43.298.919
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

ALTRO CHE ''RIPRESA'', SPAGNA NEL BARATRO E SOLO INGHILTERRA E GERMANIA HANNO AUMENTATO I POSTI DI LAVORO DAL 2007 A OGGI.

venerdì 12 settembre 2014

BRUXELLES - La Commissione europea ha segnalato ieri che la Spagna e' il paese della Unione Europea che piu' di tutti ha visto crollare l'occupazione industriale tra il 2007 e il 2012, gli anni piu' difficili della crisi: ben 715.000 lavoratori del settore secondario hanno perso il posto di lavoro in un periodo buio per tutta l'Ue.

Italia, Francia e Regno Unito, i paesi con una tradizione industriale maggiore rispetto alla Spagna, hanno perso rispettivamente 525.000, 375.000 e 325.000 posti di lavoro. Ma l'Inghilterra, grazie al boom economico in corso derivato dalla sovranità monetaria e dal rifiuto categorico della politica di "austerità" imposta dalla Germania a tutto il resto della Ue, non solo ha riguadagnato i posti di lavoro persi, li ha aumentati del 15% da metà 2013 ad oggi.

Dei 28 Stati membri, solo la Germania oltre all'Inghilterra ha aumentato la forza lavoro del settore nello stesso periodo, con circa 50.000 nuove assunzioni.

Tornando alla Spagna, ben lungi dall'essere uscita dalla crisi, eecondo relazione sulla competitivita' industriale redatta annualmente dall'Esecutivo europeo e ripresa dal quotidiano "El Pais", necessita di misure da parte del governo per rivitalizzare un settore, quello industriale, che ha perso vigore a causa del declino economico.

Tra le ricette suggerite da Bruxelles, il necessario rilancio del credito alle imprese, in particolare per le piccole e medie imprese, e l'impulso all'innovazione. "Le piccole e medie imprese industriali spagnole hanno ancora molte difficolta' ad ottenere finanziamenti rispetto ai loro omologhi europei - si legge nel rapporto che però volutamente o meno non considera il tremendo tracollo italiano delle Pmi - i tassi di interesse richiesti rimangono molto piu' alti che in altri Stati membri (sempre esclusa l'Italia) e la disponibilita' di liquidita' e' particolarmente limitata nei primi mesi di sviluppo dell'attivita'".

L'esecutivo Ue esorta il governo spagnolo ad eliminare gli "ostacoli" alla concorrenza nei mercati dei prodotti e dei servizi e insiste per porre fine alle "barriere" alla crescita delle aziende. "La Spagna deve promuovere un ambiente piu' favorevole all'innovazione e lo sviluppo di nuove imprese", si legge nella relazione.

Nonostante i recenti miglioramenti nel campo della competitivita', La Commissione europea continua a porre la Spagna nel gruppo dei paesi "rimasti indietro", e di molto, rispetto ai leader europei nel settore industriale, ovvero la Germania, l'Olanda e la Danimarca. Da notare che dei 28 stati della Ue, solo 3 non sono "rimasti indietro" per usare le parole della stessa Ue...

Redazione Milano.


ALTRO CHE ''RIPRESA'', SPAGNA NEL BARATRO E SOLO INGHILTERRA E GERMANIA HANNO AUMENTATO I POSTI DI LAVORO DAL 2007 A OGGI.




 
Gli ultimi articoli sull'argomento
PER LES ECHOS POTREBBE ARRIVARE PRESTO L'ITALEXIT MENTRE NEL REGNO UNITO COL BREXIT 387.000 NUOVI POSTI DI LAVORO

PER LES ECHOS POTREBBE ARRIVARE PRESTO L'ITALEXIT MENTRE NEL REGNO UNITO COL BREXIT 387.000 NUOVI

martedì 17 gennaio 2017
Dopo la Brexit, potrebbe arrivare presto una Italexit, ovvero l'uscita dell'Italia dalla Ue, questioen che si riaffaccia regolarmente sulle prime pagine dei giornali europei: lo scrive il quotidiano
Continua
 
IL GOVERNO BRITANNICO HA DECISO: BREXIT DURA SENZA COMPROMESSI: ''NON STAREMO META' DENTRO E META' FUORI'' (THERESA MAY)

IL GOVERNO BRITANNICO HA DECISO: BREXIT DURA SENZA COMPROMESSI: ''NON STAREMO META' DENTRO E META'

martedì 17 gennaio 2017
LONDRA - La premier del Regno Unito, Theresa May, riferisce il Financial Times  questa mattina, mettera' alla prova i mercati valutari oggi, quando annuncera' un taglio netto con l'Unione
Continua
IL 28 GENNAIO A ROMA MANIFESTAZIONE NAZIONALISTA DI FDI E LEGA (MA GUAI AD USARE QUESTA PAROLA: VA DETTO ''SOVRANISTA'')

IL 28 GENNAIO A ROMA MANIFESTAZIONE NAZIONALISTA DI FDI E LEGA (MA GUAI AD USARE QUESTA PAROLA: VA

martedì 17 gennaio 2017
ROMA - "I sovranisti sono tutti quelli che vogliono mettere al centro della propria proposta gli interessi nazionali, la tutela delle nostre imprese, del made in Italy, la difesa dei confini, la
Continua
 
SORPRESA: E' LA GERMANIA CHE HA I MAGGIORI BENEFICI DAI TASSI A ZERO DELLA BCE. LA MERKEL HA RISPARMIATO 240 MILIARDI!

SORPRESA: E' LA GERMANIA CHE HA I MAGGIORI BENEFICI DAI TASSI A ZERO DELLA BCE. LA MERKEL HA

lunedì 16 gennaio 2017
BERLINO - Volendo usare una pittoresca espressione napoletana, si potrebbe dire che la Germania che continua a lamentarsi dei tassi di interesse portati a zero dalla Bce perchè questo
Continua
L'FMI TAGLIA LE STIME DELL'ITALIA, COLPEVOLE DI NON AVERE VOTATO SI' AI DELIRANTI MANEGGIAMENTI DELLA COSTITUZIONE

L'FMI TAGLIA LE STIME DELL'ITALIA, COLPEVOLE DI NON AVERE VOTATO SI' AI DELIRANTI MANEGGIAMENTI

lunedì 16 gennaio 2017
Il Fondo Monetario Internazionale taglia di nuovo le stime di crescita del Pil italiano e prevede che quest'anno verra' registrata una crescita dello 0,7% anziche' dello 0,9%, che era la proiezione
Continua
 
RADIOGRAFIA DELLE BANCHE ITALIANE: ALCUNE MALATE TERMINALI, ALTRE IN CONDIZIONI GRAVI, NESSUNA IN SALUTE (LEGGERE)

RADIOGRAFIA DELLE BANCHE ITALIANE: ALCUNE MALATE TERMINALI, ALTRE IN CONDIZIONI GRAVI, NESSUNA IN

lunedì 16 gennaio 2017
L'epicentro della catastrofe delle banche italiane resta sempre Siena, dove l'intervento dello Stato, seppure ha arrestato lo spettro del bail, in e' peraltro ancora da svolgersi, ma le situazioni
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
LA BUROCRAZIA AMMAZZA L'EDILIZIA: 234 GIORNI (MEDIA) PER AUTORIZZAZIONI A COSTRUIRE, IN GERMANIA 97, IN INGHILTERRA 80

LA BUROCRAZIA AMMAZZA L'EDILIZIA: 234 GIORNI (MEDIA) PER AUTORIZZAZIONI A COSTRUIRE, IN GERMANIA
Continua

 
RENZI HA RIDOTTO LE TASSE? NO, LE HA AUMENTATE (+0,2% DAL 2013) ORA SONO AL 44% PARI A 15.330 EURO DI MEDIA A FAMIGLIA

RENZI HA RIDOTTO LE TASSE? NO, LE HA AUMENTATE (+0,2% DAL 2013) ORA SONO AL 44% PARI A 15.330 EURO
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!

DONALD TRUMP: ''NON USEREI TWITTER SE LA STAMPA FOSSE ONESTA, MA

18 gennaio - WASHINGTON - Nonostante ne faccia un uso quasi compulsivo, il futuro
Continua

L'M5S STA COL PD E VOTA CONTRO I CIE COME VUOLE LA SERRACCHIANI (5

18 gennaio - ''Al M5S non basta l'invasione incontrollata di clandestini che sta
Continua

PADOAN A DAVOS LASCIA INTENDERE CHE STA PREPARANDO UNA RAPINA AGLI

18 gennaio - DAVOS - SVIZZERA - Padoan ha fatto una dichiarazione sibillina poco fa
Continua

SALVINI: ''TAJANI E' SOLO L'ENNESIMO DOMESTICO AL SERVIZIO DELLA

18 gennaio - ''La Lega si è rifiutata di votare due servi dello stesso padrone
Continua

BORIS JOHNSON: ''CODA DI STATI PER SIGLARE ACCORDI COMMERCIALI CON

18 gennaio - LONDRA - Dopo il chiarificatore discorso di ieri del primo ministro
Continua

ORDA DI 2.397 AFRICANI ARRIVATA DAL 1° GENNAIO AD OGGI (CATASTROFE)

17 gennaio - Sono gia' 2.397 gli africani sbarcati sulle coste italiane in questo
Continua

THERESA MAY: ''MEGLIO NESSUN ACCORDO CON LA UE CHE UN CATTIVO

17 gennaio - LONDRA - La Gran Bretagna lascerebbe l'Ue senza un accordo commerciale
Continua

PRIMO MINISTRO BRITANNICO: ''MODELLO UE INCOMPATIBILE CON LA NOSTRA

17 gennaio - LONDRA - Il modello dell'Ue e delle istituzioni sovranazionali ''non era
Continua

THERESA MAY: ''VIA DAL MERCATO UNICO E DA CORTE DI GIUSTIZIA E

17 gennaio - LONDRA - L'atteso di scorso di Theresa May sulla Brexit è arrivato ed
Continua

TAJANI PUO' FARCELA, DOPO LA CAPRIOLA DEI LIBERALI CHE HANNO

17 gennaio - BRUXELLES - ''Da Grillo a Berlusconi in meno di una settimana'': i
Continua
Precedenti »