43.270.904
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi
++++++ La Commissione Ue ha inviato all'Italia la lettera con la richiesta di aggiustamento dei conti ++++++

CREPE NEL PARTITO DI ANGELA MERKEL: UNA PARTE CONSISTENTE VUOLE L'ALLEANZA CON ALTERNATIVA PER LA GERMANIA (ADDIO, SPD)

martedì 16 settembre 2014

BERLINO - Se i risultati elettorali fossero quotazioni azionarie, il barometro di borsa del partito euroscettico tedesco Alternativa per la Germania (AfD) sarebbe in costante crescita: se alle elezioni politiche dell'anno scorso Afd non e' riuscito a superare la soglia del 5 per cento per entrare in Parlamento (4,7 per cento), alle elezioni europee di maggio la neo-formazione partitica ha ottenuto il 7,1 per cento dei voti e alle elezioni di due settimane fa in Sassonia addirittura il 9,7 per cento.

Ma da domenica AfD presenta risultati a due cifre: in Turingia gli euroscettici hanno conquistato il 10,6 per cento dei consensi e in Brandeburgo addirittura il 12,2 per cento.

In Turingia AfD e' addirittura a pochi voti di distanza dall'Spd, che proprio in queste elezioni ha perso molti voti. La prospettiva di un ingresso di quest'ultimo partito - come partner minore - in una coalizione guidata da un governatore della Linke ("La Sinistra", ndr), deve avere allontanato diversi sostenitori.

Prima delle elezioni, infatti, i Socialdemocratici non hanno escluso questa possibilita'. Ora il partito ha ben chiaro cosa rischia se continuera' ad accarezzare questa idea: sarebbe un segnale fatale - scrive il quotidiano "Frankfurter Allgemeine Zeitung" se, a 25 anni dalla caduta del Muro di Berlino, la Linke - quale partito successore della Sed comunista (partito socialista unitario della ex RDT, ndr) - tornasse alla guida di un governo regionale.

Il Land industriale della Turingia, che presenta oggi un bilancio economico ed occupazionale positivo, non dovrebbe permettersi questo esperimento, stigmatizza la FAZ.

Ma dove arriveranno gli euroscettici di AfD? I sostenitori di AfD provengono da uno spettro elettorale relativamente ampio che non si vede rappresentato dai partiti tradizionali. Da un po' di tempo, ormai, AfD raccoglie non solo i voti dei liberali critici del pacchetto di salvataggio dell'euro, ma, soprattutto nei lander della Germania orientale, sta conquistando anche i consensi dei cittadini piu' conservatori preoccupati del declino del concetto di famiglia, che non vogliono rassegnarsi al fenomeno della criminalita' di confine o che temono l'immigrazione.

E anche i sostenitori dell'antiamericanismo di sinistra rientrano nello spettro degli elettori di AfD. Uno dei pregiudizi sfatati da AfD, inoltre, e' quello secondo cui i voti conquistati dagli euroscettici provengono solamente dall'elettorato tedesco maschile di eta' avanzata. Nei tre lander "Alternative fuor Deutschland" ha registrato un risultato a due cifre grazie ai voti di tutte le fasce d'eta' sotto i 60 anni. E proprio gli over 60 avrebbero fatto registrare il risultato peggiore. 

E intanto, il vice-segretario del comitato economico e sociale della Cdu (Cda), Christian Baeumler, si e' opposto alla richiesta degli esponenti piu' conservatori del partito di cambiare linea politica a seguito del grande successo degli euroscettici di Alternativa per la Germania (AfD) alle ultime elezioni regionali. 

"Le posizioni retrograde di questo partito minacciano anche il futuro economico della Germania come Paese esportatore", ha messo in guardia il vice-segretario di Cda. Però nell'ala piu' conservatrice della Cdu cresce lo scontento per l'atteggiamento dei vertici del partito nei confronti degli euroscettici di AfD. Secondo il circolo conservatore berlinese della Cdu, infatti, la strategia del partito di ignorare AfD e' "inefficace" ed il successo di AfD e' da imputare semplicemente al fatto che gli euroscettici si sarebbero impossessati dei temi chiave dell'Unione: sicurezza, moneta e famiglia.

Passata la bufera mediatica del dopo voto, ora è il momento delle riflessioni: l'AfD sempre più sta diventando una vera minaccia per il "regno" di Angela Merkel. 

Redazione Milano. 


CREPE NEL PARTITO DI ANGELA MERKEL: UNA PARTE CONSISTENTE VUOLE L'ALLEANZA CON ALTERNATIVA PER LA GERMANIA (ADDIO, SPD)




 
Gli ultimi articoli sull'argomento
PER LES ECHOS POTREBBE ARRIVARE PRESTO L'ITALEXIT MENTRE NEL REGNO UNITO COL BREXIT 387.000 NUOVI POSTI DI LAVORO

PER LES ECHOS POTREBBE ARRIVARE PRESTO L'ITALEXIT MENTRE NEL REGNO UNITO COL BREXIT 387.000 NUOVI

martedì 17 gennaio 2017
Dopo la Brexit, potrebbe arrivare presto una Italexit, ovvero l'uscita dell'Italia dalla Ue, questioen che si riaffaccia regolarmente sulle prime pagine dei giornali europei: lo scrive il quotidiano
Continua
 
IL GOVERNO BRITANNICO HA DECISO: BREXIT DURA SENZA COMPROMESSI: ''NON STAREMO META' DENTRO E META' FUORI'' (THERESA MAY)

IL GOVERNO BRITANNICO HA DECISO: BREXIT DURA SENZA COMPROMESSI: ''NON STAREMO META' DENTRO E META'

martedì 17 gennaio 2017
LONDRA - La premier del Regno Unito, Theresa May, riferisce il Financial Times  questa mattina, mettera' alla prova i mercati valutari oggi, quando annuncera' un taglio netto con l'Unione
Continua
IL 28 GENNAIO A ROMA MANIFESTAZIONE NAZIONALISTA DI FDI E LEGA (MA GUAI AD USARE QUESTA PAROLA: VA DETTO ''SOVRANISTA'')

IL 28 GENNAIO A ROMA MANIFESTAZIONE NAZIONALISTA DI FDI E LEGA (MA GUAI AD USARE QUESTA PAROLA: VA

martedì 17 gennaio 2017
ROMA - "I sovranisti sono tutti quelli che vogliono mettere al centro della propria proposta gli interessi nazionali, la tutela delle nostre imprese, del made in Italy, la difesa dei confini, la
Continua
 
SORPRESA: E' LA GERMANIA CHE HA I MAGGIORI BENEFICI DAI TASSI A ZERO DELLA BCE. LA MERKEL HA RISPARMIATO 240 MILIARDI!

SORPRESA: E' LA GERMANIA CHE HA I MAGGIORI BENEFICI DAI TASSI A ZERO DELLA BCE. LA MERKEL HA

lunedì 16 gennaio 2017
BERLINO - Volendo usare una pittoresca espressione napoletana, si potrebbe dire che la Germania che continua a lamentarsi dei tassi di interesse portati a zero dalla Bce perchè questo
Continua
L'FMI TAGLIA LE STIME DELL'ITALIA, COLPEVOLE DI NON AVERE VOTATO SI' AI DELIRANTI MANEGGIAMENTI DELLA COSTITUZIONE

L'FMI TAGLIA LE STIME DELL'ITALIA, COLPEVOLE DI NON AVERE VOTATO SI' AI DELIRANTI MANEGGIAMENTI

lunedì 16 gennaio 2017
Il Fondo Monetario Internazionale taglia di nuovo le stime di crescita del Pil italiano e prevede che quest'anno verra' registrata una crescita dello 0,7% anziche' dello 0,9%, che era la proiezione
Continua
 
RADIOGRAFIA DELLE BANCHE ITALIANE: ALCUNE MALATE TERMINALI, ALTRE IN CONDIZIONI GRAVI, NESSUNA IN SALUTE (LEGGERE)

RADIOGRAFIA DELLE BANCHE ITALIANE: ALCUNE MALATE TERMINALI, ALTRE IN CONDIZIONI GRAVI, NESSUNA IN

lunedì 16 gennaio 2017
L'epicentro della catastrofe delle banche italiane resta sempre Siena, dove l'intervento dello Stato, seppure ha arrestato lo spettro del bail, in e' peraltro ancora da svolgersi, ma le situazioni
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
SPRECHI, MANGIATE E RUBERIE A BRUXELLES, INAUGURATA L'ERA JUNCKER CON 106 IPAD ''REGALATI'' (CON SOLDI PUBBLICI) AD AMICI

SPRECHI, MANGIATE E RUBERIE A BRUXELLES, INAUGURATA L'ERA JUNCKER CON 106 IPAD ''REGALATI'' (CON
Continua

 
A 48 ORE DALLO STORICO REFERENDUM SCOZZESE, ECCO COSA ACCADREBBE SE VINCESSE IL SI' (INTANTO, BOCCHE CUCITE A BRUXELLES)

A 48 ORE DALLO STORICO REFERENDUM SCOZZESE, ECCO COSA ACCADREBBE SE VINCESSE IL SI' (INTANTO,
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!

ORDA DI 2.397 AFRICANI ARRIVATA DAL 1° GENNAIO AD OGGI (CATASTROFE)

17 gennaio - Sono gia' 2.397 gli africani sbarcati sulle coste italiane in questo
Continua

THERESA MAY: ''MEGLIO NESSUN ACCORDO CON LA UE CHE UN CATTIVO

17 gennaio - LONDRA - La Gran Bretagna lascerebbe l'Ue senza un accordo commerciale
Continua

PRIMO MINISTRO BRITANNICO: ''MODELLO UE INCOMPATIBILE CON LA NOSTRA

17 gennaio - LONDRA - Il modello dell'Ue e delle istituzioni sovranazionali ''non era
Continua

THERESA MAY: ''VIA DAL MERCATO UNICO E DA CORTE DI GIUSTIZIA E

17 gennaio - LONDRA - L'atteso di scorso di Theresa May sulla Brexit è arrivato ed
Continua

TAJANI PUO' FARCELA, DOPO LA CAPRIOLA DEI LIBERALI CHE HANNO

17 gennaio - BRUXELLES - ''Da Grillo a Berlusconi in meno di una settimana'': i
Continua

RUSSIA PRONTA A COOPERARE CON USA, UE E NATO CON RISPETTO RECIPROCO

17 gennaio - MOSCA - La Russia e' pronta a cooperazione con gli Stati Uniti, l'Unione
Continua

SCANDALO MOTORI DIESEL SI ALLARGA ANCHE ALLA RENAULT

16 gennaio - PARIGI - Lo scandalo dei motori diesel ''truccati'' si allarga. Oltre a,
Continua

ISTAT: E' UFFICIALE, 2016 L'ANNO DELLA DEFLAZIONE IN ITALIA (DAL

16 gennaio - Italia in deflazione nel 2016. In media d'anno, i prezzi al consumo
Continua

BORIS JOHNSON: ''BREXIT, TRUMP PER UN ACCORDO RAPIDO CON IL REGNO

16 gennaio - BRUXELLES - ''Una gran bella notizia'': così il ministro degli Esteri
Continua

SETTE CLANDESTINI INDIVIDUATI AD ASTI SU UN TRENO PROVENIENTE DALLA

16 gennaio - ASTI - Sette uomini, cinque algerini e due marocchini, sono stati
Continua
Precedenti »