71.115.232
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

L'AGONIA DELLA FRANCIA A GUIDA HOLLANDE-VALLS: GOVERNO SENZA MAGGIORANZA, LEGGE FINANZIARIA 2015 ''EUROPEISTA'' INVOTABILE

mercoledì 17 settembre 2014

PARIGI - L'Assemblea Nazionale francese (Parlamento) ieri sera ha accordato la fiducia al governo guidato dal primo ministro Manuel Valls dopo il rimpasto di fine agosto: con 269 voti a favore e 244 contrari, lo scrutinio pero' e' stato ben piu' serrato dello scorso 8 aprile, quando Valls si era insediato.

Il governo infatti non ha raggiunto la maggioranza dei deputati (sono 577 in tutto: per avere la maggioranza, il governo deve contare su 289 voti) ) perche' 31 socialisti, i cosiddetti "frondisti", si sono astenuti dal voto in polemica con la sua politica economica.

Il mondo politico francese, commentatori ed analisti ora cercano di capire chi abbia davvero vinto e se Valls riuscira' a riunificare le varie correnti della sinistra di governo.

Secondo il direttore di "Figaro Magazine", Pour Guillaume Roquette, Valls "ha solo guadagnato tempo, non ha vinto la partita": l'ora della verita' sara' il voto sulla legge finanziaria per il 2015, che potrebbe persino veder aumentare il numero dei "frondisti".

Il movimento di protesta infatti si e' gia' allargato nella maggioranza governativa: agli astenuti socialisti si sono aggiunti 17 ecologisti e 3 deputati del Mrc. E inoltre, secondo i cronisti parlamentari, non tutti i "frondisti" potenziali si sono astenuti dal voto.

E mentre tutti ormai guardano alla battaglia sulla Finanziaria, il piu' solido alleato di Valls, i Radicali di sinistra, si trovano in una posizione di forza per negoziare con l'esecutivo. Nel discorso con cui ieri pomeriggio ha chiesto la fiducia, oltre alla conferma che il deficit pubblico francese non scendera' al di sotto del tetto del 3 per cento del Pil ne' quest'anno (sara' del 4,4 per cento) ne' nel 2015 (4,3), accompagnata al messaggio diretto alla Germania sulla volonta' della Francia di "decidere da sola cosa deve fare", Valls ha annunciato misure di sostegno alle famiglie piu' disagiate.

Nel 2015 infatti ci sara' una riduzione (modesta) di tasse per 6 milioni di famiglie e un altro milione si vedranno esentate dalla dichiarazione dei redditi grazie all'innalzamento della soglia della "no tax area".

Valls ha poi comunicato che le elezioni provinciali si terranno nel marzo del 2015 e quelle regionali alla fine dello stesso anno. Non e' certo il calendario ideale immaginato dal suo governo; il quale ha dovuto rinunciare a raggruppare i due scrutini temendo una censura della Corte costituzionale, che aveva gia' consentito al rinvio del voto provinciale inizialmente previsto nel 2014 a causa di un'agenda elettorale troppo carica.

L'idea di un "election day" locale e' stata scartata anche perche' anticipare il voto regionale al marzo prossimo sarebbe stato troppo complicato, in quanto le regioni francesi sono alle prese con i problemi organizzativi provocati dalla recentissima riduzione a sole 13 maxi-regioni. 

Nella sostanza, quindi, il nuovo governo Valls è letteralmente appeso a un filo: non ha più la maggioranza di quando Hollande vinse le elezioni, non può contare su alleati esterni ai socialisti e non potrà seguire quanto "consigliato" da Bruxelles perchè proprio su questo è caduto il precedente esecutivo Valls, due mesi fa.  Di fatto, è iniziata l'agonia. 

Redazione Milano.


L'AGONIA DELLA FRANCIA A GUIDA HOLLANDE-VALLS: GOVERNO SENZA MAGGIORANZA, LEGGE FINANZIARIA 2015 ''EUROPEISTA'' INVOTABILE




 
Gli ultimi articoli sull'argomento
CONTE DIMEZZATO AL SENATO: GRUPPO RENZIANI SI FARA'. ALLEANZA DI GOVERNO (ANTE SCISSIONE) NON HA PIU' LA MAGGIORANZA

CONTE DIMEZZATO AL SENATO: GRUPPO RENZIANI SI FARA'. ALLEANZA DI GOVERNO (ANTE SCISSIONE) NON HA

martedì 17 settembre 2019
Nella narrazione della stampa, in testa il Corriere della Sera ormai pari all'Unità dei "bei tempi andati", dovevano essere solo un manipolo di senatori, in uscita dal Pd verso il gruppo
Continua
 
RENZI FORMA I GRUPPI AUTONOMI ALLA CAMERA E AL SENATO? CONTE-DI MAIO-M5S E QUEL RESTA DEL PD FINISCONO NEL TRITACARNE

RENZI FORMA I GRUPPI AUTONOMI ALLA CAMERA E AL SENATO? CONTE-DI MAIO-M5S E QUEL RESTA DEL PD

lunedì 16 settembre 2019
Oggi hanno "giurato" i sottosegretari del governo Conte, domani Renzi annuncerà la scissione del Pd. Cornuto e mazziato. Sembra la trama di un filmetto anni Settanta con la Fenech e Pozzetto,
Continua
NUOVO COMMISSARIO ALLA GIUSTIZIA DELLA COMMISSIONE UE E' SOTTO INDAGINE PER CORRUZIONE E RICICLAGGIO DI DENARO SPORCO

NUOVO COMMISSARIO ALLA GIUSTIZIA DELLA COMMISSIONE UE E' SOTTO INDAGINE PER CORRUZIONE E

lunedì 16 settembre 2019
LONDRA - Se il buongiorno si vede dal mattino allora per il presidente della commissione europea Ursula Von der Leyen i prossimi mesi saranno pieni di guai. Infatti pochi giorni fa e' emerso che il
Continua
 
BCE VEDE NERISSIMO: FA RIPARTIRE IL QE DA 20 MLD AL MESE, LA MERKEL DICE NO A PIU' SPESA PUBBLICA E CONTE? VEDE DI MAIO

BCE VEDE NERISSIMO: FA RIPARTIRE IL QE DA 20 MLD AL MESE, LA MERKEL DICE NO A PIU' SPESA PUBBLICA E

giovedì 12 settembre 2019
La BCE ha deciso di far ripartire gli acquisti del suo Quantitative Easing: infatti nella riunione del Consiglio Direttivo della Banca centrale europea che si è appena conclusa è stato
Continua
E' UFFICIALE, LA GERMANIA ENTRA IN RECESSIONE E LA MERKEL AVVISA PARITA' DI BILANCIO NON SI TOCCA (QUINDI TAGLI E TASSE)

E' UFFICIALE, LA GERMANIA ENTRA IN RECESSIONE E LA MERKEL AVVISA PARITA' DI BILANCIO NON SI TOCCA

mercoledì 11 settembre 2019
 "La Germania e' sull'orlo della recessione". L'allarme e' dell'Ifw che ha tagliato dallo 0,4% allo 0,2% le stime di crescita per quest'anno e dall'1,6 all'1% quelle per il prossimo. Molto
Continua
 
M5S CANCELLA MOVI-FEST PIEMONTE ''CLIMA DI SCONFORTO E DEMOTIVAZIONE SERPEGGIA TRA GLI ATTIVISTI PER L'ALLEANZA COL PD''

M5S CANCELLA MOVI-FEST PIEMONTE ''CLIMA DI SCONFORTO E DEMOTIVAZIONE SERPEGGIA TRA GLI ATTIVISTI

lunedì 9 settembre 2019
Dal Corriere Piemonte: "«Causa crisi di governo» - questa la motivazione ufficiale - i 5 Stelle torinesi salteranno il loro consueto appuntamento con il «MoviFest». La festa
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
LA RUSSIA TAGLIA IL GAS ALL'AUSTRIA! LA SITUAZIONE ENERGETICA DELLA UE SI FA SEMPRE PIU' PRECARIA (E L'INVERNO ARRIVA)

LA RUSSIA TAGLIA IL GAS ALL'AUSTRIA! LA SITUAZIONE ENERGETICA DELLA UE SI FA SEMPRE PIU' PRECARIA
Continua

 
IL TEDESCO DIE WELT ATTACCA FRONTALMENTE LA BCE: GRAVI RISCHI DALL'ACQUISTO DEI TITOLI (SPAZZATURA) COME VORREBBE DRAGHI

IL TEDESCO DIE WELT ATTACCA FRONTALMENTE LA BCE: GRAVI RISCHI DALL'ACQUISTO DEI TITOLI (SPAZZATURA)
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!

PARLAMENTO UE: LEGA VOTA CONTRO NOMINA DELLA LAGARDE A CAPO DELLA

17 settembre - ''Negli anni passati tutta l'azione della politica monetaria della Bce
Continua

ALLA PRIMA PROVA DI VOTO, PD E M5S SI SEPARANO. E NON SU UNA

17 settembre - ''Pd e M5s subito spaccati in Vigilanza. Alla prima prova del nove il
Continua

MACRON: MIGRANTI ECONOMICI VANNO RIMPATRIATI. REGOLA APPRODO PIU'

17 settembre - PARIGI - La Francia vuole un ''meccanismo stabile, prevedibile e
Continua

GIORGIA MELONI: ''QUESTO ORMAI E' IL PENTAPARTITO STILE PRIMA

17 settembre - ''Questo ormai è il pentapartito, non è molto diverso da quello che
Continua

DI MAIO: ''NESSUNA SORPRESA PER RENZI...'' (DI MAIO, STAI ANCHE TU

17 settembre - ''Nessuna sorpresa. Di certo per noi non rappresenta un problema, anche
Continua

LA MINISTRA BELLANOVA MOLLA IL PD E VA CON RENZI. CONTE, STAI

17 settembre - ''Ho sempre detto in questi giorni che al momento opportuno avrei detto
Continua

FRANCESCHINI (BECCATO DALLE TELECAMERE): ''RENZI TODAY IT'S A BIG

17 settembre - Il ministro dei Beni Culturali Dario FRANCESCHINI a Milano non ha voluto
Continua

MELONI: RENZI CHIAMA CONTE PER RASSICURARLO SUL GOVERNO: GIUSEPPE

17 settembre - ''Renzi chiama Conte per rassicurarlo sul governo: Giuseppe stai
Continua

SALVINI: LASCIAMO AD ALTRI VECCHI GIOCHETTI E POLVEROSE MANOVRINE

17 settembre - ''Lasciamo ad altri vecchi giochetti e polverose manovrine di palazzo
Continua

ROSATO (VICE PRESIDENTE CAMERA, RENZIANO): ABBIAMO I NUMERI A

17 settembre - ''I numeri non sono il nostro assillo. Avremo i numeri per fare il
Continua
Precedenti »