43.432.300
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

LA ''KOMMISSION'' EUROPEA HA DECISO LO STOP AGLI AIUTI PER I DANNI ALL'EXPORT DI ORTOFRUTTA IN RUSSIA (ITALIA AMMAZZATA)

giovedì 11 settembre 2014

Lo stop agli aiuti per l'ortofrutta colpita dall'embargo deciso dalla Russia colpisce duramente l'Italia che e' leader europeo nella produzione di ortofrutta che sta attraversando una crisi senza precedenti.

E' quanto afferma il presidente della Coldiretti Roberto Moncalvo nel commentare l'improvvisa decisione della Commissione europea di sospendere le misure di emergenza introdotte dopo l'embargo russo a sostegno della frutta e verdura deperibile per cercare di progettare entro pochi giorni un sistema piu' mirato a causa di un aumento sproporzionato di richieste di aiuto per alcuni prodotti.

I produttori polacchi - spiega la Coldiretti - avrebbero infatti presentato richieste per l'87% dei fondi destinati a sostenere tutti i produttori comunitari di ortofrutta deperibile, poiche' le indennita' di ritiro previste risultano molto interessanti in situazioni di costi di produzione piu' bassi.

Si tratta della dimostrazione - sottolinea la Coldiretti - che e' profondamente sbagliato non tenere conto delle diverse situazioni produttive tra i diversi paesi nella definizione di misure di sostegno che risultano a questo punto particolarmente importanti e urgenti per l'Italia.

L'ortofrutta - continua la Coldiretti - e' il settore produttivo del Made in Italy piu' colpito dall'embargo con le esportazioni che avevano raggiunto i 72 milioni di euro nel 2013, senza dimenticare i danni indiretti provocati dal rischio di invasione sul territorio nazionale di prodotti di altri Paesi che non possono trovare piu' uno sbocco in Russia.

Complessivamente il danno diretto per l'Italia e' stimato in circa 200 milioni di euro all'anno e riguarda, oltre all'ortofrutta, il blocco delle esportazioni delle carni per 61 milioni di euro e di latte, formaggi e derivati per 45 milioni di euro.

Redazione Milano.


LA ''KOMMISSION'' EUROPEA HA DECISO LO STOP AGLI AIUTI PER I DANNI ALL'EXPORT DI ORTOFRUTTA IN RUSSIA (ITALIA AMMAZZATA)




 
Gli ultimi articoli sull'argomento
DOPPIO SALTO CARPIATO AVVITATO DI BEPPE GRILLO: ''DONALD TRUMP DICE COSE ABBASTANZA SENSATE''

DOPPIO SALTO CARPIATO AVVITATO DI BEPPE GRILLO: ''DONALD TRUMP DICE COSE ABBASTANZA SENSATE''

lunedì 23 gennaio 2017
Donald Trump? "Sono abbastanza ottimista, sembra un moderato". Vladimir Putin? "In politica estera e' quello che dice le cose piu' sensate". Dal settimanale francese Le Journal du Dimanche Beppe
Continua
 
SULLA LEGGE ELETTORALE SALVINI E GRILLO SU POSIZIONI MOLTO SIMILI, MA LE ELEZIONI SI STANNO ALLONTANANDO (CASTA IMPERA)

SULLA LEGGE ELETTORALE SALVINI E GRILLO SU POSIZIONI MOLTO SIMILI, MA LE ELEZIONI SI STANNO

lunedì 23 gennaio 2017
Mentre i giudici della Consulta preparano le loro toghe in vista della seduta di domani, nasce un  asse tra Lega e Movimento cinque stelle sulla legge elettorale. Tanto Beppe Grillo quanto
Continua
DOPO RUSSIA E UNGHERIA, ANCHE LA MACEDONIA VUOLE VIETARE A SOROS E ALLE SUE ORGANIZZAZIONI GOLPISTE DI AGIRE NEL PAESE

DOPO RUSSIA E UNGHERIA, ANCHE LA MACEDONIA VUOLE VIETARE A SOROS E ALLE SUE ORGANIZZAZIONI GOLPISTE

lunedì 23 gennaio 2017
LONDRA - Dopo Russia e Ungheria anche la Macedonia si appresta a vietare tutti gli enti non governativi finanziati da George Soros e a tale proposito e' stata lanciata l'operazione SOS, Stop
Continua
 
DONALD TRUMP: ''IL 20 GENNAIO 2017 SARA' RICORDATO COME IL GIORNO IN CUI IL POPOLO DIVENNE DAVVERO PRESIDENTE DEL PAESE''

DONALD TRUMP: ''IL 20 GENNAIO 2017 SARA' RICORDATO COME IL GIORNO IN CUI IL POPOLO DIVENNE DAVVERO

venerdì 20 gennaio 2017
WASHINGTON - "Il 20 gennaio del 2017 sarà ricordato come il giorno in cui il popolo divenne di nuovo davvero il presidente del Paese. Le persone dimenticate in questi anni non lo saranno
Continua
IL MINISTRO DELL'ECONOMIA PADOAN AMMETTE: ''CI POSSONO ESSERE NUOVI REFERENDUM IN EUROPA PER LASCIARE LA UE''

IL MINISTRO DELL'ECONOMIA PADOAN AMMETTE: ''CI POSSONO ESSERE NUOVI REFERENDUM IN EUROPA PER

venerdì 20 gennaio 2017
Il "rischio politico" rappresentato dall'ascesa dei movimenti populisti ed euroscettici nell'Unione Europea e' al centro delle interviste concesse al "Wall Street Journal" e a "Bloomberg" dal
Continua
 
GOVERNO MAY: ''ABBIAMO AFFRONTATO I NAZISTI NELLA GUERRA MONDIALE, NON SAREMO SCHIACCIATI DAI NEGOZIATI PER LA BREXIT''

GOVERNO MAY: ''ABBIAMO AFFRONTATO I NAZISTI NELLA GUERRA MONDIALE, NON SAREMO SCHIACCIATI DAI

giovedì 19 gennaio 2017
Brexit in evidenza sulla stampa britannica, ma stavolta per le reazioni europee al discorso della premier del Regno Unito, Theresa May, e agli interventi di alcuni dei suoi ministri delle ultime
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
L'ECONOMIST RACCONTA L'ASCESA E I MOTIVI DEL SUCCESSO DI ''ALTERNATIVA PER LA GERMANIA'', SPINA NEL FIANCO DELLA MERKEL

L'ECONOMIST RACCONTA L'ASCESA E I MOTIVI DEL SUCCESSO DI ''ALTERNATIVA PER LA GERMANIA'', SPINA NEL
Continua

 
FRANCIA / MINISTRO DELL'ECONOMIA LO AMMETTE, IL DEFICIT SALE. I GIORNALI SCRIVONO: NAZIONE ''SOTTO TUTELA'' (DELLA TROIKA)

FRANCIA / MINISTRO DELL'ECONOMIA LO AMMETTE, IL DEFICIT SALE. I GIORNALI SCRIVONO: NAZIONE ''SOTTO
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!