FINANCIAL TIMES: IL DEBITO MONDIALE E' SALITO ALLO STRATOSFERICO 215% DEL PIL-PIANETA TERRA! CRISI
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!