44.176.404
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

ATTACCO SENZA PRECEDENTI DEL GOVERNO MERKEL A DRAGHI: ''IL SUO PIANO DI AIUTI FINANZIARI (AI PIIGS) NON CI PIACE'' (BOOM!)

giovedì 25 settembre 2014

BERLINO - Il ministro delle Finanze tedesco, Wolfgang Schaeuble, si e' detto "non particolarmente entusiasta" del dibattito in corso su acquisti di titoli Abs, emessi a fronte di cartolarizzazioni di prestiti a imprese e famiglie, da parte della Bce. Nel linguaggio "diplomatico" dei vertici del governo tedesco, questo sta a significare un netto rifiuto e una clamorosa bocciatura.

Intervenendo al Bundestag, impegnato nel dibattito sulla legge di attuazione dell'unione bancaria europea, Schaeuble ha detto di temere conflitti di interesse tra i compiti di vigilanza unica esercitati dalla Banca centrale da un lato e la politica monetaria dall'altro. Come dire: la Bce da una parte accetta a garanzia dei prestiti bond bancari di dubbia solvibilità, dall'altra è responsabile della vigilanza delle medesime banche a cui presta capitali. 

Anche Jens Weidmann, presidente della Bundesbank, non ha mai nascosto le sue riserve in proposito. Per Schaeuble, "bisogna muoversi con prudenza" su questo tipo di piani che il presidente della Bce, Mario Draghi, ha preannunciato, assieme a un secondo programma per l'acquisto di covered bond (gia' effettuati in passato dalla Bce mentre per gli Abs sarebbe la prima volta) e i cui dettagli dovrebbero essere annunciati durante la conferenza stampa mensile del Consiglio direttivo in programma a Napoli il 2 ottobre.

Al riguardo di questo attacco - senza precedenti - del governo tedesco al numero uno della Bce, il Sole 24 Ore scrive: "Il vero bersaglio di Schaeuble in realtà potrebbe essere il quantitative easing, il massiccio programma di acquisto di titoli di Stato che la Bce potrebbe lanciare nei prossimi mesi se la minaccia di deflazione dovesse materializzarsi. Sia il presidente della Bundesbank Jens Weidmann che il governo tedesco non hanno mai nascosto la loro contrarietà al progetto, che configurerebbe un finanziamento dei bilanci nazionali e dunque violerebbe il mandato della Bce. Draghi invece non ha mai escluso la possibilità del ricorso al «Qe» se la situazione lo dovesse richiedere. All'ultima riunione del board, quando la Bce ha tagliato il costo del denaro allo 0,05% e preannunciato il piano di acquisto di Abs, Weidmann ha votato contro"

Il quotidiano di Confindustria centra perfettamente il problema, ma il vero problema dietro questo è la rottura del rapporto di fiducia fra Draghi e la Germania. Una rottura che non potrà che portare all'uscita di Draghi dalla Bce. 

Max Parisi


ATTACCO SENZA PRECEDENTI DEL GOVERNO MERKEL A DRAGHI: ''IL SUO PIANO DI AIUTI FINANZIARI (AI PIIGS) NON CI PIACE'' (BOOM!)


Cerca tra gli articoli che parlano di:

DRAGHI   BUNDESTAG   GERMANIA   BCE   SCHAEUBLE   MERKEL   ABS   QE   BOCCIATURA    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
PER ABBANDONARE L'EURO BASTA UN DECRETO LEGGE E IL 96% DEI TITOLI DI STATO NON VA RIMBORSATO IN EURO (QUESTO TEME LA UE)

PER ABBANDONARE L'EURO BASTA UN DECRETO LEGGE E IL 96% DEI TITOLI DI STATO NON VA RIMBORSATO IN

mercoledì 22 febbraio 2017
Mentre si avvicinano le elezioni olandesi dove è molto probabile che il partito anti euro e anti Ue di Wilders, alleato di Salvini e della Le Pen, ottenga un risultato incoraggiante e quelle
Continua
 
COMMISSIONE EUROPEA: L'ITALIA E' UNA MINACCIA PER LA STABILITA' DELLA ZONA EURO (E ANNUNCIA LA TROIKA IN ITALIA)

COMMISSIONE EUROPEA: L'ITALIA E' UNA MINACCIA PER LA STABILITA' DELLA ZONA EURO (E ANNUNCIA LA

mercoledì 22 febbraio 2017
BRUXELLES - La Commissione europea oggi ha deciso nuovamente di avviare un monitoraggio approfondito nei confronti dell'Italia per i suoi squilibri macroeconomici eccessivi che potrebbero avere - a
Continua
NUBE RADIOATTIVA CARICA DI IODIO 131 SI AGGIRA PER I CIELI D'EUROPA DA SETTIMANE, MA LA NOTIZIA E' STATA CENSURATA

NUBE RADIOATTIVA CARICA DI IODIO 131 SI AGGIRA PER I CIELI D'EUROPA DA SETTIMANE, MA LA NOTIZIA E'

mercoledì 22 febbraio 2017
Un misterioso aumento della radioattività è stato segnalato da gennaio in vaste aree dell'Europa senza motivo apparente. "Piccole quantità" di Iodio 131, materiale radioattivo di
Continua
 
CROLLATE IN SVIZZERA LE ''RICHIESTE DI ASILO'': CHIUSI DECINE DI CENTRI DI ''ACCOGLIENZA'': PRESIDIARE I CONFINI FUNZIONA

CROLLATE IN SVIZZERA LE ''RICHIESTE DI ASILO'': CHIUSI DECINE DI CENTRI DI ''ACCOGLIENZA'':

martedì 21 febbraio 2017
LONDRA - La chiusura della rotta balcanica ha scatenato accese polemiche tra i sostenitori dell'accoglienza a tutti i costi, ma tale blocco ha avuto risultati positivi in Svizzera visto che ha
Continua
MOODY'S: ''L'USCITA DELL'ITALIA DALL'EURO NON LA PORTEREBBE AL DEFUALT'' (DEUTSCHE BANK: EURO, ITALIA RISCHIO PRINCIPALE)

MOODY'S: ''L'USCITA DELL'ITALIA DALL'EURO NON LA PORTEREBBE AL DEFUALT'' (DEUTSCHE BANK: EURO,

martedì 21 febbraio 2017
BERLINO - "L'Italia e' il 'rischio principale' della stabilita' dell'euro". Lo scrive il senior economist di Deutsche Bank Marco Stringa in un report, secondo quanto riporta l'agenzia internazionale
Continua
 
MENTRE IL GOVERNO TENTA LA MARCIA INDIETRO SUL ''PASTICCIO UBER'' DOMANI CI SARA' LA MARCIA SU ROMA DEI TASSISTI

MENTRE IL GOVERNO TENTA LA MARCIA INDIETRO SUL ''PASTICCIO UBER'' DOMANI CI SARA' LA MARCIA SU ROMA

lunedì 20 febbraio 2017
Qualcuno nel Pd non ci sta a sentirsi responsabile del pasticcio combinato dal governo sulla questione Uber: "In questi giorni la città è bloccata dai tassisti, ma non hanno torto loro:
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
UNGHERIA: APPROVATA OGGI UNA LEGGE CONTRO LE BANCHE DISONESTE: ORA DEVONO RENDERE 3,5 MILIARDI DI EURO AI LORO DEBITORI.

UNGHERIA: APPROVATA OGGI UNA LEGGE CONTRO LE BANCHE DISONESTE: ORA DEVONO RENDERE 3,5 MILIARDI DI
Continua

 
STRAORDINARIA ANALISI DI EVANS PRITCHARD: ''L'ENORME CRESCITA DELL'AfD SPINGE A DESTRA LA MERKEL, EURO VICINO ALLA FINE''

STRAORDINARIA ANALISI DI EVANS PRITCHARD: ''L'ENORME CRESCITA DELL'AfD SPINGE A DESTRA LA MERKEL,
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!