43.275.448
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

ELEZIONI DEL SENATO FRANCESE: LA DESTRA OTTIENE LA MAGGIORANZA, PER LA PRIMA VOLTA VINCONO CANDIDATI DEL FRONT NATIONAL!

lunedì 29 settembre 2014

PARIGI - Non c'e' due senza tre, e la gauche di Francois Hollande incassa la terza sconfitta elettorale di fila quest'anno, dopo le amministrative e le europee.

Il Senato, come era ampiamente previsto per questa elezione indiretta, passa a destra, dove l'Ump torna a conquistare la maggioranza persa nel 2011.

Ma la vera notizia è un'altra: fanno il loro ingresso - "storico" sottolinea Marine Le Pen - i due primi senatori del Front National della Quinta repubblica.

A conteggi non ancora conclusi, la destra e' pero' gia' vicina a una maggioranza fra i 15 e i 20 seggi, un risultato largamente prevedibile dopo la pesante sconfitta della sinistra alle amministrative di marzo, dal momento che i "grandi elettori" che votano in Francia per la Camera alta sono gli eletti locali.

Questi consiglieri municipali (87.000 circa) rinnovano ogni 3 anni meta' dei senatori (179 su 348). Il Front National, anch'esso vittorioso a marzo con i suoi primi due deputati in Assemblea nazionale, ha concesso il bis nei due territori dove e' piu' forte: la regione di Marsiglia, che ha eletto Stephane Ravier, e quella del Var (sud), che ha scelto David Rachline, 26 anni, che diventa il piu' senatore piu' giovane.

Dopo questa nuova affermazione, ha commentato Ravier, "resta soltanto una porta da aprire, quella dell'Eliseo".

"E' una grande vittoria per il Front National - ha esultato Marine Le Pen, che resta personalmente fuori dal Parlamento avendo mancato l'elezione nel 2012 - una vittoria assolutamente storica, e' la prima volta che entriamo in Senato e lo facciamo alla grande, con due senatori. Questo dimostra una tendenza che si accelera elezione dopo elezione".

"Non ci sono piu' assemblee in Francia a cui non abbiamo accesso - ha concluso con toni trionfalistici la presidente e figlia del fondatore del Front National, Jean-Marie Le Pen - non resta piu' una sola assemblea in cui non ci sia un patriota".

La destra Ump, che stando al segretario socialista Jean-Christophe Cambadelis ha vinto ma "senza dilagare", ha incassato il dovuto: "Un'altra sconfitta per il governo", ha commentato Alain Juppe', candidato alle primarie nella destra Ump.

Per la gauche, sconfitta annunciata ma piena di simboli: Francois Hollande, al minimo della popolarita' (13%) e sommerso dai problemi, e' stato clamorosamente sconfitto "in casa", la "sua" Correze, dove un seggio l'ha strappato Daniel Chasseing (Ump) con il 51,73% dei voti e il secondo potrebbe passare anch'esso a destra.

Ha perso anche un'ex ministra di sinistra come Anne-Marie Escoffier, alla quale si deve la riforma del riassetto territoriale, ed ha perso soprattutto Jean-Pierre Michel, relatore in Senato di una legge che ha caratterizzato il primo anno della presidenza Hollande, quella sulle nozze gay, dopo essere stato l'artefice, nel 1999, della normativa sui Pacs, il Patto civile di solidarieta'.

A destra vince tranquillamente l'ex primo ministro di Jacques Chirac, Jean-Pierre Raffarin, sfiorando il 66% delle preferenze nella Vienne: sara' lui, con ogni probabilita', il nuovo presidente del Senato.

Ormai al i là di ogni ragionevole dubbio, la Fancia ha sterzato completamente a destra. E le prossime elezioni presidenziali potrebbero anche avvenire prima di quanto oggi si possa immaginare.

max parisi


ELEZIONI DEL SENATO FRANCESE: LA DESTRA OTTIENE LA MAGGIORANZA, PER LA PRIMA VOLTA VINCONO CANDIDATI DEL FRONT NATIONAL!




 
Gli ultimi articoli sull'argomento
PER LES ECHOS POTREBBE ARRIVARE PRESTO L'ITALEXIT MENTRE NEL REGNO UNITO COL BREXIT 387.000 NUOVI POSTI DI LAVORO

PER LES ECHOS POTREBBE ARRIVARE PRESTO L'ITALEXIT MENTRE NEL REGNO UNITO COL BREXIT 387.000 NUOVI

martedì 17 gennaio 2017
Dopo la Brexit, potrebbe arrivare presto una Italexit, ovvero l'uscita dell'Italia dalla Ue, questioen che si riaffaccia regolarmente sulle prime pagine dei giornali europei: lo scrive il quotidiano
Continua
 
IL GOVERNO BRITANNICO HA DECISO: BREXIT DURA SENZA COMPROMESSI: ''NON STAREMO META' DENTRO E META' FUORI'' (THERESA MAY)

IL GOVERNO BRITANNICO HA DECISO: BREXIT DURA SENZA COMPROMESSI: ''NON STAREMO META' DENTRO E META'

martedì 17 gennaio 2017
LONDRA - La premier del Regno Unito, Theresa May, riferisce il Financial Times  questa mattina, mettera' alla prova i mercati valutari oggi, quando annuncera' un taglio netto con l'Unione
Continua
IL 28 GENNAIO A ROMA MANIFESTAZIONE NAZIONALISTA DI FDI E LEGA (MA GUAI AD USARE QUESTA PAROLA: VA DETTO ''SOVRANISTA'')

IL 28 GENNAIO A ROMA MANIFESTAZIONE NAZIONALISTA DI FDI E LEGA (MA GUAI AD USARE QUESTA PAROLA: VA

martedì 17 gennaio 2017
ROMA - "I sovranisti sono tutti quelli che vogliono mettere al centro della propria proposta gli interessi nazionali, la tutela delle nostre imprese, del made in Italy, la difesa dei confini, la
Continua
 
SORPRESA: E' LA GERMANIA CHE HA I MAGGIORI BENEFICI DAI TASSI A ZERO DELLA BCE. LA MERKEL HA RISPARMIATO 240 MILIARDI!

SORPRESA: E' LA GERMANIA CHE HA I MAGGIORI BENEFICI DAI TASSI A ZERO DELLA BCE. LA MERKEL HA

lunedì 16 gennaio 2017
BERLINO - Volendo usare una pittoresca espressione napoletana, si potrebbe dire che la Germania che continua a lamentarsi dei tassi di interesse portati a zero dalla Bce perchè questo
Continua
L'FMI TAGLIA LE STIME DELL'ITALIA, COLPEVOLE DI NON AVERE VOTATO SI' AI DELIRANTI MANEGGIAMENTI DELLA COSTITUZIONE

L'FMI TAGLIA LE STIME DELL'ITALIA, COLPEVOLE DI NON AVERE VOTATO SI' AI DELIRANTI MANEGGIAMENTI

lunedì 16 gennaio 2017
Il Fondo Monetario Internazionale taglia di nuovo le stime di crescita del Pil italiano e prevede che quest'anno verra' registrata una crescita dello 0,7% anziche' dello 0,9%, che era la proiezione
Continua
 
RADIOGRAFIA DELLE BANCHE ITALIANE: ALCUNE MALATE TERMINALI, ALTRE IN CONDIZIONI GRAVI, NESSUNA IN SALUTE (LEGGERE)

RADIOGRAFIA DELLE BANCHE ITALIANE: ALCUNE MALATE TERMINALI, ALTRE IN CONDIZIONI GRAVI, NESSUNA IN

lunedì 16 gennaio 2017
L'epicentro della catastrofe delle banche italiane resta sempre Siena, dove l'intervento dello Stato, seppure ha arrestato lo spettro del bail, in e' peraltro ancora da svolgersi, ma le situazioni
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
RIVOLTA POPOLARE A HONG KONG CONTRO LA DITTATURA: PERMESSO VOTARE SOLO CANDIDATI DEL PARTITO COMUNISTA CINESE(SANZIONI!)

RIVOLTA POPOLARE A HONG KONG CONTRO LA DITTATURA: PERMESSO VOTARE SOLO CANDIDATI DEL PARTITO
Continua

 
COME NEGLI BUI DEL FRANCHISMO, IL GOVERNO RAJOY VIETA IL REFERENDUM PER L'INDIPENDENZA CATALANA! (RIVOLTA IN ARRIVO)

COME NEGLI BUI DEL FRANCHISMO, IL GOVERNO RAJOY VIETA IL REFERENDUM PER L'INDIPENDENZA CATALANA!
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!

BORIS JOHNSON: ''CODA DI STATI PER SIGLARE ACCORDI COMMERCIALI CON

18 gennaio - LONDRA - Dopo il chiarificatore discorso di ieri del primo ministro
Continua

ORDA DI 2.397 AFRICANI ARRIVATA DAL 1° GENNAIO AD OGGI (CATASTROFE)

17 gennaio - Sono gia' 2.397 gli africani sbarcati sulle coste italiane in questo
Continua

THERESA MAY: ''MEGLIO NESSUN ACCORDO CON LA UE CHE UN CATTIVO

17 gennaio - LONDRA - La Gran Bretagna lascerebbe l'Ue senza un accordo commerciale
Continua

PRIMO MINISTRO BRITANNICO: ''MODELLO UE INCOMPATIBILE CON LA NOSTRA

17 gennaio - LONDRA - Il modello dell'Ue e delle istituzioni sovranazionali ''non era
Continua

THERESA MAY: ''VIA DAL MERCATO UNICO E DA CORTE DI GIUSTIZIA E

17 gennaio - LONDRA - L'atteso di scorso di Theresa May sulla Brexit è arrivato ed
Continua

TAJANI PUO' FARCELA, DOPO LA CAPRIOLA DEI LIBERALI CHE HANNO

17 gennaio - BRUXELLES - ''Da Grillo a Berlusconi in meno di una settimana'': i
Continua

RUSSIA PRONTA A COOPERARE CON USA, UE E NATO CON RISPETTO RECIPROCO

17 gennaio - MOSCA - La Russia e' pronta a cooperazione con gli Stati Uniti, l'Unione
Continua

SCANDALO MOTORI DIESEL SI ALLARGA ANCHE ALLA RENAULT

16 gennaio - PARIGI - Lo scandalo dei motori diesel ''truccati'' si allarga. Oltre a,
Continua

ISTAT: E' UFFICIALE, 2016 L'ANNO DELLA DEFLAZIONE IN ITALIA (DAL

16 gennaio - Italia in deflazione nel 2016. In media d'anno, i prezzi al consumo
Continua

BORIS JOHNSON: ''BREXIT, TRUMP PER UN ACCORDO RAPIDO CON IL REGNO

16 gennaio - BRUXELLES - ''Una gran bella notizia'': così il ministro degli Esteri
Continua
Precedenti »