46.377.180
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

IN SORDINA, SIGLATO L'ACCORDO DI LIBERO SCAMBIO COMMERCIALE TRA UE E CANADA (OVVERO CON I COLOSSI INDUSTRIALI USA)

lunedì 29 settembre 2014

PARIGI - L'Unione Europea ed il Canada hanno concluso i negoziati per un trattato di libero scambio commerciale: dopo sei anni di discussioni, hanno diffuso le 1.600 pagine del testo dell'accordo; una cosa che accade per la prima volta, per andare incontro alla richiesta di trasparenza da parte dei cittadini.

L'accordo infatti non e' ancora operativo: dovra' prima essere tradotto in tutte le lingue dell'Ue, poi ottenere la luce verde dal Consiglio europeo, dai Parlamenti canadese ed europeo e infine la ratificazione dagli Stati coinvolti; se tutto va bene, potrebbe entrare in vigore nel 2016.

Per molto tempo visti con indifferenza, i negoziati euro-canadesi hanno recentemente conquistato l'attenzione dei partiti politici europei. che vi vedono una prefigurazione degli accordi di libero scambio con gli Stati Uniti.

E in effetti ci sono delle somiglianze: innanzitutto si tratta del primo accordo di tale natura concluso dall'Europa con un paese dell'Ocse, il Canada, il cui livello di sviluppo commerciale e' uguale al suo, senza passare attraverso l'Organizzazione mondiale del commercio (Wto).

L'accordo inoltre e' ben piu' esaustivo dei tradizionali testi simili, perche' alla riduzione dei diritti doganali si sono aggiunti negoziati sul mercati degli appalti pubblici, sui servizi finanziari, sulle telecomunicazioni, sull'agricoltura, sul settore marittimo, sugli investimenti, sulle questioni etiche e persino sul riconoscimento reciproco delle qualificazioni professionali.

Il trattato in discussione con gli Stati Uniti ha lo stesso livello di ambizione; ma le dimensioni dell'economia canadese non hanno niente a che vedere con quelle degli Usa, la sua struttura produttiva e' diversa e il Canada e' anche il "piu' europeo" dei paesi americani, soprattutto in materia sociale.

Nell'insieme, i risultati ottenuti dall'accordo concluso con il Canada convince i produttori europei soprattutto per due punti-chiave: l'apertura alle imprese europee del mercato canadese degli appalti pubblici a livello sia federale che provinciale; ed il riconoscimento canadese di oltre 120 etichette geografiche protette (Dop), cosa che dara' un colpo di acceleratore alle esportazioni dei veri prosciutto di Parma o parmigiano reggiano, i cui marchi fin qui sono stati usurpati da produttori canadesi. In effetti diversi paesi europei, soprattutto Italia e Gran Bretagna, hanno accolto con grande favore la conclusione dei negoziati. 

Resta il fatto che questo accordo potrebbe essere una specie di "cavallo di Troia" per dare libero accesso alle multinazionali americane in Europa. Infatti, praticamente tutti i colossi industriali USA hanno sedi in Canada e dal Canada - se verrà ratificato questo accordo - potranno senza più problemi di dazi e controlli di qualità - specialmente per i prodotti alimentari e dell'agricoltura - dilagare nel Vecchio Continente. 


IN SORDINA, SIGLATO L'ACCORDO DI LIBERO SCAMBIO COMMERCIALE TRA UE E CANADA (OVVERO CON I COLOSSI INDUSTRIALI USA)


Cerca tra gli articoli che parlano di:

UE   CANADA   USA   ACCORDO   LIBERO SCAMBIO   PRODOTTI   INVASIONE   MULTINAZIONALI   WTO   EUROPA   AMERICANI    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
PUGNO DURO POLACCO CONTRO IL PERICOLO DI INVASIONE DI MIGRANTI: COME L'UNGHERIA, CAMPI DI DETENZIONE IN FRONTIERA

PUGNO DURO POLACCO CONTRO IL PERICOLO DI INVASIONE DI MIGRANTI: COME L'UNGHERIA, CAMPI DI

lunedì 24 aprile 2017
LONDRA - Nei mesi scorsi l'Ungheria e' stata fortemente criticata per aver creato campi in cui tenere immigrati e richiedenti asilo ma il governo ungherese non si e' fatto intimidire e ha continuato
Continua
 
E' GEORGE SOROS A FINANZIARE L'INVASIONE AFRICANA DELL'ITALIA. ECCO NOMI, ORGANIZZAZIONI, NAVI E PIANI CRIMINALI

E' GEORGE SOROS A FINANZIARE L'INVASIONE AFRICANA DELL'ITALIA. ECCO NOMI, ORGANIZZAZIONI, NAVI E

venerdì 21 aprile 2017
Le principali ONG impegnate nel traffico di africani verso l'Italia sono: Moas, Jugend Rettet, Stichting Bootvluchting, Médecins sans frontières, Save the children, Proactiva Open Arms,
Continua
FINALMENTE EMERGE UNA PRIMA VERITA' SULL'INVASIONE AFRICANA IN ITALIA: LE NAVI ONG BATTONO BANDIERE OMBRA PANAMENSI.

FINALMENTE EMERGE UNA PRIMA VERITA' SULL'INVASIONE AFRICANA IN ITALIA: LE NAVI ONG BATTONO BANDIERE

venerdì 21 aprile 2017
Gli sbarchi, certo, con i numeri che parlano di "un record senza precedenti" visto che "in poco piu' di 72 ore circa 8mila migranti sono approdati in Sicilia dopo una lunga traversata in mare", ma,
Continua
 
L'AUSTRALIA RENDE ANCORA PIU' RESTRITTIVE LE CONDIZIONI DI IMMIGRAZIONE, ANCHE PER I LAVORATORI TEMPORANEI (EUROPEI)

L'AUSTRALIA RENDE ANCORA PIU' RESTRITTIVE LE CONDIZIONI DI IMMIGRAZIONE, ANCHE PER I LAVORATORI

giovedì 20 aprile 2017
Al contrario dell'Italia l'Australia fa di tutto per proteggere i propri confini tant'e' che e' uno dei pochi se non l'unico paese ad essere riuscito a fermare l'arrivo di barconi carichi di
Continua
QUATTRO CARDINALI SI RIBELLANO A PAPA BERGOGLIO, SABATO A ROMA PRENDE FORMA LA RIVOLTA: CONVEGNO PUBBLICO DEI RIBELLI

QUATTRO CARDINALI SI RIBELLANO A PAPA BERGOGLIO, SABATO A ROMA PRENDE FORMA LA RIVOLTA: CONVEGNO

mercoledì 19 aprile 2017
ROMA - Dopo i dubbi (in latino, "dubia") che quattro cardinali gli hanno indirizzato in una lettera - privata ma poi pubblicata - la ribellione a Papa Francesco prende la forma di un convegno a due
Continua
 
L'EURO-MARCO E' IL TRIONFO DEL PIANO DI WALTER FUNK, GOVERNATORE BUNDESBANK CON HITLER: SI CHIAMAVA ''MONETA-GENERALE''

L'EURO-MARCO E' IL TRIONFO DEL PIANO DI WALTER FUNK, GOVERNATORE BUNDESBANK CON HITLER: SI CHIAMAVA

martedì 18 aprile 2017
“La Germania dovrebbe, visto che è divenuta pacifica e ragionevole, prendersi tutto ciò che l’Europa e il mondo intero le ha negato in due grandi guerre, una sorta di
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
STRAORDINARIA ANALISI DI EVANS PRITCHARD: ''L'ENORME CRESCITA DELL'AfD SPINGE A DESTRA LA MERKEL, EURO VICINO ALLA FINE''

STRAORDINARIA ANALISI DI EVANS PRITCHARD: ''L'ENORME CRESCITA DELL'AfD SPINGE A DESTRA LA MERKEL,
Continua

 
FINANCIAL TIMES: IL DEBITO MONDIALE E' SALITO ALLO STRATOSFERICO 215% DEL PIL-PIANETA TERRA! CRISI GLOBALE ALLE PORTE.

FINANCIAL TIMES: IL DEBITO MONDIALE E' SALITO ALLO STRATOSFERICO 215% DEL PIL-PIANETA TERRA! CRISI
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!