64.763.143
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

LA TUNISIA PRONTA A SOSTITUIRE L'ITALIA NELL'EXPORT DI OLIO D'OLIVA IN RUSSIA (ALTRA CATASTROFE PRODUTTIVA IN ARRIVO)

martedì 2 settembre 2014

LONDRA - La lista dei paesi che sta traendo vantaggio dalle politiche antirusse perseguite dal governo Renzi e dall'Unione Europea continua a crescere sempre di piu' e adesso si e' aggiunta anche la Tunisia.

Infatti, proprio in questi giorni il ministro degli esteri tunisino Mongi Hamdi ha dichiarato che il suo paese e' pronto ad aumentare l'esportazione di prodotti agroalimentari in Russia al fine sostituire quelli europei e tra questi c'e' l'olio d'oliva, uno dei prodotti piu' prestigiosi del made in Italy.

E forse per tale motivo, Hamdi ha dichiarato che l'olio d'oliva tunisino e' di gran lunga migliore di quello prodotto in Italia e negli altri paesi UE, un'affermazione che dimostra l'intenzione della Tunisia di rubare quote di mercato ai produttori italiani. Gioco facile, visto il blocco dell'export alimentare dell'Italia in Russia.

Al momento l'interscambio tra Russia e Tunisia e' basso, ma potrebbe aumentare anche perche' l'accordo che il governo russo vuole sottoscrivere con quello tunisino va al di la' di qualsiasi affare commerciale.

Questo, perchè l'ambizione della Russia e' di attirare la Tunisia sotto la sua sfera politica e estendere tale influenza a tutti i paesi che sono stati interessati dalle rivoluzioni arabe, una mossa che creerebbe non pochi grattacapi agli Stati Uniti e avviamente alla disastrata Europa chiusa nella gabbia UE e avvelenata dall'euro.

Cosi', mentre la Russia continua ad intrecciare nuove alleanze, il governo Renzi sta rottamando l'economia italiana come le sue politiche antirusse e se questo non fosse abbastanza, adesso la Mogherini nelle vesti "PESC" Insiste sul fatto che la Russia non e' piu' un partner strategico per l'Europa e quindi bisogna proseguire con le sanzioni, incurante del fatto che questa politica lungi dall'affossare Putin lo ha reso piu' potente.

Resta comunque il fatto che la Tunisia grazie alle sanzioni - idiote - della UE alla Russia sostituirà l'Italia nel lucrosissimo mercato russo dell'olio d'oliva, provocando per conseguenza un danno irreparabile al settore agroalimentare italiano, uno dei pochi che ancora reggeva.

GIUSEPPE DE SANTIS - Londra.


LA TUNISIA PRONTA A SOSTITUIRE L'ITALIA NELL'EXPORT DI OLIO D'OLIVA IN RUSSIA (ALTRA CATASTROFE PRODUTTIVA IN ARRIVO)




 
Gli ultimi articoli sull'argomento
SPECIALE LIBIA / I RISULTATI DELLA CONFERENZA INTERNAZIONALE DI PALERMO COL PLAUSO DEL DIPARTIMENTO DI STATO AMERICANO

SPECIALE LIBIA / I RISULTATI DELLA CONFERENZA INTERNAZIONALE DI PALERMO COL PLAUSO DEL DIPARTIMENTO

mercoledì 14 novembre 2018
La conferenza internazionale di Palermo sulla Libia è stata un grande successo, (a dispetto dell'ostracismo della stampa italiana che lo ha apertamente trascurato -ndr). Gli Stati Uniti hanno
Continua
 
QUOTIDIANO TEDESCO DIE WELT: ''LA GERMANIA STA SEMPRE PIU' SOFFRENDO: EXPORT IN CADUTA CONSUMI IN PICCHIATA E PIL -0,2%''

QUOTIDIANO TEDESCO DIE WELT: ''LA GERMANIA STA SEMPRE PIU' SOFFRENDO: EXPORT IN CADUTA CONSUMI IN

mercoledì 14 novembre 2018
BERLINO - Sta andando molto peggio di quanto invece aveva previsto il goverrno Merkel per quest'anno. Nel terzo trimestre del 2018, il prodotto interno lordo della Germania ha registrato una
Continua
SONDAGGIO COLDIRETTI-IXE': ''58% DEGLI ITALIANI CONTRO LA UE E PER IL 63% LA UE DANNEGGIA IL MADE IN ITALY'' (ADDIO UE)

SONDAGGIO COLDIRETTI-IXE': ''58% DEGLI ITALIANI CONTRO LA UE E PER IL 63% LA UE DANNEGGIA IL MADE

mercoledì 14 novembre 2018
Cresce in Italia la diffidenza e il rancore nei confronti dell'Unione europea, con quasi sei italiani su dieci (58%) che si sentono maltrattati dalle politiche comunitarie rispetto agli altri Paesi.
Continua
 
POLIZIA LOCALE DI MILANO SCOPRE DORMITORIO-LAGER (CON 25 AFRICANI DENTRO) IN UN PALAZZO. L'APPARTAMENTO E' DI UN CINESE

POLIZIA LOCALE DI MILANO SCOPRE DORMITORIO-LAGER (CON 25 AFRICANI DENTRO) IN UN PALAZZO.

martedì 13 novembre 2018
MILANO - Venticinque letti ammassati in un quadrilocale dalle pessime condizioni igieniche che ospitava migranti, molti clandestini in Italia. .È quanto trovato gli agenti del Nucleo reati
Continua
CROLLATI GLI SBARCHI DI AFRICANI IN ITALIA: DA 119.369 NEL 2017 A 22.167 DA GENNAIO A NOVEMBRE 2018: MERITO DI SALVINI

CROLLATI GLI SBARCHI DI AFRICANI IN ITALIA: DA 119.369 NEL 2017 A 22.167 DA GENNAIO A NOVEMBRE

lunedì 12 novembre 2018
"Gli sbarchi nel 2016 sono stati 181.436, nel 2017 sono stati 119.369 mentre nel 2018 sono scesi a 22.167". Sono i dati forniti da Massimo Bontempi, direttore della Direzione centrale immigrazione e
Continua
 
REPUBBLICA CECA RIFIUTERA' IL  ''PATTO SULL'IMMIGRAZIONE'' DELL'ONU (ANCHE USA AUSTRIA UNGHERIA E POLONIA HANNO DETTO NO)

REPUBBLICA CECA RIFIUTERA' IL ''PATTO SULL'IMMIGRAZIONE'' DELL'ONU (ANCHE USA AUSTRIA UNGHERIA E

lunedì 12 novembre 2018
Aumenta sempre di piu' il numero di coloro che si oppongono al patto ONU sull'immigrazione che verra' adottato dai Paesi partecipanti all conferenza intergovernativa che si terra' in Marocco il 10 e
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
FONTE NATO: ''KIEV HA GIA' PERSO IL CONFLITTO PER RICONQUISTARE L'EST UCRAINA ORA DEVE PROVARE A SALVARE I SUOI SOLDATI''

FONTE NATO: ''KIEV HA GIA' PERSO IL CONFLITTO PER RICONQUISTARE L'EST UCRAINA ORA DEVE PROVARE A
Continua

 
LA GRECIA A POCHI MESI DALL'ESPLOSIONE: NEL 2015 FINITI I SOLDI PER PAGARE LE PENSIONI (STAVOLTA NON LA SALVA NESSUNO)

LA GRECIA A POCHI MESI DALL'ESPLOSIONE: NEL 2015 FINITI I SOLDI PER PAGARE LE PENSIONI (STAVOLTA
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!