49.934.745
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

QUASI DUE MILIONI IN PIAZZA A BARCELLONA, MAREA UMANA PER L'INDIPENDENZA DELLA CATALUNIA, SUCCESSO IMMENSO!

giovedì 11 settembre 2014

Galvanizzati dalle notizie su una possibile vittoria indipendentista nel referendum scozzese della prossima settimana, centinaia di migliaia di catalani hanno partecipato a un'altra manifestazione oceanica per il diritto a una consultazione popolare per l'indipendenza dalla Spagna, che il governo centrale di Madrid ha annunciato di voler bloccare "con ogni mezzo". Un milione e ottocentomila persone, secondo gli organizzatori, mezzo milione, secondo il ministero dell'interno.

L'obiettivo, raggiunto, è stato quello di formare una enorme "V" su Barcellona, capitale culturale e politica di una regione che si vuole sempre più nazione. I manifestanti si sono concentrati sui due assi viari principali della metropoli catalana, la Avinguda Diagonal e la Gran Via de les Corts Catalanes, per un totale di circa 12 chilometri. La "V" allude al "voto" referendario negato da Madrid, ma anche alla "Via Catalana all'indipendenza", la gigantesca catena umana di un milione e mezzo di persone che l'anno scorso, sempre l'11 settembre, percorse tutta la Catalogna per 400 km, dal confine Sud con la regione di Valencia, a quello Nord con la Francia.

Questa manifestazione si era ispirata alla "Via Baltica", con cui nel 1989 i cittadini di Estonia, Lettonia e Lituania unirono le loro mani in una gigantesca catena umana per rivendicare l'indipendenza dall'Unione Sovietica. L'11 settembre è la festa nazionale della Catalogna, in cui si commemora la fine dell'indipendenza e l'occupazione di Barcellona da parte delle truppe borboniche al termine della Guerra di successione spagnola, l'11 settembre del 1714. Quest'anno la festa, nota come "Diada", si carica di ulteriore intensità dato che si tratta del tricentenario: per questo il governo regionale catalano (la "Generalitat"), presieduta dal nazionalista di centro-destra Artur Mas, ha indetto una lunga serie di eventi commemorativi.

Non a caso l'inno catalano, "Els Segadors", è stato suonato esattamente alle 17.14, dando il via ai vari discorsi ufficiali: da notare che alle cerimonie erano presenti alcuni rappresentanti del governo regionale ma non Mas, che ha scelto di mantenere un profilo discreto lasciando la scena agli organizzatori, in primis l'Assemblea Nazionale Catalana (associazione trasversale indipendentista che da circa quattro anni guida l'impennata dell'indipendentismo e la rivendicazione del diritto all'autodeterminazione). Incalzato dalla mobilitazione della società civile, Mas ha deciso lo scorso dicembre di convocare un referendum sull'indipendenza per il prossimo 9 novembre.

La mossa si è scontrata però con il divieto di Madrid, che ha già annunciato che bloccherà la consultazione presso le supreme giurisdizioni spagnole, in quanto illegale se priva dell'assenso delle istituzioni centrali dello Stato spagnolo.


QUASI DUE MILIONI IN PIAZZA A BARCELLONA, MAREA UMANA PER L'INDIPENDENZA DELLA CATALUNIA, SUCCESSO IMMENSO!


Cerca tra gli articoli che parlano di:

DIADA   MILIONI IN PIAZZA   BARCELLONA   SPAGNA   REFERENDUM   INDIPENDENZA    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
DAL 1° GENNAIO AL 30 GIUGNO 2017 SONO FALLITE IN ITALIA 6.188 IMPRESE: 35 AL GIORNO. UNA CATASTROFE SENZA FINE.

DAL 1° GENNAIO AL 30 GIUGNO 2017 SONO FALLITE IN ITALIA 6.188 IMPRESE: 35 AL GIORNO. UNA

martedì 25 luglio 2017
Nel secondo trimestre del 2017 sono state 3.190 le aziende che hanno portato i libri in tribunale (facendo così salire a 6.188 il numero nei primi sei mesi dell'anno). Una cifra che, dopo il
Continua
 
''CRISI IN LIBIA: MACRON SPIAZZA IL GOVERNO PD ITALIANO CHE VIVE ORA UNA PRONDA FRUSTRAZIONE'' (NEW YORK TIMES)

''CRISI IN LIBIA: MACRON SPIAZZA IL GOVERNO PD ITALIANO CHE VIVE ORA UNA PRONDA FRUSTRAZIONE'' (NEW

martedì 25 luglio 2017
NEW YORK - La decisione del governo francese di organizzare oggi a Parigi un incontro tra il premier libico sostenuto dall'Onu, Fayez al Serraj, e il generale Khalifa Haftar, "uomo forte" della Libia
Continua
NIENTE ACCOGLIENZA: I CLANDESTINI VENGONO ARRESTATI ED ESPULSI, NEGLI STATI ISLAMICI. ECCO COSA ACCADE IN MALESIA

NIENTE ACCOGLIENZA: I CLANDESTINI VENGONO ARRESTATI ED ESPULSI, NEGLI STATI ISLAMICI. ECCO COSA

lunedì 24 luglio 2017
I mass media non fanno che ripetere fino alla nausea che l'Italia deve accogliere tutti gli immigrati che arrivano e convenientemente ignorano il fatto che altri paesi usano la mano dura per cacciare
Continua
 
A OTTOBRE IL PD DI RENZI DOVRA' VARARE UNA ''MANOVRA'' DA 48 MILIARDI IMPOSTA DALLA UE (IMU RADDOPPIATA, IVA 25%)

A OTTOBRE IL PD DI RENZI DOVRA' VARARE UNA ''MANOVRA'' DA 48 MILIARDI IMPOSTA DALLA UE (IMU

venerdì 21 luglio 2017
In queste settimane, l’ex sindaco di firenze e mai rimpianto premier, si muove sottotraccia per far star sereno Gentiloni, alla stessa maniera in cui fece star sereno Letta, ovvero trovare
Continua
SINDACATI DI POLIZIA: LIBERO L'AFRICANO ACCOLTELLATORE DI MILANO, STATO NON MERITA I QUOTIDIANI SACRIFI DEI POLIZIOTTI

SINDACATI DI POLIZIA: LIBERO L'AFRICANO ACCOLTELLATORE DI MILANO, STATO NON MERITA I QUOTIDIANI

giovedì 20 luglio 2017
"Un sistema in cui la vita di un Servitore dello Stato vale poco o nulla, in cui chi si aggira armato in mezzo alla strada menando fendenti e aggredendo un poliziotto torna tranquillamente in
Continua
 
LA COMMISSIONE UE AGGREDISCE LA POLONIA E MINACCIA (A VANVERA) SANZIONI! LA ''COLPA''? RIFORMA AMERICANA DELLA GIUSTIZIA

LA COMMISSIONE UE AGGREDISCE LA POLONIA E MINACCIA (A VANVERA) SANZIONI! LA ''COLPA''? RIFORMA

mercoledì 19 luglio 2017
"Di fronte al grave attacco contro l'indipendenza della giustizia in Polonia" la Commissione europea oggi ha minacciato di fare un passo senza precedenti verso sanzioni contro il governo nazionalista
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
SONDAGGI PER L'UNIONE, MA IL PREMIER SALMOND: ''LA SCOZIA VOTERA' SI''' FARAGE: ''INDIPENDENZA? GOVERNERA' BRUXELLES!''

SONDAGGI PER L'UNIONE, MA IL PREMIER SALMOND: ''LA SCOZIA VOTERA' SI''' FARAGE: ''INDIPENDENZA?
Continua

 
NUOVE SANZIONI CONTRO LA RUSSIA DA OGGI, IN ARRIVO EMBARGO PER LA MODA E AUTO (E CAMION) EUROPEI. (DISASTRO IN ITALIA)

NUOVE SANZIONI CONTRO LA RUSSIA DA OGGI, IN ARRIVO EMBARGO PER LA MODA E AUTO (E CAMION) EUROPEI.
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!