43.322.298
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

ELEZIONI AMMINISTRATIVE IN RUSSIA E CRIMEA: TRIONFA IL PARTITO DI PUTIN, CHE SUPERA IL 70% DEI CONSENSI.

lunedì 15 settembre 2014

Trionfo elettorale di Russia Unita in Crimea: secondo dati preliminari, il partito governativo russo raccoglie oltre il 70% nelle prime elezioni amministrative nella penisola annessa alla Russia lo scorso marzo. Un voto che non viene riconosciuto dalla Comunità internazionale, ma che per il Cremlino significa la conferma del sostegno dell'elettorato locale dopo la "riunificazione". E, più in generale, della ritrovata popolarità di Vladimir Putin, che si traduce in voti per il movimento politico al potere, in Crimea come in tutte le altre regioni russe dove i cittadini sono stati chiamati per il rinnovo degli organi di potere locale.

"Al momento la sezione di Crimea di Russia Unita è in testa con il 71,04%", ha riferito la commissione elettorale della penisola, dopo lo spoglio di circa il 50% delle schede. Significativo che il partito Liberale Democratico (LDPR) dell'ultranazionalista Vladimir Zhrinovsky si attesti al secondo posto, con poco più dell'8% dei consensi. Nessun altro partito sembra aver superato la soglia di sbarramento del 5%, con un'affluenza del 52%, che è comunque molto alta rispetto ad altre regioni e città russe per le amministrative.

A Mosca, dove si è votato per il consiglio comunale, la partecipazione dell'elettorato si è fermata al 21% per altro in linea con le precedenti tornate elettorali.

Gli abitanti della Crimea sono stati convocati alle urne per eleggere il parlamento della neonata repubblica - secondo la legge russa - e del capoluogo Sebastopoli, che nell'assetto amministrativo della Federazione rivisto alla luce dell'annessione è diventata a sua volta "soggetto federale". I risultati di Sebastopoli confermavano nel primo pomeriggio il trend: 76% per Russia Unita e 7% per Zhrinovsky, con affluenza al 47%.

"Tutti i partecipanti alla campagna elettorale in Crimea hanno dimostrato, a noi e ai nostri vicini, che il potere in Russia si basa su procedure legali", è stata la risposta, oggi, del premier Dmitri Medvedev alle critiche occidentali e alle proteste dell'Ucraina, che continua a rivendicare la propria sovranità sulla penisola.

Il capo della Commissione elettorale, Mikhail Malyshev, ha ammesso qualche problema e irregolarità nel processo elettorale. Si tratta di oltre 80mila persone che sono state aggiunte alle liste elettorali solo ieri: "è evidente per tutti come si sia arrivati a questo - ha cercato di spiegare Mikhail Malyshev - ovvero a causa della velocità con cui sono stati distribuiti i passaporti russi nella repubblica di Crimea" dopo l'annessione.

Il valore simbolico di questo voto, comunque, per Mosca è enorme: significa che la gente è contenta di stare in Russia e non vuole tornare indietro in Ucraina, riassume Alexei Makarkin, analista del Centro per le Tecnologie Politiche. Malgrado gli annunci di Kiev su un futuro ritorno della Crimea come parte integrante dello Stato ucraino, la questione a livello internazionale sembra entrata nel dimenticatoio. "Vi assicuro, nelle telefonate e nei contatti con i presidenti, non se ne fa menzione", ha dichiarato ieri il ministro degli Esteri Sergey Lavrov. 

Redazione Milano. 


ELEZIONI AMMINISTRATIVE IN RUSSIA E CRIMEA: TRIONFA IL PARTITO DI PUTIN, CHE SUPERA IL 70% DEI CONSENSI.


Cerca tra gli articoli che parlano di:

PUTIN   VITTORIA ELETTORALE   AMMINISTRATIVE   RUSSIA   CRIMEA   SUCCESSO   CONSENSO   POPOLO RUSSO   MOSCA    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
GOVERNO MAY: ''ABBIAMO AFFRONTATO I NAZISTI NELLA GUERRA MONDIALE, NON SAREMO SCHIACCIATI DAI NEGOZIATI PER LA BREXIT''

GOVERNO MAY: ''ABBIAMO AFFRONTATO I NAZISTI NELLA GUERRA MONDIALE, NON SAREMO SCHIACCIATI DAI

giovedì 19 gennaio 2017
Brexit in evidenza sulla stampa britannica, ma stavolta per le reazioni europee al discorso della premier del Regno Unito, Theresa May, e agli interventi di alcuni dei suoi ministri delle ultime
Continua
 
L'ANALISI DI LUCA CAMPOLONGO / ECCO COSA E' ACCADUTO (E ACCADRA') A MPS E BANCHE VENETE

L'ANALISI DI LUCA CAMPOLONGO / ECCO COSA E' ACCADUTO (E ACCADRA') A MPS E BANCHE VENETE

mercoledì 18 gennaio 2017
Riguardo le vicende del salvataggio del Monte dei Paschi di Siena, la banca più antica al mondo devastata dalla gestione in salsa piddina dei suoi vertici, abbiamo notato esercizi di stile
Continua
SONDAGGIO IN FRANCIA: OLTRE IL 60% PER UNA SVOLTA NAZIONALISTA, COME IN USA (64%: TROPPI IMMIGRATI, 62%: ISLAM PERICOLO)

SONDAGGIO IN FRANCIA: OLTRE IL 60% PER UNA SVOLTA NAZIONALISTA, COME IN USA (64%: TROPPI IMMIGRATI,

mercoledì 18 gennaio 2017
PARIGI - I venti nazionalisti che hanno portato Donald Trump al potere negli Stati Uniti, nei prossimi mesi stanno soffiando forte anche in Francia? Se lo chiede oggi, mercoledi' 18 di un freddissimo
Continua
 
PER LES ECHOS POTREBBE ARRIVARE PRESTO L'ITALEXIT MENTRE NEL REGNO UNITO COL BREXIT 387.000 NUOVI POSTI DI LAVORO

PER LES ECHOS POTREBBE ARRIVARE PRESTO L'ITALEXIT MENTRE NEL REGNO UNITO COL BREXIT 387.000 NUOVI

martedì 17 gennaio 2017
Dopo la Brexit, potrebbe arrivare presto una Italexit, ovvero l'uscita dell'Italia dalla Ue, questioen che si riaffaccia regolarmente sulle prime pagine dei giornali europei: lo scrive il quotidiano
Continua
IL GOVERNO BRITANNICO HA DECISO: BREXIT DURA SENZA COMPROMESSI: ''NON STAREMO META' DENTRO E META' FUORI'' (THERESA MAY)

IL GOVERNO BRITANNICO HA DECISO: BREXIT DURA SENZA COMPROMESSI: ''NON STAREMO META' DENTRO E META'

martedì 17 gennaio 2017
LONDRA - La premier del Regno Unito, Theresa May, riferisce il Financial Times  questa mattina, mettera' alla prova i mercati valutari oggi, quando annuncera' un taglio netto con l'Unione
Continua
 
IL 28 GENNAIO A ROMA MANIFESTAZIONE NAZIONALISTA DI FDI E LEGA (MA GUAI AD USARE QUESTA PAROLA: VA DETTO ''SOVRANISTA'')

IL 28 GENNAIO A ROMA MANIFESTAZIONE NAZIONALISTA DI FDI E LEGA (MA GUAI AD USARE QUESTA PAROLA: VA

martedì 17 gennaio 2017
ROMA - "I sovranisti sono tutti quelli che vogliono mettere al centro della propria proposta gli interessi nazionali, la tutela delle nostre imprese, del made in Italy, la difesa dei confini, la
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
LA STAMPA TEDESCA: ''L'ITALIA USCIRA' DALL'EUROZONA PERCHE' SARA' COSTRETTA A FARLO. LA BCE HA PERSO LA PARTITA'' (BOOM!)

LA STAMPA TEDESCA: ''L'ITALIA USCIRA' DALL'EUROZONA PERCHE' SARA' COSTRETTA A FARLO. LA BCE HA
Continua

 
NUOVO SONDAGGIO LETTERALMENTE SOTTERRA HOLLANDE E VALLS: ORMAI E' UN CORO DI STAMPA E OPINIONE PUBBLICA: ELEZIONI!

NUOVO SONDAGGIO LETTERALMENTE SOTTERRA HOLLANDE E VALLS: ORMAI E' UN CORO DI STAMPA E OPINIONE
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!

EUROPOL: ''34.000 POTENZIALI TERRORISTI ISLAMICI ARRIVATI COI

19 gennaio - ''Un esercito di 34 mila potenziali terroristi è sbarcato in Europa
Continua

AUMENTATI I LICENZIAMENTI NEL 2016 ALLA FACCIA DELLO STROMBAZZATO

19 gennaio - Nei primi undici mesi del 2016 i licenziamenti complessivi relativi a
Continua

CONTINUA LA CADUTA DEI PREZZI DELLE CASE CON PUNTE DEL -10% IN

19 gennaio - BRUXELLES - Prosegue l'aumento dei prezzi delle case nel terzo trimestre
Continua

DONALD TRUMP: ''NON USEREI TWITTER SE LA STAMPA FOSSE ONESTA, MA

18 gennaio - WASHINGTON - Nonostante ne faccia un uso quasi compulsivo, il futuro
Continua

L'M5S STA COL PD E VOTA CONTRO I CIE COME VUOLE LA SERRACCHIANI (5

18 gennaio - ''Al M5S non basta l'invasione incontrollata di clandestini che sta
Continua

PADOAN A DAVOS LASCIA INTENDERE CHE STA PREPARANDO UNA RAPINA AGLI

18 gennaio - DAVOS - SVIZZERA - Padoan ha fatto una dichiarazione sibillina poco fa
Continua

SALVINI: ''TAJANI E' SOLO L'ENNESIMO DOMESTICO AL SERVIZIO DELLA

18 gennaio - ''La Lega si è rifiutata di votare due servi dello stesso padrone
Continua

BORIS JOHNSON: ''CODA DI STATI PER SIGLARE ACCORDI COMMERCIALI CON

18 gennaio - LONDRA - Dopo il chiarificatore discorso di ieri del primo ministro
Continua

ORDA DI 2.397 AFRICANI ARRIVATA DAL 1° GENNAIO AD OGGI (CATASTROFE)

17 gennaio - Sono gia' 2.397 gli africani sbarcati sulle coste italiane in questo
Continua

THERESA MAY: ''MEGLIO NESSUN ACCORDO CON LA UE CHE UN CATTIVO

17 gennaio - LONDRA - La Gran Bretagna lascerebbe l'Ue senza un accordo commerciale
Continua
Precedenti »