52.870.067
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

2° GIORNO DI GUERRA MONDIALE ALL'ISIS: MASSICCI BOMBARDAMENTI E LO STATO MAGGIORE USA AVVERTE, CI POSSONO VOLERE ANNI.

mercoledì 24 settembre 2014

Seconda notte di raid aerei della coalizione internazionale in Siria contro le postazioni dell'Isis. Colpite le postazioni dei guerriglieri dello Stato Islamico a Raqqa, nel nord-est del paese e presso Kobani, enclave curda conosciuta anche come Ayn al-Arab, vicino al confine con la Turchia. E' la seconda volta, da giugno, che i guerriglieri jihadisti cercano senza successo di conquistare la citta', e sono circa 130mila i curdi che hanno passato il confine cercando rifugio in Turchia, in fuga dall'avanzata dell'Isis.

Secondo l'Osservatorio per i diritti umani, che si occupa di monitorare le violenze nel conflitto siriano, i combattenti islamisti non hanno compiuto significativi passi avanti nelle ultime 24 ore. Il ministro degli Esteri del governo autonomo di Kobani ha riferito che durante gli scontri sono stati catturati tre europei di origine araba, due francesi e un belga. Secondo fonti riportate dalla BBC, durante l'offensiva della coalizione guidata dagli Stati Uniti sarebbero rimasti uccisi non meno di 70 militanti dello Stato Islamico, circa 50 combattenti a vario titolo legati ad al-Qaeda e otto civili. 

Mentre postazioni e centri di comando e controllo dell'Isis nella notte venivano bersagliati dagli F-22 Raptor e dai missili Tomahawk, il presidente Usa Barack Obama ha incontrato a New York i rappresentanti dei cinque Paesi arabi che hanno preso parte all'offensiva (Arabia Saudita, Emirati Arabi, Giordania, Barhein e Qatar) per ringraziarli. Da Washington, l'ammiraglio John Kirby, portavoce del Pentagono, ha dichiarato che l'offensiva in Siria e' riuscita nell'intento di degradare le capacita' dell'Isis: "Ritengo che abbiamo colpito quelli che erano i nostri obiettivi".

Ma ha aggiunto che lo Stato islamico ha dimostrato di essere estremamente reattivo ed in grado di adattarsi e reagire ai cambiamenti di scenario e che pertanto rappresenta una "seria minaccia" che non sara' possibile eliminare "nel giro di giorni o mesi". Anzi, - ha concluso - "sara' necessario uno sforzo molto serio" da parte di tutti gli attori coinvolti e, anche cosi', "potrebbero volerci anni". 

E intanto, anche questa mattina gli Stati Uniti hanno compiuto due raid aerei contro le postazioni dello Stato islamico nell'est della Siria, ma anche in Iraq, vicino alla città curda di Irbil e la capitale Baghdad. Ne ha dato conferma sempre il contrammiraglio John Kirby, spiegando alla Cnn che l'obiettivo degli attacchi in Siria era l'area utilizzata dai militanti per muovere equipaggiamenti oltre il confine dell'Iraq. In precedenza, l'Osservatorio siriano per i diritti umani aveva dato notizia di raid aerei nella città di Boukamal e nei dintorni. 

Redazione Milano


2° GIORNO DI GUERRA MONDIALE ALL'ISIS: MASSICCI BOMBARDAMENTI E LO STATO MAGGIORE USA AVVERTE, CI POSSONO VOLERE ANNI.




 
Gli ultimi articoli sull'argomento
RILEVATA PER LA PRIMA VOLTA NELLA STORIA UN'ONDA GRAVITAZIONALE PRODOTTA DALLA FUSIONE DI DUE STELLE DI NEUTRONI

RILEVATA PER LA PRIMA VOLTA NELLA STORIA UN'ONDA GRAVITAZIONALE PRODOTTA DALLA FUSIONE DI DUE

lunedì 16 ottobre 2017
Una nuova scoperta scuote la comunità scientifica internazionale. A due settimane dall'annuncio della vittoria del premio Nobel per la Fisica, gli scienziati dell'osservatorio Ligo (Laser
Continua
 
LA UE TRABALLA SEMPRE PIU': LA GERMANIA BOCCIA ''L'FBI EUROPEA'' CHIESTA DA TAJANI E MACRON, NON SERVE E' SOLO BUROCRAZIA

LA UE TRABALLA SEMPRE PIU': LA GERMANIA BOCCIA ''L'FBI EUROPEA'' CHIESTA DA TAJANI E MACRON, NON

lunedì 16 ottobre 2017
LONDRA - L'Unione Europea ha sempre usato le crisi come scusa per estendere i suoi poteri e quindi non deve sorprendere se la guerra al terrorismo viene usata dai parassiti di Bruxelles come scusa
Continua
PIL ITALIA -5% RISPETTO IL 2008, UE +4,8%. ITALIA DEBITO/PIL AL 133%, UE 86%. OCCUPAZIONE ITALIA 57%, RESTO DELLA UE 66%

PIL ITALIA -5% RISPETTO IL 2008, UE +4,8%. ITALIA DEBITO/PIL AL 133%, UE 86%. OCCUPAZIONE ITALIA

domenica 15 ottobre 2017
Al di là della retorica del governo Pd in Italia, i veri dati su occupazione ed economia sono impietosi, specialmente quando vengono messi a confronto con quelli del resto d'Europa. L'Italia
Continua
 
RISO ASIATICO, CONSERVE DI POMODORO CINESI, NOCCIOLE TURCHE: NEI SUPERMARKET PRODOTTI DELLO SCHIAVISMO CON L'OK DELLA UE

RISO ASIATICO, CONSERVE DI POMODORO CINESI, NOCCIOLE TURCHE: NEI SUPERMARKET PRODOTTI DELLO

sabato 14 ottobre 2017
Dal riso asiatico alle conserve di pomodoro cinesi, dall'ortofrutta sudamericana alle nocciole turche, gli scaffali dei supermercati dell'Unione Europea sono invasi dalle importazioni di prodotti
Continua
''LASCIARE L'UNIONE EUROPEA E' LA COSA MIGLIORE CHE L'ITALIA POSSA FARE'' FIRMATO: ARTHUR LAFFER, INVENTORE DELLA FLAT TAX

''LASCIARE L'UNIONE EUROPEA E' LA COSA MIGLIORE CHE L'ITALIA POSSA FARE'' FIRMATO: ARTHUR LAFFER,

mercoledì 11 ottobre 2017
“Sono molto preoccupato per l’unione europea. Francamente quando hai tutti quei paesi gestiti da un governo non eletto, finisci col rimetterci in termini di competizione, oltre che a
Continua
 
IL LABURISTA GUARDIAN LANCIA L'ALLARME: ''I NEONAZISTI POTREBBERO TORNARE AL GOVERNO DELL'AUSTRIA!'' MA E' UNA CALUNNIA

IL LABURISTA GUARDIAN LANCIA L'ALLARME: ''I NEONAZISTI POTREBBERO TORNARE AL GOVERNO

mercoledì 11 ottobre 2017
LONDRA - Il prossimo governo austriaco potrebbe avere al suo interno una componente di "estrema destra", quella che il quotidiano laburista britannico The Guardian oggi, in un articolo in prima
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
''SEMPRE PIU' AMPIO IL FRONTE DEGLI AMICI DI PUTIN E DELLA RUSSIA: LEGA, F.D'ITALIA ORA FORZA ITALIA'' (VOCE DELLA RUSSIA)

''SEMPRE PIU' AMPIO IL FRONTE DEGLI AMICI DI PUTIN E DELLA RUSSIA: LEGA, F.D'ITALIA ORA FORZA
Continua

 
ACCORDO RUSSIA-CINA PER FORNITURE DI FRUTTA E VERDURA: LA PRODUZIONE DELLA REGIONE DI SHANDONG SOSTITUIRA' ITALIA E UE

ACCORDO RUSSIA-CINA PER FORNITURE DI FRUTTA E VERDURA: LA PRODUZIONE DELLA REGIONE DI SHANDONG
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!