68.272.887
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

ALTRO CHE ''RIPRESA'', SPAGNA NEL BARATRO E SOLO INGHILTERRA E GERMANIA HANNO AUMENTATO I POSTI DI LAVORO DAL 2007 A OGGI.

venerdì 12 settembre 2014

BRUXELLES - La Commissione europea ha segnalato ieri che la Spagna e' il paese della Unione Europea che piu' di tutti ha visto crollare l'occupazione industriale tra il 2007 e il 2012, gli anni piu' difficili della crisi: ben 715.000 lavoratori del settore secondario hanno perso il posto di lavoro in un periodo buio per tutta l'Ue.

Italia, Francia e Regno Unito, i paesi con una tradizione industriale maggiore rispetto alla Spagna, hanno perso rispettivamente 525.000, 375.000 e 325.000 posti di lavoro. Ma l'Inghilterra, grazie al boom economico in corso derivato dalla sovranità monetaria e dal rifiuto categorico della politica di "austerità" imposta dalla Germania a tutto il resto della Ue, non solo ha riguadagnato i posti di lavoro persi, li ha aumentati del 15% da metà 2013 ad oggi.

Dei 28 Stati membri, solo la Germania oltre all'Inghilterra ha aumentato la forza lavoro del settore nello stesso periodo, con circa 50.000 nuove assunzioni.

Tornando alla Spagna, ben lungi dall'essere uscita dalla crisi, eecondo relazione sulla competitivita' industriale redatta annualmente dall'Esecutivo europeo e ripresa dal quotidiano "El Pais", necessita di misure da parte del governo per rivitalizzare un settore, quello industriale, che ha perso vigore a causa del declino economico.

Tra le ricette suggerite da Bruxelles, il necessario rilancio del credito alle imprese, in particolare per le piccole e medie imprese, e l'impulso all'innovazione. "Le piccole e medie imprese industriali spagnole hanno ancora molte difficolta' ad ottenere finanziamenti rispetto ai loro omologhi europei - si legge nel rapporto che però volutamente o meno non considera il tremendo tracollo italiano delle Pmi - i tassi di interesse richiesti rimangono molto piu' alti che in altri Stati membri (sempre esclusa l'Italia) e la disponibilita' di liquidita' e' particolarmente limitata nei primi mesi di sviluppo dell'attivita'".

L'esecutivo Ue esorta il governo spagnolo ad eliminare gli "ostacoli" alla concorrenza nei mercati dei prodotti e dei servizi e insiste per porre fine alle "barriere" alla crescita delle aziende. "La Spagna deve promuovere un ambiente piu' favorevole all'innovazione e lo sviluppo di nuove imprese", si legge nella relazione.

Nonostante i recenti miglioramenti nel campo della competitivita', La Commissione europea continua a porre la Spagna nel gruppo dei paesi "rimasti indietro", e di molto, rispetto ai leader europei nel settore industriale, ovvero la Germania, l'Olanda e la Danimarca. Da notare che dei 28 stati della Ue, solo 3 non sono "rimasti indietro" per usare le parole della stessa Ue...

Redazione Milano.


ALTRO CHE ''RIPRESA'', SPAGNA NEL BARATRO E SOLO INGHILTERRA E GERMANIA HANNO AUMENTATO I POSTI DI LAVORO DAL 2007 A OGGI.




 
Gli ultimi articoli sull'argomento
L'EURO E' UFFICIALMENTE UNA SCIAGURA PER L'EUROPA, LA PIU' DANNEGGIATA E' L'ITALIA, SOLO LA GERMANIA S'E' ARRICCHITA

L'EURO E' UFFICIALMENTE UNA SCIAGURA PER L'EUROPA, LA PIU' DANNEGGIATA E' L'ITALIA, SOLO LA

martedì 26 febbraio 2019
BERLINO - Fino a ieri, gli "europeisti" lo consideravano un attacco politico, una posizione nazionalista e sovranista, cose da campagna elettorale, da oggi invece, è niente di meno che una
Continua
 
DURISSIMA LEGGE ANTI IMMIGRAZIONE IN DANIMARCA, APPROVATA CON I VOTI IN PARLAMENTO DEL PARTITO SOCIALDEMOCRATICO (BOOM!)

DURISSIMA LEGGE ANTI IMMIGRAZIONE IN DANIMARCA, APPROVATA CON I VOTI IN PARLAMENTO DEL PARTITO

lunedì 25 febbraio 2019
LONDRA - Da tempo la Danimarca attira l'attenzione degli osservatori politici internazionali per via delle sue leggi severe sull'immigrazione ma lungi dal fermarsi i legislatori danesi hanno deciso
Continua
FRANCIA E GERMANIA SI ''ACCORDANO'' PER IMPORRE LE LORO ''REGOLE'' SUL BILANCIO UE. E QUESTA SAREBBE L'UNIONE EUROPEA?

FRANCIA E GERMANIA SI ''ACCORDANO'' PER IMPORRE LE LORO ''REGOLE'' SUL BILANCIO UE. E QUESTA

mercoledì 20 febbraio 2019
BERLINO -  Come al solito, Germania e Francia pensano di essere padroni dell'Europa e senza chiedere permesso a nessuno, e figuriamoci invitare al dibattito altre nazioni, si sono "accordati"
Continua
 
LA MAFIA NIGERIANA E' LA PRINCIPALE MINACCIA CRIMINALE STRANIERA IN ITALIA ARRIVATA SUI BARCONI TARGATI ''PD'' DALLA LIBIA

LA MAFIA NIGERIANA E' LA PRINCIPALE MINACCIA CRIMINALE STRANIERA IN ITALIA ARRIVATA SUI BARCONI

lunedì 18 febbraio 2019
Sui barconi fatti arrivare in Italia dai precedenti governi Pd, a decine di migliaia erano nigeriani, e tra loro migliaia di delinquenti arrivati così in Italia per impiantare potenti
Continua
LA LOCOMOTIVA TEDESCA DERAGLIA: PIL A ZERO, NE' L'EURO-MARCO NE' L'EGEMONIA SULLA COMMISSIONE UE SALVANO LA GERMANIA

LA LOCOMOTIVA TEDESCA DERAGLIA: PIL A ZERO, NE' L'EURO-MARCO NE' L'EGEMONIA SULLA COMMISSIONE UE

giovedì 14 febbraio 2019
BERLINO -  A Bruxelles tacciono, nessuno se l'è sentita di commentare il tracollo della Germania, economicamente parlando. D'altra parte, se l'avessero fatto, poi come giustificare le
Continua
 
LEGA AL GOVERNO HA CANCELLATO L'INVASIONE DI ORDE AFRICANE IN ITALIA DALLA LIBIA: ARRIVI CALATI DEL 96% DA GENNAIO 2018

LEGA AL GOVERNO HA CANCELLATO L'INVASIONE DI ORDE AFRICANE IN ITALIA DALLA LIBIA: ARRIVI CALATI DEL

mercoledì 13 febbraio 2019
La pacchia sembra davvero finita, per chi lucra "sull'accoglienza" degli africani in Italia e per chi organizzava le orde dalla Libia, complici le navi Ong, alleate delle mafie degli
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
LA BUROCRAZIA AMMAZZA L'EDILIZIA: 234 GIORNI (MEDIA) PER AUTORIZZAZIONI A COSTRUIRE, IN GERMANIA 97, IN INGHILTERRA 80

LA BUROCRAZIA AMMAZZA L'EDILIZIA: 234 GIORNI (MEDIA) PER AUTORIZZAZIONI A COSTRUIRE, IN GERMANIA
Continua

 
RENZI HA RIDOTTO LE TASSE? NO, LE HA AUMENTATE (+0,2% DAL 2013) ORA SONO AL 44% PARI A 15.330 EURO DI MEDIA A FAMIGLIA

RENZI HA RIDOTTO LE TASSE? NO, LE HA AUMENTATE (+0,2% DAL 2013) ORA SONO AL 44% PARI A 15.330 EURO
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!

IN ARRIVO DALL'AUSTRALIA UN TERREMOTO NELLA CHIESA (A ROMA)

26 febbraio - A poche ore dal vertice contro la pedofilia in Vaticano, nella Chiesa
Continua

MANCAVA SOLO IL VELO ISLAMICO DA CORSA, NEL REPERTORIO DELLE

26 febbraio - PARIGI - 'No al velo islamico da footing': dure polemiche in Francia
Continua

PROCURA DI FIRENZE DA' PARERE NEGATIVO: GENITORI DI RENZI RESTINO

26 febbraio - FIRENZE - La procura di Firenze ha dato parere negativo sulla richiesta
Continua

RIXI: CENTRODESTRA E' UN MODELLO SUPERATO A LIVELLO DI GOVERNO

26 febbraio - GENOVA - ''I risultati danno ragione a Salvini: credo che oggi a livello
Continua

SALVINI: QUOTA 100, GIA' 70.000 ADESIONI, QUASI 8.000 IN LOMBARDIA,

26 febbraio - Il vicepresidente del Consiglio e ministro dell'Interno, Matteo Salvini,
Continua

GERMANIA: IL PRINCIPALE INDICATORE ECONOMICO ORA SEGNA CRISI.

22 febbraio - BERLINO - L'indice Ifo, uno dei principali barometri dell'economia
Continua

APPROVATO ALLA CAMERA IN PRIMA LETTURA IL REFERENDUM POPOLARE

21 febbraio - Con 272 voti favorevoli, 141 contrari (Pd e Fi) e 17 astenuti (Leu e
Continua

LA FRANCIA FORNISCE SEI MOTOVEDETTE ANTI BARCONI ALLA LIBIA (MOLTO

21 febbraio - PARIGI - La Francia ha ufficializzato la decisione di fornire alla
Continua

PREMIER CONTE: NESSUNA MANOVRA CORRETTIVA. MISURE PRUDENZIALI GIA'

21 febbraio - ROMA - ''Abbiamo presente il quadro macro-economico in Italia e nel
Continua

CONTINUANO SENZA SOSTA GLI SGOMBERI DI OCCUPAZIONI ABUSIVE A FIRENZE

21 febbraio - FIRENZE - Sesto sgombero in sei mesi a Firenze. Questa volta
Continua
Precedenti »