42.330.930
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

MENTRE L'EUROZONA E' IN RECESSIONE, LA POLONIA SEGNA UNA CRESCITA DEL 3,2% E QUESTO DA' FASTIDIO AL CORRIERE.DELLA SERA.

domenica 7 settembre 2014

LONDRA - Per un giornalista essere servile verso il potente di turno porta molti vantaggi, ma puo' anche creare dei problemi qualora il padrone che serve appoggi delle idee sbagliate che non sono condivise da nessuno e questo e' particolarmente vero per tutti quei giornali che si ostinano a dire che l'euro e' stato un colossale successo.

E a tale proposito e' interessante notare come alcuni giorni Dario Di Vico, in un articolo scritto sul Corriere Della Sera, esprimeva il suo disappunto per il fatto che la Polonia grazie al fatto di essere fuori dall'euro quest'anno avra' una crescita del 3.2%.

La Polonia e' uno dei piu' fanatici sostenitori dell'Unione Europea ma i suoi politici si sono guardati bene dall'adottare l'euro, perche' hanno capito che una tale decisione avrebbe distrutto l'economia polacca e difatti nonostante siano passati dieci anni da quando la Polonia e' entrata nella UE, nessuno ha fissato una data per l'ingresso nella moneta unica e probabilmente nessuno lo fara' anche perche' per adottare l'euro bisognerebbe cambiare la costituzione e questo non accadra' mai visto che ci vorrebbe il consenso di due terzi del parlamento.

Com'era prevedibile questa situazione ha dato alla Polonia una flessibilita' che i politici italiani possono solo immaginare e difatti l'economia polacca e' stata quella meno affetta dalla recessione che ha colpito l'eurozona negli ultimi anni e questo a Dario Di Vico non va giu', tant'e' che nel suo articolo invita l'Unione Europea a fare qualcosa contro il dumping salariale della Polonia.

Il problema per Di Vico e i suoi colleghi del Corriere della Sera e' che la Polonia ha dimostrato ancora una volta il fallimento della moneta unica e esposto le menzogne che il loro giornale scrive da anni per convincere i suoi lettori del contrario. In più, le notizie date da Di Vico circa il fatto che un operaio polacco guadagni l'equivalente di 11 euro l'ora contro i 24 dell'eurozona e dell'Italia, è del tutto fuoriviante. Di Vico non spiega che il costo della vita in Polonia è molto meno della metà di quello dell'Italia o della Germania. 

E in più, Di Vico se ne guarda bene dallo scrivere che il governo polacco, grazie al fatto che la Polonia stampa la propria moneta, può decidere in qualsiasi momento politiche d'aiuto per i ceti meno abbienti, come ad esempio ha fatto e continua a fare Orbàn in Ungheria, altra nazione della UE senza l'euro.

Coem si vede, e' impossibile fuggire dalla verita' e l'unica soluzione e' che il Corriere ammetta di aver sbagliato e inizi una campagna per far uscire l'Italia dall'euro, e se questo non dovesse accadere, allora tutti i suoi lettori dovrebbero boicottarlo fino a farlo fallire.

Di sicuro nessuno ne sentira' la mancanza.

GIUSEPPE DE SANTIS

L'articolo di Di Vico è leggibile a questo indirizzo: http://www.corriere.it/economia/14_settembre_01/salari-bassi-niente-euro-varsavia-concorrenza-scorretta-96ad3cfc-31c0-11e4-a94c-7f68b8e9ffdd.shtml


MENTRE L'EUROZONA E' IN RECESSIONE, LA POLONIA SEGNA UNA CRESCITA DEL 3,2% E QUESTO DA' FASTIDIO AL CORRIERE.DELLA SERA.


Cerca tra gli articoli che parlano di:

CORRIERE DELLA SERA   DI VICO   POLONIA   FLESSIBILITA'   VALUTA SOVRANA   VARSAVIA   UE   EURO   VIA DALL'EURO    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
CONTINUA IL BOOM ECONOMICO BRITANNICO, INDICI DELLO SVILUPPO DELLE IMPRESE SALGONO COME MAI PRIMA D'ORA. E' BREXIT BOOM

CONTINUA IL BOOM ECONOMICO BRITANNICO, INDICI DELLO SVILUPPO DELLE IMPRESE SALGONO COME MAI PRIMA

mercoledì 7 dicembre 2016
LONDRA - La verità detta con tre parole è: mai così bene. A sentire i sostenitori della UE la vittoria del Brexit avrebbe causato alla Gran Bretagna poverta' e recessione ma
Continua
 
NAZIONALIZZARE, SALVARE E RIVENDERE MPS, CARIGE, BANCHE VENETE, BANCA ETRURIA & SORELLE E' UN GRANDE AFFARE PER L'ITALIA

NAZIONALIZZARE, SALVARE E RIVENDERE MPS, CARIGE, BANCHE VENETE, BANCA ETRURIA & SORELLE E' UN

martedì 6 dicembre 2016
Ricordate le previsioni degli analisti “qualificati” prima del referendum qualora avesse vinto  il NO? Crollo della borsa, spread alle stelle, siccità, carestia, morte dei
Continua
L'INTERVISTA / ROBERTO MARONI: PERSONALMENTE, VORREI TORNASSE IL MATTARELLUM, UN'OTTIMA LEGGE ELETTORALE MAGGIORITARIA

L'INTERVISTA / ROBERTO MARONI: PERSONALMENTE, VORREI TORNASSE IL MATTARELLUM, UN'OTTIMA LEGGE

lunedì 5 dicembre 2016
Abbiamo cercato al telefono Roberto Maroni, Governatore della Lombardia e figura di primissimo piano della Lega, per chiedergli qual è la sua idea, la sua proposta, per la nuova legge
Continua
 
DIMISSIONI? SOLO DI FACCIATA: LA CERCHIA RENZIANA DEL PD CONFERMA CHE IL CAPO VUOLE RESTARE AL POTERE, DIMISSIONI BUFALA

DIMISSIONI? SOLO DI FACCIATA: LA CERCHIA RENZIANA DEL PD CONFERMA CHE IL CAPO VUOLE RESTARE AL

lunedì 5 dicembre 2016
ROMA -  Da stentare a crederci, eppure è quanto rilanciano le agenzie:"Resta in campo e dara' battaglia. Di fatto questo referendum si e' trasformato in una vera e propria elezione
Continua
IL PARLAMENTO SLOVACCO APPROVA A LARGHISSIMA MAGGIORANZA UNA LEGGE CHE DI FATTO VIETA L'ISLAM E LE SUE ORGANIZZAZIONI

IL PARLAMENTO SLOVACCO APPROVA A LARGHISSIMA MAGGIORANZA UNA LEGGE CHE DI FATTO VIETA L'ISLAM E LE

lunedì 5 dicembre 2016
LONDRA - Alcuni mesi fa la Slovacchia ha attratto molte critiche per aver rifiutato di accettare rifugiati di religioni musulmane ma se qualcuno pensa che il governo abbia fatto dietrofront si
Continua
 
LA VITTORIA DEL NO CONSEGNA ALLE FORZE CHE L'HANNO OTTENUTA L'ONORE DI CAMBIARE L'ITALIA, NON LA COSTITUZIONE! CORAGGIO!

LA VITTORIA DEL NO CONSEGNA ALLE FORZE CHE L'HANNO OTTENUTA L'ONORE DI CAMBIARE L'ITALIA, NON LA

lunedì 5 dicembre 2016
E' l'alba di una nuova stagione per l'Italia. E non è l'inverno, che arriva. Noi di questo giornale abbiamo combattuto contro l'arroganza, l'ignoranza, e la stupidità di un ormai ex
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
TUTTE LE FORZE DELL'ORDINE ITALIANE HANNO DECISO: SCIOPERO GENERALE CONTRO IL GOVERNO PER GLI STIPENDI DA FAME BLOCCATI

TUTTE LE FORZE DELL'ORDINE ITALIANE HANNO DECISO: SCIOPERO GENERALE CONTRO IL GOVERNO PER GLI
Continua

 
LA ''RICCA'' ITALIA HA REGALATO 64,7 MILIARDI DI EURO ALLA UE DAL 2000 AD OGGI! SENZA CONTARE I 50 MILIARDI DEL MES-EFSF!

LA ''RICCA'' ITALIA HA REGALATO 64,7 MILIARDI DI EURO ALLA UE DAL 2000 AD OGGI! SENZA CONTARE I 50
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!

SALVINI: ''IL FANTASMA DI GENTILONI COME PREMIER?''

10 dicembre - MILANO - ''Il fantasma Gentiloni come Premier? Uno che ha ingoiato ogni
Continua

SARDEGNA, LA GIUNTA REGIONALE VA IN PEZZI, TRAVOLTA DAL COLOSSALE

7 dicembre - CAGLIARI - Il Pd si sgretola in Sardegna. ''L'assessora regionale
Continua

IL TESORO SBUGIARDA (BUFALA) DELLA STAMPA DI TORINO: NIENTE FONDO

7 dicembre - ''Smentiamo che sia in preparazione una richiesta di prestiti al Fondo
Continua

LA LEGA CHIEDE UFFICIALMENTE CHE LA CORTE COSTITUZIONALE ANTICIPI

6 dicembre - ROMA - PARLAMENTO - La Lega - riunita con il segretario Matteo Salvini -
Continua

RENZI HA NOMINATO LA COMANDANTE DEI VIGILI DI FIRENZE ''CONSIGLIERE

6 dicembre - Nonostante il crollo del governo, ha una sorta di assicurazione a vita
Continua

CORTE COSTITUZIONALE: UDIENZA SU ITALICUM IL 24 GENNAIO (ADDIO

6 dicembre - La Corte costituzionale ha fissato per l'udienza del 24 gennaio 2017 la
Continua

SALVINI: ANDIAMO A COSTRUIRE UNA GRANDE ALLEANZA PER SCONFIGGERE

6 dicembre - ''Con Forza Italia ci sono stati contatti positivi. Noi andiamo a
Continua

''EFFETTO SCHIANTO RENZI'' COME ''EFFETTO BREXIT'': LA BORSA VOLA,

6 dicembre - MILANO - BORSA - Ora si può parlare apertamente di ''effetto Renzi''
Continua

LO SPREAD NON CRESCE, AL CONTRARIO CROLLA: OGGI A 158 PUNTI (1,92%)

6 dicembre - Altro sbugiardamento delle ''fosche previsioni'' dei soliti ''analisti''
Continua

LA MERKEL: ANCHE IN PROFUGHI VERRANNO RISPEDITI A CASA LORO (IN

6 dicembre - BERLINO - ''Non tutti'' i profughi entrati in Germania potranno
Continua
Precedenti »